Home / Das schloss (pagina 11)

Das schloss

ECCO PERCH FINGERE DI ESSERE OTTIMISTI IL MODO PEGGIORE

DI AFFRONTARE I PROBLEMI DI LIZ LANGLEYAlterNet Una delle scene più divertenti, macabre e accattivanti nella storia del cinema era la scena finale del film Brian di Nazareth dei Monty Python. Brian insieme ad un’altra decina di ragazzi vengono crocefissi e in attesa di morire uno di loro si lancia nel celeberrimo motivetto “Always Look on the Bright Side of Life.” Sebbene questa parodia sia stata scritta 30 anni fa, il suo finale ironico con il motivetto fischiettato per arginare …

Leggi tutto »

LA UE, I SUOI “ESPERTI” E LA SUA TECNOCRAZIA IN FORMA DI DIKTAT…

DI DANIEL VANHOVEMondialisation.ca Quando la pagina si richiuderà sul capitolo dell’interdizione di volo nello spazio aereo nord-europeo, finiremo per renderci conto – una volta di più – che il sacrosanto “principio di precauzione” sarà stato utilizzato indiscriminatamente da qualche tecnocrate, elevato al rango d’esperto! Se non è una cosa nuova, è giocoforza constatare che noi non ne traiamo alcuna lezione, purtroppo! E nel marasma economico già spaventoso, le misure draconiane prese per imporre il blocco completo dello spazio aereo nord …

Leggi tutto »

PRELUDIO AD UN NUOVO ATTACCO FALSE FLAG?

DI KURT NIMMOInfowars.com Clinton lancia campagna di demonizzazione nell’anniversario della strage di Oklahoma City L’ex presidente Clinton ha confessato a Wolf Blitzer della CNN di preoccuparsi che la retorica anti-governativa possa sfociare in una nuova ondata di violenza e un’altra Oklahoma City. Clinton ha affermato che quelli che il governo definisce terroristi “possono comunicare tra di loro molto più facilmente e velocemente di prima. La cosa più preoccupante per noi dai tempi di Oklahoma City è il fatto che già …

Leggi tutto »

LE GUERRE PIÙ CRUENTE DELLA STORIA: L’IMPORTANZA POLITICA DI GANDHI

DI NILOUFER BHAGWAT Global Research In tutto il mondo la situazione è davvero apocalittica. Stiamo assistendo ad un collasso finanziario ed economico di regioni che storicamente devono molto allo sviluppo capitalistico e allo stesso tempo alle guerre più cruente della Storia, alla ricolonizzazione e alla distruzione di stati-nazione in tutti i continenti, all’aggressione di mercati, piani e spazi economici di interi Paesi con il preciso scopo di eliminare in massa la popolazione civile considerata d’intralcio all’uso e al consumo delle …

Leggi tutto »

SIONISMO CONTRO SION?

ROTTURE NELLA RELAZIONE TRA STATI UNITI E ISRAELE? DI M. SHAHID ALAM CounterPunch Il connubio tra l’America e Israele sembra essersi imbattuto in qualche problema. Ribaltando la sua precedente politica, l’America sta insistendo con Israele per la sospensione della costruzione dei nuovi insediamenti nella parte orientale di Gerusalemme al fine di spianare la via per i negoziati di ‘pace’ con l’autorità palestinese. Per cambiare, l’America sta replicando al rifiuto israeliano con discorsi duri che non si sentivano da un po’. …

Leggi tutto »

KIRGHIZISTAN: UN’ALTRA “RIVOLUZIONE COLORATA” ALLA SOROS

DI RICK ROSSOFFStop NATO “Con Roza Otunbayeva come neo premier di un nuovo ‘governo popolare’ provvisorio kirghiz, c’è ragione di credere che Washington non sarà scontento della caduta del precedente partner ‘tulip’ Bakiyev. Ha già confermato che la base americana di Manas non verrà chiusa.” Articolo tratto da “Kyrgyzstan and the Battle for Central Asia” Nell’aprile del 2005, Der Spiegel ha presentato un servizio dal titolo “Revolutions Speed Russia’s Disintegration” [“Le rivoluzioni accelerano la disgregazione della Russia”, ndt]. In parte …

