Categoria

BRICS

Russia e Cina ne hanno abbastanza

Pepe Escobar strategic-culture.su All'inizio della settimana è accaduto qualcosa di molto importante ad Astana, durante la riunione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO). Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi è andato dritto al punto: ha chiesto ai membri della SCO di "mantenere la propria autonomia strategica" e di "non permettere mai a forze esterne" di trasformare l'Eurasia in una "arena geopolitica". Wang Yi ha…

Novità in vista per la de-dollarizzazione: è in arrivo l’ecosistema monetario decentralizzato dei BRICS

Pepe Escobar sputnikglobe.com Benvenuti a The Unit, un concetto che è già stato discusso dal gruppo di lavoro sui servizi finanziari e gli investimenti istituito dal BRICS+ Business Council e che ha buone possibilità di diventare la politica ufficiale del BRICS+ già nel 2025. Secondo Alexey Subbotin, fondatore di Arkhangelsk Capital Management e uno degli ideatori dell'Unità, si tratta di un nuovo sistema di risoluzione dei problemi che affronta la questione geoeconomica chiave di questi…

La ricerca di un nuova sicurezza globale da parte di Russia-Iran-Cina

Pepe Escobar – TheCradle.co - 3 maggio 2024 L'Egemone non ha idea di ciò che attende la mentalità eccezionalista: la Cina ha iniziato a rimescolare con decisione nel calderone della civiltà senza preoccuparsi di un'inevitabile serie di sanzioni in arrivo entro l'inizio del 2025 e/o di un possibile collasso del sistema finanziario internazionale. La scorsa settimana il Segretario di Stato americano Anthony Blinken e la sua lista di deliranti richieste statunitensi sono…

Pensare l’impensabile

Oggi pensiamo ad ogni nuova evoluzione tecnologica, come qualcosa di ineluttabile, grazie anche all'enorme pressione mediatica che accompagna ogni novità. Cosa dire però della politica internazionale? Abbiamo la stessa capacità di accettare che qualcosa possa cambiare in maniera sconvolgente rispetto agli equilibri esistenti?

Due anni dopo l’inizio della SMO l’Occidente è totalmente paralizzato

Pepe Escobar – Strategic Culture Foundation - 24 febbraio 2024 Esattamente due anni fa, il 24 febbraio 2022, Vladimir Putin annunciava l'avvio - e descriveva gli obiettivi - di un'operazione militare speciale (SMO) in Ucraina. Era l'inevitabile seguito di quanto accaduto tre giorni prima, il 21 febbraio - esattamente 8 anni dopo Maidan 2014 a Kiev - quando Putin aveva riconosciuto ufficialmente le repubbliche autoproclamate di Donetsk e Lugansk. In questo breve lasso di…

Ramonet intervista Maduro: “I BRICS sono il futuro dell’umanità”

Di Ignacio Ramonet - teleSUR Traduzione de l'AntiDiplomatico Il giornalista Ignacio Ramonet, come ormai tradizione, ha realizzato una lunga intervista con il presidente venezuelano Nicolas Maduro in occasione del nuovo anno. Mentre il mondo continua a essere sconvolto dai conflitti in Ucraina e a Gaza, in Venezuela le situazioni non si sono fermate. Al contrario. Le notizie hanno subito un'accelerazione e nelle ultime settimane si sono addirittura intensificate a Caracas, che…

Sergey Naryshkin: il 2024 sarà l’anno del risveglio geopolitico

Karl Sanchez - karlof1’s Geopolitical Gymnasium - 7 dicembre 2023 L'articolo di apertura del numero di questo mese di Razvedchik, la rivista interna dello SVR, è stato scritto dal direttore Sergey Naryshkin. Ecco la sua introduzione: La turbolenza globale, provocata dalla feroce lotta dell'Occidente, che cerca di mantenere il suo dominio, contro nuovi centri di potere che difendono il diritto allo sviluppo sovrano, continuerà ovviamente a guadagnare slancio nel prossimo…

Un involtino vietnamita vi seppellirà

Di Fabrizio Bertolami per comedonchisciotte.org I presidenti di Cina e Russia, all'ultimo forum sulla Belt and Road Initiative di Pechino e a quello di Valdai in Russia, hanno ribadito il loro impegno verso la costruzione di un mondo multipolare ma introducendo una novità non irrilevante: l'aspetto civilizzazionale. Nel suo discorso Xi ha affermato: “Il nuovo tipo di relazioni internazionali è diverso in quanto ha creato un nuovo percorso per le interazioni tra i Paesi, ha…

Così parlano i BRICS+

Dopo aver pubblicato numerosi articoli a commento del XV vertice BRICS in Sudafrica, e aver letto numerose quanto diverse interpretazioni dell'incontro, come Redazione pensiamo sia fondamentale che tutti i lettori leggano il testo integrale della Dichiarazione di Johannesburg II, allo scopo di stimolare lo spirito critico, promuovere sempre il dubbio e creare dibattito e confronto. Ovviamente guidati dalla volontà di  provare a costruire una consapevolezza sempre migliore e utile per l'intera…

Fare l’indiano in tutti i Modi: Nuova Delhi è l’ago della bilancia di questo mondo

Di Matteo Parigi per Comedonchisciotte.org I prossimi 9 e 10 settembre Nuova Delhi ospiterà la diciottesima edizione del G20. Narendra Modi ha già chiesto in piena linea con lo spirito del tempo presente di aggiungere l’Unione Africana in qualità di membro pieno e ufficiale del summit. Non è certo una coincidenza il fatto che Modi abbia preso in considerazione proprio l’istituzione panafricana creata da Gheddafi, tra l’altro in contemporanea ai preparativi per l’imminente(?) intervento…

I BRICS più sei, l’Ucraina e l’economia mondiale multipolare

Mi scuso con i lettori se riscontreranno una certa qual pesantezza e scarsa scorrevolezza della traduzione di questo interessantissimo articolo. Il testo originario è la "sbobinatura" dell'audio della trasmissione ed è non solo estremamente colloquiale ma anche, a volte, impreciso nell'acquisizione di termini e concetti. Ciò ha richiesto, in vari passaggi, un lavoro da indovino più che da traduttore per decifrare, non sempre alla perfezione probabilmente, il pensiero espresso ed è quindi…

Benvenuti ai BRICS 11

Pepe Escobar new.thecradle.co Alla fine, si è fatta la storia. Superando anche le più grandi aspettative, i Paesi BRICS hanno compiuto un passo da gigante per il multipolarismo, ampliando il gruppo a 11 BRICS. A partire dal 1° gennaio 2024, ai cinque membri originari dei BRICS si aggiungeranno Argentina, Egitto, Etiopia, Iran, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti (EAU). No, non si trasformeranno in un impronunciabile BRIICSSEEUA. Il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha…