Home / Attualità / I giovani stanno VERAMENTE diventando più stupidi (?)

I giovani stanno VERAMENTE diventando più stupidi (?)

DailyMail.co.uk

Gli scienziati hanno scoperto che i giovani stanno davvero diventando più stupidi: Il Quoziente Intellettivo ha cominciato a scendere di sette punti per ogni generazione e questo trend è  “abbastanza preoccupante”.

  • Dopo la seconda guerra mondiale, per qualche decennio, il quoziente intellettivo aveva cominciato ad aumentare  ma ora ha ripreso a scendere
  • Secondo gli scienziati questa tendenza, iniziata con i giovani nati dopo il 1975, è “abbastanza preoccupante”
  • Lo studio è scaturito da una precedente ricerca che ha dimostrato che mangiare pesce aumenta il livello del QI

Secondo quanto rivela un nuovo autorevole studio del fenomeno , il punteggio del QI dei giovani ha cominciato a deteriorarsi  dopo una crescita costante avvenuta dopo la Seconda Guerra Mondiale. Si ritiene che il deterioramento, che equivale a circa sette punti per ogni generazione, sia iniziato con i giovani nati nel 1975.

Il calo del punteggio segna la fine di un trend – noto come effetto Flynn – che ha visto il QI medio aumentare negli ultimi 60-70 anni di circa tre punti rispetto al decennio precedente, mentre il QI dei giovani sta scendendo di 7 punti per generazione, con una tendenza “piuttosto preoccupante”.

Secondo il Times gli scienziati dicono che questi risultati non sono solo “impressionanti” ma “piuttosto preoccupanti” e  questo declino è dovuto alla differenza di tecnica applicata al modo in cui si insegnano le lingue e la matematica nelle scuole. Ma potrebbe anche dipendere dal fatto che ora si passa più tempo con i dispositivi tecnologici che con i libri.

Stuart Ritchie, uno psicologo dell’Università di Edimburgo che non ha collaborato a questa ricerca, ha dichiarato al giornale: “Questa è la prova più convincente di un’inversione dell’effetto Flynn” – “Se vogliamo credere che questo modello sia corretto, i risultati sono impressionanti. anzi piuttosto preoccupanti.”

Comunque, secondo altri studi precedenti, i punteggi del QI potrebbero aver cominciato a scendere all’inizio del millennio e due studi britannici hanno rilevato che il punteggio è sceso  tra 2,5 e 4,3 punti ogni dieci anni (anche se queste ricerche, basate su dati limitati, non sono state accettate ufficialmente).

Nell’ultimo studio Ole Rogeburg e Bernt Bratsberg, del Ragnar Frisch Center for Economic Research di Oslo, hanno scoperto che il QI degli uomini norvegesi è minore di quello dei loro padri, quando avevano la stessa età. Le loro ricerche hanno analizzato i punteggi di un test IQ standard effettuato su oltre 730.000 uomini – che hanno prestato servizio di leva tra il 1970 e il 2009.

I risultati sono stati pubblicati dopo che gli scienziati hanno rivelato, a dicembre 2017, che mangiare pesce regolarmente migliora l’intelligenza dei bambini e li aiuta a dormire meglio.

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte comedonchisciotte.org  e l’autore della traduzione Bosque Primario

Pubblicato da Bosque Primario

13 Commenti

  1. Questi studi statistici mi fanno sorridere. Chi mi dice che non sia vera la relazione inversa, cioè che chi è intelligente mangia più pesce?

    – Se sei intelligente hai più probabilità di avere figli intelligenti e di avere successo nella vita arricchendoti.
    – Il pesce è caro, quindi il pesce, soprattutto di qualità, lo mangia chi è ricco.
    -> di conseguenza I figli degli intelligenti, che sono più intelligenti della media di per sé, mangiano più pesce.

    Altra “leggenda” creata dalla statistica può essere la seguente: chi pratica la ginnastica ottiene un fisico più atletico e una maggiore agilità.

    Io ho una nipotina che fa ginnastica ritmica. Andando a vedere i saggi della sua associazione sportiva si nota subito una cosa: tra le ragazzine più piccole ce ne sono di tutte le corporature, dalla gracilina alla robusta. Via via che l’età sale vedi ragazze sempre più slanciate e longilinee.

    Certamente fare ginnastica rafforza, ma se hai il bacino largo e le gambe tozze non te le cambia nessuno! La statistica non tiene conto che esiste una SELEZIONE tra le ginnaste, dovuta sia agli istruttori che cercano di premiare chi è più portato sia alle stesse ragazze che se hanno un fisico più massiccio e goffo fanno più fatica a fare gli esercizi divertendosi meno e ricevendo meno gratificazioni.

    Quindi a me pare più plausibile che la relazione sia quella opposta: chi nasce con un fisico più adatto, cioè più atletico, riesce meglio nella ginnastica.

    Smettiamo perciò di star dietro a questi “studi scientifici” che di scientifico non hanno nulla e servono solo a convalidare le tesi di chi li finanzia.

