navigazione Tag

Euro

GAS: 20 società europee hanno aperto conti in Gazprombank

Altri dieci acquirenti europei del gas russo hanno aperto conti con Gazprombank per poter effettuate il pagamento come richiesto da Putin a fine marzo, scrive Bloomberg citando una fonte anonima a conoscenza dei fatti. In precedenza già dieci società avevano fatto tale scelta e ora altrettante si sono unite a loro, per un totale di 20 società che hanno compreso che senza gas russo le cose sarebbero precipitate pericolosamente. "Un totale di venti società europee hanno aperto conti, mentre…

Monete in guerra: il rublo continua a rafforzarsi

I dati della Borsa di Mosca parlano chiaro e la conferma arriva da tutti i siti: il rublo sta continuando a rafforzarsi nei confronti delle principali valute, come euro e dollaro. In apertura di giornata, per la prima volta da giugno 2020 riporta RIA Novosti, il dollaro è sceso sotto i 69 rubli, attestandosi attualmente intorno a 66 rubli e mezzo. Per capire l'impatto di questo abbassamento, ci basta confrontare l'attuale valore del dollaro con quello dei primi 10 giorni di marzo: all'epoca 1…

Gas, l’Austria accetta il metodo di pagamento deciso da Putin

Nonostante qualcuno abbia cercato di trasformare la notizia in propaganda, con i giornali russi che hanno parlato di pagamento in rubli e quelli occidentali di pagamento in euro/dollari, in questo caso la verità sta nel mezzo e per questo motivo c'è un po' di ragione in entrambe le parti. L'Austria pagherà il gas in euro? Si Il gas verrà venduto in rubli? Si Perchè in fondo è questa la mossa geniale che Putin sta attuando da quando, il 31 marzo, ha deciso che i paesi "ostili" dovevano…

#GotGoldorRubles? La Russia ha appena rotto la schiena all’Occidente

Tom Luongo - 28 marzo 2022 Non credo che tutti abbiano ancora colto l'importanza dell'annuncio della Russia di mettere un limite al prezzo dell'oro. Ma, per essere chiari, la Russia ha appena infranto lo schema di manipolazione dell'oro cartaceo (1). Venerdì la Banca di Russia ha annunciato: https://twitter.com/GoldTelegraph_/status/1507389521377247233 ULTIME NOTIZIE: LA BANCA CENTRALE RUSSA RIPARTIRÀ AD ACQUISTARE ORO DALLE BANCHE E PAGHERA' UN PREZZO FISSO DI…

Il rublo cresce per il sesto giorno consecutivo

L'avevano data per spacciata, convinti che colpita dalle sanzioni sarebbe andata in default nel giro di poche settimane, e invece per il momento la Russia è ancora lì, forte delle sue posizioni e convinta delle scelte fin ora fatte. A darle ragione oltretutto, la costante crescita del rublo, che ieri sera, lunedì 28 marzo, ha chiuso in rialzo per il sesto giorno di fila. Secondo quanto riportato dalla borsa di Mosca infatti, il dollaro ha chiuso a 89,75 rubli, scendendo di 6,25 rubli in un…

Addio al contante: il Grande Reset verso la moneta digitale

Il gruppo di lavoro redazionale CDC Economia presenta lo studio di Enrico Grazzini, analista dell'economia della comunicazione e delle innovazioni, sullo strumento della moneta digitale e le sue eventuali implicazioni dal punto di vista finanziario, economico e politico. Non è un mistero che il Grande Reset in corso sia anche economico e finanziario; e digitalizzare la moneta è ormai deliberatamente un obiettivo concreto del capitalismo di quarta fase. Pensiamo anche solo all'Eurozona: per…

