Home / 2016 / maggio

Archivi mensili: maggio 2016

DONNE, IN CERCA DI CRACCO

DI FERDINANDO Comedonchisciotte Stavolta ero sicuro di avere ragione, in effetti non sbagliavo: basta accennare un “carl” sul motore di ricerca, e google instant ti scodella “Carlo Cracco” come suggerimento. “Ma che te ne fotte di Carlo Cracco”, si potrebbe dire. Me ne fotte, dal momento in cui mi sono accorto che quasi tutte le donne italiane di tutte le età adorano questo bel coglione. Dico: se fosse un acrobata di eccezionale abilità e bellezza, se fosse un Medico che …

Leggi tutto »

IL TRAPPOLONE REFERENDARIO COSTITUZIONALE

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nell’era postmoderna della fine delle grandi narrazioni (Illuminismo, Hegelismo, Marxismo), dove ormai la neolingua regna sovrana, e la politica si muove tra ipocrisia endemica e infantilismo ricattatorio, il doublespeak impazza sui media di ogni tipo, divulgando a destra e a manca le proprie oscene verità. Ed anche gli spin doctor al servizio del premier maschio alfa, si agitano freneticamente per dotarlo delle parole giuste ad intarsiare una vera storytellig della democrazia … il referendum costituzionale di …

Leggi tutto »

L'ULTIMA FOLLIA. CACCIARE I GRECI DALLA GRECIA

DI MARCELLO FOA facebook.com Paul Craig Roberts è uno degli economisti americani più coraggiosi. In un articolo pubblicato pochi giorni fa traccia un nuovo scenario per la Grecia. Sostiene che il dibattito sull’eventuale annullamento del debito greco è strumentale e la posizione in apparenza conciliante del FMI non deve ingannare. Lo scenario che delinea è molto inquietante: i nuovi “aiuti” sono concessi in cambio di altre misure draconiane – pretese come sempre dalla Germania e con l’attivo consenso dell’Unione europea …

Leggi tutto »

METTERE A TACERE L'AMERICA MENTRE SI PREPARA ALLA GUERRA

DI JOHN PILGER johnpilger.com Al mio ritorno negli Stati Uniti in periodo elettorale, mi colpisce il silenzio. Dal 1968 ho coperto quattro campagne presidenziali; ero con Robert Kennedy quando gli spararono e vidi il suo assassino prepararsi ad ucciderlo. Fu una sorta di battesimo all’americana, condito dalla bramosia violenta della polizia di Chicago al convegno truccato del Partito Democratico. La grande controrivoluzione era iniziata. Quell’anno, il primo ad essere assassinato fu Martin Luther King, che aveva osato equiparare la sofferenza …

Leggi tutto »

BOMBARDARE HIROSHIMA HA CAMBIATO IL MONDO, MA NON HA POSTO FINE ALLA SECONDA GUERRA MONDIALE

DI OLIVER STONE E PETER KUZNICK latimes.com La visita ad Hiroshima del Presidente Obama lo scorso venerdì ha fatto riaffiorare il dibattito circa il bombardamento atomico degli USA contro il Giappone – ampiamente insabbiato da quando nel 1995 lo Smithsonian aveva cancellato la sua mostra Enola Gay. Obama, conscio che i suoi critici non aspettano altro che attaccarlo in caso sollevi il minimo dubbio sulla rettitudine della decisione del Presidente Truman di sganciare le bombe, ha preferito starsene zitto sulla …

Leggi tutto »

LA LOTTA CONTRO LA LEGGE EL KHOMRI E SOVRANITA'

DI JACQUES SAPIR russeurope.hypotheses.org La Francia sta attraversando la più grave crisi sociale dal 1995, quando si formò un movimento sociale contro le riforme di Alain Juppé, il primo ministro dell’epoca. Tuttavia, non si tratta di una riedizione di quel movimento. Si tratta, infatti, del primo movimento sociale contro l’Unione Europea e le sue regole, benché nemmeno i suoi fautori ed autori ne abbiano ancora preso chiaramente coscienza. Che la cosa si sarebbe verificata e sarebbe esplosa un giorno o …

Leggi tutto »

COME LA RUSSIA SI PREPARA ALLA GUERRA MONDIALE

DI THE SAKER thesaker.is Recentemente, ho postato un pezzo nel quale Provavo a smentire alcuni miti sulla guerra moderna. Visto il numero di commenti ricevuti in risposta a questo post, ho da dire che i miti in questione sono ancora vivi e chiaramente non sono riuscito a convincere alcuni miei lettori. Quello che oggi propongo è di guardare a ciò che la Russia sta veramente facendo per rispondere alla crescente minaccia dell`Occidente. Prima di tutto è utile stabilire un contesto …

Leggi tutto »

PERCHE', GIORNALISTI, PER VOI HILLARY E' PROGRESSISTA ?

