Home / 2015 / Luglio (pagina 3)

Archivi mensili: Luglio 2015

LE BANCHE STANNO USANDO I DERIVATI PER SOPPRIMERE IL PREZZO DELL’ORO ?

DI PAUL CRAIG ROBERTS E DAVE KRANZLER paulcraigroberts.org Abbiamo già spiegato varie volte come gli agenti della Federal Reserve, le banche dei lingotti (principalmente JPMorgan, HSBC e Scotia) vendono contratti brevi scoperti al Comex (mercato dei futures dell’oro) affinchè il prezzo dell’oro venga abbassato. Vendendo così tanti contratti brevi al mercato dei futures viene creato un aumento artificiale di “oro cartaceo” e questo aumento dell’offerta fa crollare il prezzo aureo.

Leggi tutto »

GRECIA: L'IRRAZIONALE ROMANTICISMO EUROPEO ???

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Scialuppa in vista … Su Der Spiegel Magazine si legge: «Festa della razionalità ! La crisi greca ha chiuso il periodo dell’irrazionale romanticismo europeo. Finalmente torna la ragione.» «Se fosse una questione solo di soldi e di numeri, i greci sarebbero già volati fuori dall’euro, se sono ancora in Europa devono ringraziare i romantici del Nord Europa, i più grandi romantici e sognatori, ora questo periodo volge al termine, un’Unione senza la “culla della democrazia” era …

Leggi tutto »

IL MALE DELLA BANALITA': LA SINISTRA NELL'EPOCA DEL SOGNO EUROPEO

DI ANDREA MAGONI, PIER PAOLO DAL MONTE E UGO BORGHETTA asimmetrie.org In questi drammatici giorni, la Grecia ha dimostrato, nella maniera più tragica, l’impossibilità per qualsiasi forza della cosiddetta “sinistra” di affrancarsi dalla gabbia dell’euro e di prendere pienamente coscienza che l’Unione Europea, e il coacervo di trattati sui quali si fonda, sono espressione del più becero neoliberismo, dal quale è assente ogni sia pur tenue traccia di democrazia.

Leggi tutto »

E’ IL MOMENTO GIUSTO PER UN'ALTRA FALSE FLAG OPERATION ?

DI GIULIETTO CHIESA facebook.com Il referendum greco, voluto da Tsipras, ha scardinato l’Europa. Per questo la vendetta. Ma adesso questa Europa è a pezzi. La partita, che doveva essere una sola, si è trasformata in uno scontro multiplo: tra Germania (e accoliti) e Francia; tra Germania e FMI (leggi Stati Uniti); tra i satelliti americani (Polonia, Baltici) e la zona sud dell’Europa.

Leggi tutto »

IL PROBLEMA DELLA GRECIA NON E' SOLTANTO UNA TRAGEDIA, MA UNA MENZOGNA

DI JOHN PILGER counterpunch.org In Grecia si è compiuto un tradimento storico. Incurante del volere dei propri elettori, il governo Syriza ha deliberatamente ignorato la valanga dei “no” della scorsa settimana ed ha segretamente concordato una serie di misure repressive e debilitanti in cambio di un “piano di salvataggio” che preannuncia un sinistro controllo straniero e serve da monito al mondo. Il primo ministro Alexis Tsipras ha sollecitato in Parlamento una proposta per il taglio di almeno 13 miliardi di …

Leggi tutto »

LA TROIKA, IL 2011 E L'ITALIA

DI ALESSANDRO GIGLIOLI gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it Gli eventi greci hanno ringalluzzito i media e i fan di Berlusconi, che in questi giorni propongono un parallelo tra la fuoriuscita del Cavaliere nel 2011 e la prova di forza muscolare con cui la Troika ha piegato Tsipras, mettendo probabilmente fine alla sua parabola politica. In parte, i berlusconiani hanno ragione. Nel senso che il 2011 è stato l’anno dirimente per l’Italia, quello in cui i mercati e la Troika hanno imposto il cambio di …

Leggi tutto »

