Il Governo Draghi non viene in pace: la condizione per il Recovery Fund è l’austerità

Di ConiareRivolta.org

Mentre si lavora per assicurare al Presidente del Consiglio incaricato, Mario Draghi, la più ampia maggioranza parlamentare per dare vita – dieci anni dopo l’esperienza del Governo Monti – all’ennesimo governo tecnico, sul piano comunicativo si ripete come un mantra il seguente messaggio: “Monti è stato chiamato per tagliare la spesa, Draghi invece è stato chiamato per spendere le risorse concesse all’Italia dall’Unione Europea”. Questo mantra veicola una rassicurazione tutta politica: “Non temete, l’esperienza tragica della macelleria sociale operata da Monti non si ripeterà; al contrario, Draghi viene in pace per spendere nel migliore dei modi possibili quei fiumi di denaro che le istituzioni europee elargiscono”. Sembrerebbe un ottimo auspicio. Purtroppo, si tratta di volgare propaganda, come è evidente se si passa dal piano comunicativo alla materialità dei documenti istituzionali che, nero su bianco, disciplinano il funzionamento del Recovery Fund.

La falsa rassicurazione circa il compito assegnato al Governo Draghi poggia su due assunti. Il primo assunto, esplicito, è che l’Italia possa beneficiare di un trasferimento di risorse di entità straordinaria da parte dell’Unione Europea: ci troveremmo letteralmente ricoperti d’oro, o meglio di euro, ed avremmo solo il bellissimo problema di come spendere bene questi soldi piovuti da Bruxelles. Il secondo assunto, implicito, è che – proprio mentre scorrono questi fiumi di denaro – le istituzioni europee abbiano abbandonato il paradigma dell’austerità, che ne ha caratterizzato storicamente l’operato: saremmo insomma liberi dai fatidici vincoli alla spesa pubblica, e potremmo spendere e spandere per rilanciare l’economia ed arginare la crisi pandemica. Da questi due assunti discende la tesi, che è la narrazione dominante sul ruolo di Mario Draghi, secondo cui il Premier incaricato non farebbe altro che mettere al servizio dell’Italia la sua competenza, utile a sfruttare la congiuntura astrale dell’abbattimento dei vincoli fiscali (sospensione del Patto di Stabilità) e monetari (i soldi del Recovery Fund).

Abbiamo già avuto modo di trattare in maniera approfondita il primo assunto, che ad un’attenta analisi si rivela palesemente falso, come confermato anche da acuti osservatori. La narrativa dominante vorrebbe che l’Italia beneficiasse di 209 miliardi di euro, una cifra apparentemente consistente. Ma basta entrare nel dettaglio per scoprire che 1) quel denaro si suddivide su sei anni, 2) in buona parte va a sostituire altre spese già presenti nel Bilancio dello Stato, 3) deve essere considerato al netto dei trasferimenti che l’Italia sarà chiamata ad effettuare nei confronti delle istituzioni europee, sia per quanto riguarda il Recovery Fund, sia per quanto concerne il Quadro Finanziario Pluriennale. E come per magia, dalla cifra astronomica di 209 miliardi di euro si passa ad ipotizzare un ammontare inferiore a 10 miliardi di euro all’anno per i prossimi sei anni, compresa verosimilmente tra i 6 e gli 8 miliardi annui, pur considerando una stima ottimistica circa i risparmi sugli interessi dei prestiti, oltre ai trasferimenti netti.

Per capire se queste risorse sono un fiume di denaro, un’occasione imperdibile, una novità di portata storica, abbiamo bisogno di un termine di paragone. Nei primi dodici mesi di pandemia, l’Italia ha speso circa 165 miliardi di euro, 108 nel 2020 a cui si aggiungono i 32 miliardi dell’ultimo Decreto Ristori e i 24 miliardi della Legge di Bilancio 2021. Una cifra che si è comunque rivelata insufficiente per fronteggiare la crisi sanitaria, economica e sociale, come dimostrano gli oltre 90.000 morti per Covid-19, gli oltre 400mila lavoratori e lavoratrici che hanno perso il posto, i settori economici entrati in crisi e le scuole chiuse. Dunque, quando gli 8 miliardi di euro (siamo ottimisti!) vengono raffrontati ai 165 già spesi, ci rivelano la loro reale portata: il Recovery Fund mette a disposizione dell’Italia una cifra a dir poco esigua rispetto alle esigenze imposte da una pandemia che, solo nel suo primo anno, ha cancellato oltre 160 miliardi di euro di PIL.

Il secondo assunto, per cui saremmo fuori dal paradigma dell’austerità, è stato seppellito definitamente martedì 9 febbraio, quando il Parlamento europeo ha varato l’ultima bozza di Regolamento del Recovery Fund, per l’occasione sostenuto anche dai voti favorevoli degli europarlamentari leghisti, finora intrappolati nella comica parte degli eroici difensori degli interessi nazionali contro le ingerenze europee. Ebbene, all’art. 10, il Regolamento ci dice chiaramente che:

“La Commissione presenta al Consiglio una proposta di sospensione totale o parziale degli impegni o dei pagamenti qualora il Consiglio, … decida che uno Stato membro non ha adottato misure efficaci per correggere il disavanzo eccessivo, a meno che non abbia determinato l’esistenza di una grave recessione economica dell’Unione nel suo complesso”.

