Il dottore che non mette la mascherina: «E non mi vaccino. Il Covid si può curare»

Luca Graziani è anche medico iperbarico: «Il miglior antivirale è l’ossigeno, fatecelo respirare. Ho avuto almeno trenta positivi sintomatici, sono tutti guariti con aspirine, cortisone e idrossiclorochina. I dati dei morti non sono chiari, senza autopsie»

***

di Luca Manservisi  
www.ravennaedintorni.it

«Non sono né un “no vax” né un negazionista. Sono solo uno che ha dei dubbi, che si fa delle domande. Di fronte invece alle certezze granitiche di chi ci sta governando e ci guida nella sanità. Un certo Francoise Marie Arouet, che non era altro che Voltaire, diceva che “il dubbio non è piacevole ma la certezza è ridicola” e che “solo gli imbecilli sono sicuri di ciò che dicono”».

A parlarci, senza mascherina, è il dottor Luca Graziani, nel suo ambulatorio di via Carso, a Ravenna. «Così come le usano i cittadini, le mascherine sono solo una fonte d’infezione. E in generale sono servite soprattutto ad arricchire qualcuno. L’organismo cerca di eliminare ciò che non vuole, con la mascherina invece reintegriamo in parte ciò che con l’espirazione scartiamo, cioè l’anidride carbonica, alterando il microbiota e creando il terreno idoneo alla proliferazione di virus e batteri».

Come si possono evitare i contagi quindi?
«Mantenendo il distanziamento e gli ambienti igienizzati e arieggiati. Sono anche un medico iperbarico e posso assicurare che l’ossigeno è il miglior antibiotico e antivirale del mondo. L’ozono, che non è altro che un “ossigeno rinforzato”, viene usato per bonificare e sterilizzare gli ambienti. Allora perché mi vuoi impedire di respirare ossigeno?».

Lei non è neppure vaccinato. Perché?
«Lo scorso gennaio l’Assemblea Permanente del Consiglio d’Europa ha votato la risoluzione 2361, che vieta di rendere obbligatoria la vaccinazione anti Covid19, quindi libera scelta. E se si cerca bene sul web, si trovano dati relativi a effetti collaterali, a morti sospette nel mondo. Di questi vaccini non mi fido. Nonostante quello che ripetono tutte le istituzioni, a questi vaccini manca la cosiddetta fase 3, quella della sperimentazione, che è quella più costosa, chissà perché?».

I dati delle persone che si sono sottoposte alla sperimentazione del vaccino sono però pubblici e sono stati considerati adeguati, appunto, dalle istituzioni.
«Ma non è stata svolta con i tempi dovuti e ora praticamente le cavie siamo noi. E chi la pensa diversamente dal sistema, come tanti scienziati, viene “silenziato” o non ascoltato».

Ma non si considera un “no vax”…
«No, io sono assolutamente favorevole ai vaccini, ma per le malattie che non hanno una cura, come ad esempio il tetano, la poliomielite, eccetera. Il Covid invece si può curare e anche senza troppi costi».

Come?
«Con l’aspirina fin dai primi sintomi, con cortisone e idrossiclorochina (riabilitata recentemente). E poi antibiotici macrolidi, zinco, vitamina C, eparina a basso peso molecolare. Sicuramente bisogna evitare di dare tachipirina e aspettare 72 ore come scritto nei protocolli. Invece questo è accaduto soprattutto nella prima ondata causando un mucchio di morti. Un virus aggressivo come questo ha tutto il tempo per proliferare e procurare una coagulazione intravasale disseminata, o trombosi diffusa».

Lei personalmente ha curato Covid positivi?
«Su oltre1.500 pazienti (Graziani fa ambulatorio anche a Mezzano, ndr) avrò avuto almeno una trentina di sintomatici positivi e sono tutti guariti con le cure sopra citate. Invece quelli andati in ospedale non son tornati, a causa di altre gravi patologie, o magari prendendo un’infezione Covid o altre nosocomiali. Noi comunque non lo possiamo sapere, perché in ospedale non si può entrare. E i dati dei morti con Covid non sono chiari, non vengono fatte autopsie, non c’è informazione. Al contrario c’è un vero e proprio bombardamento mediatico per quello che riguarda i vaccini».

Che non sono comunque obbligatori…
«Ma se non ti vaccini te ne dicono di ogni colore e rischi pure il lavoro. Mentre invece credo dovrebbe esserci una vera libera scelta visto che lo dice l’Europa, sostenendo che non ci possono essere pressioni alla vaccinazione, nessuno deve essere discriminato e che devono essere fornite informazioni trasparenti sugli effetti collaterali. Nessun messaggio è mai apparso invece sui media in ordine al non obbligo vaccinale, né al fine di fornire dati esatti e dettagliati sugli effetti collaterali dei vaccini».

Anche lei rischia il lavoro, il presidente dell’ordine dei medici dice che chi non si vaccina non può ricevere pazienti, che va contro la deontologia professionale.
«Ci sono anche persone che vorrebbero radiare dall’ordine chi non si vaccina e hanno detto che non siamo degni di essere medici. Io rispondo, citando sempre Voltaire, che sono “gli uomini con la certezza e la sicurezza” di ciò che dicono. Nel caso dovessi perdere il lavoro ed essere radiato, comunque, so fare altre cose – l’apicoltore, il contadino – non mi demoralizzerei. Ma come io non giudico i colleghi, nessuno si può permettere di giudicare il mio operato, visto i risultati finora ottenuti e dato che ho tutte le qualifiche necessarie per fare questo lavoro, ormai da più di 30anni. La deontologia è dire tutta la verità, nient’altro che la verità, questa è la deontologia di fronte ai pazienti».

Ma senza vaccini, come pensa che si possa sconfiggere il Covid?
«Visitando i pazienti, anche a casa, ascoltandoli al telefono, seguendoli veramente. E iniziando con la terapia non appena ci sono i sintomi senza aspettare il tampone».

Lei ha avuto il Covid?
«Non saprei, mi sono sempre sentito bene, pur a contatto con pazienti positivi. Sarà perché prendo un aspirinetta tutti i giorni».

Fuori dallo studio segue le regole? Ha mai preso multe?
«Vivo una vita normale, senza mascherina. Per questo motivo mi hanno sanzionato in piazza a Ravenna, ma ho contestato la multa anche perché è relativa a Dpcm, non leggi. Con tutte queste restrizioni stanno distruggendo un’intera società. A partire dai bambini che portano le mascherine a scuola quando ora c’è anche una sentenza che impone invece di toglierle fino alla terza media. Si stanno terrorizzando piccoli e grandi con paure esagerate ».

Ha perso dei pazienti per queste sue teorie decisamente controcorrente?
«Al contrario, ne ho guadagnati. Io i pazienti li ascolto, li tranquillizzo, li curo e li sto guarendo».