Il green pass è la piattaforma dell’euro digitale. Cioè della vostra schiavitù

www.renovatio21.com di Roberto Dal Bosco «È legittimo dunque porsi la domanda di fondo. Il green pass serve a spingere la vaccinazione di massa o il contrario?» Un articolo di importanza capitale è apparso sul quotidiano La Verità. Il pezzo, complesso e dettagliato, si intitola «La card non è un mezzo ma lo scopo: erogherà “diritti” solo agli schedati». Le rivelazioni dei due giornalisti Claudio Antonelli e Giulia Aranguena, che hanno indagato sull’architettura legale e informatica…

PNRR: a quali condizioni? (Parte II)

Abbiamo provato a delineare quali sono alcune delle principali condizioni che l’Italia si è impegnata a soddisfare per avere accesso ai fondi del Recovery Fund. Ci eravamo però lasciati senza finire il discorso, che purtroppo ha ulteriori aspetti dirompenti e preoccupanti. Per il profitto privato, il PNRR è anche un’occasione d’oro per consumare qualche vendetta, come quella sul referendum per l’acqua pubblica del 2011, quando 26 milioni di italiani sancirono la natura pubblica di questo bene…

Roma: i rifiuti puzzano di austerità (Parte II)

Di ConiareRivolta.org (a questo link è disponibile un pdf scaricabile che contiene l’intero contributo) Il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti: il problema degli impianti Come dicevamo nella prima parte di questo contributo, la fase della raccolta è cruciale nel determinare l’impatto ambientale e sulla salute pubblica della gestione dei rifiuti urbani. Un potenziamento radicale della raccolta differenziata, con lo stanziamento di tutte le risorse che servono, in barba ai vincoli che…

PNRR: a quali condizioni? (Parte I)

Il cosiddetto Recovery Fund, noto anche come Next Generation EU, attribuisce all’Italia 191 miliardi di euro che saranno trasferiti al Paese tra il 2021 e il 2026, suddivisi in 69 miliardi di euro a fondo perduto e 122 miliardi di euro di prestiti, da rimborsare alle istituzioni europee. Queste risorse vanno a finanziare gli interventi raccolti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). In un mondo dominato dal denaro si sente spesso dire che seguendo i soldi – focalizzando…

Roma: i rifiuti puzzano di austerità (Parte I)

Di Coniarerivolta.org  I rifiuti a Roma: un incubo ricorrente e maleodorante Ci risiamo. Come tutti gli anni, anche questa estate Roma si è trasformata in una discarica a cielo aperto, specialmente nei quartieri più periferici e popolari. La sacrosanta rabbia degli abitanti è sfociata in numerose forme di protesta, dalle manifestazioni del Quadraro, alle azioni di protesta di Casal Bruciato, dalla manifestazione davanti al Ministero per la Transizione Ecologica ai cassonetti…

La paura dell’inflazione: da sempre usata per imporre le politiche economiche a vantaggio dell’èlite

Di Megas Alexandros(alias Fabio Bonciani) Togliamoci subito ogni dubbio, sono oltre due decadi che non passa giorno, senza che qualcuno ci prospetti la paura dell’inflazione, ma dell’inflazione non ve n’è traccia. Nel folle gioco statistico delle previsioni quotidiane, arriverà il giorno che qualche fortunato “coglione”, si fregerà del Nobel, solo per essere stato colui che l’ha prevista il giorno prima. A parte gli scherzi, basterebbe rendersi conto del fatto, di come da oltre due…

Il ventennio dell’euro: i dati sul disastro economico italiano

Da Canalesovranista.altervista.org Nel 2019 si chiudeva il peggior decennio della storia dell’economia italiana, ma visto che al peggio non c’è mai fine è arrivata la crisi del coronavirus a portarci ulteriormente indietro. In attesa di riprenderci (forse) dall’ennesima crisi, il primo gennaio 2022 ricorrerà il 20° anniversario da quando l’euro divenne moneta a corso legale e il conseguente “pensionamento” della lira. Per essere pronti ad affrontare qualsiasi discussione sul tema, ecco una…

La sanità gestita dagli economisti del PNRR. Servono nuove “idee guida”

