Home / Das schloss (pagina 22)

Das schloss

I NEGAZIONISTI DELL'11 SETTEMBRE 2001

DI ELIAS DAVIDSSON Aldeilis Oggigiorno va di moda diffamare i Negazionisti, cioè coloro che cercano di negare l’uso delle camere a gas per lo sterminio degli ebrei o di minimizzare la colpevolezza del regime nazista nei confronti degli ebrei. Checché se ne pensi, occorre comunque ammettere che le teorie negazioniste non hanno praticamente alcuna influenza sulle decisioni politiche contemporanee, sulla vita quotidiana della gente, o sulle guerre che l’Occidente conduce contro popoli del Terzo Mondo. Quindi è più su un …

Leggi tutto »

PERCHE’ IL PROBLEMA DELL’AMERICA NON E’ POLITICO MA CULTURALE

DI STEPHEN GABOW CommonDreams Ecco alcuni differenti modi di porsi la stessa domanda. Come potevano McCain/Palin avere ancora una possibilità di successo in queste elezioni, considerata la situazione del paese? Perché “conservatore” non è diventato un insulto, dati i risultati degli ultimi 8 (o sono 30?) anni di governo conservatore? Come mai i Repubblicani la fanno franca ancora una volta con bugie, porcate, furti e l’indecente ipocrisia? Perché i Democratici al Congresso sono così privi di spina dorsale, così ossequiosi …

Leggi tutto »

PULIZIA ETNICA: LA VERA STORIA DI SDEROT E ASHKELON

DI UMKAHLIL Sderot e Ashkelon, i due avamposti di colonizzazione sionista più prossimi alla Striscia di Gaza, sono due tappe obbligate per tutti i più ubbidienti giornalisti in questi giorni di aggressione israeliana. Mentre recitano il ridicolo copione dell’Israele aggredita in “casa propria” dai “temibili missili di Hamas”, ovviamente non ricordano che su quelle stesse terre sorgevano villaggi palestinesi vecchi di secoli che hanno subito la pulizia etnica da parte del nascente stato sionista durante la Nakba del 1947-1948. Ce …

Leggi tutto »

LA DEFLAZIONE STA GIA' COLPENDO DURO

DAL GEORGE WASHINGTON’S BLOG Coloro che ancora non credono che siamo in deflazione dovrebbero leggere quanto segue: – Bloomberg scrive: “In seguito a un rapporto del governo di oggi, gli economisti hanno detto che il costo della vita negli Usa è caduto a novembre probabilmente più di quanto non fosse mai successo prima, dato che il valore del petrolio è crollato e i negozianti hanno tagliato i prezzi per dare una spinta alle vendite prima delle vacanze. I prezzi al …

Leggi tutto »

L'ESERCITO USA SI PREPARA PER DISORDINI INTERNI

DI JIM MEYERS Newsmax Un nuovo rapporto da parte dello U.S. Army War College discute l’uso di truppe americane per sedare i disordini civili provocati da una sempre peggiore crisi economica. Il rapporto scritto dallo Strategic Studies Institute [Istituto per gli studi strategici] dello War College avverte che l’esercito Usa deve prepararsi per un “dislocamento strategico e violento all’interno degli Stati Uniti” che potrebbe essere provocato da un “imprevisto crollo economico ” o dalla ” perdita di un potere politico …

Leggi tutto »

MENTRE GAZA VIENE DISTRUTTA OBAMA TACE E GIOCA A GOLF

DI JASON DITZ Antiwar.com Mentre il bilancio delle vittime nella striscia di Gaza continua a crescere rapidamente, la reazione iniziale del presidente entrante Barack Obama di “ nessun commento immediato” si è trasformata senza soluzione di continuità in una politica ufficiale di no comment, punto e basta. Mentre Obama e famiglia continuano a godersi una lussuosa vacanza alle Hawaii, la sua attenzione sembra molto più focalizzata sulle sue partite a golf piuttosto che sulla crisi in politica estera che sembra …