 

Luca Manservisi
www.ravennaedintorni.it

FONTE: https://www.ravennaedintorni.it/societa/2021/03/05/dottore-mascherina-vaccini-luca-graziani/

Scelto e pubblicato da Valentina Bennati – ComeDonChisciotte.org

102 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nicola Morgantini
Nicola Morgantini
6 Marzo 2021 2:58

Fa bene il suo lavoro e dice cose sensate. In altri tempi sarebbe sembrato normale. Oggi è diventato straordinario ed eroico. Ecco, bisognerebbe riflettere bene su questo. Sul rapporto che c’è oggi tra normalità e straordinarietà. Il medico-eroe di una volta, quello che gratuitamente curava i lebbrosi o gli ultimi della terra, ai nostri giorni può “semplicemente” togliersi la mascherina e nutrire dubbi sui vaccini. Quindi, è diminuito l’eroismo o la normalità è sprofondata negli inferi? Domanda retorica.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
6 Marzo 2021 3:22

Ancora una volta con questi articoli tendenziosi e fuorvianti: il covid è pura invenzione, ovvero è una influenza stagionale come tutte le altre su cui è stato montato un gigantesco inganno politico per rigenerare un sistema in putrefazione e portare ad un NWO dove la maggioranza delle “pecore” sarà amante della propria schiavitù. Invito alla disubbidienza civile contro tutti i decreti anticostituzionali che limitano la libertà personale e in ragione di ciò lancio un invito a manifestare il proprio dissenso ovunque. I problemi reali, e pure legati alla salute, sono ben altri (come quelli ambientali, la sovrappopolazione(*), il consumismo sfrenato e la finanza speculativa) dei quali la putrefatta casta al potere vuole esimersi dalle responsabilità o risolverli a modo suo, per l’appunto.. (*) In realtà quello dalla popolazione, almeno con i numeri attuali, è un falso problema. Il vero problema lo crea lo sciagurato modo di vivere “occidentale”, che va oltre i bisogni necessari, altamente insostenibile, estremamente dispendioso di risorse, biorinnovabili e no, e altamente inquinante (il Pianeta ancor oggi, ma non per molto, con un adeguato modo di vivere sostenibile potrebbe mantenere nel vero benessere oltre 10 mld di persone). Considerate che una persona del mondo consumistico occidentale, cosiddetto… Leggi tutto »

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 3:41

Pensavo, il covid sarà come quel famoso “vero comunismo”? 😊

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  giovanni
6 Marzo 2021 3:53

Sorridi pure “garzoncello scherzoso” finché puoi : intanto siamo in un regime dittatoriale “sanitario” e questo si somma agli altri problemi… E quando “verranno a prendere pure te” non ci sarà nessuno ad aiutarti! 😟

giovanni
giovanni
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 5:55

Veramente sono già venuti, e nell’occasione fui sufficientemente scaltro.
Per il ritorno mi sto attrezzando….

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 5:06

“il covid è pura invenzione, ovvero è una influenza stagionale come tutte le altre”

Con questo ritornello nuoci gravemente alla causa che tu stesso, sicuramente in buona fede, vorresti difendere.
Ti metti sullo stesso piano dei terrapiattisti, inventati per sputtanare ogni dissenso critico alla narrazione mainstream.
Te lo dico con affetto, piantala.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 5:17

Finirà anche a fare il gioco di Greta, quella che consigliava di votare Biden.

danone
danone
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 7:11

Alberto, sempre con affetto sia chiaro, ma io una richiesta come la tua, fatta a Vincenzo la troverei inaccettabile e spero che tu capisca il perchè. La tua sensazione sul fatto che una certa altra opinione faccia più o meno male alla causa della verità, in assenza di verità, non diventa più vera, solo perchè ci credete tu-voi e la ripetete spesso. Ad oggi stiamo contestando tutte le info scientifiche che ci arrivano, qualcuna la prendiamo in considerazione in base al nostro personale raziocinio e buon senso, ma nessuno di noi è uno scienziato competente, quindi qualunque posizione, che forzi le posizioni degli altri, deve essere dimostrata con la logica, non potendola dimostrare con i fatti. E con la logica, la tua posizione per me è sbagliata, perchè non chiede la verità dei fatti sic sempliciter, ma chiede, a priori di una verità disponibile e certa, una posizione specifica di compromesso, seppur a fin di bene. Puoi dimostrare che Vincenzo stia sbagliando e tu avendo ragione? Al massimo puoi dire a Vincenzo che sbaglia di grosso a sostenere ciò che sostiene, ma poi ti devi fermare e dare il passo a tutti, se no diventi molto simile ai Burioni che… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  danone
6 Marzo 2021 10:06

I fatti: ci sono testimonianze di migliaia di persone che hanno subito in forma grave il covid-19 a dimostrazione che non è un’influenza come tutte le altre. Anche la campagna terroristica che è stata montata sulla covid-19 non sarebbe riuscita su un’altra “influenza come tutte le altre”, altrimenti l’avrebbero già lanciata anni fa (ci hanno provato con l’aviaria e la suina ma è stato un flop). Ci sono poi i danni permanenti a vari organi (reni, cuore, intestino, pelle, polmoni, cervello, ecc.) che le altre forme influenzali non hanno mai prodotto in percentuali significative come invece per il covid-19. Adesso poi con le campagne vaccinali di terapia genica si producono varianti che colpiscono anche meno vecchi, giovani, bambini, infanti, cosa che invece non faceva la prima versione (e questa è anch’essa una caratteristica unica che la distingue dalle altre “normali influenze”). Di questo sono convinto io, ma soprattutto la stragrande maggioranza, che giudica “negazionista” chi afferma il contrario, ritenuto palesemente falso. Quindi tra difensori della causa antimainstream sento il dovere ed ho il diritto di sconsigliare posizioni chiaramente controproducenti, che squalificano il già difficile lavoro di tutti noi verso le maggioranze plagiate dalla propaganda mainstream. P.S. c’è un solo punto… Leggi tutto »

danone
danone
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 11:00

Chiarisco Alberto che adesso faccio la parte dell’avvocato del diavolo, perchè sebbene anch’io abbia delle mie opinioni personali sulla faccenda, che ho anche espresso chiaramente, ora non sono importanti, perchè non ti devo dimostrare se tu stai sbagliando la valutazione della malattia, poichè non ho le competenze per farlo, ma sto facendoti notare un approccio che hai, che, secondo me, rimane arbitrario fino a quando non dimostri delle verità oggettive, che a tutt’oggi, ne tu, ne i tuoi contestatori dispongono. “Ci sono poi i danni permanenti a vari organi (reni, cuore, intestino, pelle, polmoni, cervello, ecc.) che le altre forme influenzali non hanno mai prodotto in percentuali significative come invece per il covid-19.” Tenendo conto dell’età dei deceduti covid posso sostenere che i quadri clinici attribuiti al virus, possono essere correlati alle altre numerose patologie pregresse che hanno accentuato gli stessi danni attribuibili al virus. “Adesso poi con le campagne vaccinali di terapia genica si producono varianti che colpiscono anche meno vecchi, giovani, bambini, infanti, cosa che invece non faceva la prima versione (e questa è anch’essa una caratteristica unica che la distingue dalle altre “normali influenze”).” Anche questa conclusione è ancora opinabile, in assenza di dati certi. A tutt’oggi… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  danone
6 Marzo 2021 11:16

