Serge Rader, farmacista no-vax, morto dopo ricovero per Covid

Attivista di lunga data, Serge Rader è stato ricoverato in terapia intensiva in Guadalupa. "Era guarito, ma poi è morto di arresto cardiaco pochi giorni dopo", ci ha detto la sua famiglia

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

PREMESSA REDAZIONALE

Forte oppositore dell’obbligo vaccinale, a fine maggio è morto Serge Rader, criticato da buona parte della Francia per essersi giustamente interrogato sull’alto consumo di farmaci, sul loro costo, sull’assenza di grandi innovazioni da parte delle aziende farmaceutiche nazionali, sui prodotti inutili, sui conflitti di interesse.

In un VIDEO diffuso sui social network aveva affermato, a margine di una manifestazione dello scorso aprile, che “il vaccino contro il Covid è inefficace, pericoloso e che ha ucciso già molte persone” ricordando l’esistenza di cure efficaci come l’idrossiclorochina e l’ivermectina e denunciando la censura verso tutti i professionisti che cercano di dare informazioni diverse rispetto alla narrazione unica portata avanti dai media mainstream.

La dottoressa Loretta Bolgan, noto chimico farmaceutico e consulente scientifico in ambito farmaceutico, amica personale di Rader, ha voluto così commentare sul suo canale telegram la sua scomparsa:

“Non bastano le parole per esprimere il mio profondo dolore per la sua morte improvvisa.

Rimane un vuoto incolmabile per la profonda amicizia personale che ci ha uniti da subito, e il legame d’intenti che ci ha portato a lavorare in simbiosi a partire dalla Legge sull’obbligatorietà vaccinale sui bambini fino ad oggi.

E’ stato un immenso onore conoscerti, averti come amico unico e irripetibile, e poter collaborare con te. La tua energia, il tuo coraggio, la tua perseveranza mi sono sempre stati di grande aiuto.

Che tu possa essere sempre di esempio per tutti della grandezza a cui può arrivare un uomo che ha il coraggio di vivere e agire secondo coscienza”.

*********

Serge Rader, farmacista no-vax, morto dopo ricovero per Covid

Di Elsa Mari – Le Parisien – 31 maggio 2021

Feroce oppositore della vaccinazione obbligatoria, il farmacista in pensione Serge Rader è morto per arresto cardiaco il 22 maggio dopo aver contratto la Covid-19. Secondo la sua famiglia, che siamo riusciti a contattare, era volato a Saint-Martin, nei Caraibi, l’11 aprile per effettuare una breve sostituzione in una farmacia. Mentre era lì, ha sviluppato i sintomi della Covid e ha dovuto essere trasportato d’urgenza in un ospedale in Guadalupa dove è stato ricoverato in terapia intensiva e intubato.

È stato in coma per una settimana, poi è rimasto un po’ di più perché aveva preso un’infezione in ospedale. Ne è uscito guarito. Ma tre giorni dopo è andato in arresto cardiaco, indebolito dall’infezione“, dicono i suoi parenti. Non è considerato morto a causa della Covid. Su Internet il web si scatena, spiegando che il farmacista 68enne è morto a causa del virus. “Sono un mucchio di stronzate, non è assolutamente vero, non ci fermeremo qui“, avverte la famiglia.

Apparso nel documentario sulla cospirazione “Hold-Up”.

In collaborazione con Michèle Rivasi e Marie-Odile Bertella Geffroy, nel 2015 Serge Rader aveva scritto un libro intitolato “Il racket dei laboratori farmaceutici”. “All’epoca, non era contro i vaccini, era una persona ultraspecializzata in farmacia, spiega quest’ultima, ex giudice istruttore. Non aveva paura di dire certe cose.” “Era una persona che mi piaceva molto, anche se aveva un background politico particolare“, nota Michèle Rivasi, riferendosi ai suoi legami con la destra. L’attivista era infatti l’esperto di “medicine” di Nicolas Dupont-Aignan, il leader del partito Debout la France.

Serge Rader, sostenitore di cure controverse come l’Idrossiclorochina e l’Ivermectina, aveva chiesto il boicottaggio dei vaccini anti-Covid, che secondo lui erano la causa di un’ondata di decessi. “Si vaccina tutta la popolazione per pochi casi di Covid, è allucinante“, aveva detto ancora in aprile. Il farmacista era apparso nel celebre documentario sulla cospirazione “Hold-up“, che pretende di rivelare il volto nascosto dell’epidemia.

 

Link: https://www.leparisien.fr/societe/le-pharmacien-antivax-serge-rader-est-mort-apres-une-hospitalisation-liee-au-covid-31-05-2021-GYE2PGL7N5FINGHYZ7ESGBST5M.php

 

Traduzione di Cinthia Nardelli per ComeDonChisciotte

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
20 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
20
0
È il momento di condividere le tue opinionix