Home / Attualità / Elezioni francesi: secondo un sondaggio segreto, Marine Le Pen è molto più avanti dei rivali

Elezioni francesi: secondo un sondaggio segreto, Marine Le Pen è molto più avanti dei rivali

DI DAMIEN COWLEY

thegatewaypundit.com

La Le Pen vicina al 34% nei sondaggi segreti –  Un editorialista del quotidiano francese Le Figaro ha detto che nei veri sondaggi il Front National è ben sopra il 30% nelle intenzioni di voto al primo turno.


Anche i sondaggi pubblici la danno davanti al primo turno, col 26-28%, ma perdente al secondo. Un 30% al primo turno, tuttavia, potrebbe aumentare di molto le chance di vittoria il 7 maggio.

Nel suo recente articolo sui falliti sforzi dei media di contrastare la Le Pen, l’editorialista Ivan Rioufol cita indagini nascoste che mostrano la candidata avere il doppio del 16,86% di suo padre nel 2002.

La “linea Maginot” del politicamente corretto delle élites francese non resiste più alla rabbia popolare, scrive Rioufol, aggiungendo che le minacce degli intellettuali di sinistra di abbandonare il paese altro non fanno che aiutare il FN. Lo stesso effetto ha l’allarmismo dei media su un “ritorno agli anni ’30”.

I media francesi ora contemplano apertamente una vittoria della Le Pen, riferendosi al suo partito come ‘alle porte del potere’, un’eventualità fino a poco tempo considerata impossibile.

Il presidente uscente, François Hollande, che descrive come suo ‘dovere finale’ il prevenire la vittoria dei nazionalisti, ha recentemente ammesso che lei può vincere. In privato, Hollande teme che l’appoggio alla Le Pen sia sottostimato nei sondaggi e che un punteggio alto nel primo turno potrebbe rendere difficile per qualsiasi rivale batterla nel secondo.

A cinque settimane di distanza dal primo turno di votazione del 23 aprile, i principali candidati si affronteranno stasera in un dibattito televisivo a Parigi, in onda sulle tv francesi TF1 e LCI. Si dibatterà di sicurezza ed immigrazione, economia e ruolo della Francia nella scacchiera mondiale. Con una campagna imprevedibile e in rapida evoluzione, e la sensazione che questo sia un momento cruciale per la Francia, il confronto probabilmente attrarrà una vasta audience e sarà sulle prime pagine martedì.

Damien Cowley

Fonte: www.thegatewaypundit.com

Link: http://www.thegatewaypundit.com/2017/03/french-presidential-race-marine-lepen-far-ahead-rivals-secret-polling/

20.03.2017

Traduzione a cura di comedonchisciotte.org

Pubblicato da Davide

  • MarioG

    Non e’ una novita’ che la Le Pen vinca il primo turno. Il problema della Le Pen e’ che tende a rimanere INCHIODATA ai risultati del primo turno.
    Il candidato concorrente Macron, ex-banchiere presso i Rotschild e uscito per tempo dal governo Valls, e’ stato costruito apposto per fungere da collettore al secondo turno.

  • Erchemperto

    Notizia attendibile ed in linea con i risultati “a sorpresa” delle elezioni statunitensi e del referendum italiano del 4 dicembre.

  • PietroGE

    Bisogna vedere come reagiscono i mercati, perché gli speculatori e gli investitori sono quelli che hanno da guadagnare e da perdere di più e normalmente hanno i migliori sondaggi.
    Macron è il nuovo Obama, pompato dai media e designato a fare l’interesse delle lobby. Se cercate chi ha vinto il primo dibattito troverete subito Macron.

  • Zerco

    Aspettiamoci un mese di «… e Macron vola!» dopo gli asfissianti sei mesi di «… e Hillary vola!»

  • uBs

    E la politica filo Russa continua do CDC!

    • Axxe73

      Se le interessa quella Americana guardi un qualsiasi TG o compri un qualsiasi quotidiano.

      • uBs

        Ingrati, avete scordato chi vi ha ridato la dignità! Sputate sul piatto che avete mangiato! Vergogna!

