Gli Stati Uniti sono il leader mondiale nella ricerca, produzione e uso di armi batteriologiche contro l’umanità

DI GARY D. BARNETT

informationclearinghouse.info

Quelli che prevengono le malattie e si espongono alla creazione di virus sono eroici, ma quelli che creano e diffondono intenzionalmente malattie e virus sono spietati. Data la storia del governo degli Stati Uniti e del suo complesso industriale militare riguardo alla guerra batteriologica e con i germi, l’uso di questi agenti contro le grandi popolazioni e il desiderio di creare agenti che sono ceppi specifici per razza, queste potenti entità sono diventate diffusori di morte, che non dimostrano compassione per gli innocenti. I virus artificiali intesi per la guerra, che si tratti di rovina economica, fame o morte di massa, sono i meccanismi del vero male che è tra noi. La predazione a questo livello è relegata a quelli al potere; un Presidente, ad esempio, potrebbe dare l’ordine di spazzare via milioni di persone a causa della sua incapacità di controllare un problema che ha causato e perpetuato, e quindi dare la colpa alle vittime.

Chi avrebbe mai creduto che la guerra moderna potesse essere più brutale, più angosciosa, più dolorosa e più dannosa per gli innocenti, in particolare i bambini, rispetto alle atrocità commesse nella guerra [armata]? Ricordi di milioni di persone mandate a morire, combattendo in trincee, città distrutte da bombe atomiche, interi Paesi distrutti e milioni di persone lasciate intenzionalmente a morire di fame per compiacere un tiranno o un “leader” eletto. Una volta pensavo che la guerra nucleare avrebbe segnato la fine della vita per come la conosciamo, ma considerando la guerra e la tecnologia della modernità, ora penso che virus incontrollati e mortali possano logorare la popolazione mondiale, poiché uno dopo l’altro i veleni vengono rilasciati come atti di guerra nascosta. Non può esserci fine a questa follia, poiché qualsiasi ritorsione con la stessa moneta comporterà la diffusione di malattie in tutto il mondo: tutto creato dall’uomo.

Il nuovo Coronavirus (2019-nCoV) è uno in una serie di molti che,probabilmente ma più certamente non sono stati i soli prodotti dall’uomo nei laboratori, a questo punto sta interessando quasi in via esclusiva i Cinesi. Ciò ha apparentemente aperto le porte alla speculazione sulla sua origine esatta. Questo virus ha caratteristiche uniche che avuto luogo in precedenza con SARS e MERS e ha materiale genetico che non è mai stato identificato e non è legato a nessun virus noto, animale o umano. Questo dovrebbe essere preoccupante per tutti, perché se questo è prodotto dall’uomo, è stato fabbricato come un’arma da guerra. Quindi chi è responsabile del suo rilascio in Cina? È possibile che questo virus sia stato creato in Cina e sia stato “accidentalmente” rilasciato nella popolazione, ma non sembra credibile a qualsiasi livello: pensate che il governo cinese avrebbe creato un virus specifico per la razza cinese e lo avrebbe rilasciato nel proprio Paese?

È interessante notare che, in passato, le università e le ONG statunitensi si sono recate in Cina appositamente per fare esperimenti batteriologici illegali, e questo è stato così vergognoso per i funzionari cinesi, che il risultato è stato la rimozione forzata di queste persone. L’Università di Harvard, uno dei principali attori di questo scandalo, ha rubato i campioni di DNA di centinaia di migliaia di cittadini cinesi, se ne è andata dalla Cina con quei campioni e ha continuato la ricerca batteriologica illegale negli Stati Uniti. Si pensa che l’esercito americano, il che imprime una svolta completamente diversa nel filo del discorso, aveva commissionato la ricerca in Cina in quel momento. Questo è più che sospetto.

Gli Stati Uniti, secondo questo articolo di Global Research, hanno avuto un massiccio programma di guerra batteriologica, almeno dai primi anni ’40, ma hanno usato agenti tossici contro questo Paese e altri a partire dal 1860. Questo non è un segreto, indipendentemente dalla propaganda diffusa dal governo e dai suoi partner nella ricerca e produzione criminale di armi batteriologiche.

A partire dal 1999, il governo degli Stati Uniti aveva dispiegato il suo arsenale di armi chimiche e batteriologiche (Chemical and Biological Weapons – CBW) contro le Filippine, Portorico, Vietnam, Cina, Corea del Nord, Laos, Cambogia, Cuba, i boat-people haitiani e il nostro vicino Canada, secondo questo articolo su Counter Punch. Naturalmente, i cittadini degli Stati Uniti sono stati usati molte volte anche come cavie ed esposti dal governo ad agenti di germi tossici e sostanze chimiche letali. Tenete presente che questo è un breve elenco, in quanto gli Stati Uniti sono ben noti per l’utilizzo di procure per diffondere i loro prodotti chimici tossici e agenti germinali, come è accaduto in Iraq e in Siria. Dal 1999 si sono verificati continui episodi di diversi virus, molti dei quali si presume siano prodotti dall’uomo, incluso l’attuale Coronavirus che sta colpendo oggi la Cina.

