Accordo commerciale Usa-Taiwan: la Cina non resterà a guardare

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Washington e Tapei hanno negoziato un accordo commerciale, e questo ha innescato la reazione della Cina, che adotterà “tutte le misure necessarie per salvaguardare con decisione sovranità, sicurezza e interessi di sviluppo“.

Infatti, dal viaggio di Nancy Pelosi a Taipei, sono frequenti le esercitazioni cinesi nei pressi dell’isola.

E Taiwan ha mobilitato i suoi nuovi jet da combattimento più avanzati: gli F-16V.

Di fronte alla minaccia delle recenti esercitazioni militari delle forze comuniste cinesi, siamo rimasti vigili e impegnati a garantire la sicurezza nazionale.

Ha affermato l’aeronautica militare.

La portavoce del ministero del Commercio cinese Shu Jueting ha invece rilasciato una dichiarazione critica in merito all’accordo:

La questione di Taiwan è la più importante, delicata e centrale nelle relazioni sino-americane. La parte statunitense dovrebbe attenersi al principio dell’Unica Cina e ai tre comunicati congiunti, attuare seriamente l’impegno assunto di non sostenere l’indipendenza di Taiwan, gestire con prudenza le relazioni economiche e commerciali con Taipei e rispettare pienamente gli interessi fondamentali della Cina.

Nel corso dei decenni, gli Stati Uniti hanno fatto di tutto per portare avanti la “de-sinicizzazione” e promuovere una “indipendenza incrementale”: forse non hanno mai preso sul serio gli accordi esistenti con Pechino, strizzando spesso l’occhio a Taiwan.

Ma non finisce qui: c’è il pericolo che salga la tensione anche tra Cina e Regno Unito, poichè la questione Taiwan è sempre stata delicata e centrale.

L’ambasciatore cinese Zheng Zeguang, in visita a Londra, ha esortato quest’ultima a non seguire l’esempio di Washington. Zheng ha avvertito che le interferenze britanniche e americane su Taiwan potrebbero sfociare in una guerra, sostenendo che i legami di Cina e UK sono ormai ad un bivio.

Ci potrebbe essere il rischio che le relazioni internazionali esistenti  possano frantumarsi, visto il logoramento quotidiano a cui stiamo via via assistendo.

 

NOTE:

Sara Iannaccone, 19.08.2022

 

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix