Home / Notizie dall'Italia / Referendum, dieci cose su questa giornata meravigliosa

Referendum, dieci cose su questa giornata meravigliosa

DI ANDREA SCANZI

ilfattoquotidiano.it

Benvenuti a Ten Talking Renzi, l’unica rubrica che parla di Renzi al passato e per questo gode come un riccio. Altre considerazioni.
1. Ho totalmente sbagliato pronostico. Quando dicevo che avrebbe vinto il Sì, era scaramanzia al 15% e paura convinta all’85%. Ero così convinto del Sì che, ieri sera, ho spento tutto alle 22.30. Ho saputo della vittoria del No solo stamani alle 10, appena sveglio. Non ci avrei scommesso un euro. Avevate ragione voi: ho sbagliato. E non sono mai stato così felice di sbagliare.
2. Non ricordo una parabola più fugace e bruciante di quella di Renzi. Dopo le Europee 2014 era l’uomo più potente e celebrato d’Italia. Neanche due anni e mezzo dopo, la sua storia (per ora) è già declinabile al passato. Tutto ciò è molto triste. Vado ad aprirmi uno champagne.
3. Renzi ha fatto tutto da solo. Paga la pochezza, la boria, i pessimi risultati e una classe dirigente imbarazzante. Non c’è mai stata una sperequazione così evidente tra il livello politicamente infimo del personaggio e la celebrazione di cui il personaggio in oggetto ha goduto da parte di quasi tutti i media. Avevamo davanti la comparsa scartata in un film di Panariello e i giornalisti (quasi tutti) ce lo volevano far passare per Churchill. Terribile.

4. Gli italiani, ogni tanto, nei referendum si esaltano. Monarchia/Repubblica, aborto, divorzio, nucleare, acqua pubblica. E adesso questa affluenza monstre (quando il quorum neanche serviva) e un No che sfiora il 60%. Uno dei giorni più belli nella storia della politica italiana. E’ meraviglioso che gli italiani abbiano urlato così stentoreamente che, come Padri Costituenti, desiderano continuare ad avere Parri e Calamandrei. Non certo le Boschi e i Verdini.
5. Renzi e Boschi, sebbene a fasi alterne, avevano detto che se ne sarebbero andati qualora avesse vinto il No. Renzi sembra sulla buona strada. Attendiamo messaggi analoghi anche dalla Boschi. La quale, dopo essere stata magnificata con toni osceni da una stampa pateticamente sussiegosa, nel giro di pochi mesi ha contribuito a riconsegnare Arezzo al centrodestra, si è fatta travolgere dal caso Banca Etruria e ha poi ricevuto questo benservito così prodigioso. Davvero una bella carriera per una ragazzotta qualsiasi che, ieri come oggi, il meglio di sé lo ha dato come Madonna del Presepe a Laterina.
6. “Non credevo che mi odiassero così tanto”. Ora lo sai, Renzi. E se gli unici due discorsi che ti sono venuti (molto) bene sono stati quando hai perso, a fine 2012 e ieri sera, qualche domanda me la porrei.
7. In questo giorno di giubilo, non tanto per noi del Fatto (che rivendicheremo sempre con orgoglio una battaglia cominciata da soli o quasi) quanto del nostro paese che ha ancora una Costituzione intonsa e non bombardata da una simile accozzaglia, vada il nostro sentito #ciaone ai Nardella, andrearomano, rondolino, Sofri (Luca), Augias, Gozi, Lavia, Picierno, Nicodemo, Faraone, Serracchiani, Sensi, Il Volo, Zucconi, Calabresi, Benigni e compagnia renzina. Pensate al loro dolore. Abbracciatevi. E siate felici.
8. Figo, questo Jim Messina. Non appena lo chiamano, si dimostra sempre infallibile: quel che tocca, muore. Prima Cameron, ora Renzi. Secondo me, sulla panchina dell’Inter, darebbe soddisfazioni. Magari, come vice, Jim potrebbe portarsi altri noti “ammazzacarriere” come andrearomano e rondolino. Sarebbe leggenda.9. Brexit, Trump, Renzi. Più “l’informazione canonica” terrorizza gli elettori recitando le solite litanie del “dopo di lui il diluvio”, più gli elettori fanno l’esatto contrario. E’ la conferma che certi salotti, e certi cartacei, e certi soloni, contano come Rodrigo Ely nel Milan.