Leggi tutto »

L’ARGENTINA STA SALDANDO IL DEBITO DEL 2001

MENTRE LA GRECIA LOTTA PER EVITARE L’INADEMPIENZA DI RICHARD WRAYThe Guardian La Grecia fa di tutto per evitare di guadagnarsi la reputazione di Paese poco attento ai debiti, come l’Argentina dieci anni fa Per scacciare i fantasmi del suo passato economico, l’Argentina ha proposto di pagare l’ultimo gruppo di creditori risalenti al suo crack finanziario da 100 miliardi di dollari di dieci anni fa, mentre la Grecia si sta impegnando in una battaglia per evitare lo stesso destino. Il primo …

Leggi tutto »

L'OMS NOMINA UN COMITATO PER L'INSABBIAMENTO DEL CASO H1N1

DI JAMES CORBETTglobalresearch.ca La notizia che L’OMS sia alla nomina di una commissione ‘indipendente’ per indagare sulla propria condotta sul panico da pandemia H1N1 nel 2009 è stata sminuita dal fatto che uno dei membri della commissione, John Mackenzie, sia stato in realtà uno dei membri che ha sollecitato l’OMS a dichiarare la pandemia stessa. Inoltre Mackenzie ha legami con i produttori di vaccini, cosa che lo renderebbe indagabile per le stesse accuse che la commissione sta cercando di accertare, …

Leggi tutto »

“DOPO HIROSHIMA E NAGASAKI, C’E’ STATA FALLUJAH”

DI WILLIAM BLUMInformation Clearing House Gli Stati Uniti prendono molto seriamente la questione dei “bambini a tre teste” Quand’è che è iniziato tutto questo “Stiamo prendendo la Sua questione/chiamata/il Suo problema molto seriamente”? L’incubo segreterie telefoniche? Mentre aspetti all’infinito e l’azienda o l’ente governativa ti assicura che, qualsiasi sia il motivo della tua chiamata, la prenderanno molto seriamente. Che mondo caro ed altruista quello in cui viviamo. Il mese scorso, la BBC ha riferito che nella città irachena di Fallujah …

Leggi tutto »

LE RICCHEZZE DELL’IRAN IN GAS NATURALE:

GLI STATI UNITI COLPISCONO AL CUORE L’ENERGIA MONDIALE DEL FUTURO DI FINIAN CUNNINGHAM Global Research La perforazione prevista per questo mese del giacimento gassifero di South Pars in Iran da parte della Compagnia Nazionale del Petrolio della Cina (CNPC) potrebbe essere un preannuncio o una spiegazione di piú ampi sviluppi geopolitici. Prima di tutto, il progetto di 5 miliardi di dollari – firmato lo scorso anno dopo anni di pressione da parte dei giganti occidentali dell’energia Total e Shell secondo …

Leggi tutto »

LA CRISI FINANZIARIA GRECA E LA TABELLA DI MARCIA DELL'EUROPA

DI DIMITRI DIAMANTGlobal Research Ora che il Trattato di Lisbona del 2009 è alle nostre spalle, dopo che è stato forzato attraverso l’Irlanda, dopo che agli irlandesi è stato detto di continuare a votare fin quando non hanno detto « sì »; ora l’Unione Europea va avanti al prossimo oggetto sulla sua tabella di marcia. Il prossimo passo è quello di creare a Bruxelles un Ministero centralizzato per la Finanza e per le Imposte, perciò erodere ulteriormente la scendente sovranità …

Leggi tutto »

COMPETITIVAMENTE AL COLLASSO

A CURA DEL CLUB ORLOV Ci stiamo confrontando con un periodo di collasso economico, politico e sociale. Ogni giorno che passa ci avvicina sempre di più a questo collasso e non sappiamo nemmeno come fermarci, vero? Ma, quale parte della frase “più duramente ci si prova, più duramente si cade” non capiamo? Perché non siamo in grado di capire che ogni dollaro in più di debito ci porta sempre più velocemente, più duramente e più profondamente verso la bancarotta? Perché …