  2. Io credo che l’intelligenza più o meno sia la stessa per tutti, poi ci sono la propaganda e le politiche di regime che tentano di atrofizzare l’intelligenza altrui per poter dominare le masse.
    Il segreto sta dunque nel non lasciarsi ”inglobare” negli ingranaggi del sistema che ci vuole tutti avidi, cinici, spietati, indifferenti, egoisti, forti coi deboli e deboli coi forti, sempre disposti ad essere comprati e nella costante ricerca di un compratore.
    Svincolarsi mentalmente dal sistema sputando sopra a tutti i suoi dogmi (mode, tendenze, consumismo, apparenza) significa liberare la mente da tutte quelle restrizioni mentali che servono solo ad occupare spazio prezioso del nostro cervello, spazio che invece potrebbe essere riempito di cose più importanti quali l’originalità.
    Solo chi è libero può essere tanto intelligente da essere originale.. solo chi è sottomesso al sistema e ai suoi canoni può diventare tanto stupido da voler assomigliare agli altri.

  3. per me devono rilanciare il mercato del pesce

  4. Articolo curioso che mette sullo stesso piano istruzione, tecnologia e alimentazione senza però sapere distinguere la percentuale di ogni fattore nel fenomeno preso in considerazione. Certa statistica può mettere in correlazione qualsiasi fenomeno a qualsiasi altro senza dovere fornire un minimo di logica. Ad esempio sapete che l’inquinamento è dovuto alla scomparsa dei pirati? Se leggete le statistiche…..

  5. L’ intelligenza di chi pretende di misurarla , non è intelligenza , probabilmente quelli nati dopo il 1975 capiscono istintivamente questo fatto . Cogito ergo sum , non è ancora stata capita .

  6. Di tutti i commenti letti ce ne fosse uno che centra il punto dell’articolo: in generale le tecnologie ci inebetiscono più che svegliarci.
    Temo che forse l’articolo sia vero.

  7. Se la necessita’ stuzzica l’ingegno, la disponibilita’ pasce la stupidita’.
    Se il motore ha aumentato il numero degli svigoriti, il computer che potra’ fare?
    Si puo’ obiettare che parlo di una zona dell’intelligenza ristretta (quasi meccanica).
    Pero’ una zona nutre l’altra…
    Comunque non si tratta solo di doti mnemoniche e computazionali. Pensate a cosa accadra’ con l’Intellgenza Artificiale!
    Il Motore di Ricerca e’ in effetti una intelligenza artificiale, per di piu’ disponibile in massa.
    Ebbene, tutti ci rendiamo conto a quante scorciatoie di ragionamento ci ha abituati (per lo meno quelli che hanno una fase dell’esistenza anteriore).
    Il minimo che si possa dire e’ che l’intelligenza cambiera’.

  8. o sará forse perchè negli ultimi 50 anni hanno cominciato a vendere prodotti a base di zuccheri e farine (merendine, bibite zuccherate, biscotti e simili) che notoriamente alzano i livelli glicemici nel sangue e provocano stanchezza cronica (oltre alla dipendenza da zucchero che è come la dipendenza da stupefacenti), sovrappeso e la conseguente mancanza di vitalitá e energie che servono a mantenere alto il livello di attenzione e l’interesse per le cose “interessanti” della vita? Riducendo i ragazzi a spettatori passivi che scelgono le attivitá meno impegnative per un cervello in carenza di zucchero (dovuto all’insulina)… finchè il pancreas funziona.

  9. Che cos’è un messaggio subliminale della solita lobby gay ?

  10. Un articolo da mettere nello scomparto : humour. E tuttavia interessante perché mostra quale livello di ridicolo uno è disposto ad accettare pur di non citare ipotesi di spiegazioni politicamente scorrette, prima tra tutte l’immigrazione. I siti di sinistra almeno hanno il coraggio di citarla, naturalmente per poi negarla con tutte le forze ideologiche. La Fish invece si limita a imputarla al poco consumo di pesce (fish).
    Alcuni siti invece parlano di eugenetica al negativo, o contro selezione :
    http://www.ereticamente.net/2014/12/contro-selezioni-%CB%97-immigrazione-%CB%97-decadenza-e-putrefazione.html
    Se guardo il ranking del IQ per Paesi e vedo da quali Paesi arrivano i ‘boat people’ nostrani mi chiedo che ne sarà della Disruption tecnologica di Barnard, sarà evidentemente possibile solo nel Paese che accetta immigrati solo se sono della stessa loro etnia.
    Noi sembra che abbiamo, per ora, un IQ di 102
    https://iq-research.info/en/average-iq-by-country
    I ‘boat people’…beh lasciamo stare.

  11. Certo, dipende dal pesce.
    E se te lo dice la signora Fish ci devi credere.

  12. Non sia mai che il tablet e lo smartphone in mano 12h al giorno ai bambini siano fra le cause. Figuriamoci poi il sistema scolastico che, come è noto, incentiva per tutti i versi il pensiero critico e autonomo.
    No. La causa è indubbiamente il poco consumo di tonno. Spero che almeno il fish & chips possa rallentare questo declino.

  13. haha
    la madre di una bambina delle elementari, cui insegnava mia moglie,
    che non era proprio un genio
    ribattè cosi” eppure magna tanto pesce” (con la cadenza perugina)