Home / Attualità / False flag a Manchester ?

False flag a Manchester ?

DI PETER KOENIG

informationclearinghouse.info

Governi che permettono l’uccisione dei propri cittadini per fini politici sono ormai cosa comune. I media stanno diventando sempre più audaci nel dipingere certi eventi come “terrorismo”, e il pubblico continua ad abboccare.

Le elezioni britanniche sono previste per l’8 giugno 2017.

Alla fine del concerto della cantante pop americana Ariana Grande a Manchester, un’enorme esplosione ‘controllata’ ha ucciso almeno 22 persone e feritone 59, come riportato dai media britannici. Molti di loro erano bambini e adolescenti, come lo era la maggior parte della folla.

L’artista è rimasta illesa. Nella sala da concerto, che ha 21.000 posti, dopo l’esplosione si è diffuso il panico. Non è chiaro se anche la fuga precipitosa ha causato morti.

Poche ore dopo l’avvenimento, la polizia e le autorità britanniche hanno sùbito parlato di atto terroristico.

Martedì mattina, il governo ha detto che l’IS ha rivendicato l’esplosione. Secondo il Chief Constable della polizia di Manchester, Ian Hopkins, gli investigatori ritengono che l’attacco sia stato condotto da un attentatore isolato che “trasportava” un dispositivo fatto in casa (e che è morto ucciso nell’esplosione).

L’agenzia di propaganda dell’IS, Amak, sembra abbia pubblicato la rivendicazione del gruppo terroristico. Qualche autorità indipendente ha verifcato la veridicità di questa cosa?

I funzionari americani (non si capisce perché loro) hanno identificato il responsabile in Salman Abedi, 22 anni, cittadino britannico nato nel Regno Unito. Lui avrebbe detonato l’improvvisato esplosivo.

Un altro sospetto di 23 anni è stato arrestato nel sud di Manchester. Ma finora il capo della polizia ha rifiutato di parlare dei sospettati con i media.

Theresa May ha alzato il livello d’allerta al grado più alto, da “grave” a “critico”, dicendo che altri attacchi potrebbero seguire. Ha inoltre invitato la polizia ad indagare se il ragazzo abbia fatto tutto da solo o era membro di un gruppo terroristico più ampio.

Questo è il secondo peggior attentato nel Regno Unito dopo i 56 morti dei fatti di Londra del 7 luglio 2005.

Sia la May che il suo avversario, il laburista Corbyn, hanno espresso il proprio profondo dolore alle famiglie delle vittime. Le campagne elettorali sono momentaneamente ferme.

Sadiq Khan, sindaco di Londra, ha dichiarato: “ci saranno agenti di polizia aggiuntivi sulle strade di Londra nei prossimi giorni, compresi altri ufficiali armati. Vedrete anche personale militare – sono lì per per la nostra sicurezza e per custodire siti chiave”.

Il capo dell’antiterrorismo presso la polizia metropolitana, Mark Rowley, ha detto che “c’è stato un arresto e attualmente ci sono ricerche in corso. Tuttavia, non siamo ancora certi se vi fosse un gruppo più ampio coinvolto nell’attacco; a 24 ore dall’accaduto abbiamo una serie di piste che stiamo seguendo”.

Tutto ciò indica una rapida militarizzazione del Regno Unito, simile a quella francese. Quale sarà il prossimo paese dell’UE?

Perché lo Stato Islamico dovrebbe uccidere bambini in Inghilterra, quando sanno esattamente che ciò provocherebbe un’ulteriore aggressione militare NATO-UE-USA contro di sé? E perché in Inghilterra, poco prima delle elezioni? Non sanno che danno voti al candidato che promette una maggiore discriminazione verso i musulmani?

È ovvio che lo sanno. Daesh, Al-Qaeda e compagnia combattono proxy-wars in Medio Oriente per conto dell’Occidente, sono una sua creazione. Noi, il popolo, dovremmo svegliarci e vedere tali attacchi per quel che sono – false flag, per farci accettare una graduale militarizzazione.

Anche l’instaurazione di una legge marziale non è fantascienza. Hollande voleva metterla in Costituzione dopo Hebdo Charlie (altra false flag), finora senza successo (vedere QUI)

Ciò dà al deep state europeo, cioè Bruxelles, la legittimità di bloccare e, se necessario, reprimere violentemente le proteste nelle città europee. Possono anche aumentare il dominio finanziario neoliberale delle economie occidentali, imporre austerità, privatizzare servizi pubblici, sistemi educativi ed assistenza sanitaria, tagliare pensioni. In pratica, imporre un’economia fascista. Ci siamo quasi, guardate la Grecia.

