Home / Das schloss (pagina 24)

Das schloss

TRANSITION TOWN: UNO SGUARDO OLTRE IL PICCO

DI SARAH LEWISThe Guardian Descritto come “un esperimento sociale su vasta scala”, il movimento Transition Town offre idee positive per uno stile di vita a basse emissioni di CO2 Quando Waterstone’s [importante catena inglese di librerie, n.d.t.] ha recentemente chiesto a 150 parlamentari quali fossero state le loro letture estive preferite, al quinto posto nella lista/graduatoria vi era un libro di un gruppo ambientalista che soli due anni prima quasi nessuno aveva sentito nominare. Ma nel frattempo, il movimento Transition …

Leggi tutto »

TRACTATUS LOGICO PALESTINICUS

DI GILAD ATZMON Palestine Think Tank Atzmon cerca di riprendere il discorso palestiniano dove l’ha lasciato Wittgenstein… 1 “Tutto ciò che può essere detto si può dire chiaramente; e su ciò, di cui non si può discorrere, si deve tacere” (Ludwig Wittgenstein 1918) 1.1 L’umanesimo e l’etica sono fini per cui vale la pena battersi. 1.2 La politica e il discorso politico occidentali (d’altra parte) si occupano del potere e dell’egemonia. 1.3 Perciò l’umanesimo e l’etica sono estranei al discorso …

Leggi tutto »

COSA NON HA FUNZIONATO NEL CASINO' DEL CAPITALISMO ?

DI TONY BENNThe Tribune “Le grandi recessioni tra le guerre non sono state azioni divine o di forze oscure. Sono state il sicuro e certo risultato della concentrazione di troppo potere economico nelle mani di pochissimi uomini. Questi uomini hanno imparato solo ad agire nell’interesse dei loro monopoli privati guidati dalla burocrazia che possono essere equiparati ad oligarchie totalitarie all’interno dei nostri stati democratici. Essi non hanno e non sentono responsabilità verso la nazione”. Queste parole sono tratte dal manifesto …

Leggi tutto »

DIETRO IL PANICO: LA GUERRA FINANZIARIA SUL FUTURO DEL POTERE BANCARIO MONDIALE

DI F. WILLIAM ENGDAHL engdahl.oilgeopolitics.net Dal comportamento che i mercati finanziari europei hanno tenuto nelle scorse due settimane si può chiaramente evincere che le drammatiche vicende del tracollo e del panico finanziari sono usate a bella posta da certe influenti fazioni dentro e fuori l’Ue per dare forma al volto futuro delle banche mondiali in seguito alla disfatta dei subprime Usa e degli Asset-Backed Security (Abs) [1]. Lo sviluppo più interessante degli ultimi giorni è stata la forte e coesa …

Leggi tutto »

SCONTRI A ROMA: SI ATTUA IL PIANO COSSIGA?

DA CANI SCIOLTI Ricordate le parole di Cossiga nell’intervista a ‘La Nazione’? Dice che “le forze dell’ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti (gli studenti e i docenti, ndr) in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano”. Bhe, evidentemente qualcuno ha dato retta a Cossiga. Nel video qui potete ascoltare la testimonianza di Curzio Maltese, diretto testimone degli scontri a Piazza Navona a …

Leggi tutto »

LA MILITARIZZAZIONE DEL TERRITORIO NORD AMERICANO ALLA VIGILIA DELLE ELEZIONI

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY Le truppe da combattimento statunitensi in Iraq rimpatriano per “dare una mano nei disordini civili” La rivista ufficiale Army Times [settimanale delle Forze Armate e della Guardia Nazionale statunitensi, n.d.t.] riporta che il “First Brigade Combat Team” [prima brigata di combattimento attivo, n.d.t.] della terza divisione di fanteria sta tornando dall’Iraq per difendere la madrepatria, in qualità di “response force federale in servizio per emergenze e disastri naturali o causati dall’uomo, compresi attacchi terroristici”. L’unità BCT è …

Leggi tutto »

