Home / Olimpia (pagina 3)

Olimpia

LA PROPAGAZIONE DEL CROLLO ECONOMICO

La Clonazione di Enron DI CAROLYN BAKER “Enron, l’economia della truffa” (1), una pellicola tratta dal libro di Bethany McLean e Peter Elkind (2) “ENRON: the smartest guys in the room” è la straordinaria esposizione, che può portare a cambiare opinione, della fine dell’Enron a seguito degli scandali emersi. Sbalordirà di certo chi lo guarda, a meno che non si sia già stati informati dal giornalismo investigativo di From The Wilderness (FTW) oppure dalle ricerche di Catherine Austin Fitts (3). …

Leggi tutto »

LA POSTA IN GIOCO NASCOSTA DELLA CRISI IRANIANA

DI THIERRY MEYSSAN L’escalation di tensione fra le potenze atlantiche che aspirano a controllare le ultime riserve di idrocarburi e la Repubblica islamica d’Iran prosegue. Su insistenza britannica, i membri del Consiglio di Sicurezza hanno convenuto di ridefinire le relazioni fra l’Agenzia internazionale per l’energia atomica e l’ONU. Questo compromesso dovrebbe rendere più facile il compito ai sostenitori del confronto armato, però la Cina e la Russia temporeggiano. In effetti, Vladimir Putin si appresta a svelare un esteso progetto che …

Leggi tutto »

KANT, HAMAS E I DIRITTI UMANI

DI GILAD ATZMON Nota dell’editore (Mary Rizzo di peacepalestine): Negli ultimi giorni si è aperto un dibattito molto acceso qui e altrove sulla reazione alla vittoria di Hamas nelle elezioni palestinesi. Mentre Hamas per anni è stata denigrata praticamente su tutti i fronti, molti hanno capito che rispecchiava la tendenza del popolo palestinese in Palestina, in quanto espressione democratica della loro volontà. Vedi questo articolo per una recente discussione sull’argomento. Per molti non è stato facile accettare questo risultato, che …

Leggi tutto »

OCCHIALI ROSA

DI JOHN HORVATH BONO E L’AFRICA C’è una ragione per cui la rock star Bono porta gli occhiali rosa: gli diventa così più semplice evitare la realtà. Si è visto in maniera chiara la settimana scorsa al Forum Economico Mondiale (1) (WEF) di Davos dove ha presentato la sua strategia “Product Red” per affrontare l’AIDS in Africa. Product Red (2) sarà partner di marchi come American Express, Gap, Giorgio Armani e Converse. I proventi di questo partenariato andranno al Global …

Leggi tutto »

LA FAMIGLIA BUSH, LA MAFIA CUBANA E L'ASSASSINIO DI KENNEDY

DI REINALDO TALADRID E LÁZARO BARREDO Nel 1959 un giovane agente ed impresario del Texas ricevette l’incarico di cooperare nel finanziamento dei nascenti gruppi anticastristi che la CIA aveva deciso di creare, però è solo nel 1960 che gli fu assegnata una missione più specifica e chiara: garantire la sicurezza del processo di reclutamento dei cubani che avrebbero formato la brigata di invasione, aspetto chiave della grande operazione CIA per distruggere la Rivoluzione Cubana. Félix Rodríguez e Bush padre al …

Leggi tutto »

IL MIGLIOR ALLEATO DI WASHINGTON ?

DI JAMES PETRAS Il 14 gennaio 2006 Veronica Michelle Bachelet è stata eletta alla presidenza del Cile con un margine del 54 percento contro il 46 percento e con un 40 percento di astensioni, soprattutto da parte di giovani sotto i 30 anni. A capo di una coalizione di due partiti cosiddetti “socialisti”, i Cristianodemocratici e i Radicali, la sua vittoria elettorale è stata acclamata da un vasto spettro politico che va dal governo Bush al presidente Chavez, compresi i …

Leggi tutto »

I DIECI FILM CHE SPIELBERG DEVE ANCORA FARE

Immagina se fossimo in un universo parallelo nel quale Hollywood dà agli arabi e ai musulmani un’equa opportunità. Ecco dieci film (tutti basati su storie vere) che stanno giusto aspettando la magia di Spielberg. DI MAS’ OOD CAJEE “Munich”, l’ultimo film del magnate di Hollywood Steven Spielberg (da oggi nelle sale italiane ndr), si concentra sugli sforzi di Israele per vendicarsi dell’uccisione dei suoi atleti nei Giochi Olimpici a Monaco del 1972. Nonostante il conflitto israelopalestinese sia adattissimo per ispirare …

Leggi tutto »