Leggi tutto »

I PERICOLI DELLA GUERRA NUCLEARE:

L’ACCORDO NUCLEARE USA-RUSSIA NON È UNA CURA PER LA VERA MINACCIA DI WEI GUOANglobaltimes.cn PECHINO, 2 Aprile –Dopo quasi un anno di negoziati i governi di Stati Uniti e Russia hanno finalmente raggiunto un accordo sulla successiva riduzione e limitazione delle armi nucleari. L’accordo verrà firmato l’8 Aprile, limitando il numero totale di testate a meno di 1.550. Ad ogni modo è una buona cosa per la pace e la stabilità mondiale così come per la prevenzione della proliferazione nucleare, …

Leggi tutto »

IL GRANDE QUI PRO QUO: LA MUTA DELLA FINANZA MONDIALE E LA SPECULAZIONE VERDE

DI JEAN-MICHEL VERNOCHETRéseau Voltaire Il capitalismo manageriale è allo stremo, eppure il capitalismo in generale non è mai stato così bene: cambia pelle e si rifà una gioventù grazie all’economia “verde”. Manipolando i buoni sentimenti degli uni e le paure millenaristiche degli altri, mobilita gli altermondialisti e gli ecologisti per instaurare un nuovo tipo di sfruttamento. Simbolo di questo cambiamento (che poi non è un vero cambiamento) è il presidente Lula, che va e viene dal Forum di Davos a …

Leggi tutto »

N.1 MESSICO, N.2 INDIA, N.3 CINA

DI KEITH FITZ-GERALD CommodityOnline Quando si parla di produzione industriale globale, il Messico sta emergendo in fretta come la “nuova” Cina. Secondo i consulenti aziendali AlixPartners, il Messico ha superato la Cina diventando la nazione più economica al mondo per le società che vogliono produrre per il mercato USA. L’India è ora al secondo posto, seguita da Cina e Brasile. In effetti, i costi del Messico sono diventati così bassi che perfino le società cinesi vi si spostano per sfruttare …

Leggi tutto »

DOVE SIAMO STATI, E DOVE STIAMO ANDANDO?

DI JAMES HOWARD KUNSTLER Clusterfuck Nation Guidare lungo le strade provinciali di Cleveland, Ohio, era come sfogliare un libro di immagini che ripercorrevano i giorni dell’ascesa dell’impero industriale fino alla sua decadenza. Laddove le demolizioni non avevano distrutto ogni cosa – molte cose erano scomparse – si scorgeva il residuo di una società molto diversa da quella attuale: era come se fossimo stati momentaneamente trasportati su un altro pianeta dove una diversa razza umana era venuta a sbrigare i propri …

Leggi tutto »

PERCHE' HO SCELTO DI NON AVERE FIGLI

DI STEPHANIE MILLSMore.com Qualche anno fa il mio gruppo di scrittori, composto da sei non-madri (che chiamammo Child free Ladies’ Mind Workers UnionLocal #1), incappò in una discussione sulle nostre ragioni di non volere figli. Anne-Marie, una poetessa, disse che era stata influenzata ai tempi dell’università da un discorso che sentì, una laureata da una lussuosa università che giurava di non volere figli. “Ero io”, le dissi. E’ stato un po’ snervante scoprire che una mia azione di 40 anni …

Leggi tutto »

I TRUCCHI DI WALL STREET

DI MARTIN KHORThird World Network L’uso di mezzi finanziari cosidetti “innovativi” volti a nascondere la precaria situazione finanziaria di una impresa o Paese sono stati evidenziati di recente, illustrando come la manipolazione delle contabilità abbia contribuito alla crisi finanziaria globale. La scorsa settimana un rapporto commissionato dal governo degli Stati Uniti, sul crollo della banca Lehman Brothers, ha rivelato l’uso fatto da questa società di uno strumento, chiamato Repo 105, per nascondere circa 50.000 milioni di dollari di attivi in …

Leggi tutto »