Rimando alla mia seconda risposta (vedi sopra), che forse stavo scrivendo in contemporanea a questa tua ultima.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  danone
6 Marzo 2021 11:08

Alla mia risposta precedente aggiungo una breve riflessione sul metodo, assolutamente non polemica. Qui si sta parlando del pretesto per una rivoluzione globale degli assetti economici, sociali, politici del mondo intero. Il pretesto sanitario. La medicina non è una scienza, e anche se lo fosse non si potrebbe avanzare pretese di verità su qualsivoglia affermazione e spiegazione dei fatti. Men che meno, alla ricerca di una verità inafferrabile o comunque incerta, ci si può rifugiare nella sola logica razionale, di aristotelica memoria. Penso che l’atteggiamento più produttivo sia quello fenomenologico. Si parte dai fatti nudi e crudi. E qui già insorgono le prime difficoltà nel rilevarli, anche solo statisticamente. Ma sui fatti alla lunga una qualche verità finisce per emergere dalla confusione, spesso alimentata ad arte da chi sceglie la non verità per secondi fini. Adesso, per esempio, si osservano distribuzioni di contagi, casi gravi, morti in corrispondenza dell’inizio delle campagne vaccinali, a volte basate su un solo tipo di farmaco come in Israele (Pfizer). I numeri raccontano il contrario di quanto i vaccinisti si aspettavano, sulla popolazione dei non vaccinati, ma potrebbe essere un caso. Però lo stesso si registra in altri paesi, in tempi diversi. E la probabilità… Leggi tutto »

danone
danone
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 12:17

La correlazione fra vaccinazioni e aumento delle morti è certa, non fosse altro per l’incremento abnorme delle morti delle categorie non a rischio covid, cioè da 0 a 50-60 anni.

“Penso che l’atteggiamento più produttivo sia quello fenomenologico. Si parte dai fatti nudi e crudi. E qui già insorgono le prime difficoltà nel rilevarli, anche solo statisticamente”

Certo, ma il problema per noi non è tanto nel rilevarli, poichè ci sarebbero anche gli “esperti” in materia, in grado di rilevare i fatti e proporre letture accurate, il problema è la fiducia, ovvero l’attendibilità stessa di queste nuove classi di esperti, che secondo il nuovo paradigma de La scienzah, devono essere gli unici investiti dalla Luce, a decidere per tutti, senza contraddittorio ovviamente.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  danone
6 Marzo 2021 12:27

La Sardegna potrebbe diventare un laboratorio in Italia: è l’unica regione bianca, quindi suppongo con pochissimi contagi, il suo presidente ha chiesto di accelerare con le vaccinazioni e chiede il tampone a chi entra…vediamo che succede quando iniziano le vaccinazioni

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 8:35

Non mi sembra che questo articolo voglia proporre un ” dissenso critico” alla narrazione mainstream, anzi velatamente, o tendenziosamente, sembra il contrario.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 10:41

Io veramente parlavo di te, non dell’articolo (ho messo apposta il virgolettato con le tue parole).
Se, per assurdo, tu avessi ragione a dichiarare la covid-19 come una qualunque altra influenza stagionale, il risultato sarebbe comunque lo stesso, ovvero un contributo attivo ad etichettarci tutti (compreso tu) come “negazionisti”, “complottisti”, “ballisti” ecc. ecc. Ovvero l’alibi perfetto per non ascoltare voci dissenzienti e soprattutto la voce della ragione. Come già fa il “bravo cittadino” che porta in palmo di mano Conte, Speranza, Mattarella, e adesso anche Draghi, tutti eroi che lo proteggono dai mali del mondo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 13:03

Sinceramente non capisco perché l’affermazione di Vincenzo “è un’influenza stagionale come tutte le altre” sia un’eresia e possa dare adito all’appellativo “negazionista”. Può darsi che l’incomprensione sia dovuta alla definizione sbagliata di “influenza”? Perché per me l’influenza è una malattia grave, ben diversa dalle similinfluenze probabilmente più diffuse. Io ad esempio non mi sono mai ammalata d’influenza, ma ho sentito testimonianze di persone che si sono ammalate di influenza negli anni passati e che sono state molto male. Anche l’avvocato Füllmich del Comitato d’inchiesta sul coronavirus parla del Covid come di un’influenza, sempre facendo presente che l’influenza è una malattia grave. I sintomi del Covid sono stati valutati dal prof. Ioannidis come quelli di un’influenza di grado medio. Anche il dott. Schiffmann ha fatto presente che ci sono sempre state le polmoniti atipiche. Ricordo un articolo qui su ComeDonChisciotte dove venivano elencati i sintomi delle due malattie, Covid e influenza, e dove si concludeva con un “trovate le differenze”. Non è mia intenzione polemizzare, ma vorrei solo contribuire ad una maggiore comprensione reciproca. p. s. : Visto che l'”influenza” è pressoché sparita, un giorno si potrebbe anche scoprire, dati alla mano, che quello che è stato definito Covid, altro non… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Pfefferminz
6 Marzo 2021 14:08

L’affermazione di Vincenzo “è un’influenza stagionale come tutte le altre” non è tanto un’eresia per me (cosa del tutto irrilevante), lo è per la stragrande maggioranza degli italiani e probabilmente degli occidentali in generale. E’ da un anno che siamo bombardati dal terrorismo mediatico e di Stato sulla gravità della covid-19, che effettivamente, se non stupisce oltremisura in quantità di casi gravi o mortali, preoccupa assai per la gravità delle conseguenze quando non curata tempestivamente, incomparabili con quelle delle precedenti influenze stagionali. Mediamente ognuno ha un parente o un amico che lo può testimoniare, senza distorsioni mediatiche. Voglio dire che si è drammatizzato e gonfiato artatamente un caso abnorme su una questione che ha però un suo fondo di realtà. Questa è comunque la percezione più diffusa. Quelli come me e Vincenzo, e tanti altri ma non troppi, che intendono smontare questa drammatizzazione farloccca quanto distruttiva della già precaria condizione umana, non hanno alcuna necessità di negare l’eccezionalità della malattia virale. Ci sono mille altri argomenti, molto più seri, per contestare la narrazione mainstream ed essere ascoltati (altrimenti a che serve sbatterci tanto?), mentre basta topparne uno solo per perdere la credibilità, già pesantemente attaccata dallo stesso mainstream che teme… Leggi tutto »

danone
danone
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 14:30

Questo è proprio l’approccio che ti contesto.
Quello che stai dicendo può essere certamente condivisibile ma rimane una tua sensazione-opinione, non la verità, non puoi dimostrare nulla di ciò che pensi dica o consideri la gente, ma nessuno ti chiede neanche di farlo giustamente, perchè dovrebbe essere scontato che ognuno possa pensarla come vuole su questi aspetti molto aleatori, se no giochiamo a mettere in testa della gente delle certezze, che abbiamo solo noi e proiettiamo fuori. E poi neanche certezze sono.
Alla fine arriviamo a parlare come i politici di bassa lega che ripetono a nastro..lo vuole il popolo italiano..ma dai Alberto, esci da questo loop.
Alla gente bisogna portargli la verità, non c’è altra narrazione proponibile.