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it “Per Israele, distruggerò la Siria”. E’ una delle e-mail della candidata democratica alla Casa Bianca. L’ha rivelata Wikileaks di Julian Assange. Recita: “Il modo migliore di aiutare Israele a gestire la crescente capacità nucleare dell’Iran è aiutare il popolo siriano a rovesciare il regime di Bachar al-Assad”. Anzi, aggiunge, “sarebbe buona cosa minacciare di morte direttamente la famiglia del residente Assad”.

Leggi tutto »

MASSIMO FINI: LATORRE E GIRONE SONO COLPEVOLI: ANDAVANO GIUDICATI IN INDIA

DI LUCA ROCCA iltempo.it Lo ha sempre detto e lo ribadisce anche nel giorno in cui la Corte Suprema indiana dà il via libera al rientro in Italia di Salvatore Girone: i due marò italiani sono colpevoli e dovrebbero essere giudicati da New Delhi. Ma Massimo Fini, giornalista e scrittore, oggi aggiunge una postilla: quattro anni di custodia cautelare senza processo sono intollerabili. Fini, lei ha sempre sostenuto che era giusto lasciare che a giudicare i nostri marò fosse la …

Leggi tutto »

IL PARTITO COMUNISTA CINESE E IL LIMITE DEL DEBITO COME NELLA DINASTIA QING

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Il presidente Xi Jinping pensa che sia l’ora che la Cina la finisca con la sua dipendenza dal debito e ingoia una medicina amara. Fonte: South China Morning Post. Nessuno scaglia la prima pietra sul massimo livello del ciclo di debito, per citare un vecchio adagio. Eccetto in Cina, dove qualcuno molto potente che fa esattamente questo. Osservatori sulla Cina si stanno ancora struggendo alla ricerca dell’autore dell’elettrificante articolo comparso sul People’s Daily che dichiara …

Leggi tutto »

L'AUSTRIA INDAGA SU POSSIBILI BROGLI ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI

DI TYLER DURDEN zerohedge.com C’è stata grande sorpresa, così come aperte accuse di frode, quando lunedì la corsa alla presidenza austriaca, che con grande umiliazione di Bruxelles sembrava destinata alla vittoria di Norbert Hofer candidato del partito di destra Austria Freedom Party (FPO), è invece andata al suo avversario, il candidato dei Verdi Alexander Van der Bellen, che ha vinto grazie ai voti per posta nonstante il voto diretto fosse stato vinto da Hofer per un solido margine. In retrospettiva …

Leggi tutto »

USA, REGNO UNITO E UNIONE EUROPEA SONO ORMAI DELLE DITTATURE

DI ERIC ZUESSE Strategic Culture Foundation Come è possibile che in tutti i sondaggi per le primarie presidenziali, nei testa a testa tra Repubblicani e Democratici, il candidato Democratico favorito è quasi sempre Bernie Sanders, che molto probabilmente non sarà il candidato vincente, mentre tra i Repubblicani il favorito è John Kasich, che di certo non sarà il candidato Repubblicano nella corsa alla presidenza? Sanders e Kasich hanno anche registrato il più alto gradimento in rete per rispettivi partiti, ma …

Leggi tutto »

COSA CERCA OBAMA IN VIETNAM E A HIROSHIMA ?

FONTE: TELESURTV.NET Quaranta anni dopo che gli USA causassero più di 3 milioni di morti nella guerra del Vietnam e circa 170 mila con la bomba atomica su Hiroshima, il presidente Barak Obama include queste due tappe nella sua visita in Asia. TPP Da più di 20 anni USA e Vietnam hanno ristabilito le relazioni commerciali, congelate con la guerra. Nel febbraio 2016 il Vietnam ha firmato il Partenariato Trans-Pacifico (TPP, la sigla in inglese). L’inclusione del Vietnam al TPP …

Leggi tutto »

ERDOGAN E IL RICATTO-CARICATURA, ZIZEK E I PROFUGHI

FONTE: DEDEFENSA.ORG Dato che siamo nella tragedia-farsa, restiamoci con Erdogan, la caricatura e il ricatto. (Notare che Erdogan è uno dei fondatori-ispiratori dell’espressione, poiché è nei suoi confronti che abbiamo impiegato per la prima volta l’espressione “tragedia farsesca” [o “farse tragiche” secondo l’umore del momento] nell’ottobre 2012.) Da qualche settimana Erdogan si scatena per una o più questiioni di caricaturisti di cui è bersaglio. Stavolta è in Germania, non in Danimarca, e non a proposito del Profeta ma piuttosto dell’Anticristo. …

Leggi tutto »

