Un normale controllo di Polizia…

28 Agosto 2021:
Ho partecipato a diverse manifestazioni in questi mesi, ma ho mancato quella tenutasi il pomeriggio del 28 agosto a Torino.
Diversamente da me, quattro amici presenti mi raccontano qualche dettaglio via messaggio.
In serata, stufa della comunicazione mediata, decido di raggiungerli per farmi due chiacchiere davanti ad una birra. Li incontro alle dieci di sera in Piazza Castello, tappa finale del corteo iniziato diverse ore prima. Un gruppetto sparuto di manifestanti rimane lì a parlarsi addosso, ma noi cinque ce ne andiamo: i ragazzi sono in giro dalle 18.00 e hanno sete e fame.

Lasciamo la Piazza per raggiungere la macchina parcheggiata nei paraggi e, imboccando Viale Partigiani, nella penombra, veniamo fermati da tre tizi in borghese che ci mostrano frettolosamente il tesserino per sottoporci ad un controllo di polizia.
I miei amici si animano un po’, ma io consiglio subito di mostrare i documenti per evitare inutili battibecchi. Tuttavia, considerato che la manifestazione è finita e noi siamo già lontani dalla Piazza, chiediamo qual è il presupposto del controllo. Uno dei tre risponde: “Niente di grave, se no vi avrei portato in caserma”.
Faccio presente che, laddove intendessero elevare una contestazione, sarebbe opportuno specificare i dettagli dell’accertamento: siamo in Viale Partigiani, a corteo finito, lontano dai manifestanti.
Il più irruento non si trattiene: “Adesso ci vuoi insegnare come fare il nostro lavoro?”
Potrei dire molte cose, ma non ritengo di farlo, voglio gustarmi la loro spavalderia. Mi limito a rispondere: “No, vorrei solo ricevere una contestazione precisa per capire cosa ci viene addebitato”.
Senza darci spiegazioni, iniziano a fare le fotografie dei documenti; nel mentre uno di noi intona “anche se il nostro maggio ha fatto a meno del vostro coraggio…”
I minuti passano, due di loro vanno in cerca di un lampione per la riuscita dell’operazione ‘fotografia con cellulare al buio’ e noi ne approfittiamo per conversare con il terzo, l’unico mascherato, l’unico che dimostra sensibilità. Il colloquio non è sgradevole, ma una delle sue frasi mi colpisce: “Ragazzi lo sapete a che cosa andate incontro se manifestate!”.
Non capisco bene: quindi non possiamo manifestare?
Perché, se così fosse, risulterebbe evidente che non è più una questione sanitaria…è un problema di repressione.
Ora, non temo le multe, ne ho impugnate diverse e le ho messe in conto. Temo questo modo di fare.
Chissà perché mi viene in mente qualcosa:

“L’uso della libertà minaccia da tutte le parti i poteri tradizionali, le autorità costituite. L’uso della libertà, che tende a fare di qualsiasi cittadino un Giudice, che ci impedisce di espletare liberamente le nostre sacrosante funzioni. Noi siamo a guardia della legge che vogliamo immutabile, scolpita nel tempo. Il popolo è minorenne, la città è malata, ad altri spetta il compito di curare e di educare, a noi il dovere di reprimere! La repressione è il nostro vaccino! Repressione è civiltà!” (1)

A tutti quelli che ci deridono quando denunciamo l’autoritarismo dilagante di questi tempi vorrei suggerire, se proprio sono infastiditi dalla parola ‘Dittatura’, di abituarsi quanto meno a descrivere la realtà per quello che è: uno stato di polizia.

