Home / Davide (pagina 10)

Davide

La migrazione del pesce morto

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Come saprete, il governo americano inizia a mettere dazi sulle importazioni di alcuni prodotti provenienti dall’estero, cosa che suscita l’indignazione di tutti gli appassionati del Grande Flusso. Panorama ad esempio titola: Il protezionismo di Trump può portare una nuova “grande depressione” Mille economisti, fra i quali 14 premi Nobel, hanno cercato di spiegare al Presidente perché la sua linea commerciale rischia di distruggere il benessere degli Stati Uniti Non essendo un economista, non entro in merito …

Leggi tutto »

Ecco cosa ho scoperto trascorrendo una giornata con Gideon Levy, il più discusso giornalista israeliano

DI ROBERT FISK independent.co.uk Gideon Levy è un po’ un re filosofo. Seduto nel suo minuscolo giardino in un sobborgo di Tel Aviv, col cappello di paglia che gli nasconde gli occhi scuri maliziosi, c’è però un che di un personaggio di Graham Greene nel più famigerato scrittore di Haaretz. Coraggioso, malinconico, sovversivo – in modo duro ed intransigente – è il tipo di giornalista che o si ama o si odia. I re filosofi del tipo di Platone sono …

Leggi tutto »

ComeDonChisciotte

DI JOE H. LESTER comedonchisciotte.org Venezia è passata, anche lì ha vinto la rete (intendo Netflix, non Rousseau o la presunta “Bestia” leghista) ed è significativo. E ora? “E ora… dopo anni di fare e disfare… finalmente…” E questo già basterebbe, applausi e premio Oscar alla Caparbietà. Con una simile didascalia si apre L’uomo che uccise Don Chisciotte, ultimo film di Terry Gilliam, il suo lavoro forse più faticoso, inseguito per circa 25 anni, la cui produzione e i successivi …

Leggi tutto »

Alla Russia con amore

DI GIDEON LEVY Haaretz.com Per la prima volta in tanti anni, un altro stato dà l’altolà a Israele. Almeno in Siria, ora basta. Grazie, madre Russia. Spunta un raggio di speranza: c’è qualcuno che mette un limite a Israele. Per la prima volta in tanti anni, un altro stato fa capire a Israele che ci sono limiti al suo potere, che non va bene fare quello che vuole, che non è l’unico giocatore, che l’America non può dargli sempre copertura …

Leggi tutto »

I bilanci del Sacro Romano Impero Europeo

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com Tutti sappiamo che l’Europa ci frega, ma non immaginiamo fino a che punto la truffa è raffinata. Oh, certo, sì…paghiamo con un euro di debito una banca, per la quale, se quella moneta vale 10 centesimi è già tutto grasso che cola. Anche una banconota da 500 euro costa pressappoco qualche centesimo, ma il guadagno è maggiore: se, poi, è denaro elettronico…puf! Non costa niente. E ti sei indebitato per il valore nominale. Un sistema come …

Leggi tutto »

Sono un rossobruno

DI FRANZ ALTOMARE facebook.com La premessa scontata è che il rossobrunismo è una bufala inventata dalla sinistra globalista e genuflessa al capitale finanziario, quella millantata sinistra che ha svenduto le ragioni dei lavoratori e dei ceti produttivi agli interessi dell’estremismo capitalista e della finanza speculativa, quella sinistra che ha colpevolmente confuso e incentivato a confondere l’inter-nazionalismo dei lavoratori con il cosmopolitismo del capitale, quella stessa sinistra incidentata e sinistrata che ha barattato i diritti reali delle persone con i diritti …

Leggi tutto »