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
Risposta al commento di  danone
6 Marzo 2021 15:19

Bravissimo! Che Conti si dia alla politica!

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 15:16

E chi se ne frega di essere chiamato negazionista! Lei ha le prove certe che i danni agli organi interni da lei menzionati si producano solo respirando per strada come se si trattasse di un vero virus? Caso per caso si riscontra sempre una spiegazione. Invece e’ ammettendo il virus che si fa il gioco di chi afferma che sono giuste le restrizioni. Chissa’ lei sostiene anche che furono 4 aerei a schiantarsi l’ 11.9 perche’ se no dove sono i morti dei voli? Anche in quel caso ha funzionato la manipolazione cosi’ come oggi.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 10:43

Per lo ” spirito critico” ti ho risposto sotto.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 4:39

No, è scappato dal laboratorio di Wuan. È artificiale e DEVE morire!
Ma adesso non importa. Salviamoci!

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 6:21

Vincenzo è scappato dal laboratorio di Wuhan? Lo sospettavo…

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Pino Rossi
6 Marzo 2021 6:39

Era andato a dire che dovevano pensare al clima e gli hanno mandato contro i pipistrelli.

Pino Rossi
Pino Rossi
Risposta al commento di  lady Dodi
7 Marzo 2021 2:01

Avrà provato a corrompere funzionari del PCC con Marlboro di contrabbando?

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 5:39

Vincenzo il Covid esiste ed è pericolosissimo, a dimostrazione di questo la risposta ineccepibile che dà il dottore quando gli viene chiesto se lui lo ha avuto: “Non saprei…”. Cribbio, è vivo per miracolo. Aggiornati, guarda un po’ più di televisione

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  IlContadino
6 Marzo 2021 8:56

Per favore, non lasciamoci incantare dalle favole! Questi coronavirus , cioè quelli che rilevano gli inaffidabili tamponi,
sono presenti nel 99% della popolazione. E’ ovvio che sono presenti anche nel 99% di quelli che muoiono perché sono giunti fatalmente alla fine del loro cammino. Per avere delle prove sulla farsa bisognerebbe fare l’autopsia per tutti i decessi, ma questo sicuramente non te lo lascierebbero fare anche se fosse possibile. Loro giocano su questo con la complicità di buona parte dei medici. Quello sulla salute è un enorme business ove, per chi vi è dentro (ci sono anche gli onesti), il giuramento di Ippocrate è diventato il “giuramento di ipocrita”… E se venisse a galla la verità lascio a te immaginare cosa succederebbe!!!

airperri
airperri
Risposta al commento di  IlContadino
6 Marzo 2021 14:04

Come fa a definire “pericolosissimo” un virus che ha un tasso di mortalità dell’1% e che è curabile?

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  airperri
6 Marzo 2021 14:43

Con ironia.
Me la concedo con Vincenzo, ormai, bene o male, ci si conosce;)

Cruciverba
Cruciverba
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 6:00

Ci sono due dimensioni della faccenda .
Quella in corso del Covid è una Psyops è evidente ma si basa su alcuni elementi reali a mio avviso .
Da quanto ho vissuto sulla mia pelle nel 2019 in Lombardia è stato diffuso quasi sicuramente un patogeno o una tossina per via aerea .
Quello che è stato catalogato poi come Covid su cui è stata montata tutta la Psyops mondiale .
L’influenza della fine 2019-2020 di quell’area per chi l’ha avuta non è stata un influenza normale . Io stesso ho subito questa strana influenza che mi ha lasciato strascichi e debilitato come nessun altra influenza ha mai fatto .
Molte persone della mia regione hanno subito la stessa cosa .
Il fatto è che è stato un avvelenamento virologico locale .
Poi hanno inventato la balla della trasmissione e via correndo tutte le altre cazzate . Il predominio e l’imposizione della Psyops l’hanno avuto con il test farlocco della PCR . Con quello e la paura sono riusciti a portare avanti la loro narrazione fino ad ora .
Al momento non c’è piu’ alcun virus ma continuano a portare avanti la Psyops per i loro scopi .

Nouvelle Vague
Nouvelle Vague
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Marzo 2021 7:14

Quindi il virus è ‘apparso’ originalmente in Lombardia, e non in Cina, poi
da lì i contagi si sono diffusi nel resto del mondo?

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
Risposta al commento di  Nouvelle Vague
6 Marzo 2021 15:23

Cruciverba omette del tutto cio’ che fanno negli ospedali, altro che virus aereo cinese, lombardo o vattelapesca.

Quasar
Quasar
Risposta al commento di  Nouvelle Vague
6 Marzo 2021 18:57

il vAirus e’ stato diffuso nelle varie versioni (asiatica, europea, nord americana, ecc) in tutto il mondo

la lombardia era solo uno dei foccolai a livello mondiale

Cruciverba
Cruciverba
Risposta al commento di  Nouvelle Vague
7 Marzo 2021 7:18

Non so dove è apparso per primo , so solo che in Lombardia cio’ che è capitato non è qualcosa di normale .
Ho parlato per esperienza provata di persona e mi son fatto l’idea che nelle altre regioni non sia accaduta la stessa cosa.
Molti morti sono stati creati dal trattamento e dal protocollo assassino praticato dalla sanità .

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Marzo 2021 8:53

La tua testimonianza mi suggerisce un’ipotesi e cioè che gli agenti patogeni siano stati due: un coronavirus o un agente patogeno non ancora ben identificato (il SARS-CoV-2 non è ancora stato isolato) e il protozoo di cui parla Adestil nel forum (“Protozoo o interferenza virale? “). Questo protozoo, che causa gli stessi sintomi del Covid, potrebbe essere stato rilasciato volontariamente in alcune parti della Lombardia per dare l’avvio alla narrazione.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Marzo 2021 10:10

Quella “tossina” sono molto probabilmente le polveri sottili dovute all’inquinamento che abbassando le difese organiche accelerano la diffusione di un virus che è sempre esistito ed è innocuo nella stragrande maggioranza dei casi. In ogni caso non è con le chiusure ed i vaccini che si possono risolvere i problemi dovuti alla follia umana.

Cruciverba
Cruciverba
Risposta al commento di  VincenzoS1955
7 Marzo 2021 7:13

Non credo . Ritengo che sia un inibitore dell’emoglobina .
Posso affermare con certezza che tutti coloro che sono stati soggetti a questo agente patogeno o tossina abbiano avuto dei problemi nell’ossidazione del sangue .
L’ho riscontrato in quanto quando ero ormai pressochè guarito sono andato dal mio medico che misurandomi l’ossidazione del sangue la trovo’ bassa . Avevo 88-89 rispetto a valori di normalità che per uomini della mia età vanno su 95-100 . I danni che lascia questa “cosa” a livello polmonare e circolatorio sono permanenti , anche quando uno guarisce non ritorna piu’ quello di prima .

Andrea
Andrea
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Marzo 2021 15:11

Confermo. A mio fratello a novembre 2019 nell’aerea di Bergamo, duró un mese. Fece anche delle lastre che evidenziarono un addensamento polmonare. La signora che mi affittava la casa a ponte di legno a gennaio 2000 aveva una forte influenza e dolori ai polmoni e non le passava più. Ancora un mese e tutto sarebbe diventato covid-19.