Come al solito, la domanda è “cui prodest?” – A prima vista sembra che l’atto possa beneficiare il partito conservatore della May, che vuole arginare l’immigrazione per tenere fuori i terroristi. Le elezioni-lampo decise dal Primo Ministro sono previste per l’8 giugno, a soli 17 giorni dall’attacco: c’è tempo per una propaganda pro-conservatrice ed anti-laburista.

Da notare che Corbyn ha recentemente guadagnato consensi nei sondaggi. L’evento di Manchester potrebbe rilanciare Theresa May (come se i laburisti fossero contrari alla “sicurezza” – questa è la falsità implicita delle presstitute).

Anche le recenti elezioni francesi sono state precedute da un attacco terroristico. Pochi giorni prima del primo turno delle elezioni, un uomo ha aperto il fuoco su un’auto della polizia sugli Champs Élysées, uccidendo un poliziotto e ferendone due. Il soggetto è stato subito fatto fuori, così come il testimone principale. Fine delle indagini.

L’incidente probabilmente ha contribuito a spingere Macron e la Le Pen al secondo turno. Questo è quel che volevano le mani oscure del “sistema”: si è messo un ex banchiere Rothschild pro-militarizzazione contro una sovranista, con la conseguente larga vittoria del primo.

Vedremo nel corso di quest’anno se serviranno altri morti per far rieleggere la Merkel.

Peter Koenig

Fonte: www.informationclearinghouse.info
Link: http://www.informationclearinghouse.info/47129.htm
25.05.2017

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di HMG

Pubblicato da Davide

  • DesEsseintes

    È cosí.
    Non è che organizzino loro, lasciano che succeda tenendo i vari candidati sotto controllo.
    Lo scopo è sempre quello di arrivare a dichiarare decaduta la democrazia in nome di uno stato di eccezione che sarà diventato permanente.
    Ma non solo, mandando in vacca il discorso sul politico e l’economico, riducendolo esclusivamente al berciare su lotta agli immigrati e securitarismo da osteria, ottengono anche il risultato di castrare sul nascere ogni opposizione organizzata seria e ogni possibilità di presa di coscienza collettiva.
    I merluzzi abboccano avidamente a branchi.
    A legioni.

    • gianni

      organizzano i servizi segreti europei ,CIA e MOSSAD , ci sono ovvie complicita’ anche nelle forze dell’ ordine , basta indagare un po’ sugli attentati in europa e vedere quante troppe cose non tornano , come per gli attentati dell’ 11-9-2001

      • johnny rotten

        Concordo, altrimenti non verrebbe loro concesso di avere dei siti da cui fare rivendicazioni e propaganda e neanche potrebbero permettersi di combattere per sette anni contro uno stato sovrano, e qui stiamo parlando di molti miliardi di dollari che i nostri apparati mettono a loro disposizione.

  • clausneghe

    La cosa orrenda è che il giochetto funziona alla grande.
    Non c’è tossico televisivo che non se la sia bevuta così come l’hanno scekerata i mezzibusti pappagallo.
    Il Potere della menzogna apparentemente è enorme, del resto è già stato detto: “Tanto saranno seducenti che anche i sapienti dubiteranno”.

    • gianni

      no , i sapienti con pensiero critico ( complottisti ) non dubitano , e’ chiaro come il sole che il terrorismo islamico e’ una creazione occidentale e di israele che gli serve per destabilizzare paesi sovrani come iraq , libia ,siria e forse adesso anche filippine

  • PietroGE

    Ragionamento sballato :
    -Gli attacchi contro l’ISIS ci sono stati e ci saranno indipendentemente dagli attentati terroristici in Europa.
    -In cui prodest non funziona sempre. In Francia ci sono stati attacchi terroristici con più di 200 morti eppure non ha vinto la Le Pen. E anche se avesse vinto, lei non può certo rimanadare a casa i milioni di islamici che costituiscono il mare nel quale nuotano i terroristi. Gli unici politici di cui gli islamici hanno paura sono quelli di estrema destra capaci veramente di espellerli tutti, tipo il NPD tedesco, questi partiti però fanno al massimo qualche percento, mentre il numero crescente di immigrati con diritto al voto appoggiano sempre i partiti favorevoli all’immigrazione.
    -Chi avrebbe organizzato l’attentato, la May? Che sta avanti nei sondaggi? E l’apparato dello stato e poliziesco sarebbe stato d’accordo con l’uccisione di ragazzi e bambini?
    Non scherziamo con queste cose per favore.

