Il Virus “umano” del Bisconte

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA

comedonchisciotte.org

L’Italia è veramente una nazione stupefacente, dove tutto e il suo contrario sono possibili allo stesso tempo, come dimostrano i provvedimenti del governo Bisconte per contenere il Coronavirus. Mentre si bloccano tutti i voli da e per la Cina, per creare un cordone di sicurezza, si accettano quelli che fanno scalo fra l’Italia e il Catai passando da Dubai, così, chi vuole, si sente sia protetto ma anche libero di fare quel cavolo che gli pare andando in Cina e tornando. E naturalmente non sia mai che perdiamo l’umanità. Per cui bene le barriere per contenere il virus e caccia nazionale al “pericolo” dell’oriente, ma intanto permettiamo anche ai traghettatori ONG, che fanno regolarmente la spola fra la Sirte e le nostre coste, di scaricare in Italia tutta la gente che gli va, anche se non soggetta ad alcun tipo di controllo medico e potenzialmente vettori del Coronavirus.

Eh sì, perché da quando si sono riscontrati i primi casi un mese e mezzo fa, nessuno può escludere che dalla Cina il virus sia stato trasmesso anche in Africa – curiosamente si ritrovano casi di contagio ovunque meno che nel continente Africano al momento… e dire che i Cinesi, compresi gli oltre 11 milioni di Wuhan epicentro dell’epidemia, vi vanno per turismo e affari da un pezzo. Il punto è che, mentre il governo Cinese, con le difficoltà del caso, ha i mezzi per contenere il diffondersi del virus, non si può dire altrettanto di stati Africani come Marocco, Burkina Faso e altri da dove arrivano in Italia migranti come se piovesse in cerca di un futuro migliore, che gli Italiani naturalmente devono garantire non solo coi loro mezzi, ma ora anche a rischio potenziale della vita, pena la gogna mediatica di fascisti. Nonostante tutto rimane logico domandarsi se tali stati abbiano messo in atto misure di controllo e prevenzione, o se tutto è affidato alla “spera in Dio” in attesa che ci pensi la ONG di turno.

In realtà la malattia non è al momento così letale come alcuni hanno paventato. Infatti, siamo finora di fronte ad un virus che – secondo i tecnici dei laboratori cinesi ed australiani che l’hanno studiato per primi – ha un tasso accertato di mortalità del 2.5%, si trasmette solo da essere umano ad essere umano tramite particelle di saliva, e il contagio può avvenire solo nel raggio di 1 metro. Se la distanza tra il vettore e gli organismi destinatari è maggiore, il virus è così debole che non riesce a coprirla: la permanenza nell’aria lo uccide prima. Sappiamo che nelle forme attuali della malattia, che nei casi estremi può degenerare in polmonite e condurre alla morte, si può guarire.

Anche se praticamente nessuno ne parla, basti pensare che l’influenza ogni anno uccide fra le 300.000 e le 650.000 persone nel mondo e sono decine di milioni quelli che la contraggono senza rendersene neppure conto.

È invece vero che – non conoscendo lo sviluppo del Coronavirus che è in fase di trasformazione –la diffusione della malattia va contenuta a tutti i costi perché potrebbe degenerare in una forma non curabile, ed è proprio a questo punto che entrano in gioco responsabilità di organizzazioni e governi – compreso naturalmente il nostro – slegate dall’effettiva pericolosità attuale dell’agente patogeno.

E qui mentre il governo garantisce che le misure in atto sono le più efficaci al mondo, si lascia entrare in Italia chi gli pare. E’ un po’ la stessa logica distorta che, mentre ha voluto accusare di sequestro di persona chi nel Luglio scorso ha impedito per alcuni giorni lo sbarco ad una nave con 131 migranti, ora non si indigna per chi, in pieno svolgimento delle elezioni regionali, ha bloccato la nave ONG Ocean Viking per 4 giorni in alto mare con 400 migranti a bordo, con tanto di donne e bambini, prima di farli sbarcare, e che così facendo avrebbe fatto cosa buona e giusta. Questo almeno a giudicare dalle mancate reazioni dei media che non si sono scomodati a parlare di sequestri, abuso di potere, mancanza di umanità, mentre la sinistra parlamentare non ha fatto la solita passerella sotto le telecamere. Non è un po’ strano?