La gestione aziendalista della vita è ormai il pilota automatico che, se non fermato, farà schiantare un' intera umanità. Con estrema inerzia, lasciamo fare tutto ai tecnici, a "quelli che ne capiscono"; affidiamo a scienziati, economisti, ed ai loro calcoli, previsioni, "consulenze" e linee guida, il controllo del nostro presente. Anche la salute è in mano agli economisti: si sono radunati in 16 provenienti dalle più prestigiose facoltà italiane, tra cui la Bocconi, per elaborare proposte per…

Roma: morire di debito o sfidare il commissariamento

Di ConiareRivolta.org Da troppi anni Roma versa in una situazione di disagio e abbandono, specialmente nelle sue aree più periferiche e popolari. Quel che accade a Roma è ormai arcinoto: carenza di servizi, emergenza abitativa, buche su ogni tipo di strada, spazzatura che resta non raccolta per giorni, disservizi al trasporto pubblico locale, impoverimento dell’offerta culturale. La lista sarebbe ancora lunga, ma fermiamoci qui. Come vedremo, si tratta del frutto di precise scelte politiche…

Grecia: retorica europeista vs informazione statistica

Da Canale Sovranista Nel 1981 la Grecia entrava a far parte della CEE (comunità economica europea), lo scorso 27 maggio è stato organizzato un evento per “festeggiare” il 40° anniversario. Fra gli oratori c’era anche Charles Michel, il presidente del consiglio europeo, che se n’è uscito con queste deliranti dichiarazioni: Since you, Greece, formally joined our common Europe, which had always been yours, you have known the best years in your history. They have permanently…

L’oca di Mundell e l’eurozona

Robert A. Mundell, recentemente scomparso in Italia presso la sua villa in provincia di Siena, è stato un economista canadese noto soprattutto per i suoi studi teorici sulle aree valutarie ottimali, esposti in un celebre articolo pubblicato nel 1961 “A Theory of Optimum Currency Areas”. Fu anche l’ispiratore ideologico, insieme all’economista Arthur Laffer, della cosiddetta supply-side economics, una teoria macroeconomica che ha come postulato la riduzione della pressione fiscale, la…

La Corte Costituzionale tedesca ha bloccato la ratifica del Recovery fund

agi.it di Roberto Brunelli Un nuovo ostacolo al Recovery Fund è arrivato dalla Corte Costituzionale tedesca. I giudici di Karlsruhe hanno indicato al presidente Frank-Walter Steinmeier che non potrà procedere alla ratifica del fondo da 750 miliardi di euro varato dall’Ue per la ripresa dell’Europa devastata economicamente dall’uragano del coronavirus finché non arriverà un pronunciamento in merito della stessa corte. Il paradosso è che lo stop arriva proprio nel giorno in cui il…

Fuori dall’euro con 3 mosse: la rivoluzionaria idea della MMT

A supporto dell'articolo MMT Italia: uscire dall’Unione Europea e dall’Euro si può, riportiamo questo interessantissimo video prodotto dagli economisti di MMT Italia, pubblicato dal canale Lafinanzasulweb. Vi invitiamo a consultare il sito https://mmtitalia.info/ * * * Gli economisti della MMT hanno elaborato una road map per uscire dall'Unione Europea e liberarci dell'euro senza rischi e senza esporci ad attacchi speculativi. Il progetto per l'uscita dall'euro, elaborato sulla base degli…

Un feudo chiamato Unione Europea

di Aldo Scorrano, Centro Studi Economici per il Pieno Impiego - (CSEPI) Si continua a non vedere l'ovvietà. Le recenti proposte provenienti dalle istituzioni europee, tra queste il Recovery Fund (i cui principali assets sono il “Next Generation EU” da € 750 mld di prestito sui mercati finanziari e il Quadro Finanziario Pluriennale da € 1.074,3 mld previsti dal bilancio europeo 2021/2027; figure 1 e 2), reiterano semplicemente una forma di governance tipica di questa Unione…