    • FBF

      Vede è già successo più volte. Un esempio i 90 minuti (1 ora ½) di ritardo da parte delle forze di polizia – nei quali Anders Behring Breivik ha avuto il tempo di uccidere 100 ragazzi e l’abbandonare l’isola poco prima degli eventi dei figli del primo ministro norvegese.

      • PietroGE

        Francamente non lo capisco. Stai dicendo che il governo norvegese ha approvato o peggio ancora organizzato un massacro di quel tipo per…che cosa? Un guadagno di tipo elettorale? Non mi risulta. Una intimidazione nei confronti dei musulmani? Quelli uccisi erano tutti ragazzi norvegesi. Una false flag di questo tipo la si fa per ragioni gravi e razionali. Quali sarebbero? Quali sarebbero i motivi della May?

        • Gino2

          PietroGE ma perchè pensi al “governo” e direttamente alla May. Credi che “false flag” significhi che Gentiloni si siede al tavolo con Padoan e organizza un attentato? Dai andiamo!

        • Gino2

          Vedi la storia può venire in aiuto. Prendiamo il caso di Moro in cui ormai sono noti e ufficiali i coinvolgimenti di USA e CIA. GLi “USA” hanno piu volte usato lo stesso sistema per evitare di perdere “presa” sulle proprie “colonie” e evitare derive comuniste. Si deve evitare la deriva comunista dell’Italia degli anni 70. Ci sono i servizi che si occupano di preparare un piano e una strategia. Probabilmente coni “consiglieri” come Kissinger che riferisce direttamente al Presidente. La CIA organizza servendosi della malavita ITaliana e ovviamente dei servizi italiani. Ci sono dunque pezzi dello stato italiano che vengono a sapere cosa stà succedendo e che “devono lasciare fare”. Arrivano ordini “strani” alle forze dell’ordine e notizie prefabbricate a giornali. NOn è che il presidente americano decide e organizza. Lui viene informato (forse) delle strategia ideata. Non tutti gli impiegati e agenti della CIA sanno cosa sta succedendo. Non tutto il governo partecipa, non tutto il governo e parlamento italiano è connivente. CI sono alcuni elementi che organizzano e informano altri elementi. solo una manciata di persone sa tutto perchè perchè ha “l’idea”. gli altri sanno solo cosa devono sapere.

          • PietroGE

            Non hai risposto alla domanda : a cosa serve un massacro come quello norvegese o inglese? Qui non siamo più nella guerra fredda o nel rapimento di politici siamo nel massacro puro e semplice. Voi dite gli islamici sono innocenti il massacro è organizzato da qualcuno. Qualcuno chi? Chi ci guadagna e che cosa ci guadagna ad esempio dal massacro di Manchester o da quello norvegese? L’attentato alle torri gemelle era chiaro : c’era da far saltare in aria il MO e distruggere i nemici di Israele. Ma qui la strategia qual è?

          • Gino2

            Purtroppo non so dirti mandanti e motivazioni. COme dicevo realmente le conoscono solo poche persone.
            Posso farti io una domanda: A che serve all’ISIS fare esplodere una bomba in un concerto per ragazzini?
            Addirittura leggo che c’è voluto un anno di organizzazione per comprare viti e bulloni e esplosivo e “organizzare” l’attentato. (ma ti pare che ci voglia un anno?)
            Spesso è come vengono trattate le cose che fanno venire i sospetti che si sta mentendo e se si mente si copre qualcosa.

            Se è davvero opera solo dell’ISIS allora stanno ricattando per ottenere qualcosa in cambio.

          • fastidioso

            La strategia è inculcare la lotta tra civiltà occidentale e civiltà islamica.