PALESTINA, E ADESSO? ALCUNE RIFLESSIONI

DI GILAD ATZMON Anche se le conseguenze della vittoria di oggi di Hamas non sono ancora visibili, è indubbio che i rusultati delle elezioni abbiano rivelato una fondamentale informazione sulla Palestina e il mondo arabo: *Democrazia = Islam Ancora una volta l’Occidente e soprattutto gli angloamericani devono prendere atto dell’evidenza: nel mondo arabo democrazia significa Islam. A meno che uno non sia particolarmente islamofobico non dovrebbe essere un problema. Ma chiaramente ci sono troppe persone che odiano l’Islam sia a …

Leggi tutto »

UNA LEZIONE DI EBRAICO

DI GILAD ATZMON Pace non è Shalom e Shalom non è Sharon Negli ultimi giorni abbiamo letto alcuni articoli che elogiavano le ultime mosse politiche di Sharon, che ha intrapreso nei suoi nuovi panni appena indossati di amante della pace. Sharon, un famigerato criminale di guerra, un uomo che è riuscito costantemente a dimostrare che manca completamente di qualsiasi remora morale o etica, è riuscito a convincere i media occidentali di essere la ‘voce della responsabilità’ israeliana. A scanso di …

Leggi tutto »

IL PORTAVOCE

Che fareste se foste i soli a decidere del destino dell´umanità? DI JOHN KAMINSKI Una notte, molto tempo fa – quando ancora ero un giornalista alle prime armi che lavorava sessanta ore a settimana e viveva in un paese con neve per la maggior parte dell´anno – feci questo sogno strano. Era una notte pungente e chiara e me ne stavo avviluppato con mia moglie sotto diversi plaid in una casa colonica piena di spifferi. Nel sogno mi trovavo di …

Leggi tutto »

L’ ADL E IL B'NAI B'RITH NON RAPPRESENTANO GLI EBREI

DI HENRY MAKOW Ph.D. Nonostante affermi di rappresentare “gli interessi della comunità ebraica nel mondo” il B’nai B’rith è in realtà un ordine massonico che rappresenta la massoneria britannica, e a causa dei suoi progetti luciferiani per un “governo mondiale” porta a pensare che il popolo ebraico in generale ne sia responsabile. Facendo finta di combattere l’antisemitismo, di fatto invece mette in pericolo gli ebrei. Il B’nai B’rith non ha un mandato per rappresentare il popolo ebraico, ma mettendo sullo …

Leggi tutto »

UNA PEARL HARBOR NELLO SPAZIO ?

Armi spaziali ed il rischio di una guerra nucleare accidentale DI THOMAS GRAHAM, Jr. Gli Stati Uniti e la Russia mantengono centinaia di testate nucleari su missili balistici a lungo raggio con un segnale d’allerta di 15 minuti. Una volta lanciati, non possono essere ritirati, e colpiranno il loro obbiettivo in pressappoco 30 minuti. Quindici anni dopo la fine della Guerra Fredda, la possibilità di un conflitto nucleare accidentale è tutt’altro che diminuita. Anzi, gli Stati Uniti potrebbero prendere in …

Leggi tutto »

DAHR JAMAIL AL 2 E 7 TRA LE NOTIZIE PIU' CENSURATE DEL 2005

Project Censored ha citato Dahr Jamail al 2. e 7. posto fra le notizie più importanti che i media mainstream hanno ignorato Project Censored è un gruppo di ricerca sui media che segue le notizie pubblicate su giornali e newsletter indipendenti e stila ogni anno una lista di 25 nuove storie di rilievo sociale che sono state trascurate, sminuite o autocensurate dai maggiori media nazionali del paese. La lista è pubblicata annualmente su un libro. Il libro di quest’anno, intitolato …

Leggi tutto »

MARIJUANA: LA GRANDE TRUFFA

DI DOUG YURCHEY – 2005 E farò germogliare per loro una pianta di grande fama, e non saranno più consumati dalla fame nel paese. Ezechiele 34,29 Da dove deriva la parola ‘MARIJUANA’? A metà degli anni trenta, la parola M è stata creata per offuscare la buona reputazione e la straordinaria storia della pianta di canapa… come leggerete. I fatti e i riferimenti qui citati, sono comunemente verificabili sull’Encyclopaedia Britannica, che è stata stampata su carta di canapa per 150 …

Leggi tutto »