Quasar
Quasar
Risposta al commento di  Cruciverba
6 Marzo 2021 19:00

piu’ che psyop la chiamerei per quello che e’: propaganda, disinformazione e manipolazione della verita’

tra l’altro anche di livello piuttosto rozzo

Tipheus
Tipheus
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 9:22

Stimato Vincenzo,
Ci concederà che almeno l’influenza stagionale esiste e che non curata o curata deliberatamente male può degenerare in polmonite alimentando poi l’attuale carosello o non ci concede neanche questo e il mio vicino di casa che ufficialmente è morto di Covid in realtà è stato pugnalato in ospedale e prima non riusciva a respirare perché aveva visto troppa tv?
Perché è di questo che si parla.
Poi sono d’accordo su tutto, passo per negazionista, non uso alcuna mascherina se non pochi minuti e male per quieto vivere, etc.
Ma se neghiamo anche l’esistenza dell’influenza come ha detto qualcuno facciamo molto male alla causa.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  Tipheus
6 Marzo 2021 10:20

È chi è che ha negato l’influenza? Ovvio che anche un raffreddore non curato, in un organismo debilitato da un ambiente estremamente inquinato come quello dell’area padana può diventare una polmonite, l’ho ben spiegato: la maggior parte delle polmoniti è causata dal degrado ambientale e dalla malasanità endemica ed è quello che è successo principalmente al Nord e nelle altre aree inquinate del mondo.

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  VincenzoS1955
6 Marzo 2021 14:48

Infatti, in Cina muoiono 5.000 persone al giorno per polmonite causata all’inquinamento.

gix
gix
6 Marzo 2021 3:31

Benchè in minoranza, questo dottore non è certo l’unico a pensarla così, e non parlerei di un 3% ricorrente, ma sicuramente qualcosa di più; sembra una mosca bianca solo perchè molti non parlano. Pensiamo a cosa potrebbe accadere se da domani il martellamento mediatico pro pandemia e vaccini non ci fosse più, anche senza che ne iniziasse uno contrario altrettanto pressante. La massa degli incerti (chiamiamoli così) magari prima di andare in ospedale ai primi sintomi comincerebbe a chiamare i medici come il dott. Graziani, trovandone forse qualcuno in più disponibile man mano che passa il tempo. Gli altri, quelli senza sintomi, ovvero la maggior parte, si riverserebbero nelle strade, come fanno già ora nonostante i divieti.

lady Dodi
lady Dodi
6 Marzo 2021 4:36

Luca Graziani di Ravenna. Io sono lontana ma chi è del posto, adesso sa dove rivolgersi. E pagatelo! Poco o tanto ma son soldi spesi bene.
Supportiamolo e facciamoci supportare.
Queste sono le cose serie per me, non i discorsi sui massimi sistemi.
Ho un dubbio, è tutt’ora in vigore la direttiva europea secondo cui NON possono obbligarci al cosiddetto vaccino?
Una richiesta all’Autrice: io sono a Bergamo, mi scova un Medico così in loco?

clausneghe
clausneghe
6 Marzo 2021 3:55

Un medico con la schiena dritta, un esemplare piuttosto raro, direi..
Di uno così mi fiderei, anche se i medici li vedo come una jattura..
Buono il consiglio per l’aspirina, tra l’altro l’unico farmaco (derivato dalla corteccia del salice) che prendo quando avverto i sintomi del raffreddore, mi fa sudare e di solito risolvo il problema.
Devo dire che godo di una salute di ferro finora, ringrazio la buona sorte, ma tanti miei parenti e conoscenti a me vicini, purtroppo in questi ultimi tempi sono risultati positivi al tampone e sono in quarantena.
Aspetto il colpo anch’io, se mi viene non mi spavento, prendo l’aspirina e vediamo.
Ma il vaccino non lo faccio, non mi fido, questi “signori” della “banda del covid” hanno in mente ben altro che sconfiggere un invisibile frammento pseudo vivente.

AlbertoConti
AlbertoConti
6 Marzo 2021 5:21

Come curare la “terribile” covid-19?

“Con l’aspirina fin dai primi sintomi, con cortisone e idrossiclorochina
(riabilitata recentemente). E poi antibiotici macrolidi, zinco, vitamina
C, eparina a basso peso molecolare.”

Bene, dal momento che il medico della mutua per il 99% degli italiani si attiene agli ordini dell’AIFA, dell’ Istituto Superiore di Sanità, del Ministero guidato dal demente Speranza, ovvero vigile attesa e tachipirina, abbiamo, noi popolo italiano, il sacrosanto diritto di pretendere il libero acquisto di un KIT-COVID contenente tutti quei farmaci e un libretto d’istruzioni per l’uso in caso di emergenza, ovvero ai primi sintomi covid-compatibili.

So che è difficile da ottenere, anzi difficilissimo senza movimenti di Popolo adeguati, ma sarebbe un’arma vincente contro questo sistema genocida della salute pubblica e della sopravvivenza economica degli italiani che lavorano per vivere. Questa campagna merita le barricate, con un autentico “comitato di salute pubblica” di rivoluzionaria memoria. Ne pane, ne brioches, ma un banalissimo KIT fai da te.

Anche se inutilizzato è un potentissimo rimedio contro la paura e la psicosi mediaticamente indotta. Una potenza nucleare contro lo strapotere del leviatano big-qualsiasi-cosa.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 5:32

Ho sentito dire che il Tar del Lazio ha annullato anche le decisioni dell’Aifa, ma non conosco i particolari.
Forse ormai è rimasta solo la tivù a tentare di distruggerci.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 5:34

Sono i contentini di una giustizia altrimenti morta del tutto.
Riconoscimenti importanti, ma assolutamente ininfluenti nella (triste) realtà quotidiana.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 5:39

Eh lo so….per questo ho chiesto se esiste e sussiste la direttiva europea del non-obbligo.
Magari c’è e però i nostri….

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  robertis
6 Marzo 2021 5:39

Grazie.

robertis
robertis
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 6:50

Un kit fai da te senza un medico che valuti il paziente può fare danni, vedo più praticabile che si spinga verso un approccio tradizionale ossia curare prima dell ospedale… diagnosi precoce e vigile cura. Ed ospedali ricondotti alle normali attività o quasi.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  robertis
6 Marzo 2021 7:03

Qui stiamo parlando di una sanità pubblica spappolata, a partire dal medico di base, trasformato in un obbediente esecutore di protocolli genocidi, in passacarte degli “informatori scientifici”, in traditore della propria deontologia professionale per salvarsi le chiappe.
E’ vero che a un deficiente devi spiegare che la supposta non si prende per bocca, e lo farà comunque. Ma è anche vero che siamo in emergenza sanitaria, lo dicono “loro” per primi, e dei farmaci stracollaudati e non pericolosi nelle dosi indicate in attesa di un controllo medico latitante sono decisamente meglio della “vigile attesa” che vanifica l’efficacia delle cure tempestive. E la consapevolezza di chi ormai si fida solo di se stesso è molto meglio del “consenso informato” di chi si fa fare una vaccinazione sperimentale, senza sapere che è sperimentale. Curarsi secondo un protocollo sperimentato da clinici seri è comunque meglio del nulla in attesa della terapia intensiva.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 7:03