Leggi tutto »

PREDIZIONI PER IL 2009

DI SHARON ASTYK Di questo scrivo un po’ in anticipo, quest’anno – mancano un paio di settimane ai “Giorni dell’Indipendenza” [1], e prevedo un bel po’ di clamore quando le consuete previsioni di fine anno cominceranno a bombardarci. Così ho pensato di tagliare la testa al toro e di fare le mie adesso. Ma prima: come mi è andata l’anno passato? (Guardate, solo perché l’anno scorso ne ho imbroccata qualcuna giusta non vuol dire che dobbiate prendere per oro colato …

Leggi tutto »

QUESTO MONDO MISERABILE E' IN SILENZIO

DI IBRAHIM EBEID al-moharer.net In questi giorni, il mondo occidentale giudeo-cristiano fa finta di celebrare la nascita di Gesù di Nazaret mentre i nostri popoli, in Iraq e in Palestina, vengono massacrati dalle stesse persone che affermano di credere nel “re della pace”. Pace sulla terra trasformata in inferno sulla nostra parte di terra. Gli Stati Uniti e i loro alleati tirapiedi stanno commettendo crimini di genocidio contro gli iracheni e i palestinesi. Come altro potremmo chiamarlo se non genocidio, …

Leggi tutto »

LA MIA BREVE RISPOSTA ALLA DISINFORMAZIONE SIONISTA

DI KHALED AMAYREH Uruknet Hamas ha scrupolosamente osservato il cessate il fuoco, invece Israele il 13 Novembre ha per la prima volto rotto la tregua uccidendo sei palestinesi. 49 palestinesi ma nessun israeliano sono morti durante la tregua. Gli agenti dell’Hasbara [propaganda n.d.t.] sionista stanno affermando che l’attuale impeto genocida di Israele a Gaza è una “guerra contro Hamas” e che essa si è resa necessaria solamente per il lancio di razzi palestinesi su Israele. Questa è una grande bugia. …

Leggi tutto »

GAZA: LA STRAGE DI HANUKKAH

DI MIGUEL MARTINEZKelebek Quello che stanno facendo a Gaza, la ciliegia rosso sangue sulla torta dopo due anni di embargo e bombardamenti, lo sapete tutti. Sabato scorso era una delle festività più sacre del calendario ebraico – lo Shabbat di Hanukkah. Per poter compiere la strage di Gaza, Ehud Barak ha dovuto chiedere una dispensa speciale dai rabbini. Non so perché sia stata scelta una data così particolare, per un attacco preparato da ben sei mesi, come rivela Haaretz. Lo …

Leggi tutto »

LA CINA E LA CRISI FINANZIARIA

DI ANDREW HUGHESGlobal Research Con le ondate di distruzione causate dal crollo finanziario globale è arrivato un significativo momento di riflessione obbligatoria. Se tale disastro ha investito il pianeta, quali lezioni si possono trarre per smantellare il meccanismo che lo ha causato in primo luogo? I rimedi proposti dai governi in tutto il mondo non stanno funzionando come conferma ogni reale indicatore economico. L’eterna influenza corruttrice dei soldi nelle politiche e disegni del governo non ha fatto altro che garantire …

Leggi tutto »

URGENTE: BOMBE SU GAZA

DI CARLOS LATUFF Come se mettere un milione e mezzo di persone a rischio di morte per fame non fosse sufficiente, Israele ha sferrato oggi un brutale attacco sul Gaza, uccidendo più di 200 persone e ferendone 750, tra cui donne e bambini. Ancora una volta prego voi lettori, miei fratelli e sorelle nell’arte, di diffondere questi disegni. Riproduceteli in poster, giornali, riviste, zines, blog, ovunque. Facciamo sentire in tutto il mondo la voce della gente di Gaza. Grazie, in …

Leggi tutto »