10. Matteo Renzi è stata una delle più grandi iatture abbattutesi in questo paese. E il Pd ha la colpa – quasi tutto – di averlo seguito. I “Sì” tardivi di certa gente, tipo Prodi e non solo Prodi, sono stati patetici (per loro). La speranza, per il Pd ma più che altro per il paese, è che Renzi e peggio ancora i renziani scompaiano dalla vita politica. Nessuno potrà essere peggiore di loro e (l’ho sempre scritto) una Carfagna vale 10 Boschi, un Fedriga 20 Gozi e una Bernini 300 Picierno. Andate via, chiudete la porta e non tornate.

Andrea Scanzi

Fonte: www.ilfattoquotidiano.it

Lnk: http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/05/referendum-dieci-cose-su-questa-giornata-meravigliosa/3238758/3/

5.12.2016

 

Pubblicato da Davide

  • Gian Matteo Rizzo

    Ma secondo voi potevamo barattare la costituzione scritta da Croce, Parri, Silone, De Gasperi, Iotti, ecc. (Un inchino per ogni nome) con quella (scritta?) Da: Boschi, Renzi, Verdini, (poi basta perché ho il voltastomaco)???

    • Storno

      Beata ignoiranza che rende felici!
      La costituzione è stata scritta dal Comitato per la Costituzione di 75 persone.Ne hai azzeccata solo una, (non ti dico quale 🙂 )

      In compenso hai dimenticato Moro e Taviani che secondo uno che di queste cose se ne intendeva hanno poi fondato Gladio.
      Poi c’era Leone, se sei giovane non ti ricordi di Antelope Kobbler
      Tupini, che fece poi un gran lavoroo di censore
      E tanti altri, alcuni cui davvero c’è da inchinarsi, altri che hanno poi partecipato alla confezione della “Legge truffa”

      • Gian Matteo Rizzo

        Stupida saccenza .
        Nilde Iotti

  • sandrez

    Matteo Renzi è stata una delle più grandi iatture abbattutesi in questo paese.
    …in attesa del Monti 2

  • Paolo Venturini

    Grande Andrea, uno dei pochi concittadini di cui andare fiero!

    • Apollonio

      Ecco per questo Signore invece Scanzi è un eroe …!
      in quanto come dice giustamente Tonguessy ….” avendo perso il senso della vergogna per le loro previsioni faziose e sballate non hanno mai un minuto di ripensamento.
      Al massimo facevano previsioni scaramantiche, mica roba seria.”

      • Paolo Venturini

        Caro Apollonio, io non ho fatto alcuna previsione sbagliata. Forse è un pò depresso per il risultato del referendum?

        • Apollonio

          sembra che sei tu depresso per la figura barbina del tuo Eroe Scanzi..di cui vai fiero…!
          evidentemente hai capito poco del mio intervento, chissà forse se leggi la sequenza dei post di Tonguessy ci arrivi..!

          • Paolo Venturini

            Punti di vista. Secondo me sei te quello che non ha capito niente. Io vado fiero di Scanzi perchè ha preso per il sedere un elenco di persone insopportabili. Delle previsioni non me ne può fregar di meno. Saluti.

          • Apollonio

            Certo, ognuno ha i propri eroi ..!

            quelli del Fatto.. è tutta gente che è pro Euro establishment
            e passa veline delle Procure ..hanno lo stesso sarcasmo
            dei Becchini…!

