La burocrazia del delirio

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

La rabbia, nonostante tutto, monta anche fra gli ubbidienti. Ogni volta che qualche congegno diabolico scansiona la tessera verde è un tuffo al cuore: non si può mai sapere quale sarà il suo responso, mosso da chissà quali imperscrutabili ragioni, e si sprecano i casi di gente che si è vista respinta all’ingresso di qualche ufficio ed è costretta a correre all’hub vaccinale per chiedere spiegazioni, rettifiche, messe a punto. Una plastica rappresentazione di quella che è la burocrazia pseudosanitaria, un mostro nel mostro con il quale sono costretti a fare i conti anche i più ligi, quelli che prenotano i booster con mesi di anticipo e si sentono cittadini modello.Difficile che sia un effetto imprevisto: è parte del piano in base al quale nessuno deve sentirsi al sicuro, né dal tremendo contagio, né dall’apparato amministrativo che vi è stato costruito intorno. Anche per questo motivo, i locali pubblici sono destinati a desertificarsi sempre più: prima o poi un “problema tecnico” capita a tutti, e si può immaginare che per un tripladosato l’umiliazione di essere respinto e messo alla berlina sia insostenibile. L’incazzatura, fra l’altro, dura lo spazio di un mattino, quello trascorso fra burocrati mascherati per farsi ripristinare il lasciapassare; poi passa, almeno fino all’incidente successivo. Hanno messo in piedi una macchina della paura in grado di permeare ogni aspetto della vita, lasciando macerare nell’ansia ubbidienti e disubbidienti. Assai difficile che mollino questo giocattolo, dovessero pur fare marcia indietro rispetto alle restrizioni di natura più direttamente “sanitaria”. La burocrazia del delirio è qui per restare.

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x