Ci sono anche molte prove della ricerca e dello sviluppo di agenti di guerra batteriologici specifici per razza. Questo è molto preoccupante. Si potrebbe pensare, date le discussioni idiote sulla razza dei Marxisti post-moderni, che ciò logorerebbe le notizie mainstream e che qualsiasi partecipante a questi atroci veleni specifici per la razza, sarebbe individuato ad ogni livello. Ciò non sta accadendo, ma credo che ciò sia dovuto a ovvi motivi, tra cui l’insabbiamento del governo, l’ipocrisia a tutti i livelli e gli obiettivi determinati dall’agenda di sinistra che non guadagnerebbero terreno con l’esposizione a questa scienza anti-razza finanziata dal governo.

Dirò che non sono solo gli Stati Uniti a sviluppare e produrre agenti e virus di guerra batteriologica, ma lo fanno anche molti Paesi sviluppati in tutto il mondo. Ma gli Stati Uniti, come in ogni area di guerra e di uccisione, sono di gran lunga il leader mondiale, nel suo disumano desiderio di poter uccidere intere popolazioni attraverso mezzi di guerra batteriologica e chimica. Poiché questi agenti sono estremamente pericolosi e incontrollabili e possono diffondersi all’impazzata, è evidente il rischio non solo per le popolazioni isolate, ma anche per il mondo intero. Considerate che un virus mortale creato dagli Stati Uniti e usato contro un altro Paese è stato scoperto e verificato e, per rappresaglia, quel Paese o altri hanno deciso di contrattaccare l’America con altri agenti tossici. Dove andrebbe a finire, e nel tempo, quanti miliardi [di persone] potrebbero essere interessate in un simile scenario?

Tutte le indicazioni sottolineano il fatto che i virus più tossici, velenosi e mortali mai conosciuti vengono creati nei laboratori di tutto il mondo. Negli Stati Uniti pensiamo a Fort Detrick (Maryland), Pine Bluff Arsenal (Arkansas), Horn Island (Mississippi), Dugway Proving Ground (Utah), Vigo Ordinance Plant (Indiana) e molti altri. Pensate alle partnership a carattere fascista tra questo governo [americano] e l’industria farmaceutica. Pensate alle installazioni militari statunitensi posizionate in tutto il mondo. Da ciò non può derivare nulla di buono, dal momento che non si tratta di trovare cure per le malattie o di scoprire vaccini, ma viene fatto solo per una ragione, e questo è a scopo di guerra batteriologica per uccidere in massa.

Il tentativo di trovare armi batteriologiche che ammaleranno e uccideranno milioni [di persone] alla volta, non è solo una farsa, ma oltrepassa ciò che è il male. Questo potere è detenuto da pochi, ma le potenziali vittime di questa follia includono tutti sulla faccia della Terra. Come si può consentire che tale follia continui a questo livello? Se un qualsiasi problema potesse mai unire le masse, [derivato] da governi che partecipano alla guerra batteriologica e con i germi, all’uccisione specifica per razza e alla creazione di virus con il potenziale per colpire con malattie e morte in tutto il mondo, dovrebbe far sì che molti facciano fronte comune contro di ciò. Il primo passo è scoprire che i governi, il colpevole più probabile è il governo degli Stati Uniti, stanno disseminando questi virus appositamente per causare gravi danni. Una volta dimostrato ciò, sarà noto l’incredibile rischio per tutti, e quindi le persone di tutto il mondo dovrebbero mettere da parte tutto ciò che causa la loro divisione, fare fronte comune e fermare questo assalto all’umanità.

Nei vasti laboratori del Ministero della Pace e nelle stazioni sperimentali, team di esperti sono instancabilmente al lavoro alla ricerca di gas nuovi e letali; o di veleni solubili che possono essere prodotti in quantità tali da distruggere la vegetazione di interi continenti; o di ceppi di germi patogeni, immunizzati contro tutti i possibili anticorpi.”~ George Orwell – 1984

Gary D. Barnett è un professionista degli investimenti, in pensione, che vive e scrive a Lewistown, nel Montana. Visitate il suo sito Web.

22.02.2020

Fonte: http://www.informationclearinghouse.info/

Link:http://www.informationclearinghouse.info/53027.htm

 

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da NICKAL88

 

Pubblicato da Rosanna

"Suave, mari magno turbantibus aequora ventis, e terra magnum alterius spectare laborem; non quia vexari quemquamst iucunda voluptas, sed quibus ipse malis careas quia cernere suave est." Tito Lucrezio Caro, De Rerum Natura, Libro II
Precedente Alle frontiere dell’apocalisse
Prossimo Infettare tutti per ottenere l’immunità di gregge