Categoria

Hamas

Benjamin Netanyahu in bilico

Le provocazioni di Benjamin Netanyahu hanno suscitato reazioni che il massacro di 29.000 civili a Gaza non ha causato. Tutti i protagonisti del Medio Oriente Allargato e dell’Occidente, che di solito sono in contrasto permanente, improvvisamente si sono coalizzati contro Netanyahu. Ciascuno immagina un futuro diverso per Gaza, ma tutti concordano nel ritenere che Israele non possa continuare ad avere un governo ove siedono suprematisti ebrei. Ci si avvia a uno spostamento provvisorio degli…

L’Asse della Resistenza sta guadagnando consensi nel CCG?

Giorgio Cafiero – The Cradle - 5 febbraio 2024 Per decenni, l'Arabia Saudita e gli altri Stati del Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG) hanno considerato gli attori non statali dell'Asse della Resistenza dell'Asia occidentale, guidato dall'Iran, come una grave minaccia. In quanto Stati controrivoluzionari, i governanti di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Bahrein hanno percepito gruppi come Hamas, Hezbollah in Libano e Ansarallah in Yemen come entità che…

Polli in Medio Oriente

la tempesta è iniziata. E non c’è modo di fermarla finché non si concluderà in un modo o nell’altro. Ciò che vediamo non farà altro che peggiorare fino a quando, si spera, non sarà risolto in una situazione pacifica e migliore di quella odierna.

I quattro cavalieri dell’apocalisse di Gaza

Chris Hedges chrishedges.substack.com La cerchia ristretta di strateghi di Joe Biden per il Medio Oriente - Antony Blinken, Jake Sullivan e Brett McGurk - ha una scarsa conoscenza del mondo musulmano e un profondo astio nei confronti dei movimenti di resistenza islamici. Vedono l'Europa, gli Stati Uniti e Israele come coinvolti in uno scontro di civiltà tra l'Occidente illuminato e un Medio Oriente barbaro. Credono che la violenza possa piegare i palestinesi e gli arabi alla loro volontà.…

Le analisi di Black Mountain – Ucraina e Medio Oriente – Parte II

bmanalysis.substack.com Parte seconda: Medio Oriente L'Iran Vorrei iniziare la sezione sul Medio Oriente ribadendo un'affermazione su cui molti non sono d'accordo. Le ostilità in Medio Oriente in generale, e l'incursione di Hamas in Israele in particolare, fanno parte di un'operazione iraniana. Si tratta di una strategia sviluppata dal Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche (IRGC) nel corso di oltre un decennio per mettere in scacco Israele al momento opportuno. Poiché gli Stati…

Possono aspettare con calma, mentre Netanyahu si affanna e sbaglia

Alastair Crooke strategic-culture.su In una piccola stanza poco illuminata di Gaza, era stato possibile distinguere prima la vecchia sedia a rotelle da museo e poi la figura accartocciata e avvolta in una coperta del paraplegico che la occupava. All'improvviso, dalla sedia a rotelle era arrivato uno stridio acuto; l'apparecchio acustico del suo occupante era impazzito e avrebbe continuato a strillare a intervalli regolari per tutta la durata della mia visita. Mi ero chiesto quanto potesse…

Hamas, versione 4.0

Julian Macfarlane – News Forensics - 3 dicembre 2023 L'Uomo Nero L'Uomo Nero è senza volto, senza nome e malvagio, nascosto nell'oscurità. Questo è anche Hamas, secondo quelli che una volta erano chiamati i media "mainstream", ma che ora vengono sempre più spesso e più accuratamente definiti i media "legacy"". La loro eredità? Racconti per bambini, VOI. Nessuno si chiede mai chi sia l'Uomo Nero. Nessuno si chiede chi sia Hamas. Sono solo oscure malignità. In…

Hamas: la prima vittoria è non perdere

Julian Macfarlane – News Forensics - 24 novembre 2023 Ho studiato diverse arti marziali.  L'ultima era lo Shorinji Kenpo, che è un misto di Kung-Fu Shaolin e Aiki-Jutsu, con un po' di Zen. In ogni sessione, il nostro insegnante ci teneva una breve lezione. Un giorno disse: "Le arti marziali insegnano a vincere. Ma come si fa a vincere se l'avversario è più grande di te, più forte e più abile? Come si fa a vincere contro più di un avversario? O contro un avversario…