  • Tonguessy

    io mica li capisco questi che si lanciano in previsioni sbagliate e poi dicono NON di avere sbagliato parametri, ragionamenti, assiomi, formule, ma hanno cannato alla grande per scaramanzia. A questo punto mi viene in mente Roberto Vacca, il futurologo. Diceva che bisogna fare quante più previsioni possibili, nella speranza di azzeccarne qualcuna. Questioni statistiche che nel caso di Scanzi non funzionano: lui ne aveva fatta solo una, di previsione. Sbagliata perchè, come emerge dall’articolo, gli italiani non sono poi così diversi dagli Inglesi (leggi Brexit) o dagli Americani (Trump) quando possono scegliere il piatto di spaghetti al posto di un discorso fumoso. Qui sta tutto l’errore dei commentatori che davano per sicura Stay, Killary e il boyscout. Se non avete il polso della situazione, fatemi il favore di starvene zitti. Invece no, poi si vantano pure e gongolano per avere sbagliato. Significa solo una cosa: non impareranno mai dai propri errori. Aspettiamoci quindi altre tonnellate di previsioni sbagliate, e nessuna gogna pubblica, perchè era pura scaramanzia: mica ci credevano a quello che avevano scritto.
    PS: ma se le cosa stanno così, dovremmo fidarci di qualsiasi altra opinione formulata da questi metrapansè?

    • SanPap

      il problema è che qui il piatto di spaghetti sta diventando sempre di più un sogno, la realtà sono i cassonetti in cui raccattare qualcosa di non troppo marcio da poter ancora essere mangiato … basta mettersi davanti ai cassonetti di un qualsiasi mercato rionale per rendersi conto di quello che viene effettivamente lasciato nei cassonetti; e le file davanti alle mense della Caritas, delle parrocchie che si allungano sempre di più; e quelle davanti ai centri dove distribuiscono vestiario; poche discussioni politiche, poche statistiche, poche previsioni, arrivare al giorno dopo è una conquista.
      Una sorpresa che sia stato sfanculato ? ma per piacere

      • Tonguessy

        hai frainteso, caro SanPap. Non sarò certo io a sorprendermi “che sia stato sfanculato”. Non era questo il senso del mio intervento. Il fatto è che troppi metrapansé vivono una schizofrenia intellettuale: da una parte sanno che il popolo è fatto da buoi e pecore, quindi lo reputano incapace di reagire, dall’altra si compiacciono quando vedono che ciò che pensano non è vero. Ma voglio essere ancora più esplicito: ciò che dici sulla realtà disastrata dell’Italia è vero. Ciò che è falso è il livello di masturbazione mentale e mediatica cui siamo sottoposti che racconta, appunto, di un popolo beota e satollo e quindi indifferente alle italiche vicende. Invece succede che ci sia stata una grandissima partecipazione al voto e questo dimostra che quando le cose hanno senso e sono facilmente verificabili gli italiani votano.

        Ma questi presunti intellettuali che si lanciano in improponibili (e regolarmente smentite) previsioni avendo perso il senso della vergogna non hanno mai un minuto di ripensamento. Al massimo facevano previsioni scaramantiche, mica roba seria.

        • Truman

          Dare previsioni sull’esito del referendum come questo non è un esercizio di logica. Troppi gli elementi incalcolabili. In particolare con una partecipazione popolare del 70% i precedenti risultati sono poco confrontabili.
          Personalmente avevo dato come mia previsione i NO al doppio dei SI, però non la avevo messa per iscritto. E comunque sulla vittoria dei NO ci avevo scommesso sopra un prosecco che mi sono bevuto di gusto.
          Se consideriamo poi che, come al solito, tutti i sondaggi si sono dimostrati inattendibili, il fatto che uno non sia capace di fare l’oracolo non gli impedisce di trovare spiegazioni ragionevoli degli eventi. Qui la logica aiuta.
          Una nota di dettaglio: mi aspettavo che i NO fossero il doppio dei SI e ho avuto cura di essere nel seggio al momento del conteggio. Volevo vedere le schede con i miei occhi. E qui ho visto le mie previsioni più che confermate : nella mia sezione e nelle quattro adiacenti (oltre duemila votanti) i NO erano oltre le mie previsioni, intorno al 70%. Poi torno a casa e trovo valori più bassi. Mi resta il dubbio che un ritocco nelle somme ci sia stato. A parte questo, ho pochi dubbi sul fatto che il voto estero sia stato truffaldino.