Stramezzi, che non so se abbia contatti o meno con questo medico ma dice le stesse cose, ha iniziato a contattare una serie di farmacie galeniche per la preparazione delle sostanze. Chiaramente una goccia nel mare, e ci vorrà tempo per avere un network di volontari coraggiosi, ma la direzione intrapresa è proprio quella da te consigliata.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Simsim
6 Marzo 2021 7:12

Non lo conosco. La mia proposta per essere attuata necessita solo del superamento di alcuni divieti delle autorità sanitarie, che obbligano ad un preventivo “controllo medico” il più delle volte impossibile da ottenere.
Non si tratta di formulare nuovi farmaci o combinazioni particolari, ma di offrire un protocollo di cura con farmaci già disponibili e stracollaudati, con particolare attenzione alla tempistica. Chi soffre di gravi patologie pregresse, che potrebbero sconsigliare l’assunzione di alcuni di questi farmaci, dovrà sì procurarsi un tempestivo e adeguato controllo medico domiciliare, se ci riesce.

Simsim
Simsim
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 9:56

In realtà il controllo medico ci vuole, ma per un motivo semplice: se l’aspirina (quasi generalmente) e le vitamine sono una base compatibile con tutti, per gli antibiotici, il cortisone, l’eparina e le altre sostanze utilizzabili ci possono essere delle controindicazioni derivanti dalla storia medica del singolo. La visita domiciliare è impossibile da ottenere ora perché ci comportiamo come se ci fosse la peste bubbonica in giro, va movimentata la medicina di base, ridotta al mero ruolo di telefono amico della non cura attualmente.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Simsim
6 Marzo 2021 8:20

i farmaci che lui dice li avevo comprati in farmacia tranquillamente senza ricette dall’autunno scorso, e spero di non usarli

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  emilyever
6 Marzo 2021 9:09

Idrossiclorochina, antibiotici, cortisone, ecc. non te li vendono senza ricetta medica. Il punto è tutto qui. E su questo punto si basa tutta la questione covid, fino al grande reset. E’ il punto debole di una macchinazione infernale, che si squaglia come neve primaverile al sole se solo viene meno la fottutissima paura di morire per covid, vera o falsa credenza che sia, non importa, questa è la situazione reale.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 12:21

Per fortuna ho un farmacista amico che ha compreso la mia ansia per avere il paquenil, mentre per l’antifiammatorio, il cortisone e l’antibiotico avevo una ricetta in bianco scritta da un fisiatra, ma il giorno che sono andata in farmacia l’ho dimenticata a casa e me mi ha dato i farmaci lo stesso.

lady Dodi
lady Dodi
6 Marzo 2021 4:57

Esiste! L’ho chiamato. Segreteria telefonica, per urgenze lasciate un messaggio.
Ho lasciato il mio numero di telefono.
Se mi richiama, vi avviso.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 6:28

Aspettiamo con ansia.

lady Dodi
lady Dodi
6 Marzo 2021 5:37

Dicono:

1)Ognuno è il miglior medico di se stesso.
2)La fiducia nel medico è quasi tutto.
Ora mettete le due cose insieme e avrete la mia posizione, so che il vaccino è pericoloso e ho fiducia in tipi come il dottor Graziani.

ignorans
ignorans
6 Marzo 2021 7:20

I malati di COVID sono tutti stitici. Basta un lassativo

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 10:24

Con questa scoperta meriti il Nobel per la medicina. Sei un eroe, che ha sconfitto la grande pandemia paralizzante.

ignorans
ignorans
Risposta al commento di  AlbertoConti
6 Marzo 2021 10:38

Si, ma non ho abbastanza supposte 🙂

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 10:35

Errore. Un sintomo è una certa diarrea che io ho scambiato per un accentuarsi dell’ipertiroidismo che ho di mio. Anche quello un paio di giorni, come un leggero bruciore agli occhi e nel fare la pipì. Tutte cose di poco conto per fortuna.

ignorans
ignorans
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 10:37

Ma il tuo era il DIVOC, non il COVID

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 14:35

Variante?
Ultima di questa sera: c’è la variante Tailandese.
E con questa sono cinque.

ignorans
ignorans
6 Marzo 2021 7:28

Le malattie sono un fenomeno individuale, perciò bisogna vietare qualsiasi trattamento “di massa” e qualsiasi protocollo. Cosa fa il medico con il paziente, sono fatti che riguardano solo loro.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 10:25

Vallo a dire all’ordine dei medici, che brandisce l’arma della radiazione dall’albo per tenerli tutti allineati e coperti.

mystes
6 Marzo 2021 7:35

Caro medico, nel senso vero e totale della parola, lei è da elogiare e da ammirare. Grazie per la sua bella intervista.

Nicolass
Nicolass
6 Marzo 2021 9:15

Al tempo della menzogna dire la verità è un atto rivoluzionario… onore a questo medico che fa onore alla sua categoria

ignorans
ignorans
6 Marzo 2021 9:17

Dare un aspetto collettivo a un fenomeno individuale è il modo che viene usato per intrappolarci, per legarci, per obbligarci a una questione di nessuna importanza.
E pazzesco come con la comunicazione si possa rendere di grande importanza o anche di vitale qualcosa che non ha nessun valore.

lady Dodi
lady Dodi
6 Marzo 2021 10:42

Per Vincenzo.
Se cominciamo con lo “spirito critico” ci fregano. Dire NO e basta. Ogni parola in più a tuo rischio e pericolo.
Ti faccio un esempio.
” No perché credo d’aver già avuto il covid e d’averlo superato”
” Siamo pronti per farle il sierologico”
E se esce che non hai più gli anticorpi, vaccino!
Se esce che li hai ancora, c’è la variante inglese per cui , di nuovo, vaccino!
Insomma, tu ti metti a discutere con pedofili? assassini o imbecilli totali?
Guarda che rischi solo che ti freghino.

lady Dodi
lady Dodi
6 Marzo 2021 10:53

Due notizie fresche di giornata.
Due vaccinati, uno in età da lavoro quindi relativamente giovane che non riesce a reggersi più sulle gambe dopo il vaccino , e uno moito anziano, forse sui novanta, nessuna reazione. Sta benissimo.
Tremendo sospetto.
Mi torna in mente quel che aveva detto Mieli, che io stimo molto.
Farmi vaccinare? Ma si ,ormai…. Ma se fossi giovane NO. ( No deciso)
Considerazione mia: forse il DNA vecchio , già … rovinato di suo, il vaccino non lo scalfisce. Quello di un giovane può aver gravi danni.
Io son convinta che Mieli sappia tutto.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 12:16

non mi stupisce, i medici dicono che dopo i 65 anni fa il sistema immunitario reagisce sempre di meno, anche ai vaccini

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  emilyever
6 Marzo 2021 12:36

Quindi aspettiamoci che attacchino i giovani e questa, io che non lo dico mai, è davvero una cosa organizzata. Le stragi nelle case di riposo erano l’antipasto per il peggio che sarebbe arrivato dopo, assuefatta l’opinione pubblica ai vaccini, vaccineranno, cioè modificheranno i DNA giovani che è quel che interessa loro davvero.
Certo che ragionando e scambiandoci informazioni si arriva a tutto.
Grazie Emilyever e grazie a Paolo Mieli.