Lettera aperta al Presidente Macron

DI MICHEL ONFRAY rt.com Nella tradizione letteraria dei pamphlets e della satira politica, il filosofo e saggista francese Michel Onfray reagisce alla nomina di Philippe Besson, amico della coppia Macron, a console di Francia a Los Angeles. Vostra Altezza, Vostra Eccellenza, Vostra Serenità, Mio caro Manu, Mio Re, La stampa ha da poco riferito che tu hai nominato un mascalzone per rappresentare la nazione a Los Angeles. E unico titolo di nobiltà diplomatica, dicono le male lingue, i gelosi e …

Leggi tutto »

Il futuro del clima

DI ROBERT HUNZIKER counterpunch.org Il riscaldamento globale antropogenico non è più un segreto. È ovunque si guardi! La People’s Climate March (311.000 persone) del 2014 è stata una delle più grandi manifestazioni mai tenute a New York. L’assemblea di Parigi del 2015 sul cambiamento climatico, inoltre, ha coinvolto tutte le nazioni del mondo. Nominate un altro evento che raccoglie più attenzione mondiale rispetto al “cambiamento climatico” ed al suo simile “riscaldamento globale”. Sono diventati dei brand. C’è però un problema. …

Leggi tutto »

Il reato di Bossi, il Codice Rocco e i giornalisti con due stipendi

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it La notizia che Umberto Bossi è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione a un anno e 15 giorni di reclusione per vilipendio al capo dello Stato poiché in un comizio del 29 dicembre 2011 aveva dato del “terrone” a Giorgio Napolitano aggiungendovi il gesto delle corna, era passata quasi sotto silenzio. Ma ieri, su Libero, scende in campo da par suo Renato Farina, il noto ‘Betulla’, che quando era vicedirettore di quel giornale collaborava per …

Leggi tutto »

Del discredito

DI ANDREA ZHOK facebook.com Alle volte, di fronte allo sconcerto di amici europeisti per la ‘rozzezza istituzionale’ dei ‘populisti’ (non solo in Italia), mi chiedo cosa si aspettassero. Per anni e anni siamo andati avanti in Europa con una (sedicente) ‘avanguardia tecnocratica’, sottratta ad ogni dibattito pubblico e ad ogni controllo democratico, che ha utilizzato i propri agganci tra le elite cosmopolite per pubblicizzare nei singoli paesi il Grande Progetto Europeo come un progetto di ricchezza e fratellanza comune. “Fidatevi”. …

Leggi tutto »

La guerra dei bagni (Gli uomini e le donne non sono uguali. Una volta questa differenza veniva celebrata. Ora non più)

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Uomini e donne fanno pipì in modo diverso, tanto per cominciare. Non è stato un problema negli ultimi seimila anni di storia registrata, ma ora, per l’Occidente illuminato, è diventata una priorità. Questa differenza è sconvolgente per le femministe, che vogliono fare tutto quel che fanno gli uomini. Negli anni ’70, i primi manifesti di Women Lib presentavano con orgoglio una ragazza che faceva pipì in un orinatoio, con grande stupore ed invidia di alcuni spettatori …

Leggi tutto »

Mosca e Washington sanzioneranno Londra, Parigi e Tel Aviv?

DI THIERRY MEYSSAN voltairenet.org Lo scontro di Laodicea potrebbe sfociare in una redistribuzione complessiva delle carte a livello mondiale. Per due motivi, uno dei quali, il secondo, viene nascosto al pubblico occidentale. La prima ragione è che lo scontro è costato la vita a 15 soldati russi; la seconda è che nell’incidente sono coinvolti non soltanto Israele, ma anche Regno Unito e Francia. Si tratta della crisi potenzialmente più pericolosa degli ultimi 60 anni. La questione adesso è capire se …

Leggi tutto »

Mi fate schifo

DI MARCO TRAVAGLIO ilfattoquotidiano.it Noi non lo sapevamo, ma ogni volta che passavamo in auto sul ponte Morandi di Genova fungevamo da cavie di Autostrade per l’Italia, controllata da Atlantia della famiglia Benetton, che “utilizzava l’utenza, a sua insaputa, come strumento per il monitoraggio dell’opera”. Cavie peraltro inutili, inclusi i poveri 43 morti del 14 agosto: “pur a conoscenza di un accentuato degrado” delle strutture portanti, la concessionaria “non ha ritenuto di provvedere, come avrebbe dovuto, al loro immediato ripristino” …