            Chi ci guadagna ?
            Ma il povero Israele circondato in M.O. che vuole farlo sparire…
            Quindi:

            “La prima ministra inglese Theresa May è fortemente pro-sionista.
            “L’unico modo per combattere una guerra morale è quello ebraico:
            distruggere i loro siti sacri: uccidere uomini, donne e bambini“,
            scriveva il rabbino Manis Friedman. Chabad rabbi: gli ebrei dovrebbero uccidere uomini, donne e bambini arabi durante la guerra – Israele News/Haaretz”

            Max von Oppenheim della famiglia bancaria ebraica, aveva un piano per incoraggiare la violenza religiosa in vari Paesi. Descrisse l’Islam come “una delle nostre armi più importanti”. I mullah furono corrotti con grandi somme di denaro per fargli sostenere la jihad.

            https://aurorasito.wordpress.com/2017/05/26/lattentato-false-flag-a-manchester/

          • Maria-Cristina Şerban

            Quindi l’attentato alle torri gemelle era stato un false flag?… Secondo Alexander Cockburn: “I complottisti disdegnano il mondo reale perché
            volevano elevare Bush, Cheney e i Neo-Con ad Arcidiavoli della storia
            americana, invece di essere solo un altro gruppo alla guida dell’impero
            Americano, un gruppo più stupido e incompetente del solito
            (caratteristiche che favorisco nei leader imperialisti). […] Una
            caratteristica centrale dei cospirazionisti è che hanno una devota,
            anche se assurda, credenza nell’efficienza americana. Molti di loro
            iniziano con la premessa razzista, spesso espressa nei loro scritti, che
            gli «arabi delle caverne» non erano capaci di svolgere la missione.
            Loro credono che il sistema militare dovrebbe funzionare nella maniera
            in cui i ciarlatani della stampa del Pentagono e i venditori
            aerospaziali dicono dovrebbe funzionare. Loro credono che alle 8.14
            a.m., quando il volo AA11 ha spento la sua radio e il suo transponder,
            un controllore di volo FAA avrebbe dovuto chiamare il Comando Militare
            Nazionale e il NORAD. Loro credono, citando con riverenza (questo è il
            guru Griffin, che ha scritto non meno di dieci libri sull’11 settembre)
            «il sito web dell’US Air Force», che un F-15 avrebbe potuto intercettare
            il volo AA11 «per le 8.24, e certamente non dopo le 8.30». Sembra che
            non abbiano mai letto la storia militare, se l avessero fatto saprebbero
            che le operazioni minuziosamente pianificate, a parte le risposte da
            manuale per un’emergenza senza precedenti, vanno in malora con
            regolarità a causa di stupidaggini, codardia, banalità e tante altre
            possibilità, compresi i cambiamenti improvvisi del meteo. […] Il virus
            della cospirazione è un vecchio film. I russi non avrebbero mai potuto
            costruire la bomba-A senza i traditori comunisti negli USA. I Russi sono
            troppo stupidi. Hitler non sarebbe stato sconfitto dall’Armata Rossa
            che marciava attraverso l’Europa Orientale e mezza Germania. I traditori
            hanno fatto sì che accadesse. A JFK non avrebbe sparato Oswald, sarebbe
            stata la CIA. A RFK non avrebbe sparato Sirhan, sarebbe stata la CIA.
            Non c’è fine agli esempi che cercano di dimostrare che russi, arabi,
            vietcong, giapponesi, eccetera, non possono eguagliare la brillantezza e
            la cabala segreta dei bianchi Cristiani. […] Se i presunti colpevoli
            sono così efficientemente diabolici nelle loro trame, ogni resistenza è
            vana. Il complottismo sull’11/9 deriva dalla disperazione e
            dall’infantilismo politico. Non c’è energia utile da trasferire a
            sciocchezze del genere.”

            L’intero articolo: https://comedonchisciotte.org/complottisti-dell11-settembre-giustificati-dopo-tutti-questi-anni/
            Sono
            interessanti anche i dettagli sulla vicenda delle torri gemelle e del
            Pentagono riportati nell’articolo. Alexander Cockburn rimane per me un
            punto di riferimento della critica al complottismo.

          • PietroGE

            L’articolo di Cockburn non vale una cicca bucata. Grattacieli non cadono così, come in una demolizione controllata, aerei dirottati non vanno a spasso per ore senza essere intercettati, e quando entrano in un edificio come il Pentagono non lasciano un buco circolare e i vetri delle finestre adiacenti intatti e quando cadono a terra non si disintegrano senza lasciare tracce. Gli arabi hanno avuto l’aiuto da membri interni all’amministrazione o alle lobby di potere o ad entrambi. La razionalità dell’attacco la si è vista quando sono iniziate le guerre contro i nemici di Israele, guerre che ancora continuano. L’attacco a Manchester non ha niente di tutto questo, è la classica provocazione di chi sa che la classe dirigente europea, paralizzata dall’antirazzismo, non può far niente perché ha investito troppo nella società multiculturale e ora non può tornare indietro senza sparire.