FORSE GLI STATI UNITI HANNO BISOGNO DI UNA VENDITA DELL’USATO

DI ERIC MARGOLIS Toronto Sun La Russia potrebbe ricomprarsi l’Alaska o forse il Canada potrebbe raccattare la solare Florida Alla fine della Seconda Guerra Mondiale l’Impero britannico ancora dominava quasi un quarto del pianeta. Ma la guerra ha mandato la Gran Bretagna in bancarotta. Il suo potente impero di una volta è rapidamente crollato e gli Stati Uniti hanno ereditato la maggior parte dell’Impero Britannico. Sessant’anni dopo, gli Stati Uniti sono vicini alla bancarotta grazie all’orgia nazionale dei prestiti, la …

Leggi tutto »

STRATEGIE PER USCIRE DALLA CRISI

DI PETER MORICI Counterpunch I prezzi dei beni e delle azioni sui mercati globali continuano a cadere, mentre aleggia la minaccia di una lunga recessione. La paura getta un’ombra che minaccia la sopravvivenza del capitalismo democratico e minaccia un totale collasso dell’economia verso la depressione. I mutui convenzionali e i prestiti commerciali rimangono scarsi, 4 milioni di proprietari di casa sono minacciati di pignoramento da qui al 2010, e il crollo della domanda per beni e servizi in tutta l’economia …

Leggi tutto »

FRIDAY, BLOODY FRIDAY

A CURA DELLA CNBC “Follia. Non somiglia ad alcuna cosa sia stata già vista da alcuno di noi.” “L’economista Nouriel Roubini dice che i mercati azionari, a causa delle vendite su tutto il globo, dovranno essere fermati per una settimana. Alcuni esperti stanno iniziando ad usare la fatidica parola con la C: capitolazione”. Carolyn Baker Con i mercati azionari mondiali che fanno una delle peggiori cadute delle recenti settimane, questo sembra essere un altro venerdì da panico per gli investitori. …

Leggi tutto »

LE CONSEGUENZE DI EVENTUALI BOMBARDAMENTI

SULLE INSTALLAZIONI NUCLEARI DELL’IRAN DI FLOYD RUDMINMondialisation.ca Osservate attentamente quali conseguenze avrebbero i bombardamenti sulle installazioni nucleari in Iran, poi pregate A causa di un errore redazionale (per il quale ci scusiamo col traduttore e i lettori) pubblichiamo con ritardo un articolo di analisi sul possibile confronto tra USA (e/o Israele) e Iran. Nonostante la preoccupante situazione economica mondiale abbia spostato l’attenzione dei media (e probabilmente anche dei governi), il rischio di una folle iniziativa bellica contro la repubblica islamica …

Leggi tutto »

TRAVAGLIO SU ISRAELE

AGGIORNAMENTO: AGGIUNTA NOTA DI PAOLO BARNARD TRA I COMMENTI A CURA DI ALTRA INFORMAZIONE Quello che segue è un interessante confronto privato intercorso tra Paolo Barnard e Marco Travaglio. Interessante perchè Barnard, pubblicandone il contenuto, ci ha dato la possibilità di conoscere “più da vicino” uno dei personaggi pubblici saliti “spontaneamente” alla ribalta come “tribuno del popolo”. Ci accorgiamo così che tutti i leader dell’antipolitica a cui viene concesso ampio spazio mediatico, sono tutti al guinzaglio dei soliti padroni. Marco …

Leggi tutto »

LEZIONI DAL CROLLO DEL MERCATO AZIONARIO DEL 1929

DI STEVE SCHIFFERES BBC News COSA ACCADDE? Nell’ottobre del 1929 il valore dei titoli azionari scese fortemente in seguito ad una bolla speculativa avvenuta nei “Ruggenti Anni Venti” In due giorni il Dow Jones industrial average decrebbe del 25% (portando al Martedì Nero, il 29 ottobre). Il volume dei titoli scambiati raggiunse un primato che non fu superato per 40 anni. Quando infine raggiunse il suo record al ribasso nel luglio 1932, il Dow Jones era crollato dell’89%, e non …

Leggi tutto »