🔴 Coronavirus, un aggiornamento da Palazzo Chigi insieme al Ministro della salute Roberto Speranza 🔴

Posted by Giuseppe Conte on Thursday, January 30, 2020

 

Grande prova di “nuovo umanesimo”quindi quella del governo Bisconte; non letteraria né culturale, poco politica, e sicuramente non Italiana. Si direbbe piuttosto globalista e fatta male. Oppure il problema non c’è… perché? Perché il governo forse presta fede alle dichiarazioni di Bonaccini, per la cui riconferma alla carica di governatore in ER ha recentemente esultato. Bonaccini infatti sostiene che la sua regione è una di quelle che deterrebbero il primato mondiale della sanità, quindi, anche se nella più disgraziata delle ipotesi il virus dovesse trasformarsi in un genoma killer, basterebbe che tutti gli Italiani passassero dagli ospedali in ER per salvarsi. Probabilmente l’attesa per il ricovero richiederebbe 30 anni dati i tempi attuali per una visita standard, ma l’importante è dirlo e crederci. O forse il virus diventerà “umano” e ci risparmierà, proprio come il governo…
Voi vi fidereste?

Alessandro Guardamagna

31.01.2020

Alessandro Guardamagna lavora come insegnante d’inglese e auditor qualità a Parma, in precedenza ha ottenuto un PhD in Storia e un Master in American Studies presso University College Dublin, in Irlanda, dove ha lavorato e vissuto per 10 anni. Da sempre sovranista, scrive articoli di politica e storia su ComeDonChisciotte dal 2017.

 

29 Comments
  1. Vincenzo Siesto da Pomigliano says

    Esatto! E’ tutto un inganno, l’ennesimo del sistema per distrarre l’opinione pubblica da ben altre emergenze. La prima delle quali é che siamo “impelagati” in un fatale circolo vizioso generato dal sistema tecnologico/industriale consumista… Un circolo vizioso dal quale le caste stanno cercando d’uscirne “incolumi’ ragion per cui un atroce dubbio sorge spontaneo: questo virus che sembra impazzare per il globo, è il risultato di una naturale evoluzione o é stato generato in laboratorio?
    Ebbene, sappiate che nel 2018 il morbillo ha causato nel mondo ” solamente” più di 140.000 decessi!!!

  2. lady Dodi says

    Tranquillo Vincenzo che il sistema tecnologico-industriale consumista e quant’altro, stavolta ne uscirà a pezzi. L’economia cinese e non, uscirà distrutta da questa vicenda. Uniche industrie che si salveranno sono quelle che producono mascherine.
    La cosa è già in atto.
    Per il resto approvo TUTTO l’articolo e dichiaro che questa INVASIONE africana, messa in piedi dalle ONG è sottovalutata e siamo tacitati con questa minaccia di sentirsi dire fascisti che non c’entra un fico secco. . .
    Ma vi pare normale che in Italia venga chi vuole? Per mia fortuna non sono sovranista e me ne infischio di un Paese che vuole suicidarsi.
    Siamo a gennaio, dicasi gennaio, e arrivano con questi numeri, immaginate la primavera-estate?

  3. federico18 says

    Potremmo anche metterla giù molto più semplice rispetto all’articolo. Ha senso aver fermato i voli da e per la Cina dopo che questi da giorni e giorni stanno arrivando in Italia e in altre parti del mondo??? La risposta è ovviamente no. O bloccavano tutto 1 mese fa, oppure stiamo parlando di gnomi e fatine in un mondo di lupi mannari.

    1. Astrolabio says

      Bisognava bloccare i voli per avere meno contagi quindi meno contagiati in Italia, cioe’gli italiani..L hanno fatto in molti stati meno che l, Italia dopo che qui ci sono comunita’ di cinesi in una grande citta’ come Milano o Prato. Oltre che un continuo scambio di merci con la Cina che, oltre la cimice asiatica che ha rovinato le coltivazioni italiane, puo portare contaminazioni varie oltre i virus.
      Giuseppi non e’pervenuto.

  4. olivero says

    … contagio meno di un metro .. ? Allora a che servono le quarantene ? ..per recitare le preghiere e salmodiare i profeti ? ..

  5. Astrolabio says

    Vero, il coronavirus e’mutante. Quindi il coronavirus che stanno studiando sara’quello originale o e’hia mutato? Poi vorrei capire come sono in grado fare un vaccino.

  6. Holodoc says

    Al momento quello che sappiamo è che:

    – I morti sono all’incirca 1 ogni 50 infetti.
    È un’influenza un po’ più tenace ma niente fine del mondo.

    – Il virus uccide solamente le persone più deboli quali gli anziani.

    – i bambini manco li tocca.

    – non risulta che siano infetti soggetti non di origine cinese.