          • Tonguessy

            Mi stupisce questa tua affermazione. In ambito epistemologico ci fu Lakatos che, per distinguere scienza da falsa scienza, proponeva la verifica empirica delle previsioni: è scienza ciò che usa modelli affidabili che generano previsioni vere alla verifica dei fatti. Usare modelli ad minchiam sicuramente non giova. Ora capisco che certe previsioni possano andare oltre il limite della scienza, ma l’ambito delle votazioni è squisitamemente statistico. Se si canna evidentemente si sono usate formule, assiomi o dati inaffidabili.
            Certamente un giornalista non è tenuto conoscere le questioni epistemologiche, ma questa diventa una tara quando ci si lancia in previsioni ad alzo zero.

          • La previsione dell’esito del referendum non era poi così difficile, anzi molto più abbordabile di quella del Brexit e di quella di Trump (che io avevo cannato in pieno, perché mi ero fatta convincere da false bandiere) … e lo spiega bene Federico Dezzani nel suo ultimo post, dato che esistevano diverse possibilità per individuare l’eventuale successo del NO … uno poteva essere quello di considerare che solo il PD, e nemmeno in maniera così coesa, consigliava il SI’ … mentre tutti gli altri partiti consigliavano il NO, quindi il rapporto di forza era chiaro, e nel merito di 1/3 circa, perché alle ultime elezioni politiche il PD aveva preso 10 353 275 voti, il centro destra 10 074 109 voti e il M5S 8 797 902 voti. Dovremmo anche considerare che Andrea Scanzi non è un analista politico preciso e attendibile, come può essere Travaglio, ma è più un analista satirico e goliardico … i suoi articoli infatti spesso disorientano, perché più mirati al disimpegno divertito e burlesco, che ad una disamina approfondita dei significati politici …

          • Manuel

            Infatti, sul calcio c’azzecca !

          • Truman

            Dubito che il buon Imre abbia mai incluso i sondaggi elettorali nella categoria “scienza”. In altre parole: concordo con Imre Lakatos (ma non solo lui, mi basterebbe Galileo) che senza esperimento non c’è scienza, ma ciò non significa che “esperimento = scienza”. Lo tridico: l’esperimento è necessario ma non sufficiente.

          • Arcadia

            Come scrutatore di sezione nn posso che confermare qst tendenza, infatti, nella mia, del 65% recatosi al seggio l’esito è stato il seguente:

            Tot votanti 636
            SI : 185
            NO : 450
            nulla: 1
            bianche 0

            Posso assicurare che “magagne” nn ci sn state xè c’era la continuità :
            Voto/Spoglio senza “buchi” come, magari, potrebbe esserci stato nel voto estero!

        • SanPap

          ho capito quello che volevi dire, mi sono semplicemente agganciato a quanto stavi dicendo e ho fatto un pasticcio, scusami;
          diciamo che vado a fare la spesa al mercato e vedo quello che succede nella realtà; credo che nessuno, anzi NESSUNO, dei nostri eroi sappia neanche dove stiano i mercati rionali, dove ci si può recare per rimediare un pasto, un vestito … lo scollamento è totale.
          C’è un gruppetto che l’ha capito, ma è innominabile; e onestamente si muove male; ma gli altri … la pancia piene ottunde loro il cervello.

    • virgilio

      non so saro scemo io ma non capisco di cosa parlate!?
      previsioni di qui previsioni di la ma sto saltinbanchi cosa ha fato di concreto di buono per il paese????
      non so dittemelo mi son perso qualcosa?

  • Zerco

    Secondo il principio di progressività e responsabilità, se Renzi si dimette Napolitano dovrebbe dipartire.

    • Paolo Venturini

      Speriamo…………..

  • daniloc

    L’unico dubbio che ho rispetto al giubilo con cui viene dichiarato sconfitto Mr. Renzi è che da solo ha preso il 40% del voto degli italiani, il restante 60% che ha votato NO non è compatto è un insieme di persone che ha semplicemente difeso la costituzione o dato addosso a Renzi, ma se fossero state elezioni politiche avremmo un PD al 40 % con il resto sicuramente a meno. Spero di sbagliarmi ma temo che non sia finita….