IL TERREMOTO CAPITALISTICO

DI WILLIAM BOWLES Creative-i.info “E’ solo perché ci troviamo in questa situazione disastrosa che negli Stati Uniti, dove la proprietà privata è probabilmente più sacrosanta che in qualsiasi altra parte del mondo, si parla di un qualche genere di nazionalizzazione delle banche, ancorché limitato. In alcuni ambienti finanziari questo viene ora definito ‘cambio di regime’, – chiaramente prendendo a prestito l’espressione da un altro contesto. Ma il significato è chiaro: fine del neoliberismo e sviluppo di interventi aggressivi nell’economia da …

Leggi tutto »

NAUSEA EXPRESS

DI JAMES HOWARD KUNSTLERClusterfuck Nation Questo è il tipo di fiasco che fa cadere governi, spinge le società alla rivoluzione e avvia guerre. Tra qualche mese, l’America sarà piena di perdenti economici infuriati. Il mondo del G-7, il club delle nazioni occidentali “sviluppate” più il Giappone, ha iniziato l’esperienza traumatica di svegliarsi improvvisamente molto più poveri. Tutti i disperati tentativi di trovare soluzioni di emergenza per aggirare il problema, escogitati da governi e banche centrali di punto in bianco, sono …

Leggi tutto »

CHI C'E' DIETRO AL CROLLO FINANZIARIO?

DI MICHEL CHOSSUDOVSKY Global Research La manipolazione del mercato e lo speculatore istituzionale Il mercato è altamente manipolato. La forza trainante dietro il crollo è il commercio speculativo. Il sistema di “regolamento privato” serve gli interessi degli speculatori.  Mentre la gran parte degli investitori privati perde quando il mercato crolla, lo speculatore istituzionale si arricchisce quando il mercato collassa.  Scatenare il collasso del mercato può, infatti, essere un affare molto redditizio.  Ci sono segnali che la Security Exchange Commission (SEC) …

Leggi tutto »

NON BASTERA' TUTTO IL DENARO DEL MONDO:

IL VERO MOSTRO NELL’OMBRA DEL DISASTRO ECONOMICO DI CHRIS FLOYD Empire Burlesque Ciò che ha causato una paura mortale nel cuore dei mercati e dei governi non sono i cattivi mutui, ma il quasi incomprensibilmente grande e complesso mercato dei “derivati”… Il castello di carte è caduto e ha mostrato un buco di debito basato sui derivati che non potrebbe essere riempito, letteralmente, nemmeno da tutto il denaro del mondo. Ha rapidamente preso piede il mito che il crack finanziario …

Leggi tutto »

RITORNO AL FUTURO

DI JUSTIN RAIMONDOAntiwar.com L’economia crolla, la guerra si profila all’orizzonte, un salvatore appare: non ci siamo già passati? “L’eterna clessidra dell’esistenza gira ancora ed ancora, e tu con lei, granello di polvere!”~ Friedrich Nietzsche Nietzsche alla fine impazzì, alcuni dicono per gli effetti della sifilide, altri danno la colpa alle implicazioni della sua complessa e oscuramente ironica filosofia di vita, che includeva, come suo precetto centrale, la dottrina dell’eterna ricorrenza. Il concetto fa la sua drammatica apparizione in Così parlò …

Leggi tutto »

TUTTO CROLLA

DI JAMES HOWARD KUNSTLER Clusterfuck Nation Dio solo sa che sorta di accordi sono stati presi lo scorso fine settimana nelle cantine di Hampton e sottocoperta tra la flotta di barche a vela di Chesapeake Bay [Il riferimento è al weekend 3-5 Ottobre. N.d.r.]. Tutti quei rifugi dovevano essere freddi e fetidi dal sudore della paura mortale. Il governo statunitense si dichiarerà un consociato della General Electric? Vlad Putin verrà tirato dentro per salvare la Goldman Sachs? Nel frattempo, l’intero …

Leggi tutto »

