Home / Attualità / Gli USA nel panico: la Cina sta sviluppando gli armamenti elettromagnetici del futuro

Gli USA nel panico: la Cina sta sviluppando gli armamenti elettromagnetici del futuro

FONTE: FRN-FORT-RUSS.COM

PECHINO – Secondo il nuovo rapporto di giovedì del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, la Cina sta sviluppando una serie di tecnologie potenzialmente dirompenti, tra cui armi elettromagnetiche e ad energia diretta.

“La Cina sta perseguendo una serie di capacità militari avanzate con potenzialità dirompenti quali armi ipersoniche, carri armati elettromagnetici, armi ad energia diretta e capacità di counterspace”, ha detto il Dipartimento della Difesa nel suo rapporto sulle capacità militari cinesi al Congresso del 2019.

Il rapporto ricorda anche che la Cina lo scorso anno ha testato con successo veicoli ipersonici.

“Nell’agosto 2018, la Cina ha testato con successo lo XINGKONG-2 (Starry Sky-2), che ha descritto pubblicamente come un veicolo ipersonico a vela”, afferma il rapporto.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ritiene che questi risultati mostrino la connessione tra la scienza e le forze armate della Cina. Secondo gli americani, la volontà della Cina di implementare rapidamente tecnologie su vasta scala vuol dire che le sue Forze Armate beneficeranno presto dei progressi scientifici del paese.

A febbraio, Heather Wilson, segretaria della US Air Force, ha affermato che gli Stati Uniti sono più vicini allo sviluppo di un missile ipersonico che viaggia a cinque volte la velocità del suono.

La Wilson, parlando al Centro per gli studi strategici e internazionali a un gruppo di esperti di Washington, ha detto che è stato fatto uno sforzo per tenere il passo con le altre nazioni nello sviluppo di nuovi sistemi missilistici.

L’US Air Force attualmente gestisce nello spazio 80 satelliti, ha aggiunto la segretaria. I suoi commenti hanno fatto seguito ai rapporti che suggeriscono che la Russia starebbe sviluppando anche nuovi sistemi missilistici dopo che Washington aveva annunciato i piani per uscire dal famoso trattato INF.

Mosca e Washington si erano accusati a vicenda di violare il trattato molto prima che gli Stati Uniti annunciassero di volersi ritirare dal patto, dando così alla Russia sei mesi per scegliere tra l’abbandonare il Trattato INF o seguirne le regole. La Russia ha negato di aver commesso delle violazioni e ha annunciato di aver iniziato a sviluppare nuovi sistemi d’arma per stare al passo con Stati Uniti e Cina.

 

Fonte: www.fort-russ.com

Link: https://www.fort-russ.com/2019/05/u-s-in-panic-china-developing-futuristic-electromagnetic-weaponry/?utm_medium=ppc&utm_source=wp&utm_campaign=push&utm_content=new-article

3.05.2019

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte-org da OLDHUNTER

 

 

 

 

Pubblicato da Davide

12 Commenti

  1. Beh…gli USA potrebbero prendere una bella iniziativa per contenere la Cina, mollare ISRAELE!

  2. Il personaggio”Dottor Stranamore” rispetto a questi “scemenziati” bellici risulta essere quasi un buonista.
    Rendiamoci conto che gli “scienziati” di ogni razza o colore che pretendono di portare avanti l’umanità, con i loro saperi di moderna magia, in concreto lavorano per la Bestia, per il male.
    Le loro invenzioni infatti uccidono smembrano e bruciano uomini animali piante e cose.
    Dice: “essa, la Bestia, è tanto potente da riuscire a far scendere il fuoco dal cielo in orribili globi”…
    Se non fermeremo la folle bestia bellica che pervade il cervello dei “RE del Mondo” essi fermeranno noi, e buona parte della vita sulla Terra.

  3. Un po’ di armi ciascuno, non fa male ad alcuno.
    Dai, avanti così.
    Attendo con speranza una terza guerra mondiale.

  4. Pensare che la Cina sviluppa armi meglio che il Pentagono fa sorridere.
    Il Pentagono sta diventando un quadrato?

  5. Dubito seriamente che gli U$A, nella parte di chi è al potere, ci sia panico, tutt’altro, il sistema militare-industriale vede di buon occhio queste notizie, da una parte tutti sanno che la Cina non ha mai avuto mire imperiali e coloniali per cui le armi le servono per difendere i suoi traffici da chi li minaccia costantemente, dall’altra è una ulteriore e buona occasione per spremere miliardi ai poveri pagatori di tasse americani, una corsa alle armi non può che essere benvenuta per i responsabili della maggior spesa in armamenti al mondo.