GIOCHI DI POTERE IN MEDIO ORIENTE

DI SOUMAYA GANNOUSHI È diventato quasi impossibile parlare di islam o di musulmani senza far riferimento alle vaghe categorie costantemente ritoccate di moderazione ed estremismo. Due anni fa la Rand Corporation, un think-tank vicino ai circoli che hanno potere decisionale a Washington ha pubblicato una relazione di 66 pagine intitolata Civil Democratic Islam: Partners & Resources (Islam civile e democratico: partner e risorse), che identificava tre elementi all’interno della miscela islamica, “quello tradizionalista, quello fondamentalista e quello modernista e laico”. …

Leggi tutto »

IL CASO DI AMIR PERETZ

Socialismo nazionale contro capitalismo globale DI GILAD ATZMON La recente elezione di Amir Peretz a presidente del Partito Laburista israeliano è molto più significativa di quanto molti commentatori sembrano voler ammettere. Per la prima volta il Partito Laburista è guidato da un ardente leader della classe operaia. Peretz è un uomo relativamente giovane cresciuto in un quartiere di case popolari a Sderot, località fatiscente nel sud di Israele, costruita soprattutto per gli ebrei di origine araba negli anni ‘50. A …

Leggi tutto »

IL PREZZO DELLE MENZOGNE E IL MERITO DELLA VERITA’

DI JOHN KAMINSKI La maggior parte delle persone non si rende conto che ciò che gli altri dicono dipende da colui per il quale lavorano Proprio ora siamo diventati una nazione ignorante Walter Cronkite, 10 gennaio 2005, Larry King Show Eric Hoffer aveva ragione. La prima cosa che le persone libere fanno è mettersi in catene. Questa è la domanda che devi porti: Qual è il vero prezzo di tutte le menzogne? Le menti sveglie risponderebbero immediatamente: “Due miliardi di …

Leggi tutto »

LA DOTTRINA MONROE ED IL VENEZUELA

DI CORT GREENE “Ma quest’uomo è un grandissimo pericolo per gli Stati Uniti, quella è la nostra sfera d’influenza e non possiamo lasciare che ciò accada. Noi abbiamo la Dottrina Monroe. Abbiamo anche altre teorie che sono già state rese note. Senza discussioni egli rappresenta un nemico per il nostro Sud America perché controlla un immensa riserva di petrolio. Abbiamo la capacità di farlo fuori ed è il momento di farla valere.” Le dichiarazioni del reverendo Pat Robertson in cui …

Leggi tutto »

CENSURATO!

Project Censored presenta le 10 più grandi notizie che i media mainstream hanno censurato negli ultimi anni DI CAMILLE T. TAIARA Appena quattro giorni prima delle elezioni presidenziali del 2004, una prestigiosa rivista medica britannica ha pubblicato i risultati di uno studio rigoroso condotto dal dottor Les Roberts, un ricercatore di tutto rispetto. Roberts è giunto alla conclusione che circa 100.000 persone sono morte dall’invasione ed occupazione dell’Iraq. Molti erano bambini. Ma questa notizia non ha occupato la prima pagina …

Leggi tutto »

IL COMPLOTTO CONTRO L’AMERICA

Recensione di un libro e analisi della realtà DI GILAD ATZMON Il giorno in cui il presidente iraniano ha deciso di condividere con quattromila studenti i suoi pensieri sulla legittimità dello stato ebraico, casualmente ho preso in mano l’ultimo libro di Philip Roth ed è stata un’assoluta coincidenza. Ormai un anno fa alcuni amici mi avevano suggerito di dare un’occhiata a ‘Il complotto contro l’America’ di Roth. Era dallo scorso Natale che il librone con la copertina rigida di fianco …

Leggi tutto »

GUIDA DI SOPRAVVIVENZA PER VIVERE NEGLI STATI UNITI

Di MALCOM LAGAUCHE Ieri, ho ricevuto un messaggio da un lettore dell’Australia. Mi ha dato l’idea per l’articolo di oggi. Ecco il messaggio: Ho appena finito di leggere un articolo su From the Wilderness su una storia di un gruppo di persone che cercava di uscire da New Orleans. Che gran pezzi di bastardi erano a capo della non-esistente evacuazione. Ogni capo di polizia, i comandanti della Guardia Nazionale e tutti coloro che avevano posizioni di responsabilità dovrebbero essere arrestati …

Leggi tutto »

SOLO UNA SVISTA ?

www.freace.de L’esercito americano continua a tacere sui caduti Due eventi degli ultimi giorni confermano ancora una volta che l’esercito statunitense riporta volutamente solo una parte delle proprie perdite, in modo da non fomentare ulteriormente la crescente pressione dell’opinione pubblica negli USA di fronte ai 2016 soldati americani di cui si è ufficialmente dichiarata la caduta. Il sito ICasualties.org tiene una statistica dettagliata sulle perdite delle truppe di occupazione in Iraq. Attraverso un monitoraggio continuo del numero complessivo di soldati americani …