        • Axxe73

          Io non sputo sul piatto CHE ho mangiato, comunque c’è un’ampia letteratura sul fatto che la seconda guerra mondiale sia stata ampiamente foraggiata dagli stessi Americani per avere un continente facilmente coercibile in caso di scontro con i comunisti. Il nonno di Giorgino Bush vendeva petrolio a fiumi al fuhrer, il buon Ford provvedeva a rifornire di mezzi militari la Wehrmacht, mentre la IBM garantiva i primi archivi elettronici per fare l’inventario nei lager. Purtroppo questo documentario è in inglese, spero che lo capisca lo stesso.

          https://www.youtube.com/watch?v=SMKnH2BlkBA

          • uBs

            Questo fatto è il vostro cavallo di battaglia (fatto veritiero) ma visto che ti affidi ciecamente a ciò che ti dicono solo in parte, proviamo a ragionare :

            1-Durante i primi anni della seconda guerra USA era isolata e non partecipava.
            Ma siccome USA era allora come ora un capitalismo che non aveva pieno controllo sul privato, queste aziende facevano politiche di interesse privato e non pubblico.
            2-Perciò, Roosvelt in un memorabile discorso tenuto al congresso condannò come “senza morale ” queste aziende (ma scommetto che questo non lo sapevi, giustamente…)
            3-Ma anche se tutta la guerra fosse un teatro di qualche setta di massoni (teorie che voi falliti sostenete per giustificare la vostra inutilità) vuoi veramente negare tutta la guerra sostenuta dagli USA, i costi, le vite umane, e la ricostruzione post guerra?!
            4- nei forni di tutta Europa c’era scritto “metà di questo pane che compri è fatto con grano Marshall” e non era solo propaganda, ma verità.
            5 – ammettiamo che lei ha ragione, e che USA ha fatto ciò per controllare l’Europa. E allora? Preferivi essere come i paesi e le persone dell’Europa del East, quelli che tu discrimini per le strade.

            Caro mio, tu come tanti non andate oltre 5 min di lettura di un articolo, figuriamoci se leggete un libro. Aveva ragione Umberto Eco, l’internet ha dato voce agli ignoranti!
            Continuate a sostenere questo sito filo Russo, la libertà e il benessere è nascosta là!

          • Axxe73

            Guardi non devo convincerla di nulla. Io vedo solo un popolo allo sbando che per metà vive nelle roulotte perché ha perso lavoro, speranza, e futuro tanto da vedersi costretti ad eleggere un ineleggibile (salvo poi dare puerilmente la colpa ai Russi…sigh). Gli USA hanno portato democrazia a suon di bombe in tutto il mondo anche quando potevano starsene a casa. I paesi dell’est? Quelli li discrimina lei, io no di certo, e ripeto: se questo sito non le piace non ci scriva. Pubblichi i suoi articoli sul paginone centrale di Repubblica, lì troverà sicuramente gente che le darà ragione. Saluti.

          • PietroGE

            La responsabilità maggiore dello scoppio della WWII deve essere attribuita agli inglesi (in misura minore ai francesi) e agli americani. Hanno trasformato una disputa locale di territorio, facilmente risolvibile a livello internazionale in una guerra mondiale con milioni di morti. Le garanzie date alla Polonia sono state infatti il detonatore della guerra mondiale. La versione dei vincitori è pura propaganda nel senso che : chi perde una guerra ha sempre torto e la storia la scrivono i vincitori.

            Chi c’era dietro queste “garanzie” (si è visto dopo la guerra quanto valevano) alla Polonia :

            “I asked Joe Kennedy (US Ambassador in London, father of future US President, John F. Kennedy) about his talks with Roosevelt and Chamberlain in 1938. He said it had been Chamberlain’s belief in 1939 that Great Britain had nothing in its hands to fight and therefore wouldn’t dare go to war against Hitler… Neither the French nor the English would have made Poland a motivation for war, if they hadn’t been continually spurred on by Washington… America and the World-Jewry have driven England to war.”

            ∼ US Defence Minister, James Forrestal, 27/12/1945 in his diary (The Forrestal Diaries, New York, 1951, S 121 ff)

          • uBs

            Sono pienamente d’accordo del fatto che “la storia è una favola scritta dai vincitori” (cit. Napoleone Bonaparte). Ma non è questo il punto, sulla 2 guerra sono tutti colpevoli, bisogna dire però che gli USA con Presidente Wilson avvisarono Francia e GB che una punizione della Germania con il trattato di Versailles avrebbe comportato conseguenze gravi, come poi si mostrò.
            Il pinto è che bisogna dire basta all c…te che scrivono us internet da persone incompetenti e nullafacente. Questi blog ti riempiono la testa con falsità finanziate dai nostri nemici. Buttare mer..a su i nostri governi (sicuramente da migliorare) non aiuta noi stessi ma i nemici. Poi ognuno può avere un punto di vista, ma sulla storia non c’è molto da discutere, non si può più ascoltare che ogni cosa succede c’è dietro l’ebbreo, o il massone e comp.bella.
            Non se ne può più!

          • PietroGE

            Le parole del ministro della difesa americano, mai sconfessato, anzi gli hanno dedicato persino una portaerei, sono chiarissime. Non sono tutti colpevoli, c’è chi è più colpevole degli altri. Se non si fa chiarezza non si capisce più niente. Se invece uno non è interessato e vuole una chat con foto di gatti, ne esistono molte e di tutti i tipi. Basta qualche click.