CHIUSI DENTRO: UNGHERIA, IMMIGRAZIONE E ASILO POLITICO

DI BINOY KAMPMARK counterpunch.org “Se venite in Ungheria, portereste un primo ministro sano di mente?” – Gergő Kovács, slogan luglio 2015 La mania di costruire barriere sta prendendo piede. Mentre l’Unione Europea si sforza di difendere le proprie idee influenzando i suoi membri con forze destabilizzanti, l’Ungheria è occupata a sigillare le sue frontiere dai cosiddetti migranti irregolari. Questo sembra piuttosto strano per il più grande dei paesi di transito, bersagliato da tendenze migratorie. “Le particolari caratteristiche dell’Ungheria”, osserva Judit …

Leggi tutto »

SYRIZA DEVE PRENDERE IL CONTROLLO DELLA BANCA CENTRALE E NAZIONALIZZARE LE BANCHE

DI GZ monetazione.it Non è tutto finito lunedì con il solito accordo di “salvataggio”. Schäuble insiste stasera che è meglio che la Grecia esca dall’Euro: “Schäuble undermines Greek deal The German finance minister splits publicly with Chancellor Angela Merkel for the first time.” 14/7/15, 5:39 PM. Questa volta è diverso perchè una fazione importante in Germania pensa che si debba far uscire la Grecia dall’Euro. Gli USA e la Francia hanno spinto Tsipras a cedere a tutti i costi alla …

Leggi tutto »

MANUALE DI LOTTA NON VIOLENTA PER I GRECI. SPECIALE GIOVANI

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info 1) Comprare bomboletta spray nera. 2) Spruzzare svastiche su tutto ciò che esiste di tedesco in Italia, dalle concessionarie Audi VW Mercedes BMW Siemens ecc. (Non su auto private!) 3) Spruzzare svastiche sulle maglie dei turisti tedeschi, o sul torace se in spiaggia, sulle loro auto, caravan, tende. Devono sentirsi degli appestati. A seguito: #NONSERVIAMOTEDESCHI #DEUTSCHESINDHIERNICHTWILLKOMMEN. PER GLI ESERCENTI, PRO GRECIA E PRO NOI! (Paolo Barnard, paolobarnard.info);

Leggi tutto »

LO STORICO ACCORDO SUL NUCLEARE CON L’IRAN RESETTA IL “GRANDE GIOCO” EURASIATICO

DI PEPE ESCOBAR atimes.com Eccoci qua. È sicuramente storico. La diplomazia forse ha vinto. Nei termini del Nuovo Grande Gioco in Eurasia e le conseguenti scosse tettoniche che riorganizzano la zona, questo è epocale: l’Iran – supportato da Russia e Cina – ha finalmente, con successo, scoperto il lungo, tortuoso e durato 12 anni bluff degli atlanticisti riguardo le proprie “armi nucleari”. Nella foto: Il presidente Usa Barack Obama e il vice Joe Biden dopo la dichiarazione alla Casa Bianca …

Leggi tutto »

LA QUESTIONE GRECA AVVELENA L’EUROPA – MONTA LA REAZIONE CONTRO LA “SERVITU’ NEOCOLONIALE”

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk E’ perfettamente chiaro che l’unico modo per uscire dalla servitù neo-coloniale è quello di liberarsi dell’Unione Monetaria. La Grecia è stata devastata e umiliata, con l’Europa incapace di leadership e di solidarietà. L’accordo è “un colpo di stato tedesco”, con il quale molti non vogliono avere niente che fare. Angela Merkel e Francois Hollande hanno sottoposto Alexis Tsipras ad una specie di “water-boarding” psicologico. La vista di una Grecia appesa al filo perché possa asciugarsi, …

Leggi tutto »

MANGIARE CARNE E' LEGALE. MA E' GIUSTO ?

DI M.B. veganzetta.org Il fatto che mangiare carne sia legale (e sia sempre stato così) non ci esime dal chiederci se sia una cosa giusta oppure no. Ciò che è legale non significa che sia in assoluto giusto, ma è ciò che chi detiene il potere – attraverso un ordinamento sociale – ritiene sia giusto e il potere per definizione difende i propri interessi, mai quelli dei più deboli.