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 17:01

Aspetta a ringraziarmi Lady, perchè se confermo il dato che tanto uno è anziano, meno reagisce al vaccino, tuttavia dobbiamo spiegarci le morti e le positività nelle RSA, e credo che dovremmo tornare alla risposta soggettiva, tenendo presente poi che il discorso che ti ho fatto lo sapevo riferito ai vaccini tradizionali, come quello dell’influenza, per intenderci, ma varrà anche per queste terapie geniche?

uparishutrachoal
uparishutrachoal
6 Marzo 2021 10:30

Visto che sono un esperto di alimentazione intuitiva..e che mi fanno pena tutte queste richieste di cure e antidoti farmaceutici per salvarci..vi darò alcune dritte che uso per autovaccinarmi con i cibi..
Bere aranciata amara San Pellegrino..che contiene estratti di china..e quindi sostituisce l’idrossiclorichina..
Assumere una limonata la sera e la mattina..anche la stessa divisa in due con un solo limone..quelli affogliati che sono più buoni..(svolge funzione fluidificante e antibiotica oltre a dare la famosa vitamina C..
Mangiare per secondo uova..sgombri e formaggi..che danno vitamina D e lattoferrina..
Non esagerare con i primi a base di farina che zavoranno e creano ristagni..(accompagnarli con pecorino romano che li energizza.)
Bere latte se ci sentiamo intossicati..
Ecco..è tutto facile..anche se la difficoltà è non usarli a sproposito ma intuire se calano..perché se non calano..non funzionano..come non funziona girare il volante a destra se vogliamo andare a sinistra..

ignorans
ignorans
Risposta al commento di  uparishutrachoal
6 Marzo 2021 10:42

Si, ma la prima cosa è: svuotare l’intestino che è intossicato. Quindi lassativo. Olio di ricino, ottimo.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 10:47

E chi l’ ha detto che abbiamo l’intestino intossicato?
Supposte di glicerina Carlo Erba, in caso. Ottime e senza controindicazioni.
Entrano ed escono portandosi dietro tutto.
Non c’è da scandalizzarsi, sono cose umane.

ignorans
ignorans
Risposta al commento di  lady Dodi
6 Marzo 2021 10:51

L’intestino è sempre coinvolto. L’intestino è n°1.

fuffolo
fuffolo
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 11:29

Ho salvato il mio con kefyr di latte crudo di pecora, un pò forte ma molto efficace.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 10:54

Sono contrario alle purghe..
L’intestino deve lavorare al meglio per difenderci..
Il latte ammorbidisce e chiarifica dall’eccesso dei metalli..e dal sale..
Mangiare poi zuppe di cereli..legumi e verdure come primo crea l’ambiente giusto..
In caso di eccessi tossici poi l’organismo si libera da solo..con diarrea o vomito..inutile forzarlo a farlo se non ne abbiamo bisogno..
Basta mangiare buone zuppe o cereali integrali ben conditi e non c’è bisogno di purgarci..

ignorans
ignorans
Risposta al commento di  uparishutrachoal
6 Marzo 2021 10:56

Hai ragione, ma qui c’è il fattore urgenza. Io devo ripulire velocemente la persona e fargli abbassare la febbre. Quindi mi consento uno sgarro e porto avanti la pulizia.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  ignorans
6 Marzo 2021 11:03

In caso di febbre hai ragione..
Bisogna liberare l’intestino pieno di virus..oppure agire con il bazoka..
Una volta usavo tisane di menta piperita..in quantità industriali.. i virus si tramortivano..e la febbre spariva..
Adesso ..uso l’alimentazione preventiva e non ho più febbre..

Deheb
Deheb
Risposta al commento di  uparishutrachoal
6 Marzo 2021 11:20

anche l’acqua tonica contiene chinino, oppure l’amaro china martini

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  Deheb
6 Marzo 2021 13:20

Infatti fanno bene anche loro..ma l’aranciata S.Pellegrino contiene anche l’arancia..con formidabili virtù antisettiche e digestive..
E a differenza della China.. contiene poco zucchero..o almeno..in quantità tollerabile..

Annibal61
Annibal61
6 Marzo 2021 13:02

“Il miglior antivirale è l’ ossigeno…” Se questa è la scienza le mascherine usatele stasera quando andate alla toilette…e poi speditele a Speranza, Zaia, Salvini, Di Maio, Mattarella, Draghi…

natascia
natascia
6 Marzo 2021 15:19

Questi sono i tempi dell’agire. Bisognerà creare anche noi un linguaggio a parte.

AlbertoConti
AlbertoConti
6 Marzo 2021 20:24

Ai negazionisti del virus stesso, o dell’eccezionalità della covid-19 rispetto alle precedenti influenze stagionali, o di qualunque altro fatto reale che sta alla base del pretesto sanitario per giustificare restrizioni e vaccinazioni, consiglio di rifletterci sopra dopo aver ascoltato questa intervista al dott. Citro sul suo libro “Eresia”:

https://www.youtube.com/watch?v=YuaQ_tlozzg

(parte dal minuto 43. Riportarlo all’inizio manualmente per seguire tutta l’intervista)

Meglio ancora se leggono il libro, ma non vorrei chiedere troppo.

Dopodichè poniamoci tutti la domanda: cosa faccio e dico io per convincere almeno qualche teledipendente a ragionare e a prendere la pillola rossa antimatrix? (Qual’è la forma più appropriata di comunicazione con la maggioranza dei plagiati dal terrorismo mediatico/politico, o anche solo con le vittime inconsapevoli di questa situazione pazzesca?)

R66
R66
Risposta al commento di  AlbertoConti
7 Marzo 2021 5:48

In gran parte della popolazione è presente una sorta di immunità, questa caratteristica ce l’hanno tutti quelli che hanno accettato e fatta propria (ossia sono caduti nel tranello) l’impostazione sociale moderna. A chi la linea attuale piace, per chi è l’unica immaginabile, per chi pensa che tolti due manigoldi e un finto-cieco, tutto possa essere idilliaco, non c’è formula funzioni. La linea (e la gente) va da una parte e il resto, quello che proponi di fare, va dall’altra. Le forze di attrazione non sono equiparabili e tentare di scalfirne soltanto la parte esterna con notizie e informazioni, si rivelerà azione del tutto inutile. Per l’aspetto interiore si può fare molto, ma prima è necessaria l’apertura a rivedere le basi da parte degli interessati. Detta così, forse potrebbe generare un effetto di impotenza, ma soltanto se ci si prefigge l’elemosina dei numeri, se si ha fretta e se si guarda il tutto come fosse un obiettivo. Smettendo di comportarci da politici e iniziando a comunicare ad un livello più profondo, l’unico adatto a contrastare questa pantomima chiamata società, le cose pian piano potranno migliorare. Innanzitutto la domanda che chiunque si dovrebbe fare è: “sono in grado di riconoscere chi ha… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  R66
7 Marzo 2021 6:36