Questo significa, oltre ogni ragionevole dubbio, che i soldi del Recovery Fund saranno concessi solo in cambio di misure di austerità, ovvero “misure efficaci per correggere il disavanzo eccessivo” nel linguaggio che tanto piace ai tecnici. Ricordiamoci che le risorse del Recovery Fund arriveranno nel corso di sei anni: non appena saremo fuori dalla fase emergenziale, verrà ripristinato in pieno il controllo dei conti pubblici.

Quei fatidici 8 miliardi all’anno diventeranno l’unico lumicino di spesa consentito all’interno di un quadro di finanza pubblica costretto nelle maglie dell’austerità dal Regolamento che disciplina il funzionamento dello stesso Recovery Fund. Ogni euro gentilmente concesso all’Italia ci impedirà di spendere 10, 20, 100 euro in disavanzo che sarebbero necessari per affrontare seriamente la crisi. È il ricatto della condizionalità: le istituzioni europee vincolano con i loro aiuti l’operato dei governi nazionali per realizzare un disegno politico, l’austerità, che mira ad abbattere anche gli ultimi residui di stato sociale presenti nel nostro Paese.In conclusione, l’idea per cui il Governo Draghi sarebbe radicalmente diverso dal Governo Monti si rivela totalmente infondata per due motivi. In primo luogo, non c’è alcun fiume di denaro che scorre da Bruxelles a Roma, ma solo una mancetta per i partiti che sono chiamati a garantire stabilità parlamentare e pace sociale in vista dell’applicazione di misure draconiane. In secondo luogo, quella mancetta è però sufficiente a legare le mani per i prossimi anni a qualsiasi futuro Governo, che sarà vincolato al rigido rispetto dell’austerità dal Regolamento del Recovery Plan.

 Fuori da ogni retorica rassicurante, Draghi viene a fare quello che i tecnici hanno sempre fatto: la macelleria sociale, ma con tanta competenza.

Di ConiareRivolta.org

link fonte: https://coniarerivolta.org/2021/02/12/draghi-non-viene-in-pace-la-condizione-per-il-recovery-fund-e-lausterita/

Titolo originale: “Draghi non viene in pace: la condizione per il Recovery Fund è l’austerità

12.02.2021

La lista dei ministri del governo guidato da Mario Draghi in attesa del voto di fiducia da parte delle Camere:

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Roberto Garofoli (tecnico)

Luigi Di Maio (M5S) agli Esteri

Luciana Lamorgese (tecnica) all’Interno

Marta Cartabia (tecnica) alla Giustizia

Daniele Franco (tecnico) all’Economia

Lorenzo Guerini (Pd) alla Difesa

Giancarlo Giorgetti(Lega) allo Sviluppo economico

Stefano Patuanelli (M5S) all’Agricoltura

Roberto Cingolani (tecnico) alla Transizione ecologica

Dario Franceschini(Pd) alla Cultura

Roberto Speranza(Leu) alla Salute

Enrico Giovannini (tecnico) alle Infrastrutture

Andrea Orlando (Pd) al Lavoro

Patrizio Bianchi(tecnico) all’Istruzione

Cristina Messa (tecnica) all’Università

Federico D’Incà (M5S) ai Rapporti con il Parlamento

Vittorio Colao (tecnico) all’Innovazione tecnologica

Renato Brunetta (Forza Italia) alla Pubblica amministrazione

Mariastella Gelmini (Forza Italia) agli Affari regionali

Mara Carfagna (Forza Italia) al Sud

Elena Bonetti (Italia Viva) alle Pari opportunità

Erika Stefani (Lega) alle Politiche per la disabilità

Fabiana Dadone (M5S) alle Politiche giovanili

Massimo Garavaglia (Lega) al Turismo


Pubblicato da Jacopo Brogi per ComeDonChisciotte.org

 

73 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
PietroGE
PietroGE
13 Febbraio 2021 13:54

– Le istituzioni europee hanno abbandonato PER IL MOMENTO il paradigma dell’austerità, la ragione è che la Germania non ha nessun interesse a vedere la parte di Italia che fa parte della sua sfera di influenza economica e che è, bene o male, integrata nella sua economia andare, alla malora. Questa è in sostanza una della ragioni per il recovery fund. Le altre sono il sostegno alla Francia e ovviamente alla propria economia.
-Le condizioni sono state messe perché a Bruxelles sanno benissimo che i soldi in Italia sono elargiti dai partiti in modo clientelare e la prima bozza del recovery fund presentata da Conte ha solo confermato il pregiudizio.
-Per spendere bene i soldi è necessario un piano di rilancio industriale e tecnologico. Dubito che sia possibile senza dazi sulle importazioni di tecnologia asiatica. Senza dazi, i soldi saranno un bonus per le esportazioni di tecnologia cinese e asiatica in generale.
-Alcune misure previste sono assurde come i 27 miliardi per l’inclusione e coesione. I soldi andrebbero spesi per la riqualificazione della manodopera e per l’ammodernamento del sistema produttivo.

mingo
mingo
Risposta al commento di  PietroGE
13 Febbraio 2021 18:03

Lei sogna ci faranno a pezzi e basta !
Ma questo ce lo immaginavamo ,ma non certo con l’intera complicità del parlamento (non fidatevi dei pochissimi che sono rimasti ad una ipotetica opposizione), di fatto come temevo da molto, la nostra intera classe dirigente di eletti e burocrati statali non è più in grado di gestire ed immaginare il paese .Ci lasciano alla merce degli avvoltoi qualunque essi siano purché loro abbiano il culo al caldo…….Si salvi chi può siamo al capolinea!