UN ANALISTA: UN TERZO DELLE BANCHE POTREBBE CROLLARE NEL 2009

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet Ralph Silva ha dichiarato alla CNBC che migliaia di banche affronteranno un fallimento o saranno costrette a una fusione L’analista finanziario Ralph Silva della TowerGroup ha detto alla CNBC questa mattina che si aspetta che non meno di un terzo delle banche fallirà nel 2009 e che qualcosa come un migliaio di banche potrebbe crollare se non partecipa a una fusione. Silva ha detto che solo cinque o sei banche globali hanno sufficienti fondi …

Leggi tutto »

HAROLD PINTER, 1930-2008

“Dove e’ andata a finire la nostra sensibilita’ morale?” Harold Pinter e’ morto ieri (24 dicembre N.d.r.) di cancro a 78 anni. E’ stato uno dei grandi drammaturghi del ventesimo secolo, e nelle sue commedie The Homecoming, The Birthday Party, e Old Times, ha colto l’incessante e ambivalente conflitto, la ricerca affannosa di un legame personale significativo, e l’intricata controscena dell’emozione e della memoria, che si celano nell’intimo del dilemma umano. Pinter e’ anche stato una delle grandi voci morali …

Leggi tutto »

CRIMINI DI GUERRA A GAZA

DA INFOPAL Israele ha scelto il momento opportuno per bombardare: l’ora di uscita dei bambini dalle scuole Gaza – Infopal. Circa 200 morti e 300 feriti: questo è il bilancio attuale (ore 14, ora locale) degli attacchi aerei israeliani in corso contro la Striscia di Gaza. L’aviazione da guerra israeliana sta bombardando diverse sedi delle forze di sicurezza palestinesi a Gaza. E’ un vero massacro! Sul terreno ci sono già 200 morti e centinaia di feriti, ma il bilancio è …

Leggi tutto »

GAZA: LA FAME PRIMA DELLA TEMPESTA

DI SAMEH A. HABEEBElectronic Intifada Gaza – I politici israeliani, in questo periodo che precede le elezioni, stanno promettendo, come vuole la politica israeliana, di sferrare un duro colpo contro Gaza. Eppure, ogni famiglia di Gaza è già sotto assedio. A Gaza si possono trovare soltanto visi frustrati, arrabbiati e pallidi. Se fate visita alla mia casa non troverete energia elettrica, mentre il mio vicino non ha più gas. Un altro vicino è in cerca di acqua potabile, dato che …

Leggi tutto »

LA MIA ESPULSIONE DA ISRAELE

DI RICHARD FALK (Inviato Onu per i diritti umani) – The Guardian Quando sono arrivato in Israele come rappresentante delle Nazioni Unite sapevo che vi potevano essere dei problemi all’aeroporto. E c’erano. Il 14 Dicembre sono arrivato all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv per svolgere il mio incarico di relatore speciale per le Nazioni Unite sui territori palestinesi. Stavo conducendo una missione che aveva lo scopo di visitare la Cisgiordania e Gaza per preparare un rapporto sull’osservanza da parte di …

Leggi tutto »

LA DISPUTA DI ALICE E BABBO NATALE

DI MIGUEL MARTINEZKelebek Babbo Natale, il golem buono e trasversale del consumo natalizio, è una figura demoniaca dei nostri tempi, che contribuisce alla deformazione e al pervertimento di solito irrimediabile delle più giovani generazioni. Se si osa dire questa banale verità, si viene accusati di voler privare tali giovani generazioni della magia dell’infanzia. Vorrei proprio sapere cosa avrebbe di magico questa sorta di facchino per conto della GD (Grande Distribuzione), la cui magia consiste nel far comparire merci; cosa avrebbe …

Leggi tutto »

