“Concept Incubator” prevede che i bambini vengano concepiti a casa in un bacello

DI PAUL JOSEPH WATSON

summit.news

“È progettato per sostituire l’utero e la gravidanza.”

Un “incubatore di concetti” prevede un futuro distopico in cui i bambini vengono concepiti all’interno di sofisticati baccelli elettronici che sostituiscono completamente l’utero e la gravidanza.

Il video promozionale per il baby pod sottolinea come i genitori saranno in grado di concentrarsi su altre cose come il lavoro mentre del baby pod si prende cura la macchina.

“I genitori sarebbero in grado di vivere le loro vite normalmente”, afferma il promo, come se avere un bambino naturalmente fosse anormale.

“Ha una porta a oblò per inserire cibo”, afferma il promo mentre viene mostrata una donna che versa una poltiglia verdastra in un contenitore. C’è anche un “microfono” collegato in modo che le persone possano “parlare con il feto”.

Il bacello, che per fortuna è solo un ‘”idea” in questa fase, è stato *creato* dagli studenti del Product Design Arnhem.

Secondo Tech Insider, l’arrivo del baccello gravidanza è “solo una questione di tempo” perché non è così diverso dagli agnelli già coltivati ​​all’interno di “biobag”.

Le risposte su Twitter al concetto di baby pod non erano eccessivamente entusiaste.

Grottesco. Spero sia uno scherzo. Non siamo in pericolo di estinzione. Ci sono miliardi di umani su questo pianeta. Crescere agnelli in sacchi di plastica è un’oscena simulazione della creazione divina, troppo complessa per la buona riuscita della sperimentazione, figuriamoci per gli umani. Non ce n’è assolutamente bisogno.

– Emmeline Wyndham (@EmmelineWyndham) 2 luglio 2020

Il fortunato video promozionale non ha fatto menzione del fatto che tutto ciò suona come un orribile racconto distopico, un ibrido tra Brave New World di Aldous Huxley e un episodio di Black Mirror.

Il classico di Huxley del 1932 rappresentava una forma morbida di totalitarismo in cui i bambini fin dalla nascita venivano ingegnerizzati biologicamente in provette, che assegnavano a ciascuno una vita già predestinata, per le tecniche di condizionamento attivate sul suo embrione.

Mentre l’ “incubatore di concetti” non è molto lontano da quello scenario, promuove l’idea di disumanizzare il bambino rimuovendo completamente la madre dal processo.

Come abbiamo precedentemente sottolineato, l’élite tecnologica sembra essere ossessionata dall’ulteriore atomizzazione degli esseri umani, inducendoli a fare letteralmente tutto all’interno dei confini di un baccello, che si tratti di vivere, fare sport, lavorare o mangiare.

Dall’epidemia di coronavirus, numerosi ristoranti hanno annunciato che chiuderanno i commensali all’interno di baccelli o serre, anche se in estate diventeranno incandescenti.

“Recinti trasparenti per i bagnanti. Baccelli per il pranzo. Scatole trasparenti per gli studenti. La richiesta di scudi protettivi in ​​plexiglass non è mai stata così alta”, ha annunciato il Wall Street Journal questa settimana.

 

 

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da Rosanna

0 0 voti
Article Rating
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lady Dodi
lady Dodi
6 Luglio 2020 , 10:51 10:51

Certo che oggi non è possibile. Ma non è che ci voglia molto. Tecnicamente è più facile sostituire un utero che non fare un trapianto d’organi multiplo. Stanno “abituando” all’idea il popolo bue e comunista che crede nel progresso infinito.
Beata ingenuità.

cedric
cedric
6 Luglio 2020 , 14:14 14:14

Se l’autore fosse una donna, e magari vivesse in un villaggio rurale del quarto mondo, vedrebbe le cose in modo diverso e lo farebbe se avesse studiato biologia al college. Il vituperato concept incubator è una normalissima placenta, uno degli organi piu’ affascinanti e tuttora meno compresi del corpo umano, probabilmente sviluppata partendo da cellule staminali riprogrammate magari provenienti dalla stessa madre per assicurarne la compatibilità istologica. Quando l’ovulo fecondato si impianta nell’utero per prima cosa avvia la costruzione della placenta, un entità che assomiglia piu’ ad un vorace essere alieno che ad un organo umano. La placenta si inserisce nel sistema circolatorio della gestante invadendo vene ed arterie per scambiare nutrimenti e rifiuti col corpo ospite. Inganna il sistema immunitario della madre per non essere attaccata, spesso non ci riesce per incompatibilià e avviene un aborto spontaneo precoce. Se i gruppi sanguigni sono incompatibili l’inganno cessa dopo il parto ed il secondo figlio muore poche ore dopo la nascita per l’attacco degli anticorpi materni. Oggi si in tal caso si pratica la trasfusione totale al neonato, se si nasce nel posto giusto. Man mano che l’embrione cresce il sacco amniotico costringe gli organi della madre a spostarsi in posizioni… Leggi tutto »

Juventinoesaurito
Juventinoesaurito
6 Luglio 2020 , 17:57 17:57

A finesra di Overton ha raputo!!!