Gela: dopo la mala sanità, lo spreco di soldi pubblici

Dopo aver incontrato oltre un anno fa l’avvocato Eugenio Catania del Comitato Civico Gela Brainstorming per  ricostruire quanto avvenuto il 20 gennaio 2022, quando 7 pazienti ricoverati nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Gela furono costretti al trasferimento presso l’ospedale S. Elia di Caltanissetta (a circa 70 chilometri di distanza) a causa dell’improvvisa chiusura del reparto per un focolaio di infezioni Covid, comportando per loro uno stress tale da rendere il trasferimento fatale (qui l’intervista), abbiamo ricevuto nei giorni scorsi dal Comitato un nuovo comunicato.

La denuncia questa volta riguarda lo spreco di soldi pubblici, circa 800 mila euro, utilizzati non per dare servizi ai cittadini ma per commemorare lo sbarco degli Alleati in Sicilia.

Ecco il testo del Comunicato:

AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONONICO
ALLA REGIONE SICILIANA
ALL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI ENI S.P.A.
ALLA CORTE DEI CONTI
ALL’AMBASCIATA DEGLI STATI UNITI D’AMERICA
ALL’ANAC
AL SINDACO DEL COMUNE DI GELA
AL CONSIGLIO COMUNALE DI GELA

NO ALL’USO DEI 32 MILIONI DEL PROTOCOLLO DEL – 6 NOVEMBRE PER FESTE, FESTINI E BACCANALI

In merito alle indiscrezioni trapelate sulla stampa, l’Amministrazione Comunale di Gela attualmente avrebbe previsto di spendere 800 mila euro di fondi previsti dal protocollo del 6 novembre 2014 per essere utilizzati nell’ambito della commemorazione dello sbarco alleato (c.d. operazione Husky WW II) che non va letta come semplice commemorazione, ma come estate gelese 2023. A questi 800.000,00 euro dovrebbero aggiungersi altri fondi, quelli della Regione Siciliana pari a circa 80.000 euro (decreto dipartimento beni culturali dle 29.03.2023 Regione Siciliana) e altre 200 mila euro messi sul piatto dal G.A.L. Valli del Golfo ed eventuali somme provenienti da altri sponsor istituzionali e non per un ammontare che potrebbe arrivare a superare il 1 milione di euro.

Stiamo parlando di una cifra che seppur ridimensionata risulta spropositata per organizzare una serie di eventi per l’estate.

Si sottolinea che sulle spalle dei cittadini, il Comune di Gela metterebbe sul piatto dieci volte la cifra messa dalla Regione Siciliana e metterebbe 800.000,00 Mila euro in più rispetto Stato centrale che non è stato neanche interpellato e che non stanzierà alcuna risorsa.

Proprio in relazione agli Enti che dovrebbero stanziare le somme per la commemorazione, occorre sottolineare che per il 70° dello sbarco in Normandia (evento non più importante della nostra operazione Husky) furono stanziati ben 2,5 milioni di euro di cui 1,4 milioni a carico del Ministero dell’Interno Francese, circa 1 milione in capo al Ministero della difesa, e circa 110 Mila euro a carico della Regione Normandia.

Si capisce subito il livello della stortura di un evento per nulla internazionale e sottotono (Ministeri italiani non pervenuti, Regione Siciliana in piccolissima parte), a fronte di un investimento di 800 mila euro pressoché totalmente sulle spalle della comunità gelese.

Questo, avviene in un contesto di crisi finanziaria del Comune di Gela provocata anche da 4 anni di gestione di questa Amministrazione Comunale. Sono mesi che i creditori del Comune non ricevono i pagamenti per i servizi svolti ed ovviamente tutti i servizi dal trasporto disabili, alla refezione scolastica nonché i cantieri della riqualificazione “patto per il sud” sono fermi.

Questo, avviene dopo un’indagine avviata dalla magistratura per la distrazione delle royalties petrolifere nei capitoli ordinari di bilancio.

Questo, avviene dopo il blocco del Macchitella Lab e del progetto con l’Unikore per l’università a Gela fermo per il pagamento del passaggio di proprietà della struttura al Comune di Gela.

Questo, avviene dopo il blocco di molti progetti di riqualificazione per la mancanza del pagamento dei
S.A.L. alle imprese impegnate nei progetti di Porta Vittoria, Via Niscemi, Viale Mediterraneo, il piazzale suor Teresa Valsè per citarne alcuni.

Questo, avviene dopo l’acquisto (dato in fase di conclusione) della Torre di Manfria da parte di un privato per assenza di 200 mila euro.

Vogliamo ricordare alla Città ed ai cittadini gelesi che i fondi previsti dal protocollo del 6 Novembre 2014 sono somme che dovevano servire alla riconversione dell’economia gelese da anni di industria pesante e delle azioni sono stati firmate intese e protocolli.

I Comitati e i movimenti sottoscrittori ritengono fondamentale chiarire all’opinione pubblica che le somme del protocollo del 6 Novembre 2014 non sono di proprietà di questa Amministrazione, ma sono di proprietà della Città e che le stesse devono essere investite in asset strategici e duraturi, in grado di generare sviluppo per gli anni successivi.

A tal fine chiediamo al Comune di Gela e alla classe dirigente politica della Città di impegnarsi alla tutela del patrimonio ereditato dalle precedenti amministrazioni, assicurando che siano impiegate in progetti mirati a innescare nel nostro territorio una importante riconversione da un economia basata sull’industria pesante ad un economia diversificata: dalla portualità alla piccola e media industria di trasformazione, ad un economia dei servizi, al turismo, all’agricoltura sostenibile, ed un’economia che guardi alla sostenibilità in generale con le nuove tecnologie green e alla formazione di eccellenza (universitaria e non).

Inoltre, chiediamo anche alle autorità competenti di esaminare attentamente la condotta del Comune di Gela nell’utilizzo dei fondi di compensazione alla luce del protocollo del 6 Novembre 2014, al fine di non vanificare gli obiettivi del protocollo e garantendo la conformità alle normative di riferimento.

In definitiva, sollecitiamo il Comune di Gela, MISE, Regione Siciliana a rivedere la propria politica di spreco dei fondi di compensazione e a concentrarsi sullo sviluppo di progetti che abbiano un impatto tangibile e con effetti sulla comunità locale, in linea con l’obiettivo di compensazione e con lo sviluppo sostenibile.

Gela 12 giugno 2023.

Firmatari

Comitato Civico Gela Brainstorming

Unità Siciliana – Le Api Golfo di Gela

Gran Sicilia Circolo di Gela

Coordinamento 3392604306

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
6 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
6
0
È il momento di condividere le tue opinionix