ARRIVA IL NATALE

DI MARCO CEDOLIN In questi giorni di metà dicembre, con i cieli plumbei solcati da nuvoloni neri che si fronteggiano con furia belluina, i corsi d’acqua in piena che borbottano minacciosi e le montagne infiocchettate di neve come mai prima d’ora in questo periodo, lo “spirito natalizio” sembra permeare ogni cosa, fino a penetrare nelle nostre anime aride d’inguaribili pessimisti. Il Presidente degli Stati Uniti G.W. Bush, recatosi in terra d’Iraq per un saluto di commiato da porgere alla colonia …

Leggi tutto »

LE RIVOLTE GRECHE SONO UN'ANTICIPAZIONE DI QUELLO CHE ACCADRA'?

DI PETER POPHAM The Independent Le rivolte greche sono un segno della situazione economica. Altri paesi dovrebbero preoccuparsi, afferma Peter Popham da Atene Dopo aver lanciato la scorsa settimana 4600 candelotti di gas lacrimogeni, la polizia greca ha quasi esaurito le proprie scorte. Mentre si cercano forniture d’emergenza in Israele e Germania, le bombe Molotov e le pietre dei manifestanti continuano a piovere, con scontri che si sono ripetuti ieri fuori dal Parlamento. Riunendo giovani da poco ventenni che lottano …

Leggi tutto »

O LA BANCA O LA VITA DI MARCO SABA

DI GIANMARIO MONALDO Rinascita Dopo “Bankenstein. Tutto quello che non avreste mai voluto sapere sulle banche” Ed. Nexus, 2006, e a complemento dello stesso, Marco Saba, ci propone “O la Banca o la Vita”, ovvero un agevole e nel contempo approfondito e documentato percorso di lettura che raggiunge il dichiarato obiettivo di portare alla consapevolezza “della vera natura del sistema bancario e finanziario mondiale”, previa illustrazione di “cosa sono e come agiscono su scala globale i cosiddetti poteri forti”. Va …

Leggi tutto »

EX CAPO DELL'ISI: MUMBAI E 11/9 SONO ENTRAMBI CASI DI TERRORISMO DI STATO

DI PAUL JOSEPH WATSON Prison Planet Il generale Hamid Gul, ex capo dei servizi pakistani ISI, ha riferito ieri alla CNN che sia gli attacchi di Mumbai sia l’undici settembre sono state entrambe operazioni pilotate all’interno del sistema (“inside jobs”), con grande dispiacere dell’ospite e luminare del CFR Fareed Zakaria, il quale ha detto agli spettatori che le opinioni di Gul sono «assolutamente errate e completamente screditate». «Quando si esamina l’intero spettro delle possibilità su chi può averlo commesso, allora …

Leggi tutto »

COME RISTABILIRE LA FIDUCIA PER FAR RIPARTIRE L'ECONOMIA:

LA DIMENSIONE PSICOLOGICA A CURA DEL GEORGE WASHINGTON’S BLOG La sfiducia deteriorata che sta uccidendo la nostra economia non si attenuerà finché non sarà resa pubblica la verità sugli abusi perpetrati dal nostro governo Oltre ai fattori tecnici che hanno causato la crisi finanziaria – l’enorme bolla speculativa e l’effetto leva, i derivati, il sistema bancario a riserva frazionaria, lo spendere oltre i propri mezzi e così via – c’è un altro fattore importante. Come hanno scritto in ottobre gli …

Leggi tutto »

APPELLO PER LA LIBERAZIONE DI MUNTATHER AL-ZAIDI

50.000 firme per Muntather al-Zaidi Chiediamo la liberazione del giornalista iracheno Muntather al-Zaidi, che ha tirato un paio di scarpe contro George Bush il 14 dicembre 2008, come reazione all’immorale invasione dell’Iraq da parte dello stesso Bush e ai crimini di guerra commessi dalle forze di occupazione con l’aiuto di signori della guerra locali.

Leggi tutto »

COSA DICONO ORA GLI ECONOMISTI CHE AVEVANO PREVISTO LA RECESSIONE?