Diversamente, non si spiegherebbero le peculiarità di certi appostamenti.
Vorrei capire perché, se mi trovo nel bel mezzo di un controllo di Polizia finalizzato ad accertare la commissione di un illecito di natura amministrativa (mi riferisco al divieto di assembramento), non mi vengono riservate le forme tipiche di questo atto.
In particolare, vorrei sapere per quale ragione le Forze dell’Ordine non mi palesano l’intento di voler procedere alla contestazione redigendo un apposito Verbale in mia presenza, pur avendone la possibilità.
Infatti, in siffatto Verbale, avrei la possibilità di avvertirli, ad esempio, del fatto che io non ho partecipato alla manifestazione e, dunque, non mi sono ‘assembrata’ (qualunque cosa significhi). Così facendo, invece, non ho modo, seduta stante, di rilasciare dichiarazioni di alcun tipo all’Agente preposto al controllo, né, tanto meno, di rifiutarmi di firmare laddove tali dichiarazioni venissero omesse (disconoscendo immediatamente il contenuto del documento ai fini di una successiva impugnazione nelle sedi competenti).
Per cortesia, non mi si dica che queste discutibili modalità di operare i controlli di Polizia sono dettate dall’impossibilità di effettuare una contestazione immediata: siamo cinque persone a passeggio per Torino che hanno di fronte tre Agenti, i quali dispongono di tempi e modi per Verbalizzare debitamente l’accertamento in corso. Trattandosi di illeciti di natura amministrativa, rammento che l’art.14 della L.689/81 dispone: “La violazione, quando è possibile, deve essere contestata immediatamente tanto al trasgressore quanto alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta per la violazione stessa.”
Nell’ipotesi in cui, invece, non ci fosse l’intento di elevare sanzione alcuna, mi chiedo a cosa serva la fotografia dei nostri documenti. Di certo, non mi aspetto di ricevere quei trattamenti da filmografia storica con cui i sovversivi venivano identificati al fine di stilare ambigue schedature.
Giusto per cristallizzare il contesto: sono una ragazza di 29 anni, incensurata, che sta andando a bere una birra in compagnia di amici.
In effetti, oso dissentire e spesso manifesto pacificamente e insieme ad altri le mie idee; ciò nonostante, non mi sembra il caso di mettere in gioco certo fare intimidatorio.

Un normale controllo di Polizia...
A clockwork orange

Alla luce di quanto detto, però, la cosa più sconvolgente rimane il fatto che, per la maggioranza delle persone obnubilate, questo apparirà come un normale controllo di Polizia!

Ivana Suerra, ComeDonChisiotte.org

NOTE

(1) Dal film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, Elio Petri, 1970.

Notifica di
42 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
R66
Utente CDC
30 Agosto 2021 19:23

Sconvolgente la posizione degli obnubilati?

A seguire la linea di presentazione di oggi dopo un periodo in cui il fenomeno sembrava scomparso a favore dei vari eroi olimpici:

Repubblica
No Vax e No Green Pass, escalation di violenze: interviene il Viminale

IlFattoQuotidiano
Inseguimenti e stalking: virologi nel mirino no vax. Dentro le chat dove si organizza la caccia a politici e medici: “Andiamo a prenderli, non devono dormire”

La Stampa
Giornalista del gruppo Gedi aggredito a un corteo No Green Pass. Fermato l’aggressore: aveva il porto d’armi che gli è stato sospeso

Corriere
I «No Green pass» mercoledì pronti al blocco delle stazioni ferroviarie. E su Telegram è caccia a politici e virologi

Resto del Carlino
Genova, Matteo Bassetti inseguito e minacciato sotto casa da no vax. “Chiedo la tutela allo Stato”

Oltre che untori anche violenti?
Arrestateli perdindirindina! 😉

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da R66
oriundo2006
Utente CDC
30 Agosto 2021 19:40

Il Potere comincia ad esser preoccupato perche’ a manifestare sono persone un tempo dette ‘comuni’, qualsiasi, ‘normali’, che spesso mai hanno manifestato prima. Sono persone che compongono il nostro ‘stato profondo’. E quando questo si muove chi sta al vertice capisce che la festa e’ finita. Oggi il Covid, domani i presidenti del consiglio mai eletti da alcuno, dopodomani l’enorme numero di massoni e criptomassoni nei gangli dei potere pseudodemocratico. Da sempre l’ obiettivo di ogni potere e’ impedire, sviare, non permettere ogni e qualsivoglia presa di coscienza, sempre con i soliti metodi della paura, del ricatto, della perdita delle quattro cose che abbiamo. Prepariamoci.

