Grecia: retorica europeista vs informazione statistica

 

Da Canale Sovranista

Nel 1981 la Grecia entrava a far parte della CEE (comunità economica europea), lo scorso 27 maggio è stato organizzato un evento per “festeggiare” il 40° anniversario. Fra gli oratori c’era anche Charles Michel, il presidente del consiglio europeo, che se n’è uscito con queste deliranti dichiarazioni:

Since you, Greece, formally joined our common Europe, which had always been yours, you have known the best years in your history. They have permanently put you on the path to peace and prosperity.

Secondo Michel, la Grecia da quando è divenuta membro dell’europa avrebbe conosciuto i migliori anni della sua storia, e sarebbe stata messa sulla via permanente della pace e del benessere. Vediamo allora questo “miracolo”.

PIL REALE INDIETRO DI VENT’ANNI

Cominciamo dal prodotto interno lordo: nel 2019 era inferiore del 23,5% in termini reali rispetto al 2007, mentre lo scorso anno con la crisi covid il gap è salito al 29,8%.

FONTE: AMECO codice OVGD

Nel 2020 il PIL greco si è contratto del -8,2% contro il -10,1% del 2011, anno cui Mario Monti millantava in TV “il più grande successo dell’euro“. Ora capite perché nel 2012 Paolo Barnard definì Monti “bugiardo e criminale“?

Infatti il grande successo dell’euro consiste nell’avere l’economia ai livelli pre-euro, questo anche prima del coronavirus, con un PIL reale inferiore ai valori del 2001, anche in termini pro capite (grafico sotto).

FONTE: AMECO codice RVGDP

LA DISOCCUPAZIONE RECORD

Come non ricordare la mostruosa disoccupazione che ha afflitto la Grecia nel passato decennio, con il picco massimo toccato nel 2013 (27,5%) e che tutt’oggi non è mai stata riassorbita (16,3% nel 2020). Tutto questo disastro non ha precedenti, neanche lontanamente paragonabili.

FONTE: AMECO codice ZUTN

IL TAGLIO DEI SALARI REALI

Chi non ha perso il lavoro, ha comunque subìto una forte riduzione dei salari reali, che dal 2013 ad oggi si son collocati sui livelli del 1995-96. Nel 2020 le retribuzioni dei lavoratori greci erano sotto del -27,4% rispetto al massimo storico del 2009 e del -16% rispetto al 2001.

Dati nominali (wage rate) deflazionati con l’indice nazionale dei prezzi al consumo (OCSE) e anno di riferimento spostato al 2020

PRODUZIONE INDUSTRIALE A PICCO

Infine la produzione industriale, che nel 2020 viaggiava sui livelli del 1980, quando addirittura la Grecia non aveva neppure la tessera del “club leuropa”. Però si può vivere di solo turismo, giusto?

FONTE: AMECO codice VPRI, anno di riferimento spostato al 2020

Battute a parte, i dati dimostrano (e ce ne sarebbero molti altri) come la Grecia abbia subìto i danni di una guerra in tempo di pace, con buona pace della retorica di Michel ed euroinomani vari.

Fonte: https://canalesovranista.altervista.org/grecia-retorica-europeista-vs-informazione-statistica/?fbclid=IwAR1KnwwbL5a6d0ZVSgT_SeZ_sPvX9nankraQJDvc_hpufWpsKisiAIY3E2M

02.06.2021

Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

 

Notifica di
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
danone
Utente CDC
7 Giugno 2021 19:35

Il totale disallineamento delle dichiarazioni di questo sinistro figuro (non solo in senso politico), dai fatti economici reali, avvalorati per giunta da dati non opinabili, documentabili e verificabili molto facilmente, senza che ci sia stata una minima reazione critica di vita intelligente da chichessia, dimostra che l’era covidiota è nata ben prima di quel che immaginiamo, e non è partita dai paradigmi sanitari, ma economici. Le narrative economiche neo-liberiste che ci hanno rifilato negli ultimi 40, quelle del pareggio di bilancio, dello Stato-famiglia, del bisogno strutturale dell’indebitamento col finanziatore bancario privato, dell’avete vissuto al di sopra dei vostri mezzi, quelle che ci hanno deindustrializzato il paese sotto gli occhi, senza che nessuno battesse ciglio, gridano vergogna e vendetta, esattamente come le menzogne dell’odierna propaganda sanitaria. Ci hanno messo alla prova evidentemente, raccontandoci deliberatamente favole e barzellette da bambini piccoli e le abbiamo bevute in pieno. Quando sono partiti con la farso-demia sapevano già di essere in una botte di ferro, e che le masse non si sarebbero accorte della truffa con annessa strutturale circonvenzione d’incapace. Servono spazi e tempi pubblici per avviare una vera autocritica collettiva delle nostre manchevolezze come società civile, serve un esame profondo e doloroso, se no… Leggi tutto »

danone
Utente CDC
7 Giugno 2021 19:42

Il totale disallineamento delle dichiarazioni di questo sinistro figuro (non solo in senso politico), dai fatti economici reali, avvalorati per giunta da dati non opinabili, documentabili e verificabili molto facilmente, senza che ci sia stata una minima reazione critica di vita intelligente da chichessia, dimostra che l’era covidiota è nata ben prima di quel che immaginiamo, e non è partita dai paradigmi sanitari, ma economici. Le narrative economiche neo-liberiste che ci hanno rifilato negli ultimi 40 anni, quelle del pareggio di bilancio, dello Stato-famiglia, del bisogno strutturale dell’indebitamento col finanziatore bancario privato, dell’avete vissuto al di sopra dei vostri mezzi, quelle che ci hanno deindustrializzato il paese sotto gli occhi, senza che nessuno battesse ciglio, gridano vergogna e vendetta, esattamente come le menzogne dell’odierna propaganda sanitaria. Ci hanno messo alla prova evidentemente, raccontandoci deliberatamente favole e barzellette da bambini piccoli e le abbiamo bevute in pieno. Quando sono partiti con la farso-demia sapevano già di essere in una botte di ferro, sapevano già che non avrebbero incontrato nessuna resistenza o opposizione, e che le masse non si sarebbero accorte della truffa con annessa strutturale circonvenzione d’incapace. So che servirebbero spazi e tempi pubblici per avviare una vera autocritica collettiva delle… Leggi tutto »

danone
Utente CDC
7 Giugno 2021 19:45

Redazione scusa quanto deve aspettare uno per farsi approvare un commento? grazie.
Segnalo che mi è successo già diverse volte senza ragionevole motivo.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da danone
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x