navigazione Categoria

CDC ARTE

Viaggiare nel medio evo – 3

Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org La Toscana medievale è fitta di centri importanti, espressione delle libertà comunali e delle città-Stato.  Erano tenacemente repubblicane, di economia vivace come espressione della middle class borghese e commerciale, intraprendente nel settore bancario. Erano anche - quasi sempre - in guerra fra di loro: Vivaci ma faziose, come sono faziosi i Toscani. Il primo luogo degno di attenzione è San Quirico in val d’Orcia, ove nel Seicento il cardinale…

Neo Skēnḕ: l’arte come necessità

Il teatro e le arti visive si ritrovano su un nuovo palcoscenico di Giacomo Ferri per ComeDonChisciotte.org La mancanza di nuovi eventi e di spettacoli per i teatri e per gli spettatori, di occasioni pubbliche per gli artisti e gli appassionati d’arte, ha dato vita ad un’iniziativa che non si era mai vista prima. Il progetto, che nasce dallo storico dell’arte Simone Teschioni Gallo e dal gallerista Niccolò Mannini, ha origine da una battuta amara del direttore del Teatro di Rifredi…

Viaggiare nel medio evo -2

La Via Francigena e l’Itinerario di Sigerico Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org Poco prima dell’anno mille, a Canterbury, il nuovo arcivescovo, Sigeric, doveva andare a Roma per ricevere dal papa il pallium, rituale stola episcopale. Era l’anno 990. Sigeric andò, fece quel che doveva fare e tornò in sede. Sulla via del ritorno prese nota dei luoghi di sosta di un giorno o meglio di un pernottamento, le submansiones: sono 79 giorni di viaggio, da Roma usque ad mare, il canale della Manica.…

Viaggiare nel medio evo – 1

Di Machabeus, ComeDonChisciotte.org Già a partire dal V secolo il mirabile reticolo delle strade consolari romane fu per molti tratti abbandonato. Vasti terreni si erano resi impraticabili perché impervi dopo l’abbandono delle colture; per non dire delle aggressioni di lupi e orsi, incursioni di briganti antenati degli attuali scippatori nelle aree di parcheggio. Un Castiglioncello in Toscana ha il toponimo ‘del Trinoro’, ossia Latronorom. Ghino di Tacco, nel primo Trecento, è il…

Si aggiudica Il “Pomeriggio di Arianna”: il Giorgio De Chirico del 1913!

Di Sara, ComeDonChisciotte.org Arriva il fine settimana, e mi dirigo verso la stazione. All'arrivo del treno un uomo mi attende in fondo al binario lunghissimo. Aspetta il quadro che ho appena dipinto per lui. Arrivo alla stazione nel pomeriggio e le mie dita sono macchiate dalle pagine di giornale, l'inchiostro e la carta dei quotidiani è la peggiore, la qualità più bassa che si possa trovare. Durante il viaggio infatti ho letto moltissimo, ma senza ricordare nulla, parole rotolate…

Il Preludio, la rivoluzione di Chopin

Di Sara, ComeDonChisciotte.org Sono le 6 di mattina mi sveglio per il mio primo giorno di lavoro. Salgo in macchina e dopo anni da pendolare, mi trovo a guidare l'automobile per andare a lavoro. Guardo il lato positivo e trovo in me la motivazione di iniziare un percorso di lavoro. Mi dirigo verso la fabbrica, entro e vengo affiancata per tutta la giornata dove mi spiegano il da farsi. Nella mia squadra non parlano la mia lingua e mio malgrado rimango in silenzio. Arriva l'ora della pausa, e…

CDC ARTE/ Turner il Rivoluzionario

Di Claudio Vitagliano, Comedonchisciotte.org Ad un certo punto della sua vita, sembra che Turner si rammaricasse di non aver scelto la professione dell’architetto invece che quella del pittore. Due secoli dopo, possiamo affermare che ciò fu una fortuna, per noi e per la storia dell’arte. Nessun artista come lui si è addentrato nei meandri che regolano il rapporto dell’uomo con la natura, il carattere imponderabile del destino e il trascendente. Per mettere in scena ciò, Turner raccontò la…

CDC ARTE / “Veduta di Delft”, uno sguardo sull’infinito

CDC ARTE Con questa nuova rubrica di CDC nasce un'oasi dedicata ad ogni forma di espressione artistica di rilievo, sia passata che recente. Uno spazio libero per appassionati, critici e artisti. Buona lettura. "Veduta di Delft", uno sguardo sull'infinito di Claudio Vitagliano Comedonchisciotte.org  Abbiamo da sempre, noi estimatori di Vermeer, tentato di decifrare il nostro sentire nei confronti della “Veduta di Delft”. Porsi davanti al dipinto, non è un esercizio di semplice…