giovacairo
Utente CDC
30 Agosto 2021 19:48

È stato scritto uno sproloquio tra articoli di legge e ricorsi ma in realtà chi ha scritto l’artcolo non ha capito nulla di quanto è accaduto.
Ci vuole tanto a capire che siete stati fermati dalla Digos?
Non vevano contestazione alcuna sanzione ma svolgevano semplice attività informativa.
Hanno avuto il fiutoa capire, o forse vi hanno proprio visto e vi avranno seguiti, che quasi tutti gli elementi del gruppetto ha partecipato.
Da sempre la polizia politica annota tutto. Partecipa pure ai consigli comunali. Raccoglie elementi che magari potrebbero servire in futuro.
Questa attività viene fatta per tutti i cortei. Non avete ricevuto alcun trattamento particolare.
Dovete ancora conoscere questo mondo

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da giovacairo
AnalisiPredittiva
Utente CDC
Risposta al commento di  giovacairo
30 Agosto 2021 21:37

Appunto se sono della digos hanno agito al di fuori di ogni legge… come banditi mascherati…

Giovanni01
Utente CDC
30 Agosto 2021 20:42

Ricordiamoci che la dottoressa Forleo rifiutava di salire sull’auto dei carabinieri che le erano stati assegnati come scorta…..

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Giovanni01
30 Agosto 2021 21:42

Se non sbaglio i genitori della Forleo morirono in un incidente stradale parecchio sospetto.

giovacairo
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
31 Agosto 2021 11:25

Ricordo che il padre della Forleo è stato Questore di Milano, uno dei più importanti dirigenti della Polizia.

Marco Fontana
Utente CDC
Risposta al commento di  giovacairo
31 Agosto 2021 13:53

Fu un grande Questore, purtroppo arrestato (caso più unico che raro per un dirigente di polizia) per una discutibile inchiesta su fatti accaduti anni prima.
Forleo fu uno dei precursori del sindacalismo democratico nella polizia, evidentemente un “peccato” che a qualcuno non è andato giù…

Hospiton
Utente CDC
Risposta al commento di  giovacairo
31 Agosto 2021 14:35

Potrei sbagliarmi ma non credo che Francesco Forleo fosse il padre di Clementina Forleo. Al di là di quest’aspetto secondario fu certamente un dirigente di grande spessore…

Ultimo aggiornamento 24 giorni fa effettuato da Hospiton
giovacairo
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
1 Settembre 2021 8:35

No ti stai sbagliando, è proprio suo padre. Se cerchi su Google ci sono interviste dove lei ricorda suo padre

Hospiton
Utente CDC
Risposta al commento di  giovacairo
1 Settembre 2021 10:12

Ieri ho dato uno sguardo a qualche sito wikipedia compresa, per quanto riguarda il padre riportano il nome di Gaspare Forleo, avvocato ed ex sindaco di Francavilla Fontana, deceduto a 77 anni in un incidente.

Ultimo aggiornamento 23 giorni fa effettuato da Hospiton
giovacairo
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
1 Settembre 2021 11:39

Hai ragione. Sono interviste di un’altra Forleo. Grazie per la precisazione

Predator.999
Utente CDC
30 Agosto 2021 21:18

A fronte di tutto questo super-ordine mi sono chiesto che fine ha fatto la lotta alla droga, la lotta alla delinquenza più o meno comune.
Facile, le lotte del regime si sono ammalate di covidiozia e sono scomparse.
Ci dobbiamo credere? Certamente, non ne parlano neanche più i giornali & la tv carceraria di Stato.
Qualche anno addietro ci avevano riempito la testa con la lotta all’evasione.
Ma nessuno ci aveva avvertito che per impedirci di evadere ci avrebbero tutti carcerati.

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da Predator.999
Marco Fontana
Utente CDC
Risposta al commento di  Predator.999
31 Agosto 2021 13:55

Se a far frignare i nostri ometti in divisa blu basta il divieto di mangiare in mensa… chissà cosa diranno quando gli passeranno il rancio nella ciotola.

AnalisiPredittiva
Utente CDC
30 Agosto 2021 21:34

Diversamente da quanto affermano solitamente gli agenti non c’è proprio nulla di normale in un fermo di controlo.Non esiste nell’ordinamento Giudiziario e di P:S il Fermo per un normale controllo.
Se un agente vi ferma e vi chiede documenti stà aprendo una Indagine su di voi!
Deve redigere un Verbale di Identificazione specificando i motivi gravi che lo hanno indotto ad indagare su di voi.
Se vi fermano e vi chiedono i documenti mostrateli senza indugio,lasciate che facciano quello che erroneamente ritengono essere lecito fare quindi domandate loro i motivi dell’indagine appena subita e pretendete sia redatto il VERBALE DI IDENTIFICAZIONE che prevede anche vengano apposte le eventuali contestazioni del fermato.Agendo cosi probabilmente alcuni vi minacceranno di portarvi in caserma ma cosi facendo si assumerebbero una ulteriore grave responsabilità oltre a quella di aver posto sotto indagine un cittadino senza un valido motivo.
Se non ci sono validi motivi (flagranza di reato) che possano giustificare una INDAGINE questo è un abuso di potere!

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da AnalisiPredittiva
Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  AnalisiPredittiva
30 Agosto 2021 22:23

In Italia?

Ha ragione ‘giovacairo’ qui sopra: non sapete dove vivete.

Ma con il tempo, forse, lo scoprirete…

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da Primadellesabbie
giovacairo
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
30 Agosto 2021 23:21

Verissimo.
Al di là delle ingenue considerazioni di chi ha scritto l’articolo ho descritto come si svolge la normalità.
L’aspetto inquietante è proprio nella considerazione che quella è la normalità

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da giovacairo
giovacairo
Utente CDC
Risposta al commento di  AnalisiPredittiva
30 Agosto 2021 23:18

Che confusione!
Secondo questa ricostruzione fantagiuridica si dovrebbe scrivere un verbale di identificazione informando i fermati del motivo dell’indagine! 🤣🤣🤣🤣
Assurdo.
Per notizia poi il fermo di polizia e tutt’altra cosa!
Non confondiamo semplici controlli con il fermo di polizia! Almeno questo!

AnalisiPredittiva
Utente CDC
Risposta al commento di  giovacairo
31 Agosto 2021 19:52

Il verbale di identificazione con le giustificazioni del fermo e le eventali annotazioni dell’indagato non serve per informare l’indagato…serve per informare il MAGISTRATO !della notizia di reato!!! in mancanza della quale e senza che esistano indizi gravi e concordanti tali da rendere il fermato almeno SOSPETTO…si configura il reato di ABUSO DI POTERE!
Insisti con i semplici controlli?
esiste il POSTO DI BLOCCO che è rigidamente normato!

I cosiddetti CONTROLLI A CAMPIONE che ho descritto sopra non sono assolutamente normati ne citati in nessun ordinamento giuridico ne in quello di p.s!
Questi controlli appunto indiscriminati presuppongono la presunzione di colpevolezza dei cittadini anziche quella di innocenza!
In pratica il principio(incostituzionale)alla base del CONTROLLO A CAMPIONE (casuale) è che tutti i cittadini sono tutti potenziali criminali anziche tutti innocenti..fino a PROVA CONTRARIA!Serve la prova o il sospetto di aver commesso un reato per giustificare un fermo!!!hai capito!!!
Se la tua macchina è perfettamente in ordine perchè devi subire un controllo di verifica?