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  mingo
13 Febbraio 2021 21:05

Confermo, non avrebbe senso lasciarci sviluppare adesso dopo 30 anni di declino programmato. Ci faranno a pezzi e basta. Lo “sviluppo” se mai fosse arriverà dopo ma non per il popolo italiano.

Annibal61
Annibal61
Risposta al commento di  mingo
13 Febbraio 2021 21:05

Confermo, non avrebbe senso lasciarci sviluppare adesso dopo 30 anni di declino programmato. Ci faranno a pezzi e basta. Lo “sviluppo” se mai fosse arriverà dopo ma non per il popolo italiano.

airperri
airperri
Risposta al commento di  mingo
14 Febbraio 2021 11:17

Molti di questi parassiti statali li vedevo sempre intorno all’Hotel Pellicano di Porto Ercole oppure nel comprensorio delle Rocchette a Castiglione della Pescaia.
Botte da mille euro al giorno, tra casa e ristoranti vari, senza contare gli extra.
Ance viaggiando a stipendi da 20 bombe al mese, certi stili di vita non potrebbero permetterseli (e non solo loro, dato che è pieno anche di magistrati, solo che questi ultimi viaggiano a bassissimo profilo e in modalità stealth), quindi chi paga? Chi li invita?
E’ così da anni, e la cerchia di pretendenti super ricconi si allarga sempre di più, mentre il ceto medio viene vaporizzato, figurarci la classe meno abbiente.

Annibal61
Annibal61
13 Febbraio 2021 13:15

Poveri noi.

lady Dodi
lady Dodi
13 Febbraio 2021 14:55

Chi è Draghi? Io conosco il signor Alto Profilo.
Alias l’Italiano più stimato e conosciuto nel mondo.
Uomo della Provvidenza e Santo Subìto appena parla il Papa, suppongo.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
13 Febbraio 2021 15:09

E dov’è il superministero per la transizione ecologica che doveva avere il M5S?

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
13 Febbraio 2021 15:11

Ah ah ah aha….. è nel quesito di Grillo per far accettare Draghi ai votanti 5 Stelle.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
Risposta al commento di  lady Dodi
13 Febbraio 2021 15:19
lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  VincenzoS1955
13 Febbraio 2021 15:32

Bravi! Fanno bene.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  VincenzoS1955
13 Febbraio 2021 15:47

E’ appunto questa la disputa in corso.
Hanno votato su russo’ e sono stati traditi anche se pare in molti non hanno votato.

Cruciverba
Cruciverba
13 Febbraio 2021 14:09

Ottima disamina .
I fondi del recovery fund come detto nell’ articolo sono una bazzecola .
Quello che importava all’ UE era poter imporre i vincoli che costringeranno il governo a fare cassa .
Le prime cose che colpiranno saranno le pensioni e le spese sociali .
Taglieggeranno i cittadini come mai visto prima .
Monti sembrerà un principiante .
Nessuno sano di mente avrebbe preso una sola del genere quando puo’ emettere BTP con tassi prossimi allo 0 ed ottenere in effetti la stessa cifra senza alcun vincolo . Il fatto che ci sia Draghi è garanzia che è partita la liquidazione dell’Italia .
Il fatto che quelli della Lega abbiano votato una porcata del genere , significa che hanno gettato la maschera .
Non c’è nessuna opposizione in Italia e non c’è mai stata .
Almeno ora è chiaro che la partita è Ladri di Stato contro Cittadini .
La fame accenderà molti cervelli in naftalina .

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Cruciverba
13 Febbraio 2021 15:30

Quelli della Lega sono entrati nel Governo altrimenti quel poco o tanto che verrà da sto Decovery se lo mangiavano le clientele dei comunisti.
2) se Draghi è diventato questa specie di Dio in terra et perché alla BCE è riuscito a mettercelo Berlusconi. La Meloni non vuole nemmeno partecipare al banchetto. Che poi sarebbe un banchetto con soldi ciclostilati.
Questo per la nostra parte, la destra. A sinistra che si dice? Che dice Montalbano? Ieri ha battuto il suo record: ha parlato più a lungo del solito riuscendo, come sempre a non dire nulla.

alessandroparenti
alessandroparenti
Risposta al commento di  Cruciverba
14 Febbraio 2021 1:52

Ti sbagli. La fame non colpirà nessuno. Il cibo( spazzatura a cui ci hanno abituato con tanta pubblicità)costa sempre meno e verrà regalato,piuttosto che fare inferiore la gente. Non commetteranno mai un’ingenuità del genere. Panem et circenses, dicevano i Romani, quindi anche connessione gratuita per tutti(ad oggi siamo a 5 euro al mese). Pancia piena, divano e schermo piatto. Ti verrebbe voglia di andare in piazza a prendere manganellate?(visto che col voto non si può cambiare niente?)

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  alessandroparenti
14 Febbraio 2021 2:40

mah.
in grecia non sono stati li tanto a pensarci su.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  alessandroparenti
14 Febbraio 2021 8:29

5 euro al mese dove?

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  Cruciverba
14 Febbraio 2021 8:24

Io invece credo che continueranno a scannarsi tra destri e sinistri – sperando sempre di guadagnarci dagli uni o altri essendo tutti dei mezzi servi leccapiedi in questo paese – quando ci vorrebbe una sana totale e paralizzante anarchia.
Di tutto questo discorso abbiamo una diapositiva qui accanto, nel commento della lady, che dimostra che alcuni cervelli in naftalina non si possono riaccendere, non c’è verso.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
13 Febbraio 2021 14:47

E’ stato mandato il fattore per controllare che i mezzadri non facciano troppa cresta nell’ammodernamento della fattoria..e che i lavori di ristrutturazione procedano bene e spediti per consentire raccolti abbondanti.. La vaccinazione del bestiame servirà a rendere le mandrie più mansuete..onde evitare che l’eccessiva vitalità delle bestie metta a rischio i recinti..con fastidiosi lavori di ripristino che creano agitazione tra i capi.. Detto questo..per dare una panoramica sull’ambiente reale che abbiamo di fronte..non ci resta che giudicare il governo..e vedere se ci sono le basi umane per fare qualcosa di buono.. La rinomina di Speranza vuol dire poco..perché alla fine sarà Draghi a concilare le baruffe tra i ministri..e a differenza di Conte..che era solo una figura senza autonomia..Draghi..l’autonomia ce l’ha..ovviamente limitata..ma in grado di modulare il rapporto tra sviluppo industriale e depressione sanitaria.. Visto che alla fine il vero problema è questo..prescindendo dal destino di debitori perpetui immodificabile se non qualche catastrofe cosmica.. Draghi sembra aver usato l’intelligenza dello scacchista nel mettere i pezzi in modo tale da riservarsi l’ultima parola tra Speranza e Garavaglia sulle riaperture..e sicuramente non avvallerà decisioni demenziali se non ci vede una necessità utile al progetto.. Giorgetti spendaccione si troverà di fronte Franco all’economia… Leggi tutto »

Antonio Posta
Antonio Posta
Risposta al commento di  uparishutrachoal
13 Febbraio 2021 16:17

Ecco un bel esempio,di come vedere il classico bicchiere mezzo pieno.
Speriamo.Certo che Speranza e Franco,pero’ non inducono a pensare che il Draghi,come qualcuno che si ritiene ben informato ha scritto,si sia ravveduto sulla strada di Damasco.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  Antonio Posta
13 Febbraio 2021 17:45

I ministri sono tutti isolati e dipendono da Draghi..per cui non è detto che Speranza continui l’andazzo passato..dal momento che è spalleggiato dai virologi e Draghi non è Conte..
Le chiusure hanno già fatto danni immani..e insistere non avrebbe senso..dal momento che adesso c’è l’argomento vaccino e il popolo è ben disposto a farselo..
Secondo me…le misure lentamente andranno a finire..non tutte d’un botto..ma con una certa speditezza..tipo un mesetto..e poi rimarrà la paura interiorizzata che consentirà vaccinazioni annuali o addirittura semestrali per un bel pezzo..
Conte ha fatto il lavoro sporco..e Draghi raccoglie i frutti..
Ormai la corda l’hanno tirata abbastanza..ed è arrivato il momento di passare alla fase costruttiva per imporre il reset..e l’Italia è osservata come esperimento da riprodursi se funziona..

gix
gix
Risposta al commento di  uparishutrachoal
14 Febbraio 2021 2:59

Non è questione di vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, questo governo non può arrivare oggi e sconvolgere la narrazione immediatamente, d’altronde non è certo un governo rivoluzionario, questo è scontato. La massa della gente, quella che si vaccina ed è pronta a mettersi doppia mascherina, non capirebbe e si andrebbe incontro ad un corto circuito pericoloso per il potere in generale. Se il potere smentisce se stesso, è un guaio, per chiunque venga dopo, anche se carico di buone intenzioni. Inoltre chi viene dopo raccoglie sempre i frutti, e non vuole certo perdere i vantaggi, anche casuali, che la situazione precedente ha creato. Vedremo con il tempo, anche a breve, ma progressivamente,se ci saranno segnali di cambiamento.

gix
gix
Risposta al commento di  uparishutrachoal
14 Febbraio 2021 2:59

Non è questione di vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto, questo governo non può arrivare oggi e sconvolgere la narrazione immediatamente, d’altronde non è certo un governo rivoluzionario, questo è scontato. La massa della gente, quella che si vaccina ed è pronta a mettersi doppia mascherina, non capirebbe e si andrebbe incontro ad un corto circuito pericoloso per il potere in generale. Se il potere smentisce se stesso, è un guaio, per chiunque venga dopo, anche se carico di buone intenzioni. Inoltre chi viene dopo raccoglie sempre i frutti, e non vuole certo perdere i vantaggi, anche casuali, che la situazione precedente ha creato. Vedremo con il tempo, anche a breve, ma progressivamente,se ci saranno segnali di cambiamento.

airperri
airperri
Risposta al commento di  uparishutrachoal
14 Febbraio 2021 11:10

Per i giovani …”più impegnativo” è essere parecchio ottimisti.. Qui si stanno suicidando o tentando di farlo, il tutto mentre ”nonni” che hanno fatto carne di porco negli anni buoni stanno beati a ricevere le loro pensioni.
Magnifico..

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  airperri
14 Febbraio 2021 13:26

Ci vorrebbe un prelievo del 20% delle pensioni ai vecchi per dare la pensione ai giovani..
Si potrebbe chiamare pensione di giovinezza..in attesa di un lavoro vero che dovrà contribuire ai vecchi e ai giovani..
Mi sembrerebbe un’ottima idea per il reset generazionale..

