Categoria

Propaganda

Dividere e conquistare: la propaganda del governo sulla paura e le notizie false

Di John e Nisha Whitehead “La funzione dell'agitazione di massa è quella di sfruttare tutte le lamentele, le speranze, le aspirazioni, i pregiudizi, le paure e gli ideali di tutti i gruppi speciali che compongono la nostra società, sociali, religiosi, economici, razziali, politici. Sollecitarli. Mettere gli uni contro gli altri. Dividere e conquistare. Questo è il modo per ammorbidire una democrazia.” J. Edgar Hoover, I maestri dell'inganno “Niente è reale”, osservava…

La mercificazione dell’antifascismo

Di Brecht Jonkers, basirapress.org In un articolo del 2015, l'Atlantic Council, un influente think tank dedicato alla promozione delle politiche dell'atlantismo e a, secondo le loro stesse parole, “galvanizzare la leadership e l'impegno degli Stati Uniti nel mondo”, ha pubblicato sul suo sito web un articolo dal titolo piuttosto banale “La Russia di Putin è fascista?”. Pubblicato subito dopo il colpo di Stato in Ucraina, sostenuto dagli Stati Uniti, e la successiva risposta rivoluzionaria a…

Maslow e la sua piramide inscalabile

Todd Hayen off-guardian.org Tutti conoscono Maslow e la sua piramide dei bisogni, giusto? Non sentitevi in colpa se non la conoscete; è solo una di quelle teorie psicologiche che gli psicologi amano inventare per cercare di spiegare le stranezze della mente umana. Non voglio sminuire Maslow, che era piuttosto in gamba. E molti di questi ragazzi (e ragazze) erano piuttosto brillanti nelle loro idee. So chi era Maslow solo perché ho dovuto studiarlo al corso di terapia. Ecco le…

Il Grande Gioco militare del Kazakhstan

La Federazione Russa ed i suoi alleati militari ad inizio 2022 dimostrarono al mondo come un'organizzata operazione di polizia in uno dei loro Stati, il Kazakhstan, sia stata in grado non solo di evitare uno sconvolgimento sociale in una instabile e poco democratica realtà post-sovietica, ma di non cadere nella facile etichettatura di invasore e poliziotto del mondo.

La campagna per la distruzione dell’Occidente ha avuto successo

paulcraigroberts.org Di Paul Craig Roberts Traduzione di Costantino Ceoldo per ComeDonChisciotte.org Ecco il mio amico Balint Vazsonyi, pianista da concerto, mentre suona il Quarto Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven, la mia interpretazione preferita. Balint era fuggito dall'Ungheria sovietica dopo la sconfitta della Rivoluzione ungherese del 1956 e si era affermato in Occidente come pianista concertista di alto livello. A Washington, nei fine settimana, per…

Il diabolico esperimento del Dr. Richter

Todd Hayen off-guardian.org Avevate mai sentito parlare del dottor Curt Richter? No. Nemmeno io. Nel periodo in cui negli Stati Uniti si faceva quasi tutto in nome della scienza (oggi non più, ora si fa tutto in nome del denaro), il dottor Curt Richter, rinomato fisiologo e scienziato comportamentale, aveva condotto i suoi fondamentali esperimenti sui ratti. Aveva presentato il suo esperimento più famoso a metà degli anni '50 alla Johns Hopkins University. Questi test miravano a…

False flag e teorie del complotto, capitolo 5 – La morte di Osama bin Laden

Larry Romanoff bluemoonofshanghai.com Vediamo. Sei elicotteri militari statunitensi con a bordo 77 Marines volano per 600 chilometri all'interno di un Paese fino a una piccola città che ospita 7 basi militari e dista meno di 35 minuti dalla capitale della nazione. Gli elicotteri atterrano in un complesso residenziale situato a poche centinaia di metri dalla base militare principale, ma l'esercito locale non sa che è successo qualcosa perché gli Stati Uniti dispongono di nuovi "elicotteri…

False flag e teorie del complotto – Capitolo 2, le teorie del complotto

Larry Romanoff bluemoonofshanghai "Teoria del complotto" è il nome dato alle percezioni o alle convinzioni del pubblico che, su un particolare evento, differiscono dalla storia ufficiale (di solito governativa), evento di cui una parte significativa del pubblico ritiene che il governo stia nascondendo una parte o tutta la verità. Le teorie del complotto sorgono generalmente quando sono giustificate, ovvero quando la storia ufficiale non è supportata dai fatti ed è spesso piena di…

I fallimenti dei media occidentali parlano più dell’Occidente che di Gaza

Di Patrick Gathara, aljazeera.com Sono passate più di due settimane da quando è iniziata un'altra guerra a Gaza. Più di 6.500 palestinesi sono stati uccisi dagli incessanti bombardamenti israeliani e 1.400 israeliani sono morti nell'attacco del gruppo di resistenza armata palestinese Hamas al sud di Israele. Osservando la copertura mediatica di questi eventi, sono stato colpito dalla netta differenza tra il modo in cui l'uccisione di civili è stata trattata da entrambe le parti.L'opinione:…

La scienzah del climah

Il riscaldamento globale è il principale pretesto per il gigantesco programma di ingegneria sociale messo in campo per trasformare le nostre vite. Un allarme, ripetuto come un mantra, in ogni angolo del globo. Massimo Mazzucco ci svela con quali trucchi, in un video da fuoriclasse: semplice e micidiale come una pallottola sparata direttamente al cuore della propaganda. Un video che tutti dovrebbero vedere. https://youtu.be/Ul5h5AGjbFM Di Massimo Mazzucco, luogocomune.net --…

Perché l’intero mondo occidentale ha abbandonato la giustizia?