LA VITA FANTASTICA … MA SOLO SE SIETE GI SUPER RICCHI

DAL GEORGE WASHINGTON’S BLOG Come ho sottolineato a novembre: In una relazione dell’Università della California, il professore di economia a Berkeley Emmanuel Saez conclude che la disuguaglianza dei redditi negli Stati Uniti è ai massimi storici, superando addirittura i livelli visti durante la Grande Depressione. La relazione mostra che: – La disuguaglianza dei redditi è la peggiore che ci sia mai stata dal 1917 – “I redditi dell’1 per cento più ricco hanno attirato metà della crescita economica complessiva nel …

Leggi tutto »

GORDON BROWN SPIEGHI PERCHE’ HA DECISO DI VENDERE L’ORO INGLESE

DI HOLLY WATT E ROBERT WINNETTThe Daily Telegraph È stato chiesto a Gordon Brown di rilasciare, prima delle elezioni nazionali, un comunicato ufficiale a riguardo della sua decisione controversa di vendere le riserve auree della Gran Bretagna. La decisione di vendere oro inglese presa da Mr Brown mentre era cancelliere, è considerata una delle peggiori mosse finanziarie del Ministero del Tesoro ed è costata 7 miliardi di sterline ai contribuenti inglesi. Brown e il Tesoro hanno anche ripetutamente rifiutato di …

Leggi tutto »

ATTENTATO ALLA METRO DI MOSCA: UN'ALTRA OPERA DEL FSB?

DI PAUL JOSEPH WATSONPrison Planet.com E’ solo una coincidenza che attentati sanguinosi avvengano subito dopo il “giorno dell’ira”, che ha visto cittadini russi protestare contro il carovita, e contro il governo, in oltre 50 città? Precedenti attacchi terroristici in Russia erano opera dello sporco lavoro dei servizi di sicurezza. Due distinte esplosioni hanno squarciato dei treni nella metro di Mosca, uccidendo almeno 34 persone durante le ore di punta del lunedì mattina, e sono stati imputati ad attentatrici suicide, anche …

Leggi tutto »

GRECIA: LA MALEDIZIONE DELLE TRE GENERAZIONI DEI PAPANDREOU

DI JAMES PETRASvoltairenet.org Forte della sua esperienza come ex consigliere di uno dei governi dei Papandreou, James Petras esamina come la dinastia socialista dei Papandreou dalla seconda guerra mondiale in poi, ha inesorabilmente fatto della Grecia uno stato cliente, rinunciando alla sovranità e sacrificando la solidarietà di classe in favore del clientelismo. Il primo ministro George Papandreou attualmente sommerso di debiti e minacciato dalle agitazioni di massa, sta perpetuando la stessa logica, essendosi rivolto ai banchieri all’estero e ai poteri …

Leggi tutto »

“QUESTA COSA SI STA FACENDO PERICOLOSA”

DI SCOTT HORTONHarper’s Magazine La scorsa settimana il vicepresidente americano Joe Biden è stato schiaffeggiato pubblicamente dal Governo di Netanyahu durante il suo viaggio a Gerusalemme. Il Governo israeliano ha sfruttato l’occasione per dare l’annuncio dello stanziamento di 1.600 israeliani nella parte orientale di Gerusalemme, a maggioranza araba, contravvenendo all’appello dell’America per una sosta negli insediamenti. Secondo quanto dice una relazione pubblicata nel quotidiano Yedioth Ahronoth, Biden avrebbe risposto: “Questa cosa si sta facendo pericolosa per noi. Quello che state …

Leggi tutto »

USA: RICHIESTA DI CONSIDERARE L'AIPAC ORGANO DI UN GOVERNO STRANIERO

A CURA DI PRNewswire-USNewswire Washington, 17 Marzo – Al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è stato ufficialmente chiesto di iniziare a considerare la American Israel Public Affairs Committee (AIPAC) come appartenente al Ministero degli Esteri dello Stato di Israele. Un documento legale di 392 pagine presentato da una delegazione di quattro membri dell’ IRmep [Istituto di Ricerca sul Medio Oriente, ndt] durante una riunione di due ore con alti ufficiali della Sezione Sicurezza Interna, concretizza nei seguenti punti le …