UncleR
UncleR
Risposta al commento di  airperri
15 Febbraio 2021 6:29

Un operaio che s’è spaccato la schiena per 35/40anni, e oggi prende la sua meritata pensione … sarebbe un nonno che ha fatto carne di porco negli anni buoni? Per i giovani è sempre stato difficile inserirsi nel mondo del lavoro, gavetta e sfruttamento a minare anche le buone volontà… che oggi, se non hanno abilità in logistica o E-commerce, possono rimboccarsi le maniche nelle aziende di pulizie per sanificazioni, cercano personale. Non si torna più indietro, mestieri muoiono e altri nascono, e invece di far la guerra ai nonni con la schiena rotta, la farei per avere una adeguata preparazione al lavoro del futuro.

airperri
airperri
Risposta al commento di  UncleR
22 Febbraio 2021 18:20

Concordo ma fino ad un certo punto.
Troppo comodo e semplicistico buttarla sulla ”adeguata preparazione”. Se si vuole giocare ad armi pare col mondo del lavoro odierno per avere delle buone chances di inserirsi ad alti livelli, prego.. accomodarsi al MBA di Yale, Harvard & co che costano circa 100mila $ all’anno, senza considerategli extra dei week end.
Ma già la Bocconi o il Politecnico non sono spese da poco, anzi..
Purtroppo oggi la selezione è spietata, questo se parliamo di ”adeguata preparazione”.
La verità è molto più semplice: ieri c’era una situazione molto diversa, con buste paga con capacità di acquisto che ti permettevano di comprare un bell’appartamento di 100mq in un ottimo quartiere anche col diploma di ragioneria.
Oggi alcuni di questi ”vecchietti che si sono spaccati la schiena” , (come se fosse prerogativa solo loro e che i giovani di oggi non facciano sacrifici) sono pensionati e stanno rimbambiti di viagra e porno, giocando a farei giovani. Non si può generalizzare.

Astrolabio
Astrolabio
13 Febbraio 2021 14:52

Il governo Draghi deve ancora avere la fiducia del parlamento. Visto come sono messi i piddini e grillini a meno che non ci possa essere un miracolo, nulla e’scontato.

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Astrolabio
13 Febbraio 2021 14:58

Sto seguendo i 5 Stelle che giustamente si sentono fregati da Grillo.
Con simpatia e alla faccia di chi pensa che sono tutti uguali e che tutti si comprano.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  lady Dodi
13 Febbraio 2021 15:44

Se consideriamo che Di Battista si e’ tirato fuori dai 5s (e si tira dietro altri) e la Lezzi vuole rivotare su russo’ sentendosi tradita da Grillo, la sparizione dei grillini e’ imminente.
Fra 60 gg vogliono chiudere l’ilva di Taranto, vero flop dei grillini al sud insieme al Tap e mettiamoci pure la Xylella.
E loro detenevano il ministero dell ambiente.

https://voxnews.info/2021/02/13/transizione-ecologia-tribunale-chiude-lilva-di-taranto/
Transizione ecologica:tribunale chiude l ilva di taranto

lady Dodi
lady Dodi
Risposta al commento di  Astrolabio
14 Febbraio 2021 3:00

Spero che chiudano la fabbrica di morte chiamata Ilva. L’ho desiderato da quando ne ho conosciuto l’esistenza.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  lady Dodi
14 Febbraio 2021 9:11

Non la volevano vendere ai cinesi l Ilva e il porto di Taranto?
Non sara’che la chiudono per venderla?
Draghi, il panfilo britannia, la svendita dell ‘Italia gia’dimentucata?

airperri
airperri
Risposta al commento di  Astrolabio
14 Febbraio 2021 11:06

I Cino’s si sono complati Venezia e hanno in canna altli polti italici.
Aspettano che plezzi scendele ancola per fale macellelia miliole.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  airperri
14 Febbraio 2021 17:09

I cinesi hnno comprato negozi a Venezia, non il porto, quello lo hanno preso i tedeschi.
A Taranto vogliono l Ilva e il porto.
Trovare la differenza fra la Grecia e lItalia.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  airperri
14 Febbraio 2021 17:09

I cinesi hnno comprato negozi a Venezia, non il porto, quello lo hanno preso i tedeschi.
A Taranto vogliono l Ilva e il porto.
Trovare la differenza fra la Grecia e lItalia.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Astrolabio
14 Febbraio 2021 1:42

È scontato!

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Violetta
14 Febbraio 2021 9:09

Con quello che succede nelle stellasse, con Salvini che sta dicendo che Speranza e Lamorgese era meglio cambiarli, con donne Pd in sommossa per non essere entrate al governo, non vedo sconti.
Se pensano di governare in questa maniera dureranno fino a giugno al massimo.
Senza aver fatto nulla.
Senza aver preso un soldo dalla UE.
Sara”pur santo Draghi ma S.Gennaro non ha fatto il miracolo quest’anno.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Astrolabio
14 Febbraio 2021 9:13

se pensi che i partiti non faranno finta di osteggiare cio che farà Draghi, per la “scena” e per gli elettori, sei fuori strada.
Nel governo Monti i partiti prendevano sempre posizione contraria, facevano scena in tv e nelle dichiarazioni e poi votano positivamente.

Non stupirti nemmeno che ogni partito farà mancare il suo voto per intestarsi di essere stati “contro” (questo o quel provvedimento), certi che però il provvedimento passerà .