Concordo, mi pare che la tua somigli molto alla posizione di Guzzi-Scardovelli, della quale si può solo dir bene.
Tuttavia le vie del Signore sono infinite, ed anche quella donchisciottesca dell’informazione alternativa e veritiera ha una sua forte efficacia, così come molte altre vie, compresa quella di Grillo prima che tradisse se stesso (o la sua prima immagine) e i suoi seguaci. Il risultato è che la consapevolezza di sè e del mondo si fa strada, diventa una realtà incisiva in questo mondo distopico, riaccende la speranza di poterlo cambiare in meglio, proprio quando, come ora, sta rapidamente cambiando in peggio. O forse proprio per questo.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  R66
7 Marzo 2021 6:36

Concordo, mi pare che la tua somigli molto alla posizione di Guzzi-Scardovelli, della quale si può solo dir bene.
Tuttavia le vie del Signore sono infinite, ed anche quella donchisciottesca dell’informazione alternativa e veritiera ha una sua forte efficacia, così come molte altre vie, compresa quella di Grillo prima che tradisse se stesso (o la sua prima immagine) e i suoi seguaci. Il risultato è che la consapevolezza di sè e del mondo si fa strada, diventa una realtà incisiva in questo mondo distopico, riaccende la speranza di poterlo cambiare in meglio, proprio quando, come ora, sta rapidamente cambiando in peggio. O forse proprio per questo.

R66
R66
Risposta al commento di  AlbertoConti
7 Marzo 2021 5:48

In gran parte della popolazione è presente una sorta di immunità, questa caratteristica ce l’hanno tutti quelli che hanno accettato e fatta propria (ossia sono caduti nel tranello) l’impostazione sociale moderna. A chi la linea attuale piace, per chi è l’unica immaginabile, per chi pensa che tolti due manigoldi e un finto-cieco, tutto possa essere idilliaco, non c’è formula funzioni. La linea (e la gente) va da una parte e il resto, quello che proponi di fare, va dall’altra. Le forze di attrazione non sono equiparabili e tentare di scalfirne soltanto la parte esterna con notizie e informazioni, si rivelerà azione del tutto inutile. Per l’aspetto interiore si può fare molto, ma prima è necessaria l’apertura a rivedere le basi da parte degli interessati. Detta così, forse potrebbe generare un effetto di impotenza, ma soltanto se ci si prefigge l’elemosina dei numeri, se si ha fretta e se si guarda il tutto come fosse un obiettivo. Smettendo di comportarci da politici e iniziando a comunicare ad un livello più profondo, l’unico adatto a contrastare questa pantomima che ci si ostina a chiamare società, le cose pian piano potranno migliorare. Innanzitutto la domanda che chiunque si dovrebbe fare: “sono in grado… Leggi tutto »

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  AlbertoConti
7 Marzo 2021 14:40

Il dott. Citro parla di un virus ingegnerizzato e porta molti elementi a supporto della sua tesi. Ricorda le affermazioni in proposito di Montaigner e gli studi dell’Università di Innsbruck e cita le osservazioni dello scienziato italiano Brogno secondo cui il virus attaccherebbe i batteri intestinali. È possibilissimo che quello che lui afferma venga confermato in futuro e divenga base di consenso fra gli studiosi. Momentaneamente questo consenso non esiste, quindi, per quel che mi riguarda, mi attengo alla spiegazione che ha bisogno del numero minore di ipotesi (rasoio di Occam). Quello che sento ribadire nel corso delle mie letture, è che il virus non è ancora stato correttamente isolato. Quando questo traguardo sarà raggiunto, si potrà finalmente procedere ad altre constatazioni. Anche ammettendo che il virus sia ingegnerizzato, la sua pericolosità è stata oggetto di osservazione per più di un anno e i dati che ho considerato finora non cambiano. Secondo le ultime statistiche, in Germania il SARS-CoV-2 ha interessato lo 0,14% della popolazione. Sul tuo quesito, come convincere un teledipendente a ragionare: spiegare con parole semplici quello che si sa. Il problema, probabilmente, è che i teledipendenti non hanno nessuna voglia di ascoltarci, perché di fronte alla TV… Leggi tutto »

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Pfefferminz
8 Marzo 2021 5:32

Mi fa piacere che l’idea del virus costruito nei laboratori “dedicati alla ricerca di vaccini per il bene dell’umanità” ti abbia colpito. Ma Citro dice molte altre cose, ancora più certe dell’ipotesi “virus ingegnerizzato”, e ancora più inquietanti.

Ma qui mi basterebbe stanare quelli che: “è un influenza come tutte le altre”, cioè gli utili idioti alla causa dei factcheckers di regime, che annientano così ancor più facilmente la nostra eroica resistenza antifascista.
Vincenzo, dove sei?

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Pfefferminz
8 Marzo 2021 5:32

Mi fa piacere che l’idea del virus costruito nei laboratori “dedicati alla ricerca di vaccini per il bene dell’umanità” ti abbia colpito. Ma Citro dice molte altre cose, ancora più certe dell’ipotesi “virus ingegnerizzato”, e ancora più inquietanti.

Ma qui mi basterebbe stanare quelli che: “è un influenza come tutte le altre”, cioè gli utili idioti alla causa dei factcheckers di regime, che annientano così ancor più facilmente la nostra eroica resistenza antifascista.
Vincenzo, dove sei?

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  AlbertoConti
8 Marzo 2021 10:05

“Ma Citro dice molte altre cose…”

Sì, è un video estremamente interessante e lo è di sicuro anche il suo libro. Una cosa importante che non sapevo è questa: le autorità non avrebbero potuto autorizzare vaccini in situazione di emergenza, se per il Covid ci fosse stata una terapia, da qui la necessità di demonizzare l’idrossiclorochina e altri rimedi. Più si scava e più emergono fatti criminali.

AlbertoConti
AlbertoConti
Risposta al commento di  Pfefferminz
8 Marzo 2021 14:27

Il secondo Tribunale di Norimberga è stato preparato.

“Su iniziativa di un gruppo di avvocati tedeschi, è stata istituita una Commissione d’inchiesta Covid-19 con l’obiettivo di promuovere un’azione collettiva a livello internazionale sulla base del diritto anglosassone.”

Lo trovi nel forum:

https://comedonchisciotte.org/forum/notizie/norimberga/#post-348447

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  AlbertoConti
8 Marzo 2021 16:39

Questo articolo l’avevo già postato io più di dieci giorni fa, in francese, qui:
https://comedonchisciotte.org/i-mafiosi-degli-studi-di-modellizzazione/
L’articolo contiene un brano in tema con il nostro discorso:
“La dangerosité du virus est à peu près la meme que celle de la grippe saisonnière, indépendamment qu’il s’agisse d’un nouveau virus (entièrement ou partiellement fabriqué) ou que nous ayons simplement affaire à une grippe rebaptisée “pandémie Covid 19”.
È dal mese di luglio che riferisco delle attività del Comitato d’inchiesta sul coronavirus Corona-Ausschuss dell’avvocato Dr. Reiner Fuellmich.