SQUADRONI DELLA MORTE A PARMA

DI ANNAMARIA RIVERA ilmanifesto.it Nella notte fra il 9 e il 10 maggio scorsi, una sorta di squadrone della morte, capeggiato da due individui di mezz’età, fa irruzione nel modesto appartamento di un uomo sui trent’anni. I sei, a volto scoperto, indossano guanti di lattice e sono armati di una mazza da baseball, una spranga di ferro, un martello, un tirapugni, una pinza a pappagallo, perfino un guanto in maglia d’acciaio. Non v’è dubbio alcuno, dunque, che intendano dare una …

Leggi tutto »

LA STRATEGIA DIETRO I BROGLI ELETTORALI IN AUSTRIA

DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Guardate la tabella a fondo pagina, ci mostra il verbale dello scrutinio nella città austriaca di Linz dopo il secondo turno delle presidenziali di domenica e lo spoglio delle schede giunte per posta avvenuto lunedì: bene, nella terza città del Paese, dove vivono 191mila persone, ha votato il 598% degli aventi diritto! Ma tranquilli, non ci sono stati brogli al voto austriaco, sono le variabili democratiche che ci chiede l’Europa. E che dire di Wilhelm Heissenberger, …

Leggi tutto »

STRATEGIA DEL GOLPE GLOBALE

DI MANLIO DINUCCI ilmanifesto.info Quale collegamento c’è tra società geograficamente, storicamente e culturalmente distanti, dal Kosovo alla Libia e alla Siria, dall’Iraq all’Afghanistan, dall’Ucraina al Brasile e al Venezuela? Quello di essere coinvolte nella strategia globale degli Stati uniti, esemplificata dalla «geografia» del Pentagono.

Leggi tutto »

LA CINA PUNTA AD UNA MUTUA VITTORIA CON L’ISLAM

DI PEPE ESCOBAR strategic-culture.org Le nuove vie della seta sostenute dalla Cina – conosciute anche come una cintura, una via (OBOR, One Belt One Road, nella definizione ufficiale) – si stanno diramando in tutte le direzioni. Il nuovo ponte di terra eurasiatico – dal porto di Lianyungang di Jiansu fino a Rotterdam, il corridoio mongolo-russo, il corridoio dell’Asia centro-occidentale, quello della penisola indocinese, quello pakistano, quello che attraversa Bangladesh, Cina e Myanmar.

Leggi tutto »

L'INGERENZA DEL FMI SUL BREXIT E' UNA FURBATA SCANDALOSA

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk Se il Fondo Monetario Internazionale e i suoi co-cospiratori al Tesoro desiderano scoraggiare i votanti indecisi dal simpatizzare con il Brexit con me hanno di certo fallito. Avendo ascoltato le loro irritanti lezioni, io sono più incline ad optare per la diffidenza, dal momento che la loro maschera di obiettività è caduta. Non possono più esserci dubbi che per l’autodeterminazione democratica in questo paese si stanno facendo il loro gioco.

Leggi tutto »

DIVERTIMENTO, GIRO DI SOLDI E POSTI DI LAVORO IN UN VORTICE DI EMOZIONI

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Uno. Un bell’articolo su The Guardian a proposito di Harmony of the Seas, la più grande nave crociera del mondo: ricordiamo che il settore delle crociere cresce dell‘8,5% l’anno da oltre vent’anni, e impiega a tempo pieno quasi un milione di persone. Insomma unisce tutto ciò che il Luogo Comune vuole: divertimento, giro di soldi e posti di lavoro.

Leggi tutto »

BRAVO PANNELLA CHE DIFFIDO’ SEMPRE DAI PARTITI

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Nei giorni della lunga agonia di Marco Pannella mi è tornato in mente il pamphlet di Simone Weil, Manifesto per la soppressione dei partiti politici, ripubblicato in Italia nel 2012 non a caso in forma semiclandestina dall’editore Castelvecchi. In questo libro si possono leggere affermazioni come queste: “l’idea di partito non rientrava nella concezione politica francese del 1789, se non come quella di un male da evitare”, “quando in un Paese esistono i partiti, ne risulta …

Leggi tutto »

PERCHE' STA RALLENTANDO L'ECONOMIA CINESE?