Di Paul Craig Roberts Julian Assange è stato perseguitato con false accuse per più di dieci anni e tenuto in prigione o agli arresti domiciliari nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra per un decennio. I problemi di Assange sono iniziati quando due donne svedesi lo hanno portato a casa nel loro letto e in seguito si sono lamentate perché non aveva usato il preservativo. Una o entrambe volevano che facesse il test dell'Aids. Stupidamente, lui si è rifiutato e una o entrambe le donne si sono…

Le parole del nemico [2]

Di Roberto Pecchioli, ideeazione.com Le parole hanno potere e conferiscono potere. Chi controlla il linguaggio, controlla il pensiero e impone una visione del mondo. La lingua è la memoria collettiva naturale di un popolo, scrisse William B. Yeats; non è soltanto veicolo della comunicazione, ma instrumentum regni, sofisticato congegno al servizio del dominio. Perciò sono tanto pericolosi i vocabolari delle parole buone e cattive, giuste e sbagliate, prodotti dalle istituzioni accademiche e…

Le parole del nemico [1]

Di Roberto Pecchioli, ideeazione.com Se combatti sul terreno e con le armi scelte dal nemico, hai già perduto. È la lezione di Sun Tzu nell’Arte della guerra. Lo sapeva anche George Orwell nel fondamentale 1984, in cui sottolineava il potere delle parole, simboleggiato e descritto nel concetto di neolingua. Da decenni è in corso una potente guerra cognitiva contro l’uomo attraverso il linguaggio, prima con il politicamente corretto, poi con la sostituzione di parole e concetti, e la…

Il cinema disarciona il capofamiglia maschio: l’esempio di “Duel” di Steven Spielberg

Di Tomaso Pascucci per ComeDonChisciotte.org A volte, rivedere una pellicola d'antologia può riservare alcuni imprevisti, come nel caso del film Duel, uscito nel 1971, per la regia di Steven Spielberg. Non ho nessuna difficoltà ad ammettere che la prima volta che lo guardai, da adoloscente, la parte cosciente del mio cervello elaborò esclusivamente il contenuto palese del film, ovvero la caccia all'uomo braccato, la mostruosità del camion auto-cisterna inseguitore, l'apparente follia umana, i…

A scuola di propaganda

Di Sonia Milone per ComeDonChisciotte.org Anno III della nuova era fondata sull’emergenza perenne, mese di giugno. Al suono della campanella il popolo degli studenti italiani si appresta ad entrare a scuola per gli ultimi giorni, prima delle vacanze. Le lezioni iniziano con lo studio della geografia. Aprendo un libro qualsiasi di V elementare osserviamo che la parte iniziale (ben un terzo del programma) è dedicata alla descrizione del mondo e dell’Europa a cui seguono, in coda, le Regioni…

Così ci stanno disattivando

Di Jacopo Brogi Costruire una narrazione è fondamentale per far accettare una realtà. Poco importa se questa realtà percepita è distante anni luce dalla realtà vera. Anzi, più distante è, meglio verrà assimilata. Paradossalmente, una grande bugia è difficilmente smentibile, rispetto a una piccola menzogna, facilmente decodificabile e alla portata di tutti. Lo testimonia la nostra Storia, disseminata ovunque di grandi eventi, eventi tragici, luttuosi e deflagranti per la vita di società…

Mondo sull’orlo del totalitarismo ‘woke’: i governi agiscono per eliminare la libertà di parola

gazetadopovo.com.br I governi ansiosi di approvare leggi sulla censura per privare i cittadini della libertà di parola. Al via la più terribile forma di repressione mai registrata nella storia. Sconfitta del pensiero liberale da parte del totalitarismo di Woke. Prima che Elon Musk comprasse Twitter, pare che Twitter stesse censurando informazioni veritiere volendo farci capire quali agenzie governative e quali aziende tecnologiche lavorino insieme per imbavagliare gli utenti…

James Corbett: “Liberate la vostra mente dalla propaganda e la tirannia si fermerà”

Di Elze van Hamelen, De Andere Krant "Lo stato di emergenza è un nuovo metodo di governo", avverte il prestigioso giornalista investigativo James Corbett. In questo momento, afferma il documentarista canadese, le leggi di emergenza vengono trasformate in leggi permanenti in tutto il mondo. Nei Paesi Bassi, ciò sta avvenendo sotto forma dell'imminente 'Legge sulla Salute Pubblica' (Wpg) e, a livello internazionale, attraverso gli emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale dell'OMS.…

La propaganda perpetua, la pandemia e la censura

Dr. Joseph Mercola – 9 gennaio 2023 Nel video che segue (1), (2), diffuso inizialmente nell'agosto del 2021, il professor Piers Robinson, Ph.D. - condirettore dell'Organizzazione per gli Studi sulla Propaganda, la cui ricerca è specializzata nella comunicazione persuasiva organizzata e nella propaganda contemporanea - parla ad Asia Pacific Today della propaganda nell'era della Covid. Come Robinson fa notare, la Covid-19 è senza dubbio la più grande e sofisticata…

Complottisti di stato

Qualche giorno fa mi è capitato di guardare su you tube un vecchio confronto tra Mazzucco e Polidori a proposito del celeberrimo attentato di New York del settembre 2001. Argomento di stretta attualità, direte voi, probabilmente no, ma dato che attaccare e ridicolizzare le “teorie del complotto” e i loro seguaci “complottisti” è un esercizio ancora oggi adorato dal media per gli argomenti davvero di attualità, come per esempio la “pandemia” e le campagne “vakkinali”, non mi pare un interesse…