        • FBF

          Scusi ma non ero più entrato in CDC. Dunque … in Austria nel 2008 il popolo premiò l’estrema destra. Il partito Bzoe di Haider passò dal 4.11% al 11%. La Fpoe conquistò il 18% degli elettori, sette punti in più rispetto alle precedenti elezioni. A farne le spese furono i socialdemocratici ma ancora più grave fu la crisi dei popolari, partner di governo nella “Grande Coalizione”. La Oevp scese al 25,6%, perdendo quasi 10 punti in percentuale rispetto al 2006.
          Haider l’antieuropeista “morì” l’11 ottobre.
          Il partito dei veri finlandesi nel marzo 2011 prima dell’ attentato “di” Anders Behring Breivik era balzato al 19% diventando la terza forza politica del paese perché perseguiva una linea politica antieuropeista.
          A questo punto io o Lei o altri postisti potremmo avere ipotesi diverse ma probabilmente questa un giorno sarà la Storia.

    • Gigi Marbas

      Mi hai rubato le parole di bocca. Per sostenere teorie così “straordinarie” servono prove straordinarie, non basta osservare che qualcuno ne tragga vantaggio politico, che poi è tutto da vedere. Nel caso specifico i servizi hanno fatto una figuraccia e quindi non è detto che il governo in carica ne abbia dei vantaggi alle prossime elezioni

  • disqus_VKUtLIms5T

    UN CINISMO SPINTO FINO ALL’INVEROSIMILE ?
    CI PUO’ STARE…
    LA CARNE DA MACELLO NELL’EVO CONTEMPORANEO NON CONOSCE ETA’…
    Ormai hanno smesso di educarci all’intelligenza ed è questo il vero dato raccapricciante…

  • permaflex64

    Gli schiavi non possono avere diritti e così chi li fà arrivare deve pure rendere la loro presenza il più precaria possibile, un mix dove organizzazioni umanitarie e razzismo agiscono in perfetta sinergia

  • ton1957

    “Semplici” suicidi con buona dose di vendetta/odio contro chi a torto o a ragione si ritiene causa del proprio male sociale.
    Io, giovane, sto talmente male che non ha più senso vivere, mi impasticco e mi suicido…..ma porto con me quanti più posso, giovani, che stanno bene e si divertono.
    Perchè i luoghi di divertimento si e le chiese, che sarebbero più facili, no ?
    Solo dopo c’è la strumentalizzazione dell’atto da parte dei media per fare notizia e vendere copie e dei servizi segreti per la strategia della tensione.
    A ciò si aggiunge il credo musulmano con vergini e paradiso, promessa farlocca, ma se ho deciso di farla finita, che me frega, magari è vero e se mi porto qualc’uno dietro, vado in paradiso.
    Più che terrorismo, personalmente, in questi atti ci vedo degrado sociale e disperazione, noi siamo nuovi del fenomeno immigrazione, chi si ferma qui ha la speranza in un futuro migliore (che non avrà), ma Francia e Inghilterra sono alla seconda generazione di immigrati, la speranza è morta, nessuna illusione, risse e coltellate con i giovani del posto sono cosa normale ( esperienza personale, già nel 1980 a Cannes giovani marocchini, all’epoca in minoranza, si nascondevano dietro le auto se vedevano gruppi di giovani Francesi per non farsi malmenare)……la globalizzazione che ha portato tanta disoccupazione/disperazione è la vera causa di questi atti, ma capirete bene che è meglio non farlo sapere alle masse votanti Macron e dare la colpa al terrorismo islamico ed all’isis.

  • Gino2

    Qualcuno si chiedeva quali potessero essere i motivi per giudicare un attentato un “fals flag”.
    Io rispondevo che si deve sempre vedere a chi giova alla fine di tutti i conti e nel pratico.

    Ecco qui una possibile risposta : http://www.globalist.it/world/articolo/2000010/francia-nel-mirino-di-amnesty-con-la-scusa-del-terrorismo-reprime-le-liberta-dei-cittadini.html