Lockdown, “errore enorme” secondo il governatore della Florida.

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Il fiorente stato della Florida è la dimostrazione dell’efficacia delle politiche di apertura di DeSantis, in netto contrasto con gli effetti devastanti delle chiusure in altri stati.

 

Emily Mangiaracina – LifeSiteNews – 16 Aprile 2021

 

Tallahassee, Florida – Il governatore della Florida Ron DeSantis dichiara di essersi pentito di aver chiuso il suo stato, definendo il lockdown un “errore enorme”.

Volevamo limitare i danni. Ora, col senno di poi, i 15 e i 30 giorni per rallentare la diffusione non hanno funzionato”, ha dichiarato DeSantis all’Epoch Times. “Non avremmo dovuto prendere quella strada”.

Il governatore aveva emesso un’ordinanza di confinamento domestico per 30 giorni, più permissiva rispetto a molte altre e con varie eccezioni per le funzioni religiose e le attività ricreative, come pure per le attività essenziali, definite molto “in senso lato”.

La nostra economia ha continuato a funzionare”, ha detto DeSantis. “È stato molto diverso da quanto si è visto in alcuni degli stati con lockdown”.

Dopo l’ordinanza di confinamento, DeSantis ha gradualmente riaperto lo stato, anche se questa sua politica è stata aspramente criticata dai fautori del lockdown. La Florida ha riaperto completamente il 25 settembre 2020, e DeSantis è rimasto fermo nella sua posizione, anche di fronte all’aumento dei casi di Covid-19 durante l’inverno.

DeSantis ha sostenuto che le chiusure non solo sono inefficaci, ma che infliggono danni devastanti all’economia e al benessere mentale e fisico delle persone.

Durante una conferenza stampa in febbraio, il governatore aveva dichiarato che il “risultato” dei lockdown è stato “la distruzione di milioni di vite in tutta l’America, così come l’aumento delle morti per suicidio, abuso di sostanze e disperazione, senza alcun beneficio corrispondente per la mortalità da Covid”.

“In termini di politica è stato un grande, un enorme errore”, ha detto DeSantis all’Epoch Times. “Tutto quello che ho dovuto fare è stato seguire i dati, ed essere disposto ad andare avanti nonostante la narrativa e a combattere con i media”.

Quando la gente mi attaccava, ho detto che preferivo che mi attaccassero piuttosto che far perdere il lavoro a qualcuno. Preferisco essere criticato piuttosto che tenere dei bambini chiusi fuori dalla scuola. Sono completamente disposto ad affrontare qualsiasi attacco contro di noi, perché stiamo facendo la cosa giusta”.

Le scelte di DeSantis si sono dimostrate da subito vincenti, se si guardano i numeri della sanità in Florida, le condizioni della sua economia, e la profonda gratitudine degli abitanti, le cui imprese e i cui mezzi di sostentamento e sono stati risparmiati.

Nonostante il fatto che la popolazione della Florida sia la sesta più anziana degli Stati Uniti per età mediana, e che le persone oltre i 55 anni rappresentino, a livello nazionale, il 93% delle morti per Covid-19, la Florida è al 27° posto negli Stati Uniti per morti pro capite da Covid-19.

Il tasso di disoccupazione dello stato, all’inizio di aprile 2021, è al 4,7%, contro il 6,2% a livello nazionale.

La grande importanza di queste cifre è dimostrata dalle sentite parole dei cittadini, compresi gli imprenditori, i quali, dice DeSantis, a volte si emozionano quando lo incontrano.

Secondo l’Epoch Times, “molte delle interazioni con il governatore alla fiera della contea di Clay rispecchiavano questa descrizione. [Un] anziano veterano, visibilmente commosso, ha esortato il governatore a non lasciare che ‘quelli ci calpestino’”.

“Se ho difficoltà a pagare una cena in Florida, è solo perché ho salvato molti di questi ristoranti dall’oblio”, ha detto DeSantis. L’Epoch Times ha riferito che “ore dopo questa affermazione, uno stand di patatine fritte alla fiera si è rifiutato di far pagare il governatore”.

Se non ci fossimo battuti, queste persone potrebbero non avere più un lavoro, le loro aziende potrebbero essere fallite, i bambini non sarebbero a scuola, e [non] ci sarebbero tutte queste cose”, ha detto DeSantis. “Tutto ciò ha davvero un grande impatto su molti ad un livello molto personale”.

La politica di libertà di DeSantis e il suo florido stato costituiscono un significativo contrasto con l’Ontario, in Canada, che è stato particolarmente pesante nell’adozione di lockdown fin dall’inizio della Covid-19.

L’ordine di confinamento in casa più recente in Ontario ha fatto chiudere i negozi al dettaglio non essenziali, e continua a limitare la frequentazione delle chiese e a negare ai canadesi i diritti e le libertà garantiti dalla Carta (N.d.T. La “Carta canadese dei diritti e delle libertà”, parte della Costituzione canadese).

L’ordine giunge mentre le molte morti dovute a conseguenze indirette della pandemia, ad esempio morti per overdose di droga e per mancato trattamento medico, continuano a salire vertiginosamente. Ciò ha spinto un gruppo di medici di pronto soccorso e di terapia intensiva a scrivere al premier Doug Ford chiedendo “un’azione immediata e decisiva per alleggerire il carico sugli ospedali”.

L’elevato prezzo fisico e mentale che le chiusure hanno imposto ai canadesi ha portato alla formazione del gruppo apartitico “End the Lockdowns National Caucus.”

Dopo attento esame e verifica delle misure di contenimento intraprese da tutti i livelli governativi, è ora evidente che le chiusure causano più danni del virus, e che devono finire”, si legge in una dichiarazione del gruppo.

Il Children’s Hospital of Eastern Ontario (CHEO) ha riferito in gennaio che si starebbe osservando una “tendenza inquietante” di bambini che arrivano in ospedale con “fratture e traumi cranici” sulla scia delle chiusure legate alla Covid in Ontario e in Quebec. Michelle Ward, pediatra e direttore medico per la protezione dei bambini e dei ragazzi al CHEO, in un comunicato stampa del 29 gennaio ha detto: “In 16 anni di servizio al CHEO, non ho mai visto così tanti bambini con gravi lesioni da maltrattamenti”.

Questa è una guerra alle libertà”, ha dichiarato Randy Hillier, membro indipendente del Parlamento Provinciale (MPP), in un’intervista telefonica a LifeSiteNews. Ha poi aggiunto:

Vogliono che le persone rinuncino alle loro libertà, che rinuncino a tutto ciò che per loro è importante, che abbandonino la famiglia, la fede, che gettino via tutte le componenti essenziali della dignità umana, e vogliono isolarci e confinarci”.

 

Link: https://www.lifesitenews.com/news/florida-gov-desantis-says-lockdowns-have-been-a-huge-huge-mistake

 

Tradotto da ernestW per Comedonchisciotte.

Altri articoli sul Governatore DeSantis qui, qui, e qui,

 

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
33 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
33
0
È il momento di condividere le tue opinionix