L'INSOLITO E ALTRE RIFLESSIONI SULLA CRISI

DI FIDEL CASTRO RUZGranma L’insolito Domenica 12 ottobre, i paesi dell’Eurozona hanno accordato un piano anticrisi su iniziativa di Sarkozy, Presidente della Francia. Lunedì 13 sono state annunciate le cifre multimilionarie di denaro che i paesi europei lanceranno nel mercato finanziario per evitare il collasso. Le azioni si sono riprese alla sorprendente notizia. Grazie agli accordi menzionati, la Germania ha impegnato nell’operazione di riscatto 480.000 milioni di Euro, la Francia 360.000 milioni, l’Olanda 200.000 milioni, Austria e Spagna 100.000 milioni …

Leggi tutto »

IL PREZZO DEL PETROLIO E IL SALVATAGGIO DI WALL STREET

DI STEVE AUSTIN oil-price.net Mentre la Camera dei Rappresentanti Usa stava votando per aumentare la fornitura di dollari di 700 miliardi, molti si chiedevano quale sarebbe stato l’effetto sui prezzi dell’energia. La storia è piena di tragici esempi in cui denaro regalato come fosse tirato alla folla dagli elicotteri ha dato inizio a una dilagante inflazione e a diffuse difficoltà economiche. Diamo un’occhiata ad alcuni di questi esempi alla luce di quanto accade oggi: – Schiacciata dal debito per la …

Leggi tutto »

HO RUBATO 492000 EURO A QUELLI CHE PIU' CI DERUBANO

PER DENUNCIARLI E COSTRUIRE ALTERNATIVE DI SOCIETA’ DI ANONIMOPolaris Scrivo in queste pagine per rendere pubblico che ho espropriato 492.000 euro a 39 entità bancarie attraverso 68 operazioni di credito. Se includiamo gli interessi di mora, la cifra attuale del debito è di oltre 500.000 euro che non pagherò. E’ stata un’azione individuale di insubordinazione alla banca che ho realizzato premeditatamente per denunciare il sistema bancario e per destinare i soldi ad iniziative che avvertano della crisi sistemica che stiamo …

Leggi tutto »

LA SOLUZIONE CANADESE AL DISASTRO DI WALL STREET

DI RODRIGUE TREMBLAY “I guai non arrivano mai come singole spie, ma a battaglioni“. Shakespeare (1564-1616) “ La libertà in democrazia non è al sicuro se la gente tollera che un potere personale cresca al punto di diventare più forte delle stesse istituzioni democratiche. Questo, nella sua essenza, è fascismo – il governo come proprietà di un individuo, di un gruppo o di un qualsiasi altro potere personale“. Franklin D. Roosevelt (1882-1945) 32esimo presidente degli Stati Uniti. “Il nostro sistema …

Leggi tutto »

SONO SOPRAVVISSUTA ALLA GUERRA IN GEORGIA: ECCO COSA HO VISTO

DI LIRA TSKHOVREBOVAChristian Science Monitor Accuso i leader georgiani TSKHINVALI, OSSEZIA DEL SUD – In un discorso alle Nazioni Unite il mese scorso, il Presidente Georgiano Mikheil Saakashvili ha implorato i leader del mondo affinché creino un’indagine internazionale per scoprire la verità riguardo alla Guerra nell’Ossezia del Sud. Non potrei essere più d’accordo. Però credo che i risultati di un’investigazione onesta rivelerebbero una verità molto diversa da quella che sostiene il presidente Saakashvili. Questo lo so perché ero a Tskhinvali, …

Leggi tutto »

INFLAZIONE: IL PROSSIMO FARDELLO

DI CHRIS PAYNE The Guardian Abbiamo preso a prestito troppo denaro appoggiandoci sul valore di beni che si stanno svalutando. Il risultato sarà l’inflazione. E’ ora chiaro che ogni governo occidentale farà del proprio meglio per assicurarsi che nessun risparmiatore perda i propri depositi. La Federal Reserve sta prestando direttamente alle società, e qui nel Regno Unito, il governo sta per iniziare a comparare partecipazioni nelle banche britanniche. Non c’è modo di sfuggire alla durezza della crisi. Le autorità monetarie …

Leggi tutto »