Lo Stato ha finanziato l’espansione per i progetti delle infrastrutture, creando così un eccesso di offerta, mentre salari e domanda dei consumatori interni restano bassi (Estratto da una intervista con il Prof. Minqi Li) di PAUL JAY therealnews.com Nonostante la visione ottimistica del Presidente Obama sull’economia americana e su quella globale – che ha definito “strettamente legate” – se si legge la stampa economica o anche una parte della stampa main-stream più specifica, la gente sembra essere piuttosto preoccupata per …

Leggi tutto »

La crisi finanziaria dell'Arabia Saudita pu portare il petrolio a 25$ se i compratori accetteranno dei pagher

DI AMBROSE EVANS PRITCHARD telegraph.co.uk L’Arabia Saudita affronta una pericolosa contrazione della liquidità dal momento che i capitali fuoriescono dal paese, in una fase di forte contrazione dell’offerta monetaria e aumento dello stress del sistema bancario. Il tasso di sconto a tre mesi in Riyadh ha improvvisamente iniziato una spirale di crescita, raggiungendo il massimo dai tempi della crisi Lehman del 2008. Arrivano notizie che il governo saudita sta concludendo contratti di pagamento con delle clausole aperte a rinegoziazioni, il …

Leggi tutto »

MUJICA, NON TI METTERE CON MADURO

Carlos Aznarez .librered.net Mujica, “il Pepe”, come piace chiamarlo ai progressisti che lo corteggiano come se fosse un guru, ha dimostrato ancora una volta che la coerenza non è esattamente il suo modo di fare politica. Amico di Víctor Almagro, Segretario Generale dell’OSA (Organizzazione degli Stati americani), messo lì proprio grazie all’intervento di Mujica rimpiazzando il cileno Josè Miguel Insulza. Amici così fraterni che, di fronte ad ogni gesto di ostilità da parte di Almagro contro i governi ribelli del …

Leggi tutto »

LE DEPORTAZIONI MIGRANTI AI TEMPI DI ALFANO E RENZI

DI ANTONIO MAZZEO antoniomazzeoblog.blogspot.it Prima l’identificazione e l’invito a dimenticare nome, cognome e luogo di provenienza in cambio di un numero identificativo che dovrai tenere impresso per giorni, mesi, forse anni. Un panino, una bottiglietta d’acqua, un’interminabile fila per pisciare dentro un nauseabondo scatolone di plastica arroventato dal sole. Per la doccia, ti spiegano, dovrai attendere ancora un giorno, se tutto va bene. Qui, al massimo, c’è una fontanella per sciacquarti la faccia. Poi un’altra fila per stiparsi dentro a …

Leggi tutto »

VI E' SIMPATICO PUTIN ? PREPARATEVI ALLA GALERA !

DI ROBERTO QUAGLIA megachip.globalist.it Lungo la nuova cortina di ferro si moltiplicano gli arresti di personalità anti-NATO. Da ultimo il politico polacco Piskorski: è la nuova Europa pre-guerra Quante volte avete letto sul giornale che il “dittatore Putin” mette in galera chi la pensa diversamente da lui, che in Russia l’opposizione politica viene perseguitata? E magari – nessuno è perfetto – ci avete anche creduto! D’altra parte, come diceva Goebbels, ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e …

Leggi tutto »

MARCO PANNELLA TI SALUTA SALVATORE VACCA

DI FULVIO GRIMALDI Mondo Cane Ciarlatano? Guru? Uomo per ogni stagione?. Nonviolento? Quanto lo sono Hillary Clinton o Benjamin Netaniahu? Laico, anticlericale, illuminista? Martire dell’anticonformismo, o eroe del conformismo anti? Secondo il Fatto Quotidiano muore invocando la croce da Don Paglia, capo dei colonialisti di S. Egidio, manifestando amore per il monarca assoluto del Vaticano, il clerico più clerico di tutti.

Leggi tutto »

LA NASA AMMETTE LE SCIE CHIMICHE CHE AVVELENANO GLI AMERICANI

DI CHRISTINA SARICH Yournewswire.com La NASA ha ammesso di spargere nell’atmosfera terrestre delle scie chimiche letali – e afferma che il litio che viene sparso nella ionosfera terrestre aiuta nel trattamento della depressione maniacale e dei disturbi bipolari di cui soffre la popolazione. Il personale della NASA se ne è uscito dicendo che il litio, insieme ad altre sostanze chimiche potenzialmente dannose, vengono intenzionalmente e regolarmente sparse nell’ambiente in cui viviamo. Come scrive Wakingtimes.com : La NASA confessa di somministrare …

Leggi tutto »

PUTIN SPINTO ALLA GUERRA. DALLA NATO E ORA, DAI SUOI

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it “2017 War with Russia”: è il titolo del saggio apparso da mercoledì nelle librerie di Londra. L’autore che prevede la guerra alla Russia per il 2017 non è veggente. Peggio: è il generale Richard Shirreff, che è stato (2011-14) il vice-comandante supremo d’Europa, il comando NATO in Europa (SACEUR). Il generale è preciso: nel 2017, precisamente a maggio, le truppe russe invaderanno i paesi baltici, a cominciare dalla Lettonia, e l’Ucraina. Il motivo? L’annessione della Crimea …

Leggi tutto »