Leggi tutto »

Salvini ha sbracato, e ci riporterà il PD. Ecco come

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Matteo Salvini aveva un potenziale importante per l’Italia – fra cui le posizioni del no-euro e l’azione sul caos migranti – ma l’ha sacrificato sull’altare della sua slabbrata e miope ambizione personale, trascinandosi con sé il Paese. L’atto finale e senza ritorno l’ha compiuto associandosi inequivocabilmente con Steve Bannon e Viktor Orban, un passo assai più compromettente della solita vicinanza col resto della truppa nazionalista europea. Adesso gli odierni Padroni del Vapore, da cui l’Italia dipende …

Leggi tutto »

Povere destre, con questi sinistri…

FONTE: ROSSLAND M’intriga la notizia della richiesta da parte del Tribunale de Grande Instance de Nanterre (Francia) di sottoporre il leader del Front National, Marine Le Pen, a una perizia psichiatrica. La ragione di tale richiesta è che Marine Le Pen ha pubblicato su Twitter, il 16 dicembre del 2015, le terribili immagini delle esecuzioni da parte dell’Isis (Stato Islamico) di 3 prigionieri, James Foley (ostaggio americano, decapitato), Moaz Al-Kazabeh (pilota giordano, bruciato vivo dentro una gabbia) e Fadi Ammar …

Leggi tutto »

Ragazzi, sentite “Il bombarolo” di De André e ribellatevi

DI MASSIMO FINI Ilfattoquotidiano.it “Chi va dicendo in giro/che odio il mio lavoro/non sa con quanto amore mi dedico al tritolo/è quasi indipendente, ancora poche ore poi gli darò la voce, il detonatore. Il mio Pinocchio fragile parente artigianale di ordigni costruiti su scala industriale /di me non farà mai un cavaliere del lavoro/io sono d’un’altra razza: son bombarolo. Nello scendere le scale ci metto più attenzione/sarebbe imperdonabile giustiziarmi sul portone/proprio nel giorno in cui la decisione è mia sulla …

Leggi tutto »

Sulla morte della democrazia ovvero, di come la finanza ha ucciso la democrazia in occidente

FONTE: KEINPFUSCH.NET Nella discussione che verte sugli avvenimenti politici ci stiamo dimenticando, e lo stiamo facendo volontariamente, del fattore scatenante. Diciamo che “le socialdemocrazie stanno morendo” senza dire il perche’. Diciamo “il populismo sta vincendo” senza dire il perche’. Beh, adesso diciamolo : “la democrazia sta per morire. E questa volta non tornera’ mai piu’.” . Ma per farmi perdonare, io diro’ perche’. Diseguaglianza economica e sorveglianza elettronica. La diseguaglianza economica, il fatto che pochi possiedono quasi tutto e molti …

Leggi tutto »

Economia o finanza?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.com In tempi di Legge Finanziaria, ogni arma è valida – verrebbe da dire – perché lì si decide chi vivrà meglio nel prossimo anno e chi pagherà. E chi raccoglierà consensi: tutto qui. Casalino ha lanciato un segnale pesante come un macigno, ma vero fino al midollo: il MEF è infarcito di Troll delle lobby economiche, di uomini che sono lì soltanto per controllare che i soldi vadano da una certa parte e non dall’altra, di …

Leggi tutto »

La Russia si è arresa all’Occidente?