L’ACCUSA DEL VETERANO: LA TERZA BOMBA NUCLEARE

DI MAURIZIO TORREALTA E ALESSANDRO RAMPIETTIRaiNews24 Nell’inchiesta un veterano americano che ha partecipato a “Desert Storm”, accusa l’Amministrazione americana di aver utilizzato una piccola bomba nucleare a penetrazione di 5 chilotoni di potenza nella zona tra la città irachena di Basra ed il confine con l’Iran. Per controllare queste dichiarazioni Rainews24 ha cercato di verificare se durante la prima guerra del Golfo era stato registrato un evento sismico pari a 5 chilotoni. Consultando l’archivio “on line” del “Sismological International Center” …

Leggi tutto »

UNA NUOVA STAGIONE RIVOLUZIONARIA E' IN ARRIVO?

DI EUGENIO ORSORinascita Una nuova stagione rivoluzionaria guidata dall’inedito “proletariato borghese” – i ceti medi impoveriti nello spazio-lager della globalizzazione – sconvolgerà gli assetti e i già precari equilibri economico-sociali a partire dall’occidente e dal settentrione del pianeta? La rivoluzione inizierà veramente dal mondo anglosassone – epicentro del disastro finanziario in corso – e dalla vecchia Inghilterra, come fu nelle attese del Marx esule a Londra, oltre che dagli Stati Uniti d’America oggi nell’occhio del ciclone, in cui di recente …

Leggi tutto »

L'INDESIDERATA AVANZATA AMERICANA

DI CHALMERS JOHNSON Mother Jones Imperialismo: significa che nazioni militarmente più forti dominano e sfruttano le più deboli, è stato un disegno prominente del sistema internazionale per secoli, ma forse sta arrivando alla sua fine. La stragrande maggioranza di persone in numerosi paesi oggi lo condannano – con la possibile eccezione di alcuni osservatori che credono possa promuovere la stabilità e alcuni politici statunitensi che ancora dibattono vigorosamente i pro e i contro della continua egemonia Americana su gran parte …

Leggi tutto »

CROLLO ECONOMICO: RISCHIO DI LEGGE MARZIALE NEGLI USA?

DI WAYNE MADSEN Il WMR (Wayne Madsen Report) ha appreso da fonti ritenute credibili della FEMA (Federal Emergency Management Agency) che l’amministrazione Bush sta rifinendo gli ultimi ritocchi su un piano che vedrebbe la legge marziale dichiarata negli Stati Uniti con vari scenari previsti quali cause del suo innesco. Tra questi “inneschi” è ricompreso un collasso economico continuo con massicci disordini sociali, chiusure di banche con conseguenti violenze a danno delle istituzioni finanziarie, e un’altra elezione presidenziale fraudolenta che si …

Leggi tutto »

CROLLO NEI MERCATI STATUNITENSI: UNA PROSPETTIVA ISLAMICA

DI LIAQUAT ALI KHAN Counterpunch Chiamatelo conseguenze delle irresponsabili invasioni Statunitensi, chiamatelo irrazionale esuberanza degli “short seller” [venditori allo scoperto, ndt.], chiamatelo catastrofe del “subprime lending” [un tipo di prestito ad alto rischio, ndt.], chiamatelo cattiva gestione dei prodotti finanziari, biasimatelo come volete, i mercati Statunitensi stanno fronteggiando un crollo senza precedenti e i più catastrofici non sono molto convinti delle promesse del pacchetto federale di salvataggio. Ironicamente, Wall Street ha notato che gli investimenti conformi alla Shariah – che …

Leggi tutto »

LA NAVE IRANIANA DEL MISTERO: LA MORTE VIENE DAL MARE

DI BRIAN HARRIGThe Truth Seeker Il 21 agosto 2008 la MV Iran Deyanat, una nave porta rinfuse, di 44458 tonnellate di portata, stava facendo rotta verso il Canale di Suez. Mentre stava passando il corno d’africa, circa ottanta miglia a sudest di al-Makalia in Yemen, la nave venne circondata da motoscafi pieni di pirati della Somalia, che fermano navi commerciali e le tengono in ostaggio insieme al loro carico e alle loro ciurme. Il capitano era impotente di fronte a …

Leggi tutto »