È solo scena! propaganda.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Violetta
14 Febbraio 2021 10:53

Non si tratta di osteggare Draghi ma di intrappolarlo. Non e’ un politico e la Ue soldi non ne ha mollato.
Intanto aspetto mercoledi e giovedi per vedere se Draghi avra’ la fiducia e quanti voti avra’.
Con Monti c’era lo spred che schizzava, adesso c’e’ calma piatta.
Che facciano scena si vede ma i tempi non lo permettono piu’. Infatti per spostare l’attenzione i tecnici dicono che non si scia piu’ e che occorrono altri lockdown perche ci sono varianti covid che escono da ogni dove,a quanto pare.
Intanto la gente muore e Speranza e Arcuri non li sposta nessuno. O almeno loro pensano di star li…
Una situazione sociale micidiale.

https://voxnews.info/2021/02/14/ricciardi-consigliere-nuovo-governo-lockdown-totale-e-no-agli-sci/#comment-93805
Ricciardi vuole chiudere tutto scuole comprese e niente sci.
La farsa continua.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  Violetta
14 Febbraio 2021 10:53

Non si tratta di osteggare Draghi ma di intrappolarlo. Non e’ un politico e la Ue soldi non ne ha mollato.
Intanto aspetto mercoledi e giovedi per vedere se Draghi avra’ la fiducia e quanti voti avra’.
Con Monti c’era lo spred che schizzava, adesso c’e’ calma piatta.
Che facciano scena si vede ma i tempi non lo permettono piu’. Infatti per spostare l’attenzione i tecnici dicono che non si scia piu’ e che occorrono altri lockdown perche ci sono varianti covid che escono da ogni dove,a quanto pare.
Intanto la gente muore e Speranza e Arcuri non li sposta nessuno. O almeno loro pensano di star li…
Una situazione sociale micidiale.

https://voxnews.info/2021/02/14/ricciardi-consigliere-nuovo-governo-lockdown-totale-e-no-agli-sci/#comment-93805
Ricciardi vuole chiudere tutto scuole comprese e niente sci.
La farsa continua.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Astrolabio
14 Febbraio 2021 13:59

È il momento di fare determinate riforme. Le richiede l’UE, le richiede il mondo. La politica non ha nè la forza nè l’autorevolezza nè la competenza. Si affiderà a Draghi e altri governi tecnici per farle. Quindi ovvio che avrà la fiducia perchè tutti non aspettavano altro. Il governo conte2 non è stato neanche in grado di scrivere un piano per il Recovery plan, siamo a un livello di dilettantismo davvero incredibile. Per accedere a quei 4 fondi servono riforme che sono richieste altrimenti niente fondi. E appunto la politica non è capace di farle. Ci sono dei “punti limite” e prima di far fallire il paese (perchè di questo si parla con perdite di PIL dell’ordine di piu del 10%, perdita di interi settori, fallimenti di milioni di aziende, calo del gettito fiscale, impennata nelle richieste di sussidi/rdc/disoccupazioni/cassaintegrazioni) e di essere rincorsi per strada, la politica semplicemente farà fare ad altri. LA cosa che mi aspetto è che dopo la GGente, ebete, continuerà a osannare o salvini o dimaio o chissa chi. Ancora ora c’è gente che invoca le elezioni come se andare a votare cambiasse il panorama e non si dovesse scegliere tra una massa di falliti incompetenti.… Leggi tutto »

giovanni cordioli
giovanni cordioli
13 Febbraio 2021 16:07

Credo che ci toccherà fare dei sacrifici a tutti…
Vorrà dire che da parte mia smetterò di bere ( non bevo )
Di drogarmi ( mai fatto )
Di andare in ferie all’estero ( l’ultima volta è stato 10 anni fa )
Di giocare alle slot ( mai fatto )
Di andare a prostitute ( tipo la mia ex )
Di comprare vestiti costosi ( faccio sempre la spesa al mercato )
Di cambiare macchina ogni 3×2 ( la mia ultima aveva quasi 400 mila chilometri )
Di andare a cena fuori e fare “movida” ( quando è stata l’ultima volta ? Ah si!…C’era ancora Berlusconi…. )
E vorrà dire che risparmierò un pò anche sul cibo dimezzando la mia porzione di riso in bianco e minestra di verdure così è la volta buona che butto giù la pancia, la glicemia, e il colesterolo.

giovanni cordioli
giovanni cordioli
13 Febbraio 2021 16:07

Credo che ci toccherà fare dei sacrifici a tutti…
Vorrà dire che da parte mia smetterò di bere ( non bevo )
Di drogarmi ( mai fatto )
Di andare in ferie all’estero ( l’ultima volta è stato 10 anni fa )
Di giocare alle slot ( mai fatto )
Di andare a prostitute ( tipo la mia ex )
Di comprare vestiti costosi ( faccio sempre la spesa al mercato )
Di cambiare macchina ogni 3×2 ( la mia ultima aveva quasi 400 mila chilometri )
Di andare a cena fuori e fare “movida” ( quando è stata l’ultima volta ? Ah si!…C’era ancora Berlusconi…. )
E vorrà dire che risparmierò un pò anche sul cibo dimezzando la mia porzione di riso in bianco e minestra di verdure così è la volta buona che butto giù la pancia, la glicemia, e il colesterolo.

Tonguessy
Tonguessy
Risposta al commento di  giovanni cordioli
13 Febbraio 2021 16:17

Da parte mia smetterò di lamentarmi. Ma le mie bestemmie saranno migliori, in linea con i sacrifici richiesti.