          • Sick boy

            guardi che si può anche essere d’accordo con lei su ww2 ecc e allo stesso tempo accusare gli usa di stare provocando inutilmente casini ovunque ORA

          • Tizio.8020

            Immagino che tu non sia Italiano, e quindi sorvolo sugli evidenti errori di grammatica.

            Ma la storia la studio da solo, non ho bisogno di farmela spiegare dagli Americani!

            Roosvelt si fece eleggere promettendo che non avrebbe più fatto guerre, puntando sull’isolazionismo.

            Un “neutrale” che fornisca armi ed equipaggiamenti ad uno solo di due belligeranti, secondo il Diritto Internazionale è considerato “alleato”.

            Gli USA erano quindi già scesi in campo ai tempi del “Lend-Lease”:

            https://it.wikipedia.org/wiki/Lend-Lease

            Ora, affermare che “grazie agli USA qui non ci sono i comunisti”, è una barzelletta, dato che li hanno riforniti loro.
            Sarebbe stato sufficiente stare a casina propria.
            I “comunisti” stavano in Europa, agli USA che interessava?

            Sinceramente, fra Hitler & Stalin , non saprei chi scegliere.

          • Tizio.8020

            Come non saprei chi scegliere fra USA ed “ex URSS”.

        • cdcuser

          ci vuole una bella faccia tosta (perchè sono educato) per parlare di dignità … assassini maledetti, prima o poi li cacceremo a calci in culo dall’europa e li guarderemo a vista, a loro e i loro cugini.

          • uBs

            Ma chi?!

        • paolosenzabandiere

          Vuole dirci che dobbiamo ringraziare chi ci ha donato la strage di stato con decine di attentati e centinaia di vittime? Lo sa che ha ragione, siamo degli ingrati a non ringraziare come fa lei chi ci ha fatto questi regali.
          Prego…..

  • virgilio

    qomunque ce un candidato che nessuno mette in evidenza tutti lo boicotano (giornali radio TV) un candidato molto scomodo ma che io penso puo fare un ottimo risultato,
    questo e Asselineau (UPR)
    vedremo?!

  • Hito

    Intanto ai problemi economici dei cittadini, l’UE risponde facendo sentire le istituzioni più vicine ai cittadini, con la Gestapo… what could possibly go wrong? -.-

  • Vamos a la Muerte

    I Sondaggi sulla Brexit (data per impossibile) e sulla “Sconfitta” di Donald Trump hanno inaugurato l’Era in cui questi non sono più utilizzati come strumenti per tastare il polso dell’Opinione Pubblica al momento della Rilevazione ma come semplici mezzi di Propaganda per “incanalarla” in una data direzione.
    Macron, fino a ieri ministro nel fallimentare governo socialista di Manuel Valls – il premier Spagnolo di Barcellona che ha fatto approvare la Loi Travail (la Legge CONTRO il Lavoro Francese) senza passare dal Parlamento – ex banchiere della Famiglia Rotschild (la più potente del mondo) è stato fatto uscire al momento opportuno dalla nave hollandiana prossima al collasso e presentato come “indipendente”: sposato con la sua ex insegnante di francese di 24 anni più vecchia di lui e gay friendly (si mormora da tempo sulla sua presunta relazione omosessuale con Mathieu Gallet, direttore di Radio France) è, senza ombra di dubbio, il classico prodotto da laboratorio delle élites. In più, sentendo i suoi discorsi, sembra davvero la copia transalpina dello statista di Rignano sull’Arno.
    Insomma – al netto degli stupidi che, senza dubbio, anche in Francia abbondano – non mi stupirei se questo tizio il 23 Aprile si sgonfiasse come un palloncino e non andasse manco al ballottaggio…

  • PR CALGUÈS

    Non dimenticare l’articolo 16 della costituzione Francese.
    In caso cui la Marine sia eletta, PS e LR hanno gia preparato la risposta per “caso di pericolo a l’ordine pubblico”.

  • Truman

    Una nota sulle immagini dell’articolo, provengono da Zerohedge, che ha ripreso l’articolo, di Cowley, sintetizzando un po’ e aggiungendo le foto. Stranamente funzionavano male e la prima l’ho caricata direttamente su CdC.

  • Alice Sacco

    Cavolate, in Olanda si è visto chi ha vinto. Vinceranno come sempre i sinistroidi o le destruncole da strapazzo stile Rutte, perchè in realtà agli europei, islam e sharia piacciono. Vredevo che la stupidità fosse solo in italia, invece anche negli altri paesi ci sono i deficenti.