Home / Archivi etichette: protezionismo

Archivi etichette: protezionismo

La questione giuridica nelle imprese transnazionali

DI GEA CAVOLI comedonchisciotte.org   Negli ultimi decenni l’impresa è passata dall’essere locale all’essere globale. Questa trasformazione prende il nome di globalizzazione dell’impresa. Il termine globalizzazione rimanda, in generale, ad un fenomeno di progressiva interconnessione e interdipendenza tra gli Stati intesi sia come apparato di governo sia come comunità di individui. Il termine trae origine dalla progressiva crescita del commercio internazionale e delle comunicazioni a seguito delle rivoluzioni industriali e scientifiche dalla fine del XIX secolo. L’espressione globalizzazione è declinabile …

Leggi tutto »

Perché i mercati ignorano i rischi geopolitici?

DI NOURIEL ROUBINI MarketWatch.com Con la vittoria di Macron sulla Le Pen, l’Unione europea e l’euro hanno schivato un proiettile (EURUSD, -0.1287% ). Ma i rischi geopolitici continuano a proliferare. La sfida populista contro la globalizzazione in occidente non sarà fermata dalla vittoria di Macron e potrebbe ancora portare a protezionismo, guerre commerciali e forti restrizioni all’immigrazione. Se le forze di disintegrazione continueranno, il ritiro del Regno Unito dall’UE potrebbe alla fine portare ad una disintegrazione dell’Unione. Su altri fronti, …

Leggi tutto »

L’Italexit, il gattopardo e i sovranisti con il cerino in mano

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Il fatto che la sindaca Virginia Raggi sia tenuta sotto interrogatorio per più di otto ore, che nemmeno Totò Riina, dimostra non solo che la giustizia al servizio dell’establishment azzanna le proprie vittime puntuale come un orologio al quarzo, ma anche che la rivoluzione dei 5 Stelle sta colpendo i gangli vitali del sistema affaristico mafioso, sia romano che nazionale, visto che i sondaggi li danno al 31,7% e oltre. Però altre faglie, cariche di energia, …

Leggi tutto »

Un Trump in Italia? Perché il protezionismo servirebbe anche qui

DI ANTONIO MADEO ilfattoquotidiano.it Quando gli storici del futuro analizzeranno il caso Italia rimarranno sbalorditi e increduli su come sia stato possibile portare un grande Paese, dotato di infrastrutture ed economia avanzate, di Università e corpi sociali intermedi, ad uno stadio così prossimo al collasso sociale ed economico come quello attuale. Ciò che sorprenderà di più sarà vedere l’assoluta mancanza di una visione strategica degli interessi nazionali e della difesa degli stessi da parte delle dirigenze politiche ed economiche che …

Leggi tutto »