Home / Ambiente / Freeman Dyson e Mike Adams sono d’accordo: l’aumento di CO2 è un grosso beneficio per la vita sulla Terra

Freeman Dyson e Mike Adams sono d’accordo: l’aumento di CO2 è un grosso beneficio per la vita sulla Terra

DI TONGUESSY

comedonchisciotte.org

Ma davvero il diossido di carbonio (CO2) è quell’inquinante che sta distruggendo il pianeta che i sostenitori dei cambiamenti climatici affermano? Naturalmente no. Secondo uno dei maggiori esperti mondiali di fisica il CO2 è in realtà un supporto per il pianeta, ipotesi che Mike Adams, soprannominato Health Ranger, dice da un bel po’.

Nella prefazione del nuovo rapporto sul CO2 pubblicato dalla rivista Science and Environmental Policy Project, Freeman Dyson, fisico teorico e professore emerito di Mathematical Physics and Astrophysics presso l’Institute for Advanced Study in Princeton, spiega come senza CO2 il pianeta Terra e tutto ciò che vi è sopra collasserebbe.

“Per qualsiasi persona senza pregiudizi che legga il rapporto, i fatti dovrebbero risultare ovvi: gli effetti non climatici del diossido di carbonio in qualità di supporto alla vita delle piante sono di grande beneficio mentre i possibili effetti dannosi del CO2 per il clima sono stati talmente esagerati, che i benefici superano di gran lunga i possibili danni” scrive Dyson riferendosi all’autore del rapporto, Indur Goklany.

Il rapporto di Goklany porta prove scientifiche secondo le quali il CO2 difficilmente può essere quella molecola “maligna” e “pericolosa” che la Chiesa del Riscaldamento Globale afferma essere. E’ piuttosto vero il contrario: il CO2 è l’elemento centrale di tutte le forme di vita. L’Health Ranger lo scriveva già nel 2017, spiegando come l’intero ecosistema fosse destinato al collasso in assenza di CO2.
“Non è necessario essere un Nobel in campo biologico per comprendere l’importanza del CO2 in questo mondo. Ma per qualche ragione molti dei climatologi più importanti negano il bisogno di CO2 per sostenere la vita del nostro pianeta- e Dyson è convinto che nessuna prova riuscirà mai a fare cambiare loro opinione.”
“I cosiddetti esperti che affermano di comprendere la scienza sono persone estremamente cieche davanti alle prove date” scrive. “I miei colleghi scienziati che credono al dogma imperante del diossido di carbone non troveranno mai le prove di Goklany convincenti”
“Spero solo che alcuni di loro facciano lo sforzo di esaminare le prove nel dettaglio e verificare come contraddicano il dogma imperante, ma sono anche certo che la maggioranza resterà cieca. Questo per me rappresenta il mistero principale della scienza del clima”

Dato che gli uomini tendono ad possedere una mentalità “tribale” quando si mette in dubbio ciò in cui credono – cosa che non trovo necessariamente negativa- c’è la tendenza a semplicemente lasciarsi andare lungo la corrente: credono a qualsiasi cosa la narrazione imperante dica su qualsiasi soggetto e materia.
Nel caso del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici, gli scienziati che aderiscono alla dottrina di tali teorie sono più propensi a volere stare nella squadra vincente piuttosto che stare nella squadra che ha argomenti vincenti. Tutto questo continua ad essere un serio ostacolo per molti scienziati che possono non arrivare mai a conclusioni veritiere ed oneste riguardo il clima.
“Sto dicendo che il pensiero di politici e scienziati riguardo questioni controverse sia ancora oggi di stampo tribale” dice Dyson. “I ragionamenti su questioni scientifiche vengono ancora presentati al pubblico come uno sport competitivo con vincitori e perdenti. Per i giocatori di tale sport con una reputazione pubblica da difendere è più importante essere nella squadra vincente piuttosto che esaminare le prove” [1]

Ecco alcuni estratti dal rapporto di Indur M. Goklany che è stato Senior Advisor al U.S. Interior Department’s Office of Policy Analysis.
Nel suo rapporto per il Global Warming Policy Foundation (GWPF), “Carbon Dioxide: The Good News,” Goklany offre una serie di argomentazioni sui “benefici del diossido di carbonio”, e sostiene l’idea che il riscaldamento globale sia un fatto tutto sommato positivo:
“E’ molto probabile che l’impatto dovuto all’aumento della concentrazione del diossido di carbonio possa essere un beneficio tanto per l’umanità che per la biosfera in generale. Tali benefici sono reali, mentre i costi del riscaldamento sono incerti”
“…innanzitutto il clima globale non si è scaldato così rapidamente quanto prevedevano i rapporti dell’IPCC…..i modelli matematici hanno generato previsioni di valori più caldi rispetto alla realtà. Ma tali previsioni sono state necessarie ai governi per giustificare le politiche di contrasto ai cambiamenti climatici, inclusi i sussidi per i combustibili biologici e le energie rinnovabili mentre venivano aumentati i costi dell’energia per i cittadini- costi che pesano in modo sproporzionato nelle tasche dei più poveri”
“..infine le valutazioni sull’impatto dei cambiamenti climatici in generale concedono poco credito ai potenziali positivi del riscaldamento globale”[2]

 

Tonguessy

Fonte: www.comedonchisciotte.org

26.11.2018

 

[1]https://pollution.news/2018-11-20-celebrated-physicist-agrees-with-mike-adams-carbon-dioxide-benefits-life-on-earth.html
[2]https://www.desmogblog.com/indur-m-goklany

NDT: Mike Adams aka Health Ranger è a capo di un’organizzazione che vende integratori di origine naturale, non OGM anche se qualche dubbio qualcuno lo esprime:
Mike Adams’ GMO Addiction

Pubblicato da Davide