    Mi sembra un po’ poco per fare tutto questo allarmismo. Ah, e meno di un mese fa molti credevano già di essere nel mezzo della 3a guerra mondiale… adesso dell’Iran non importa più a nessuno. Tra un mese il virus non sarà neanche tra i trafiletti a fine pagina di La Repubblica…

  7. Dante Bertello says

    Mi piacerebbe conoscere l’età e lo stato di salute di coloro i quali sono morti per questo virus.
    Se come ho sentito, erano anziani con gravi patologie alle spalle, la cosa non dovrebbe destare particolare allarme.

    Nel paesino in cui vivo io, solo nell’ultima settimana sono venute a mancare due signore che conoscevo, ma lo stesso è accaduto anche ad una cugina di mia madre. Sono così tre le persone anziane di mia conoscenza ad essere decedute in pochi giorni, ma vi è stata anche la madre di un mio amico, un paio di settimane fa, e così fanno quattro nella ristretta cerchia dei miei conoscenti, che sarà si e no di poche migliaia di persone.

    I 180 morti nella provincia cinese, che conta 60 milioni di abitanti, sono una percentuale infinitamente minore di quella descritta da me, ma nessuno è venuto ad indagare i motivi di questi decessi. Che sia stato il coronavirus anche qua?

    Una domanda da profano: ma sto coronavirus ha qualcosa a che vedere con Fabrizio Corona?

  8. misc3 says

    Evidentemente secondo l’autore l’Italia dovrebbe bloccare i voli dalla Cina, ma solo dopo che lo hanno fatto gli altri paesi (vedi Emirates). E’ tipico degi italiani.

  9. gipa says

    un virus “intelligente” che salva i bambini e distrugge i vecchi malandati sarebbe cinicamente una manna per l’inps e per il bilancio pubblico 😀

  10. chimbi dfe says

    Come dimenticare nel film “Incontri ravvicinati del terzo tipo” la pandemia messa in scena con tanto di vacche e pecore morte sul ciglio della strada, per allontanare la plebaglia dalla zona del rendezvous con gli omini verdi? O il film “L’ Esorcista”, uscito per deporre nell’ inconscio collettivo occidentale l’ idea che l’ Iraq fosse la Terra del Demonio, propedeutica alle successive campagne militari?
    Il Potere ci parla, e dobbiamo stare ad ascoltarlo. Ora tocca alla “pestilenziale” Cina.

  11. Astrolabio says

    (ANSA) – BERLINO, 31 GEN – C’è un primo bambino contagiato dal coronavirus in Germania. Lo ha reso noto il ministero della Salute del Land della Baviera. Si tratta del figlio di un dipendente della ditta Webasto di cui ieri era stato annunciato il contagio. Finora in Germania i casi confermati sono sei, tutti collegati all’impresa bavarese che aveva ospitato una donna cinese risultata poi affetta dal virus una volta rientrata nel suo Paese.

    Allo Spallanzani sono ricoverati in 32,al momento.

    1. Holodoc says

      Sbaglio o questo virus non doveva contagiare i bambini???

  12. lady Dodi says

    La bella notizia: si sarebbe infettivi solo in presenza dei sintomi. Cioè se si ha la febbre. La brutta notizia : c è da credere che sia vero? No, se non sanno che fare mentono.

  13. merolone says

    Questo governo se ne deve andare prima che ci porti ad una catastrofe, i 5 stellasse hanno appena cacciato due senatori perchè non pagavano e sono scesi a 159 senatori di maggioranza, due sotto la soglia minima, i parlamentari grullini non pagano più i contributi al movimento perchè non credono che la legislatura vada avanti ancora per molto, si fanno cacciare per non pagare più e non vanno in altri partiti dove dovrebbero comunque pagare una quota ma nel misto dove non si paga niente.
    Il governo fa finta di niente pensando che comunque voteranno per lui e si va avanti alla carlona, intanto il PD in bancarotta fa entrare decine di migliaia di clandestini per far ripartire l’indiustria dell’accoglienza, mentre la gente è sempre più esasperata e preoccupata, e potrebbe passare a metodi da gilet gialli.
    L’altro giorno ho sentito una giovane mamma benestante che ha una bimba piccola in un costoso asilo privato urlare contro questo governo di psicopatici perchè sua figlia si è beccata la scabbia, malattia che era stata debellata da decenni.
    Ci vorrebbe una reazione energica contro il governo da parte della popolazione e imporre un governo che metta il blocco navale.

  14. mrNahele says

    riuscire a ribaltare la frittata parlando di migranti partendo dal virus. una capriola epica. ma quando c’era ebola nessuno protestava? non ti preoccupare tra qualche giorno quando quelli che parlano romanesco starnutiranno ci sara’ il fuggi fuggi come oggi per i musi gialli. il virus non e’ razzista.

