Milano: il Galeazzi rifiuta cure a pazienti senza tre dosi

L'ospedale pubblico nega gli interventi a chi non è munito di super green pass: il diritto alla salute in Italia non esiste più

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Un altro sopruso della dittatura sanitaria arriva da un’esclusiva di Fuori dal coro. Diverse segnalazioni alla redazione di pazienti dell’ospedale Galeazzi di Milano, cui tuttora sono rifiutate operazioni perché non hanno effettuato la terza dose di vaccino.

Possibile che il diritto alla salute possa essere negato in maniera tanto arbitraria e criminale? Se si pensa ai paesi anglosassoni, dove questo avveniva ben prima della colossale speculazione pandemica, non solo è possibile, ma è dove gli autori occulti di questa speculazione vogliono portare il nostro popolo. E questi sono solo lampi barbarici d’inizio Ventennio: prepariamoci all’epoca in cui nessun diritto ci sarà più garantito per natura, ma sarà erogato solo alle condizioni del padrone.

MDM 19/01/2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
4
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x