Leggi tutto »

CAUSE E CONSEGUENZE DELLA CADUTA DEL MERCATO AZIONARIO CINESE IN 5 SEMPLICI PUNTI

FONTE: RT.COM Dopo aver sperimentato una crescita senza precedenti del 150% in meno di dodici mesi, il mercato azionario cinese ha registrato nelle ultime tre settimane perdite per oltre 3.900 miliardi dollari in capitali. Che cosa ha causato questo crollo del mercato azionario del gigante asiatico e quali saranno le conseguenze? I piccoli investitori La rivalutazione del mercato azionario cinese del 150% in meno di un anno ha attirato molti investitori: incitati da prezzi ragionevoli hanno scelto di entrare nel …

Leggi tutto »

E' GUERRA, E SI PUO' VINCERE. BASTA COMBATTERLA

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it “Tsipras ha capitolato”, dicevano i primi titoli. Ma certo, cosa vi aspettavate ? Anche nell’aprile ’43 poterono durare pochi giorni, contro la Germania. L’esercito greco, abbandonato da tutti i presunti alleati, capitolò. Anche oggi ha ceduto davanti a forze schiaccianti e brutali,e perché non è riuscita a sollevare accanto a sé i popoli oppressi, paralizzati dalla paura e abituati a servire. La guerra non è finita però. La Germania, con i suoi satelliti (fra cui Italia …

Leggi tutto »

LA GRECIA E LA NATO

FONTE: SPUTNIKNEWS.COM Con la Grecia barcollante sull’orlo di lasciare la zona euro, esperti di tutti i tipi hanno discusso le implicazioni di sicurezza di Grexit, tra cui il rapporto di Atene con la NATO. Mentre oppositori sostengono che la geopolitica dietro Grexit “è in realtà piuttosto un argomento noioso”, altri avvertono che le implicazioni per il blocco potrebbe essere molto più gravi. Grecia Finita? In Finlandia i Parlamentari vogliono che la Grecia inizi a ritirarsi dalla zona euro.

Leggi tutto »

BLITZKRIEG

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Come 74 anni fa, la risposta tedesca è stata un “arrendetevi senza condizioni”: all’epoca, i panzer scesero rapidamente a Marburg, Lubjana, Zagabria, Sarajevo, Belgrado, Sofia, Salonicco ed issarono la bandiera nazista sul Partenone. Poi, arrivarono gli italiani, che erano ancora fermi a Gianina, sui monti dell’Epiro. Oggi – metaforicamente – Schauble (il vero Mefistofele della vicenda) ha dato nuovamente l’ordine a Guderian di fare piazza pulita – con ogni mezzo – della resistenza greca. Il generale …

Leggi tutto »

LA GERMANIA “SALVA” L’EURO UMILIANDO LA GRECIA

DI PEPE ESCOBAR sputniknews.com C’è voluto il più lungo Eurosummit di sempre per le “istituzioni” dell’UE per confezionare una terribile umiliazione della Grecia camuffata dalla neolingua eurocratica. La notizia viene dalle “istituzioni” che non battono ciglio quando bisogna applicare sanzioni contro “l’aggressione russa”. Quelle ore interminabili sono state dure a sufficienza. Il Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble si divertiva enormemente nella camera delle torture – non gli importava un fico secco di spezzare l’Europa in due o tre blocchi …

Leggi tutto »

GRECIA: LA PERLA GETTATA AI PORCI

DI ISRAEL SHAMIR counterpunch.org Grecia, perla del Mediterraneo, un luogo che ha fatto perdutamente innamorare generazioni di stranieri, da Lord Byron, a Graves, a Fowles ed altri. Dalla filosofia alla feta, dalla storia allo yogurt, dalla poesia al miele, tutto di essa ha fornito al mondo esempi da seguire. I suoi sacerdoti preservano una fede incontaminata, i suoi combattenti hanno sconfitto Mussolini, la loro Elena è ancora una figura sinonimo di grazia e bellezza femminile. E’ vero che fa anche …

Leggi tutto »

SU, SU, FORZA, CHE CI ARRIVATE. FUOCO FUOCHINO… ONASSIS ?