  15. Simone A says

    Continuo a chiedermi cosa ci sia dietro a questi eventi, SARS (era un coronavirus), Aviaria
    (era un coronavirus) ed il coronavirus attuale hanno attivato mostruosamente il sistema sanitario a livello globale, con ricadute particolarmente pesanti sul fronte asiatico, se si aggiunge la peste suina la cosa sembra un sistema di “guerra mediatica” i cui effetti sono sfruttati sia da entrambe gli schieramenti che dalle aziende.
    L’Italia è pronta, di questo sono sicuro, a gestire un’influenza leggermente più infettiva del previsto, la Cina ed il suo sistema sanitario frammentato e ad isole no. Sulle sparate emiliane bisogna vedere cosa intendono, i sistemi sanitari regionali hanno tutti luci ed ombre da valutare attentamente ma l’Emilia rimane una delle 4 regioni in testa nelle classifiche indipendenti ma, come tutti i sistemi complessi, ha anche dei buchi: in Lombardia una visita senza priorità ha tempi simili ma esistono anche le richieste a varia priorità, in questo il parametro “visita” è meno importante dell’accesso alla valutazione primaria ed alla sua qualità, pronto soccorsi e medici di base fanno la differenza in questo ambito.

  16. olivero says

    A me pare un po‘ strano che in Palestina e paesi limitrofi non ci sia ancora un caso di corona virus. Le varie guerre e le condizioni ambientali fortificano il sistema immunitario ? …

    1. Holodoc says

      No, tengono lontani il turismo di massa e i viaggi di affari.

  17. Mario Poillucci says

    Bravo Alessandro!!! Articolo mirabile per sintesi non che estrema razionalità!! Complimenti!!!

  18. Riccardo says

    Non per diffondere allarmismo ma che io mi ricorda gli eventi di pandemie precedenti, considerando solamente le più recenti, non hanno mai coinvolto il blocco di interi apparati produttivi, interruzione dei voli, chiusura dei confini…Personalmente penso che la situazione sia un po’ più seria di quello che ci raccontano, sia le autorità cinesi che quelle nostrane, in quanto le misure che sono state finora contemplate rappresentano un effetto altamente deleterio per l’economia mondiale. Se le cose stanno così non vedo quanto il gioco valga la candela.

    1. chimbi dfe says

      Può darsi, ma può darsi anche che la gente si abitui al terrorismo, quindi ce ne vuole sempre di più per terrorizzarla e tenerla a cuccia.

  19. Silvio says

    Questa situazione mi ricorda la prima guerra del golfo, tv e giornali non facevano altro che pompare panico, vi fu una illogica corsa agli accaparramenti, la gente faceva incetta di tutto, gli scaffali dei supermercati erano praticamente saccheggiati. A terza guerra mondiale scampata molti si arricchirono e tonnellate di cibo ormai inservibile finìrono nella spazzatura.

  20. giovanni says

    visto il numero dei commenti direi che “coronavirus è virale”!
    potere dei media…..
    (da cui ovviamente tutti sanno guardarsi..)

  21. Pas de deux says

    Una cosa non mi convince. Se, come dicono i virilogi, in italia ogni anno per influenza muoiono 6000 persone e ora , al picco 230 al giorno, se in cina, ne muoiono 40, non doovrebbe essere un grosso problema. Che sia un vantaggio morire si, ma di influenza italiana? Non credo che mentano sui numeri perche’ sono in contatto continuo con l’oms, quindi….boh! C’e’dell’altro e mi piacerebbe saperlo!

  22. chimbi dfe says

    I medici di famiglia: “Vaccinatevi contro l’ influenza”. Ecco le volpi accorrere trafelate e premurose in aiuto del pollaio…

  23. Astrolabio says

    Se e’ vera questa notizia
    https://voxnews.info/2020/01/31/coronavirus-governo-pronto-a-requisire-hotel-per-ospitare-cinesi-infetti/ Sono in procinto di requisire alberghi per i cinesi infetti.
    Quindi si aspettano molti cinesi infetti,chissa perche solo loro, e gli italiani?

  24. Pas de deux says

    Non mi convince niente. Per l’H1N1, influenza dei maiali , nata in usa e poi in messico, morirono centinaia di persone e migliaia di infettati. E tutto’sto casino non si e’verificato affatto. Insomma mi convince poco un virus sul cibo, anche perche’in cina si e’sempre mangiato cosi e di epidemie zero! Ma……boh!

  25. Astrolabio says

    In Cina torna l’aviaria proprio nella zona di Wuhan.
    https://www.ilmessaggero.it/mondo/aviaria_cina_polli_infettati_wuhan-5022448.html
    Ricapitolando: peste suina, adesso aviaria e viruscorona.
    In quanti resteranno in Cina?

Comments are closed.