DAL GEORGE WASHINGTON’S BLOG Solo una manciata di persone avevano previsto la crisi finanziaria, o quanto meno la sua gravità. Cosa prevedono ora? Peter Schiff e Ron Paul Schiff, il manager con oltre $ 1 miliardi in investimenti, dice che gli Usa entreranno in un lungo periodo che potrebbe essere peggiore della Grande Depressione. Schiff ritiene anche che la crisi economica potrebbe portare alla legge marziale. Egli pensa che Asia ed Europa, dopo un periodo di calo economico, si ‘disaccoppieranno’ …

Leggi tutto »

UN BEL PASSO AVANTI: IL LIBERATORE DI BABILONIA SALUTATO CON UN RITUALE TRADIZIONALE

DI CHRIS FLOYD Empire Burlesque Il manager imperiale uscente ha fatto domenica una rapida visita sulla scena della sua più grande vittoria dove, grazie all’intuito, all’acume e all’accurata pianificazione della sua squadra di assi, è stato capace di dichiarare ” missione compiuta” più di cinque anni fa. Perciò la visita a Bagdad di George W. Bush questo weekend era solo il giro della vittoria. Per sottolineare la divina manifestazione del liberatore nelle antiche terre della Mesopotamia, Bush è stato salutato …

Leggi tutto »

CI SARA' UN CROLLO DEI FONDI PENSIONE?

A CURA DEL LABORATOIRE EUROPEEN D’ANTICIPATION POLITIQUE Cinque paesi occidentali saranno colpiti dal crollo del sistema pensionistico privato. Un estratto dal Global Economic Anticipation Bulletin GEAB N°23 (marzo 2008). Nel caso dei fondi speculativi almeno si parlava solamente degli investimenti più rischiosi! Ma i fondi pensione non si sarebbero affatto aspettati che i beni immobiliari e azionari sarebbero crollati come è avvenuto nei mesi scorsi in tutto il mondo. Queste categorie di beni stanno per perdere tra il 30 al …

Leggi tutto »

WOODY GUTHRIE: UNA PICCOLA MELODIA DI RECESSIONE, PER FAVORE

DI MICKEY Z. Se apriste la bocca e cantaste a squarciagola le parole “questa terra è la tua terra”, potete stare tranquilli che qualcuno vicino aggiungerà : “questa terra è la mia terra”. Il ritornello del classico di Woody Guthrie del 1940 è ben noto…come anche i primi versi. Ma solo quando arrivate ai versi più avanti – quelli spesso omessi nelle versioni ufficiali – iniziate a capire quello che il buon vecchio Woody aveva in mente: Man mano che …

Leggi tutto »

LA CRISI

DI HERMAN DALY E TOM GREENAdbusters L’innovativo economista Herman Daly si concentra sulla causa fondamentale del nostro crollo finanziario. Il tumulto che sta affliggendo l’economia mondiale scatenato dalla crisi dei subprime negli Stati Uniti non è esattamente una crisi di “liquidità” come spesso viene chiamata. Una crisi di liquidità indicherebbe che l’economia è nei guai perché le imprese non possono più ottenere crediti e prestiti per finanziare i loro investimenti. In realtà, la crisi è il risultato della crescita eccessiva …

Leggi tutto »

ARRENDERSI ALLA PAROLA CHE INIZIA PER “A”

DI CAROLYN BAKERTruth To Power Le esperienze negative possono condurre a felicità e comprensione. La vita è disordinata. Quando rifiutiamo questa confusione – e facendo questo rifiutiamo la vita – rischiamo di percepire il mondo attraverso la lente della nostra economia e delle nostre scienze. Ma se celebriamo la vita con tutte le sue contraddizioni, la accettiamo, ne facciamo esperienza e, in definitiva, ci conviviamo, c’è la possibilità per una vita spirituale piena non solo di dolore e disordine, ma …

Leggi tutto »