  6. Trattasi di soluzione finale detta anche decrescita arrostita….tranquilli! non c’è da preoccuparsi, sarà un “toccasana” per il pianeta, il cambiamento climatico non sarà più un problema, si sciogliessero anche tutti i ghiacciai ed i gelati dentro il frigorifero, nessuna Gretina ci sarà per fare sciopero o soldi, il problema degli animali dall’evamento, sarà risolto, si apriranno i recinti, anzi proprio si scioglieranno/spariranno e quel che resterà (cenere e fumo) delle povere bestie, sarà libero di vagare nell’aria assieme a quel che restarà (cenere e fumo) di animalisti e vegani.Anche i problemi razziali saranno risolti in contemporanea con quelli sessuali….il gender trionferà, tutti senza sesso e pure con la cenere della pelle dello stesso colore, grigio cenere per non scontentare razzisti ed antirazzisti. Il gay pride si farà ancora ma solo se c’è vento forte che arriva da dietro e parteciperanno anche gli, oggi, anormali etero che qualche problematica a trombare ed a distinguere la cenere dell’altro sesso l’avranno senz’altro….ma tutto dalla “vita” non si può avere. Cciavea ragione Nietzsche quando diceva che Dio è morto e si và verso l’uomo aria-no, leggero e svolazzante nell’aria “come cenere su ramo d’autunno”
    Tra l’altro, la legittima difesa sarà estesa anche all’esterno della casa ( più sicurezza per tutti) si potrà sparare, senza incorrere in reato, al missile Russo, Cinese o Americano, ma solo con pistola e se emotivamente toccati ( ma sopratutto se si è più veloci, cinque volte, del suono).
    Ma non è che stiamo guardando dalla parte sbagliata ? diceva il capitano Schettino guardando l’orizzonte, qualche attimo prima di spianare uno scoglio.

  7. Gli USA hanno appaltato ai cinesi la produzione di tutta la loro tecnologia, a quanto pare senza prevede che prima o poi questo si sarebbe rivolto conto di loro!

  8. leggendo le armi che stanno sviluppando mancano i robot come Mazzinga-z e siamo a posto .Una cosa è certa questi giocattoli prima o poi li vorranno usare e non cene sarà per nessuno , nel senso che dopo rimarranno in pochi a vedere i bei risultati.

  9. Quando facevo il liceo alla fine degli anni ottanta comparvero su riviste scientifiche articoli su esperimenti americani su cannoni elettromagnetici che sviluppavano masse di plasma ionizzato dietro ai proiettili lanciandoli a distanze notevoli, allora i prototipi erano già avanzati poi hanno mollato tutto.
    Molte tecnologie abbandonate in occidente sono state riprese dai cinesi, le armi elettromagnetiche, i treni a levitazione magnetica, la fusione nucleare, chissà perchè abbiamo puntato sul taglio del costo del lavoro con il precariato e le masse di clandestini non qualificati invece di continuare negli investimenti in tecnologia e ricerca.
    I cinesi ci hanno ripreso e superato e le retribuzioni cinesi sono già superiori a quelle portoghesi.
    La spiegazione può essere che in occidente si è scelto di privilegiare il capitalismo speculativo su quello industriale, investire denaro nel denaro per fare altro denaro, indebolendo così le infrastrutture industriali, indebolendo il tessuto demografico e quindi anche le forze armate, per cui oggi la Cina ha uomini, capitali, base produttiva e tecnologie per essere militarmente dominante, mentre l’occidente per fare ricche delle ristrette oligarchie di speculatori apolidi è debole e disarmato.

  10. Questo tipo di armi,anche gli ameriCANI,ce le hanno,da tempo,visto che le hanno usate per l’11 settembre.E’ la solita pagliacciata,per aumentare le spese militari.

  11. L’avanzamento delle capacità cinesi non è certo legato a cannoni elettromagnetici o altre tecnologie non mature e comunque marginali, piuttosto è da vedere nell’ampliamento delle sue possibilità strategiche che segue il dispiegamento a ritmo serrato di sistemi tradizionali, oltre alla trasformazione della relazione con la Russia in una alleanza sostanziale di lungo periodo.
    Il passaggio principale di questo avanzamento è da vedere nell’evoluzione del concetto stesso di A2/AD che, allargando la zona di “esclusione” dell’intervento USA nel pacifico, ne muta gli effetti geopolitici, passando da una postura esclusivamente difensiva ad una di tipo assertivo.
    Sul piano invece del confronto tecnologico strategico la preoccupazione principale degli ambienti USA è relativa alla straordinaria capacità operativa nello spazio che hanno ormai i cinesi, che sono in grado di ottenere risultati notevolissimi con profonde implicazioni militari globali.

  12. Altro che USA, tutto il mondo dovrebbe essere nel panico. Gli USA perderanno la supremazia, ma noi passeremo da un padrone a un altro. Solo pochi qui si rendono conto che quando la Cina ci comanderà, penseremo agli anglosionisti con tanta nostalgia. La brutalità degli USA ci sembrerà niente al confronto della Cina