    • gilberto6666

      Infatti siamo solo all’inizio!

  • Storno

    Giuro, mai avrei pensato di trovare su CDC un articolo di Scanzi!

  • PietroGE

    Lasciamo stare l’odio per Renzi, la volontà di mantenere in vita la ‘costituzione più bella del mondo’, la Boschi e Jim Messina. La ragione ultima del voto di Domenica la pubblica proprio il Fatto in un articolo di economia che parla dell’impoverimento delle famiglie italiane, una caduta di reddito che non ha paragoni tra i Paesi industrializzati.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/06/referendum-dal-regno-unito-agli-usa-allitalia-puniti-i-governi-dei-paesi-in-cui-la-crisi-ha-colpito-di-piu-i-redditi/3238882/

  • Camillo

    “La speranza, per il Pd ma più che altro per il paese, è che Renzi e peggio ancora i renziani scompaiano dalla vita politica.”
    Ne sono convinto; i vari colonnelli, ufficiali generici e soldatini sono (erano?) (molto?) peggio del generale.
    Spocchiosi, saccenti e mentitori; comunque del tutto insensibili alla realtá della gente comune (popolino?)

  • Apollonio

    Se fossi nei panni dell’ articolista spocchioso e saccente, mi andrei a nascondere per un po o andrei a letto per qualche giorno per riordinarmi le idee.

    lui aveva sherzato…..!
    eheheh..!
    grande personaggio questo Scanzi…!

    • virgilio

      ma quale onore ma quando ha avuto un onore quella scimia??

      • Apollonio

        Renzi aveva promesso di dimettersi e lo ha fatto, poi si è preso tutte le responsabilità della sconfitta non ha cercato scuse o alibi..!
        secondo me questo gli fa onore..
        al contrario di Scanzi..!

        • Lilith

          Che brutta persona sei….

          • Apollonio

            Brrrrrr.. sei bella tu.!

            nero scuro come la morte…!

            basta guardare le foto di Lilith per stabilire chi è bello tra di noi…!
            tu sei la morte, io sono Il Sole…!

          • Lilith

            Davvero davvero una brutta persona….

          • Apollonio

            Lilith..! secondo me hai sbagliato sito..!
            forse pensavi di essere sul sito dei tronisti della de filippi oppure su donna moderna..!

          • Lilith

            No no, sei proprio una brutta persona…

        • virgilio

          e questo tu lo chiami onore!?
          questa dovrebbe essere la reazione di qualsiasi persona normale
          onesta(quello che lui non e)
          diamogli una medaglia gia che ci siamo perche ha riconosciuto daver perso!
          ma si siete talmente abituati alla disonesta che quando uno lo ammete vi sembrano cose dell’altro modo

          • Apollonio

            virgilio mi sembra di avere scritto :
            … si è preso tutte le responsabilità della sconfitta non ha cercato scuse o alibi..!
            questo gli fa onore..” al contrario di Scanzi..! ”
            che invece ha cercato di arrampicarsi sugli specchi.

            Quindi ho fatto una comparazione tra i due personaggi …

            se ci arrivi bene ..! altrimenti è lo stesso, la tua critica è un controsenso, fuori luogo e sbagliata concettualmente.

  • sotis

    Purtroppo ritorneranno…..

  • gilberto6666

    Travaglio però ha dichiarato (a caldo in tv) che per colpa di Napolitano ci siamo giocati una grande chance con Renzi. Scanzi è felice per il trionfo del No e la sconfitta renziana, ma Travaglio sembra dispiaciuto per il premier uscente. Si dirà che è un quotidiano pluralista. Ora comunque Di Maio premier, o la Appennino? Comunque il Movimento al governo!

    • Apollonio

      allora si che siamo a posto …!

      come a Parma ..Roma ..Sicilia..

      • gilberto6666

        Tentavo un po’ di ironizzare. Sono un non aderente al Movimento Tecnologico degli Onesti.