Poi ti domandi come mai il potere riesce a fare sempre quello che gli pare…tsk…

Ultimo aggiornamento 23 giorni fa effettuato da AnalisiPredittiva
BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  AnalisiPredittiva
31 Agosto 2021 1:52

Questa dell'”abuso di potere” è un’espressione non priva di involontaria comicità, che dimostra fino a che punto viviamo immersi in un immaginario avulso dal mondo reale.
Il potere “abusa” appunto perché è il potere, è la sua natura. E noi, che potere non abbiamo, veniamo abusati. Così va il mondo, da sempre.

AnalisiPredittiva
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
31 Agosto 2021 19:54

ti garantisco invece che con me finiscono di abusare dopo 1 minuto che mi hanno fermato..

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  AnalisiPredittiva
2 Settembre 2021 3:11

Forse lo pensavano anche i cittadini di Belfast, prima che i parà inglesi aprissero il fuoco.

AnalisiPredittiva
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
1 Settembre 2021 9:49

il potere abusa x il semplice fatto che dispone di una milizia armata attravero la quale impone la legge.
La stessa cosa che fa la mafia…
sono equivalenti..

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  AnalisiPredittiva
2 Settembre 2021 3:03

Appunto. È esattamente quello che ho detto io. E ti pare poco? Non parliamo poi dei media che ti infangano, della possibilità di farti perdere il lavoro, rovinarti, di farti trovare “suicidato” o morire in un “incidente”, come innumerevoli testimoni, ma anche personalità note, ecc.
Non ho mica detto che bisogna subire passivamente, a pecora; ma che il primo passo consiste nel prendere atto della realtà: viviamo in stati di polizia, in tutto il mondo.

Divoll
Utente CDC
30 Agosto 2021 23:36

A questo punto, diventa legittimo il sospetto che alcuni dei “manifestanti” che hanno compiuto atti di violenza (distruggere il gazebo dei 5S, aggredire la giornalista o prendere a male parole Bassotti) fossero in realta’ dei provocatori. Le continue proteste di popolo stanno evidentemente dando troppo fastidio ai vertici, quindi parte la controffensiva intimidatoria. Lo stile squadrista, la mancanza di verbali, la foto dei documenti, intimidazione purissima, della serie ora siete schedati, ora vi teniamo d’occhio, se uscite di nuovo a manifestare magari vi arrestiamo. Del resto, e’ un sistema vecchio come il cucco, gli stessi black block sono sempre stati dei provocatori utili al potere per poter reprimere le manifestazioni e il dissenso popolare. Il potere sta mostrando il suo vero volto. E sentite CHI parla continuamente di fascismo a destra e a manca…

Hospiton
Utente CDC
31 Agosto 2021 2:08

Come dicono altri utenti probabile si trattasse della Digos, sguinzagliati ovunque nella “democratica” Italia. All’occorrenza potrebbero anche tirar fuori una mini Strategia della Tensione 2.0, R66 elenca i titoli della stampa, eloquenti e tutti incentrati sull’emergere di sovversivi, ad esempio il negazionista che tampinava Bassetti ed amenità simili. Data la scarsa fantasia di cui dispongono, quanto ci metteranno i leggendari Servizi Deviati prima di partorire i Nuclei Novax Sovranisti o le Colonne Armate Terrapiattiste? Si prendono un paio di Black Block infiltrati visti in azione a Genova nel 2001 (ricordo bene gli individui incappucciati e mai identificati che facevano arretrare reparti della Celere, son passati 20 anni ma credo si siano tenuti allenati), due petardi contro un virologo, qualche centro vaccinale incendiato, corposa propaganda di regime al grido di “non ci faremo intimorire“, ed i bravi cittadini prontamente si compatteranno intorno alle istituzioni per difendere “la salute pubblica” e soprattutto i loro effimeri privilegi (effimeri perché stavolta molti benpensanti faranno parte del menù dei veri Padroni e pian piano dovranno rinunciare a parecchi status symbol dei bei tempi andati. Per loro tranvata epocale in arrivo sul binario 1)

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
31 Agosto 2021 8:36

A proposito, qualche settimana fa sono stati desecretati i documenti relativi a Gladio (tranquilli, non tutti): qualche giornalista si è preoccupato di consultarli e raccontarli?