DI PAT BUCHANAN original.antiwar.com Alla fine del suo secondo mandato il presidente Ronald Reagan, che aveva definito l’Unione Sovietica “l’impero del male”, passeggiava per la Piazza Rossa con i russi che gli davano pacche sulle spalle. Era meraviglioso vivere quell’alba. E con quale saggezza abbiamo gestito i frutti del nostro trionfo nella Guerra Fredda? Questo mese, Xi Jinping, leader a vita della Cina, era accanto a Vladimir Putin quando 3.000 militari cinesi hanno partecipato alle manovre con 300.000 russi, 1.000 …

Leggi tutto »

Fermate la prima pagina. Mancano i reporter

DI JOHN PILGER johnpilger.com La morte di Robert Parry ad inizio anno è parsa un addio all’era dei reporter. Parry è stato “un pioniere del giornalismo indipendente”, ha scritto Seymour Hersh, con cui condivideva molte cose. Hersh ha svelato il massacro di My Lai in Vietnam e il bombardamento segreto della Cambogia, Parry ha denunciato Iran-Contra, una cospirazione di droga e armi che ha lambito la Casa Bianca. Nel 2016, i due hanno prodotto separatamente prove schiaccianti che il governo …

Leggi tutto »

I 100 giorni del governo giallo-verde

DI LEONARDO MAZZEI sollevazione.blogspot.com Leonardo Mazzei compie una circostanziata analisi di quanto fatto dal governo Conte, anche considerando quanto detto e/o promesso di fare dai suoi esponenti di punta. Lo scritto si compone di cinque capitoli: 1. La politica economica 2. La politica sociale (e ambientale) 3. La politica estera 4. L’immigrazione 5. La democrazia 6. E adesso? Ne vien fuori un quadro di grande interesse per capire la natura, le aporie ed i limiti del governo. Un’analisi che mentre …

Leggi tutto »

Putin vs Putin

  DI NATALIA CASTALDO facebook.com La popolarità di Putin è in discesa e da russa vengo bombardata di domande sul perché. Sono una putiniana ma non di quelle che “Putin ha sempre ragione” e ho sempre trovato patetico il tentativo da parte sia dell’estrema destra che dei comunisti di costruirsi un Putin a propria immagine e somiglianza. Putin punto di riferimento delle destre, Putin neocomunista, niente che un russo, che conosce bene la Russia, possa prendere seriamente. Molti attribuiscono il …

Leggi tutto »

La disobbediente Ungheria: dall’Unione Sovietica all’Unione Europea. Cambio di regime in vista ?

DI DIANA JOHNSTONE unz.com La CNN ha recentemente scoperto un paradosso. Com’è possibile, hanno chiesto, che nel 1989 Viktor Orban, all’epoca un liberale leader dell’opposizione acclamato dall’Occidente, chiedesse alle truppe sovietiche di lasciare l’Ungheria, ed ora che è Primo Ministro è alleato di Putin? Per lo stesso motivo, cara CNN. Orban voleva che il suo paese fosse indipendente, e lo vuole tuttora. Ai tempi l’Ungheria era un satellite dell’Unione Sovietica. Qualsiasi cosa gli ungheresi volessero, dovevano seguire le direttive di …

Leggi tutto »

Gli Stati Uniti sono un morto che cammina

DI PAUL CRAIG ROBERTS paulcraigroberts.org C’è un feroce attacco alla verità. Se non usiamo bene il nostro sito web, ci troveremo nel buio più totale. Ieri mentre guidavo, ho acceso la radio in macchina per sentire se  i russo/siriani avessero cominciato la liberazione di Idlib, in Siria dai terroristi appoggiati da Washington. Tutto quello che ho sentito invece, su radio NPR, erano  due donne bianche che deploravano il razzismo bianco. Si sentivano tanto colpevoli per aver indirettamente beneficiato del razzismo …

Leggi tutto »

“A Beppe Grillo ho dato solo consigli sbagliati – e oggi faccio fatica a non dirmi dell’Isis”: dialogo con Massimo Fini