        • Apollonio

          ah..ecco ..! mi sembrava strano scritto da gilberto6666.

          DiMaio è quello che vorrebbe tagliare gli stipendi i vitalizii e le spese..!
          quello degli altri però..!
          lui ha presentato un conto di 120.000 Euro in sei mesi per i suoi viaggi in Israele e nei dintorni di Napoli da dove viene..!

          • virgilio

            siete veramente forti!
            i 5S se vengono eletti si meritano di governare e solo dopo seguendo quello che fanno o non fanno vanno criticati,invece voi siete come i bambini viziati……e no questa cosa non mi piace,senza averla mai provata,preferite tenervi la caca prima di provare una cosa nuova che forse e anche piu buona!

          • Apollonio

            virgilio secondo me tu hai qualche problema di comprensione come molti grillini del resto..!

            io critico i 5S proprio sulla base del loro governo, ed ho scritto :
            ” come a Parma ..Roma ..Sicilia..”…. dove sono stati eletti e governano, li ho sperimentati nella mia città…!

            poi che mi voglia tenere questi altri Cialtroni lo pensi tu…!
            e nemmeno li ho mai votati.

            chiaro ora..?

          • virgilio

            ma come si puo parlare di Roma se si e isediata ieri!
            in sicilia la situazione non la conosco bene,
            invece a Parma mi sa che Pizzarotti non ha niente di grillino!
            anzi lui e stato grillino fino che gli e convenuto giusto per farsi eleggere,cosi come i famosi grillini che se la sono squagliata nel partito misto o altri partiti

  • Adriano Pilotto

    Per alcuni commentatori sembrerebbe che Pagnoncelli et similia siano l’incarnazione dell’analista politico.

  • gix

    Sempre pensato che magari gli Italiani sono ignoranti come capre ma non totalmente rincoglioniti…per cui ero quasi sicuro che non si sarebbero fatti sfuggire l’occasione. Per quanto riguarda la veloce parabola di Renzi, anche qui non c’è da sorprendersi più di tanto: dopo Monti, la Fornero, Letta, Renzi gli Italiani ci metteranno sempre meno tempo a capire se li stanno prendendo per il culo o meno. Quindi dopo Renzi di fatto c’è ben poco da tentare (per i poteri forti), rimane solo un buon governo autoritario mascherato da governo tecnico, che però ormai non incanterebbe più nessuno. Tanto vale gettare la maschera e imporre le cose per quello che sono, rinviando le elezioni finché sarà possibile.

  • Gian Matteo Rizzo

    Comunque , qualunque cosa diciate , una è la verità: il no ha stravinto il si ha perso. (Punto)
    Tutto il resto è fuffa

  • Gian Matteo Rizzo

    P.S. È La Democrazia, baby

  • GioCo

    Prima di esultare, sia di memento la parabola greca (per piacere): Memento, Domine, famulorum famularumque tuarum (=Ricordati, o Signore, dei tuoi servi e serve) …

    Perchè i Signori in questa epoca paiono proprio un poco distratti.

  • Emanuele Mammo

    ANDREA SCANZI… che faccia tosta… tutti sapevano che avrebbe vinto il no, tanto che alcuni avevano stimato addirittura un 60% a 40% cosa che poi è avvenuta… Forse pronosticava la vittoria del sì nella speranza di condizionare la gente (come in USA i media mainstream con la Clinton)? D’altronde si sa che i sondaggi servono proprio a questo, visto che la gente tende a votare chi viene dato per vincente… si chiama manipolazione… ANDREA SCANZI ora scrive di aver sbagliato pronostico, e di essere addirittura felice di questo! Caspita che piroetta! Era da tempo che non vedevo uno così bravo a salire sul carro del vincitore! PESSIMO!

  • RUteo

    Gli italiano hanno tirato lo sciacquone !

  • alexxx82

    Che paraculata colossale, rimangiarsi la parola per sedere al tavolo dei vincitori.
    Non ho parole.
    Ma quando lo vedrò in TV o leggero un suo articolo, lo eviterò come la peste.