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Dai piccioncini belli, che dopo 32.471 articoli di fuffa che avete letto sulla Grecia ci arrivate anche voi. Qualcuno ricorda Onassis? Ricapitoliamo: Sta pagliacciata (tragica per gli umani semplici) della Grecia è 1) Una guerra di tassi di cambio US$ vs Euro, cioè Mario ‘Goldman Sachs’ Draghi vs Shaeuble Bundesbank, dove la Grecia è usata come spauracchio (ne ho già scritto).

Leggi tutto »

10 COSE VERAMENTE STRANE ACCADUTE PROPRIO NELLE ULTIME SETTIMANE

DI MICHAEL SNYDER endoftheamericandream.com Avete notato che gli eventi stanno precipitando? Nelle ultime settimane, le cose sono ufficialmente diventate piuttosto strane. Le borse cinesi stanno crollando, la crisi del debito greco sta andando fuori controllo, la borsa di New York è stata fuori uso per circa 4 ore lo scorso mercoledì per un “guasto tecnico” e i politici di tutto il mondo stanno agendo in modo molto strano. Dopo anni di relativa calma, è possibile che la seconda metà del …

Leggi tutto »

ANCHE GLI DEI HANNO IL MOCCOLO SOTTO IL NASO …

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Chiamatelo il trionfo delle vanità, o forse più precisamente il paniere della dabbenaggine, ma sta di fatto che si leggono spesso analisi storico-politiche-economiche piuttosto sempliciotte e superficiali: “Tsipras voleva perdere (.) è ormai ostaggio del successo (.) avendo vinto il referendum si comporta come se lo avesse perso (.) il finto rivoluzionario manovrato dall’Ue …” Come se fosse facile liberarsi dalle dittature. Per liberarsi dalla dittatura fascista in Italia ci vollero circa 20 anni (e una …

Leggi tutto »

IL VERO PIANO B DI SCHAUBLE: FUORI TUTTI I PIIGS

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Aggiornamento – Messo con le spalle al muro dalle rivelazioni di Blanchard e Varoufakis, Schauble ha scelto la prova di forza: fuori la Grecia dall’euro per cinque anni, ha proposto (con che moneta sopravviverà?), durante i quali la Grecia si ristrutturerà il debito da sé con la vendita di attivi per 50 miliardi ad una fiduuciaria, mentre Berlino fornirà aiuto umanitario.

Leggi tutto »

LA GERMANIA NON RISPARMIERA' LE SOFFERENZE ALLA GRECIA – CI VOGLIONO SPEZZARE

DI YANIS VAROUFAKIS theguardian.com Il nostro obiettivo è sempre stato la ristrutturazione del debito – ma per alcuni leader europei lo scopo è la Grexit. Il dramma finanziario della Grecia ha dominato le prime pagine dei giornali per cinque anni per una ragione: la testarda ostinazione dei nostri creditori nel rifiutarsi di concedere una sostanziale riduzione del debito. Perché, contro ogni buon senso, contro l’opinione del FMI e contro qualsiasi normale prassi bancaria di non accanirsi contro i debitori in …

Leggi tutto »

DEBORDANTE EUROTISMO

DI PANAGIOTIS GRIGORIOU greekcrisis.fr A volte le coscienze anticipano gli eventi politici. Questa perlomeno è l’impressione, largamente condivisa da domenica sera, dei dirigenti di SYRIZA: “La gente è ormai chiaramente più avanti di noi quando pronostica la rottura. In un certo senso una vittoria meno schiacciante del No sarebbe stata più gestibile. Ora non è più possibile disilludere la gente…”. Passa un giorno e in Grecia è di nuovo l’ora degli ultimatum da Bruxelles e dalla Germania. Nazismo blu.