Hospiton
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
31 Agosto 2021 10:12

Dubito siano stati così zelanti, quantomeno quelli della stampa di Serie A (si fa per dire). Inoltre mi chiedo se la desecretazione riguarderà esclusivamente documenti legati alla Gladio dei 622 (sarebbe già qualcosa), oppure se finalmente verrà fuori qualche novità sulla struttura in cui operavano specialisti appartenenti al Col Moschin ed altri reparti d’èlite, individuata anni fa dal giudice Mastelloni e su cui pure Craxi cercò di raccogliere informazioni.

Il link rimanda ad un articolo del 2019, da allora per quel che ne so nessun aggiornamento in merito
https://www.colmoschin.it/gladio/

Temo che questa faccenda rimarrà sepolta fin quando la NATO resterà in piedi, forse anche dopo.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  Hospiton
31 Agosto 2021 11:48

Qui la notizia, di un mese fa:

https://www.ilsole24ore.com/art/stragi-draghi-desecreta-documenti-gladio-e-loggia-p2-AEAuSra

Anche se il nucleo della vicenda dovesse rimanere celato, le sorprese, per le anime belle, non mancheranno (a patto che qualcuno vada a leggere le carte).

Ultimo aggiornamento 24 giorni fa effettuato da Primadellesabbie
oxalidaceae
Utente CDC
Risposta al commento di  Primadellesabbie
1 Settembre 2021 3:05

Nella mia provincia sono in molti che aspettano delle risposte che non arriveranno mai. Per undici anni è stata la capitale nera ed insospettabile delle stragi d’Italia. Qui i terroristi si sono preparati, nascosti e protetti . E il 2 agosto 1980, da un piccolo appartamento, qualcuno salì su una Opel Kadett e partì per andare a compiere la più sanguinosa delle stragi del Paese. Ma ci sono dei chiaroscuri che ammantano di verità le bugie e di bugie le verità, che nessuno ha ancora mai detto. Alla fine, niente è mai come sembra.

Primadellesabbie
Utente CDC
Risposta al commento di  oxalidaceae
1 Settembre 2021 11:22

Gli attentati sono la punta dell’iceberg, questi ne hanno fatte di tutti i colori.

IlContadino
Utente CDC
31 Agosto 2021 7:26

Ho letto il pezzo di Ivana, vedevo volteggiare le parole davanti agli occhi una dietro l’altra, tutte in fila, brave brave verso cervelli meno allenati. Bel pezzo, dà l’idea di una situazione ben precisa, ma non credo che Ivana stia parlando con lo zoccolo duro di questo blog, a mio avviso si rivolge a chi ancora non si dà conto di chi siano le forze armate, di quale sia il loro compito e da chi siano composte.
Quel tipo di atteggiamento l’ho subito fin da quando ho messo il naso fuori casa, avrò avuto sì e no otto anni, e già sapevo da chi dovevo guardarmi, ma certe persone no, proprio no, vedono una divisa e pensano sia dalla loro parte, non vedono il potere oppressivo all’opera, non capiscono, figurarsi uno in borghese;-)
Magari questo periodo servirà a schiarire un pochetto le idee….mah

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
31 Agosto 2021 21:49

Tuttavia, penso che non sia sempre cosi’. Anche tra le forze dell’ordine c’e’ gente intelligente che capisce bene cosa sta succedendo e non condivide il modo in cui si stanno mettendo le cose.