Marco Tramontana
Risposta al commento di  Tonguessy
13 Febbraio 2021 18:08

Zio can hai ragione

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  giovanni cordioli
14 Febbraio 2021 1:37

Vabe che vita demmerda pero eh!

giovanni cordioli
giovanni cordioli
Risposta al commento di  Violetta
14 Febbraio 2021 2:17

Tu dici?
Eppure è la vita che ho sempre fatto.
Anzi oggi vivo in un lusso sfrenato in confronto a quando ero bambino.
A suo tempo in casa nostra mancava spesso anche la corrente elettrica o il riscaldamento, e non si poteva mangiare sempre bene e a sazietà come adesso.
Per cui che volete che possa fare draghi?
Non mi fa paura.

giovanni cordioli
giovanni cordioli
Risposta al commento di  Violetta
14 Febbraio 2021 2:17

Tu dici?
Eppure è la vita che ho sempre fatto.
Anzi oggi vivo in un lusso sfrenato in confronto a quando ero bambino.
A suo tempo in casa nostra mancava spesso anche la corrente elettrica o il riscaldamento, e non si poteva mangiare sempre bene e a sazietà come adesso.
Per cui che volete che possa fare draghi?
Non mi fa paura.

danone
danone
13 Febbraio 2021 16:24

Perchè il governo Draghi. Uno dei risultati che la finto-pandemia doveva realizzare nel quadrante europeo è l’accettazione dell’accordo del Recovery found, come iniziale embrione di un futuro bilancio comune europeo. Ovviamente questo trattato rappresenta un ulteriore cessione di sovranità alle sovra-strutture tecno-elitarie europee. Una delle possibili chiavi di lettura della scelta di Mario Draghi a Primo Ministro del nuovo esecutivo italiano, a differenza delle vulgate mainstream, che lo inquadrano come il salvatore dell’Italia e della sua credibilità in un momento così difficile, agli occhi dei partner europei e dei mercati mondiali, potrebbe essere vista invece come una formidabile garanzia delle stesse Elite Europee per l’avanzamento sicuro dei lavori verso la costruzione degli Stati Uniti d’Europa. Provo a spiegarmi.. Immaginate di essere gli architetti-stregoni della UE e avete l’assoluta necessità di far passare una riforma importante per i vostri progetti di egemonia, ma antipatica e osteggiata parecchio dalle popolazioni nazionali di tutti i paesi membri, perchè sottrae loro ulteriore sovranità, e quindi con diversi gradi di valutazione, ma non piace a nessuno. Come vi muovereste? Semplice, guardate in quale paese l’implementazione della riforma è più difficile, perchè potenzialmente osteggiata, perchè produrrebbe scenari economici sfavorevoli e ancor minore autonomia locale. Successivamente organizzate… Leggi tutto »

ITALIA ENSEÑA
ITALIA ENSEÑA
13 Febbraio 2021 16:35

il bibitaro agli esteri….con tutto il rispetto per i bibitari….ebbe´…dimostra che i ministeri sono proprio per tutti…..ma proprio per tutti….allora io potrei dirigere le nazioni unite e magari anche la federazione intergalattica…..

Maurizio
Maurizio
13 Febbraio 2021 17:37

Il recovery plan del bisconte prevedeva nemmeno 20 mld x la sanità su 200.
Di questi 20, quasi tutti x “telemedicina” e inutili hub comunali utili solo a smistare l’utenza su vari ospedali e presidi già esistenti.

… ma non eravamo in emergenza sanitaria?

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Maurizio
14 Febbraio 2021 4:38

Forse sbaglierò, ma che lo firmi Conte o Draghi il recovery è scritto a Bruxelles

Maurizio
Maurizio
Risposta al commento di  emilyever
14 Febbraio 2021 5:08

Lo penso anche io, ma anche non fosse non penso che quello del drago sarà molto diverso

Marco Tramontana
13 Febbraio 2021 18:07

Qualcuno mi ricorda come mi sono ritrovato Conte premier? E poi come mi sono ritrovato Draghi premier?
Ovvero, tramite quale passaggio democratico ho (abbiamo) avallato ciò.

Che magari mi son distratto negli ultimi mesi, alla mia età può capitare.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Marco Tramontana
14 Febbraio 2021 1:36

La procedura è democratica

Tonguessy
Tonguessy
Risposta al commento di  Marco Tramontana
14 Febbraio 2021 2:07

Che la democrazia sia tecnicamente fallita è dimostrato da questa tua “distrazione”. Che siamo sotto dittatura “tecnica” è dimostrato da chi detiene le redini di questa sgangherata carrozza lanciata verso il vuoto. Il Vomitato Tecnico Scientifico, ad esempio, che decide chi, cosa e quando. I Grandi Evirologi, altro esempio di mancato confronto democratico inter pares e di sottomissione mediatica all’unica narrazione disponibile dopo il crollo delle ideologie. “La scienza non è democratica” di Burioni è la sintesi perfetta dei tempi attuali dove il confronto non è più un’opzione. Resta solo lo scontro: loro con i droni, noi con le fionde.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Tonguessy
14 Febbraio 2021 2:37

la democrazia rappresentativa è questa.
Tecnicamente è la politica che ha deciso utilizzando un CTS come consulenza.

Quanto a Conte premier e Draghi premier il PdR ha facoltà e direi quasi obbligo, a cercare una nuova maggioranza se un governo viene sfiduciato se ancora non è finita la legislatura.

Il PdC non viene eletto ma nominato.

airperri
airperri
Risposta al commento di  Tonguessy
14 Febbraio 2021 11:00

Risposta spettacolare.