Leggi tutto »

ACCESSORI EBRAICI

DI GILAD ATZMON Signore e signori, benvenuti nel meraviglioso mondo dei moderni accessori ebraici. Se volete sapere cosa è l’identità ebrea contemporanea, date un’occhiata ai prodotti disponibili per i consumatori ebrei. A loro piace da dietro Ai nazionalisti ebrei piace da dietro, almeno per quanto riguarda le auto. Ecco una lista di adesivi ebrei da attaccare al paraurti dell’auto. Comprendono “Blue and White Forever” (“Blu e bianco per sempre” ndt.), “I Support the IDF” (“Io sostengo le IDF[1]” ndt.), “Fight …

Leggi tutto »

LA DOPAMINA, WALL STREET E IL CROLLO FINANZIARIO

A CURA DEL GEORGE WASHINGTON’S BLOG I neuroscienziati sanno da diversi anni che il neurotrasmettitore dopamina gioca un ruolo importante nella tossicodipendenza. Più recentemente gli scienziati hanno scoperto che la dopamina riveste una notevole importanza anche nel comportamento di chi si trova in situazioni di pericolo. Nel 2007, per esempio, Time scriveva: Tutti possono imparare dai propri errori, ma alcuni hanno dei geni che potrebbero rendere la cosa più difficile. Questo è il messaggio di alcuni ricercatori tedeschi che scrivono …

Leggi tutto »

LA PI GRANDE DISCARICA DEL MONDO

DI ED CUMMINGSThe Telegraph Grande come gli Stati Uniti, la “Great Pacific Waste Patch” è la discarica più grande del mondo. Ed Cummings scopre che diventa sempre più grande, e potrebbe avvelenare tutti noi. La discarica più grande del mondo continua a crescere. The Great Pacific Garbage Patch [la Grande Macchia di Rifiuti del Pacifico – ndt] – o Pacific Trash Vortex [il Vortice di Rifiuti del Pacifico -ndt] – è un monumento galleggiante alla nostra cultura dei rifiuti, l’ultima …

Leggi tutto »

L'ARMA SEGRETA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

DI KHADIJA SHARIFEForeign Policy in Focus L’acqua è cristallina, la sabbia è più che bianca, le palme sono ricurve in maniera elegante e ondeggiando nella brezza. E’ questo il modo in cui vengono immesse sul mercato le Seychelles: come “un altro mondo”. Il turismo è il pilastro di quest’isola paradisiaca e costituisce in media il 20% del PIL e il 60% degli introiti dovuti al mercato della valuta. Ma in considerazione della crisi climatica, le prospettive sono molto incerte per …

Leggi tutto »

LA DISCESA NEGLI INFERI DEGLI STATI – NAZIONE!

DI GILLES BONAFI gillesbonafi.skyrock.com Gli indicatori economici sono sottoposti a costanti cambiamenti: verranno qui riportati gli ultimi aggiornamenti delle cifre-chiave dell’economia globale riguardante il tema del debito pubblico e i prodotti derivati (le metastasi). Tutte le cifre qui riportate provengono da fonti chiaramente identificate, quali il FMI [Fondo Monetario Internazionale, ndt] o, per l’essenziale, dalla BRI [Banca dei Regolamenti Internazionali, ndt], fonti dunque assolutamente autorevoli. Il debito Il 92% del debito pubblico (rispetto al PIL) della Francia nel 2010 è …

Leggi tutto »

TRENTASEI PREVISIONI PER IL MONDO: 2010-2012

DI MIKE ADAMSNaturalNews Chiedete in giro e sentire sempre la stessa cosa: la gente è preoccupata per quello che potrebbe succedere. E’ preoccupata per un collasso finanziario globale, una crisi ecologica e potenziali interruzioni nella catena alimentare. I radicali cambiamenti atmosferici a cui assistiamo in tutto il mondo sono un’ulteriore indicazione che qualcosa non va con il mondo che pensavamo di conoscere. Ma che cosa veramente accadrà tra oggi e il 2012? Esiste un modo per fare una seria supposizione …

Leggi tutto »