suresh
Utente CDC
31 Agosto 2021 7:44

quante chiacchiere

ton1957
Utente CDC
31 Agosto 2021 10:16

Normalissimo e blando controllo di polizia, i documenti li fotografano per dimostrare ai superiori che hanno lavorato. Peró mi preoccupa l’ignoranza (nel senso che ignora) della ragazza. Possono fermarvi anche solo per conoscere una bella ragazza o perché gli gira cosí. possono perquisirvi, possono perquisire e smontare l’auto a loro piacere, possono portavi in caserma e trattenervi due giorni senza dovervi spiegazione, possono fare ció che vogliono, anche pestarvi se gli state antipatici (tanto nessuno vede e la loro parola vale piú della vostra) Ricordo alla ragazza che sono ancora in vigore le leggi speciali per il terrorismo, quelle emanate per le brigate rosse (chi ha la mia etá sá di cosa parlo) all’epoca abitavo a Torino nei pressi del vecchio carcere (le Nuove) tornare a casa era un impresa, posti di blocco e carri armati erano la norma,potrei raccontare decine di controlli con faccia al muro, mitra spianato, perquisizione con smontaggio dell’auto e provocazioni per farti reagire(una volta mi chiesero dove avevo nascosto le bombe) un’ altra volta mitra puntato su di me, il carabiniere giovane tremava come una foglia (forse per il freddo)faccia al muro, mi chiesero i documenti, risposi che se non mi toglievano il mitra di… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 24 giorni fa effettuato da ton1957
Pfefferminz
Utente CDC
31 Agosto 2021 11:36

Anche questo caso isolato fa parte della realtà: un agente di polizia tedesco in divisa prende parte alla manifestazione del 28 agosto 2021 contro le restrizioni Covid, mostrando un cartello con la scritta “Non partecipo al fascismo”. È stato fermato dalla polizia berlinese.

https://t.me/heiko_schoening/166
(notizia in tedesco e in inglese)

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
2 Settembre 2021 19:03

Aggiornamento
L’ufficiale di polizia che aveva preso parte alla manifestazione di Querdenken a Berlino il 28/8/21 è stato sospeso dal servizio. Nei suoi confronti è stato avviato un procedimento disciplinare.
Fonte, in tedesco: https://reitschuster.de/post/polizist-vom-dienst-suspendiert-nach-teilnahme-an-corona-kundgebung/

Ultimo aggiornamento 22 giorni fa effettuato da Pfefferminz
Ted K.
Utente CDC
31 Agosto 2021 13:07

Venite semplicemente schedati. In qualche archivio informatico in cui la legge sulla privacy non è ancora stata inventata, risulterà che i signori ics, ipsilon e zeta hanno partecipato a una manifestazione contro il green pass.
Le vostre fotografie saranno scansionate da SARI per cui sarà più facile identificarvi individualmente in immagini di gruppi numerosi, senza nemmeno il disturbo di fermarvi per chiedervi i documenti.
I dati sul vostro conto si accumuleranno con il tempo, se scrivete sui social con il vostro nome saranno relazionati.

Una volta esistevano i fascicoli e qualche topo di archivio doveva ricordare dove e chi. Oggi è questione di minime frazioni di secondo per far apparire ogni possibile correlazione su uno schermo.

Per ora non sono ancora interfacciati, per quanto ne so, con altre tipologie di dati, come quelli relativi agli acquisti effettuati con carte di credito, gli spostamenti tramite telepass, i biglietti aerei e ferroviari acquistati, i dati sanitari, le preferenze sessuali, conti in banca e posizione fiscale. Ma è solo questione di volontà politica.
Come abbiamo potuto constatare in questi ultimi mesi, le cosiddette garanzie costituzionali sono carta da culo.

Le consiglio di non usare nome e cognome per scrivere su questo sito sovversivo.

Ultimo aggiornamento 24 giorni fa effettuato da Ted K.
Dante Bertello
Utente CDC
Risposta al commento di  Ted K.
1 Settembre 2021 9:25

Visto che lei sembra conoscere bene la materia, avrei una domanda da porle: essendo i funzionari in borghese ed avendo mostrato il tesserino, è possibile anche per il fermato, fare una fotografia del documento dell’agente?

Dante Bertello
Utente CDC
31 Agosto 2021 22:16

Mi piacerebbe sapere se le Forze dell’ Ordine siano altrettanto solerti nel controllare, ed accertare l’identità, anche di tutti coloro i quali arrivano sulle nostre coste da paesi stranieri e senza documenti.

42
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x