Lupis Tana
Lupis Tana
13 Febbraio 2021 17:52

a mettere in piedi un governo così (fatto coi piedi) son buoni tutti, ora son dentro proprio tutti… cani e porci.

povero draghi, lo pensavo meglio. una vergogna nazionale. spero tutto il peggio.

Maurizio
Maurizio
Risposta al commento di  Lupis Tana
13 Febbraio 2021 17:53

… lo pensavi meglio??

Tonguessy
Tonguessy
Risposta al commento di  Maurizio
14 Febbraio 2021 2:00

Certamente, pensa che non usa neanche i social. Comportamento esemplare. Inspiegabile quindi questo suo voltafaccia.

Ah, prima di lapidarmi: si chiama sarcasmo

Maurizio
Maurizio
Risposta al commento di  Tonguessy
14 Febbraio 2021 5:07

Si era capito:)

Elric
Elric
13 Febbraio 2021 19:19

200 milardi dati con il contagocce mentre le aziende chiudono… praticamente uno sputo in faccia.

Al inizio non capivo com’è possibile questo “dentro tutti” ma, ora mi è più chiaro.

1. legare i partiti alla greppia. Pochi o tanti, sono soldi da magnà
2. nessuno se ne andrà per non perdere il suo posto alla mensa
Ecco perchè questo governo blob durerà, anzi, non metterà bocca su quanto Smaug farà o, forse è meglio dire visti i suoi precedenti, disfacerà nonostante l’evidente devastazione della società italiana.

Se avessi una villa a Bora Bora dove potermi trasferire, applauderei questi geni del male.

Silger
Silger
14 Febbraio 2021 0:45

L’unica via salutare è seguire l’esempio della Gran Bretagna. Con un bel po’ di sana autarchia…riprendere le redini del nostro futuro. Ma chi sarebbe in grado di farlo? Draghi, se fosse fulminato sulla via di Roma. Ergo, serve solo un miracolo.

Violetta
Violetta
Risposta al commento di  Silger
14 Febbraio 2021 1:40

Per essere governati da chi esattamente?

Violetta
Violetta
14 Febbraio 2021 1:38

È facile.lo vedremo subito.

IlContadino
IlContadino
14 Febbraio 2021 2:06

Ad ogni giro riescono a fare peggio di quello prima. È disarmante. Ma come è possibile?
Ci imbavagliano, ci derubano, ci ingabbiano, ci infettano, ci imbrogliano, ci usano, ci mentono. Ci maltrattano! Noi qui a prenderli a parole. Certo usiamo parole pesanti, parole intelligenti, argute, filosofiche, ironiche e taglienti. Ma questi sono sordi, vanno avanti: Orlando, Brunetta, Colao, Carfagna…
Non ci credo che meritiamo sta cosa.
Dove ho sbagliato.. cos’ho fatto di male?
Scusate, ad ogni nuovo elenco dei ministri ho qualche giorno di turbamento, poi mi passa, ora prendo il gatto a nove code e faccio penitenza…una sferzata per ogni ministro tecnico, due per quelli della Lega, tre per il PD, quattro Forza Italia e Cinque Stelleeeee

maxjuve
maxjuve
14 Febbraio 2021 2:18

Il re lucertola Draghi non viene in pace, temo ce ne accorgeremo molto presto.

Olivia
Olivia
14 Febbraio 2021 2:37

Veramente brutto, questo governo… austerità certa condita con la riesumazione ( non mi viene una parola migliore) di personaggi come la Gelmini e Brunetta. Di Maio lasciato agli Esteri me lo spiego solo con il fatto che con le istituzioni straniere Draghi dialogherà direttamente, di maio non è messo in condizioni di nuocere. La montagna ha partorito il topolino… comunque i toni messianici di stampa e commentatori televisivi sono al di là dell’immaginazione

gix
gix
14 Febbraio 2021 3:10

Per quanto costoro dicano cose vere, anche se vanno tutte verificate alla prova dei fatti, affrontano il discorso in maniera incompleta, poichè non è che l’Italia sia l’oggetto centrale di tutta la narrazione del sistema, e forse, benchè importante, non è nemmeno tra i più determinanti. Il sistema in questo caso è quello europeo, che è gia abbastanza in crisi di suo, ed è chiaro che, per ora, salvare l’Italia, almeno parzialmente, vuol dire salvare il sistema europeo. Se il drago farà il lavoro che serve veramente all’Italia, lo si potrà verificare in seguito, ma non è ragionevole pensare che, una volta che il sistema avrà messo in quanche modo in sicurezza l’Italia, arrivi poi a darle la mazzata finale. A quel punto, se dovesse accadere, saremo davanti a nuovi sviluppi ed una resa dei conti diverrà inevitabile, ma per ora, pare evidente che il sistema vuole evitare proprio questo, una resa dei conti incontrollabile, e non e detto che ci riesca.

lady Dodi
lady Dodi
14 Febbraio 2021 3:41

Stamattina l’Eccelso si è mangiato a colazione il fratello del commissario con contorno di grilli fritti saltati in padella.
Trump invece ha optato per le cozze pelosi.

lady Dodi
lady Dodi
14 Febbraio 2021 3:41

Stamattina l’Eccelso si è mangiato a colazione il fratello del commissario con contorno di grilli fritti saltati in padella.
Trump invece ha optato per le cozze pelosi.

Maurizio
Maurizio
14 Febbraio 2021 5:12

Non so se sono peggio le new entry o le conferme di speranza e lamorgese, chiaro segno che verrà data continuità alle politiche liberticide…
Non che avessi dubbi eh…