Leggi tutto »

PUTIN GUIDA LA RIVOLTA DEI BRICS

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org C’è stato un black-out virtuale di notizie dal settimo vertice annuale dei BRICS quest’anno a Ufa, Russia. Nessuna delle organizzazioni dei media tradizionali sta coprendo le riunioni o fa qualsiasi tentativo di spiegare cosa stia succedendo. Di conseguenza, il popolo americano rimane in gran parte all’oscuro su cosa faccia una potente coalizione di nazioni che stanno mettendo in atto un sistema alternativo che ridurrà di molto l’influenza degli USA nel mondo e porrà fine all’attuale era …

Leggi tutto »

E' ARRIVATO IL CIGNO NERO. SOVRAPPESO

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Ha ancora una volta ragione Philippe Grasset, di Dedefensa: la mega-implosione della Borsa cinese, la crisi greca (d’Europa), le ore di oscuramento elettronico di Wall Street non sono eventi separati, sfortunate coincidenze. Sono manifestazioni del medesimo Grande Collasso del Sistema; quello iniziato nel 2007-2008, mai cessato da allora – e se c’è una novità, è la sua entrata in fase di accelerazione, per cui occorre una nuova espressione: “turbine di crisi” che tutto trascina con sé. …

Leggi tutto »

“NOI GRECI ABBIAMO VOTATO ‘NO’ ALLA SCHIAVITU’, MA ‘SI’ ALLE NOSTRE CATENE”

DI MICHAEL NEVRADIKIS E GREG PALAST OpEdNews.com Non è una sorpresa che quasi un Greco su due abbia respinto in modo categorico l’assurdo e crudele programma di ‘austerità’ economica richiesto dalla Banca Centrale Europea in cambio di un prestito per pagare i creditori della Grecia. In questo modo, il popolo Greco ha superato quella che è stata senza dubbio una campagna di ‘paura’ senza precedenti da parte dei media nazionali e internazionali, dell’U.E. e della maggior parte dei nostri partiti …

Leggi tutto »

TSIPRAS, IL SABOTATORE

DI GZ monetazione.it ….da giorni in Grecia tutti stanno comprando frigo, lavastoviglie, lavatrici, gioielli e altri oggetti che possano avere un valore per cercare disperatamente di azzerare i loro conti in banca. Perchè pensano che i loro soldi in banca tra poco spariranno per cui meglio avere tre frigo e due lavastoviglie che 1,500 euro nel conto. Leggi di gente che cerca di comprare auto o gioielli per un milione di euro e il negozio o il concessionario rifiuta di …

Leggi tutto »

LA BORSA CINESE

DI MINCUO forum di comedonchisciotte.org Bisogna fare una premessa. Dato lo spazio è quello che è ma cerco lo stesso di spiegare: – La Cina è retta da un partito unico, il Partito Comunista Cinese e di fatto è quindi una dittatura. – L’economia e anche il tipo di sviluppo non hanno però quasi niente di comunista. Da circa 30 anni iniziò uno sviluppo di tipo occidentale, basato su joint-venture (tenendo la maggioranza Cinese) e volto quasi esclusivamente all’export, dati …

Leggi tutto »

SOLUZIONE IN VISTA PER LA GRECIA. LA GERMANIA S’INCHINA ALLA FORTE PRESSIONE GLOBALE PER LA RIDUZIONE DEL DEBITO GRECO

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Angela Merkel deve affrontare il momento cruciale della sua carriera politica. Un coro di voci sta spingendo per la riduzione del debito greco. Un accordo permetterebbe a Tsipras di tornare ad Atene come un conquistatore. Un mancato accordo rischierebbe di trasformarsi, per Berlino, in una grave crisi diplomatica. Ma non si deve dimenticare che qualsiasi salvataggio dovrà poi essere ratificato dal Bundestag tedesco e dai Parlamenti di Finlandia, Slovenia, Portogallo, ed Estonia. La Germania ha …

Leggi tutto »