DI DAVIDE BRULLO pangea.news Questo Governo s’ha da continuare. Da cannibale e mangiapolitici, da nietzschiano bastian contrario, ora sei un fan di questo Governo… “Dico che questo Governo, vincendo i sospetti dei più spregevoli, funziona. Di Maio e Salvini vanno abbastanza bene insieme, e credo che ciò dipenda dal fatto che c’è reciproca stima tra i due. Punto sul fatto che il Governo tenga, ma sia chiaro che sono più vicino, con tutti i distinguo, al Movimento 5 Stelle che …

Leggi tutto »

Il Ministero della Difesa russo ha presentato le prove dell’attacco delle Forze Armate ucraine al Boeing-777 della Malaysia

  FONTE: RIA.RU Il Ministero della Difesa russo ha presentato le prove dell’attacco delle Forze Armate ucraine al Boeing-777 della Malaysia, volo MH17, abbattuto nell’estate del 2014 sul Donbass. L’esperto militare Viktor Baranets Su radio Sputnik ha evidenziato come i documenti presentati annullino la versione occidentale. Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che il missile che ha abbattuto il Boeing -777 della Malaysia Airlines nel Donbass, era in dotazione di un reparto ucraino. Il dicastero ha presentato documenti provanti …

Leggi tutto »

Un aereo militare russo con 14 persone a bordo scompare durante gli attacchi israeliani a Latakia

FONTE: RT.COM Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che un aereo militare Il-20 russo con 14 membri di servizio a bordo è scomparso dai radar durante un attacco di quattro jet israeliani sulla provincia siriana di Latakia. I controllori del traffico aereo della base aerea di Khmeimim “hanno perso il contatto” con l’aereo lunedì sera, durante un attacco di caccia F-16 israeliani su Latakia, ha precisato il Ministero della Difesa. L’aereo era a 35 km dalla costa della Siria quando è scomparso. …

Leggi tutto »

Siamo condannati ad una recessione nel 2020 – e non avremo gli strumenti per affrontarla

DI NOURIEL RUBINI theguardian.com A dieci anni dal crollo di Lehman Brothers, ci si chiede se sono state imparate le lezioni necessarie per prepararsi alla prossima crisi. La domanda più pertinente però sarebbe cosa effettivamente scatenerà la prossima recessione, e quando. L’attuale espansione globale continuerà probabilmente anche nel prossimo anno. Gli Stati Uniti stanno conducendo ampi deficit di bilancio, la Cina sta perseguendo disinvolte politiche fiscali e creditizie e l’Europa rimane sulla via della ripresa. Entro il 2020, le condizioni …

Leggi tutto »

Una versione non ufficiale del golpe antisovranista del 2011

IL POLISCRIBA alcesteilblog.blogspot.com “Il mercato crede in noi, è già tornato ad investire nei Titoli di Stato italiani” Mario Monti, annus horribilis 2011 Vi racconto una storia di ordinaria lucida follia finanziaria, una novella che potrebbe essere inserita in un Decameron postkeynesiano, una sceneggiatura dietrologica per un film che non si girerà mai, che di certo, un regista del calibro di Veltroni, non potrà fare a meno di rivoltarsi tra le mani in un azzurro giorno di fine estate, presso …

Leggi tutto »

QUESTO NON E’ PIU’ GIORNALISMO. IO MI CHIAMO FUORI

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Non mi è più possibile essere giornalista, e di conseguenza voglio che tutti sappiate che io oggi non sto facendo giornalismo. Il mio lavoro è stato devastato dal “Facebook-journalism” e dal “Twitter-journalism”, due tumori del mestiere che ricadono sotto l’ombrello del “Google-journalism”. Oggi chiunque dal pc può infarcirsi di Google search, poi sparare ‘giornalismo’ nel web, Social o persino sui quotidiani online e reclamare competenza e celebrità. Il risultato è un’iperinflazione da Weimar di grotteschi personaggi, …

Leggi tutto »