Leggi tutto »

LA VIOLENZA PORTA SOLO ALTRA VIOLENZA

DI DAHR JAMAIL Le operazioni militari continuano inesorabili nella provincia di Al-Anbar. Con nomi tipo ‘Operation Iron Fist’ e ‘Operation Iron Gate’, iniziata solo pochi giorni dopo ‘Iron Fist’, migliaia di soldati statunitensi, appoggiati da aerei da combattimento, carri armati ed elicotteri hanno cominciato ad attaccare piccole città e villaggi soprattutto nella zona nordoccidentale di Al-Anbar. Secondo le corporazioni mediatiche e l’esercito americani l’obiettivo di queste operazioni è di “estirpare” i combattenti di al-Qaida in Iraq, insieme ai cosiddetti insorgenti. …

Leggi tutto »

CHI È QUELL’UOMO ?

DI RIXON STEWART Nel giugno del 2005 la BBC ha trasmesso un film di colui che si è detto fosse Saddam Hussein di fronte ad un tribunale in Iraq. Il video è stato trasmesso senza l’audio delle parole di Hussein e la BBC si è limitata a dire che il film era “muto”, spingendo il veterano corrispondente mediorientale Robert Fisk a chiedere perché non ci fosse permesso di ascoltare quello che Hussein aveva da dire. [Un altro Saddam Hussein in …

Leggi tutto »

CIECO A GAZA

Quello che cerchiamo negli altri è quello che abbiamo bisogno di vedere dentro di noi di JOHN KAMINSKI A volte è difficile, quando sei in mezzo alle macerie dell’ultima zona di guerra del Nuovo Ordine mondiale, capire se le cose avvengono come risultato di un’evoluzione sociale in qualche modo naturale, o se una mano nascosta in un angolo buio della psiche umana ci guida tutti incessantemente verso miseria e crisi. In poche parole: È il testosterone o è il Tavistock? …

Leggi tutto »

FIRMATO ACCORDO SEGRETO PER UNIRE CANADA, USA E MESSICO

di BOB CHAPMAN Il Presidente Bush, Fox e Martin si sono segretamente incontrati a Crawford, Texas per definire la “fusione” tra Canada, Stati Uniti e Messico alla quale farà seguito l’”annessione” degli Stati che già aderiscono al CAFTA, allo scopo di formare uno stato unico del Nord America. L’ accordo é stato siglato senza l’approvazione dei governi e dei cittadini di questi tre paesi. Il 99% della popolazione non sa neppure che un tale accordo esista. Gli oligarchi definiscono questi …

Leggi tutto »

INTERVISTA AD HUGO CHAVEZ

Il Presidente del Venezuela e le Difficili Relazioni con Washington Nella sua prima intervista alla televisione americana da quando il Reverendo Pat Robertson ha invitato ad assassinarlo il mese scorso, il presidente del Venezuela Hugo Chavez ha detto a Ted Koppel della ABC News di avere la prova che gli Stati Uniti programmano di invadere il Venezuela. A New York per il summit dell’ONU, Chavez ha discusso delle tensioni nella relazione con il governo USA, dei commenti di Pat Robertson …

Leggi tutto »

ISRAELE, METTITI IN FILA, PER FAVORE!

DI ABID ULLAH JAN “I colonialisti si sono scusati per il colonialismo ma devono anche pagare i risarcimenti alle rispettive nazioni e un “giorno dei caduti” ogni anno onorerebbe le loro vittime”. Una bozza di risoluzione israeliana, che si spera sarà adottata dai 191 membri dell’Assemblea Generale durante la sessione di apertura che si terrà il prossimo mese, propone il 27 gennaio come giorno per commemorare la vittime dell’Olocausto, scegliendo il giorno del 1945 in cui le truppe russe liberarono …

Leggi tutto »

IL CROLLO DEGLI STATI UNITI: UNO SCENARIO

Schianto calcolato… gli attacchi dell’11 Settembre 2001 hanno segnato un punto di svolta nella storia dell’impero statunitense. Secondo un pensatore americano un’analisi scientifica della storia può farci predire il crollo delle civiltà. A cura di Philip Ball Grazie alla scienza della psicostoria possiamo predire il futuro; possiamo tracciare i prossimi 1.000 anni nel dettaglio e i prossimi 30.000 a grandi linee. Attraverso modelli matematici di comportamenti collettivi, psicostorici come Hari Seldon della Streeling University, riescono a predire il destino delle …

Leggi tutto »

NEW ORLEANS: LA STRATEGIA PER IL GOVERNO MONDIALE

DI HENRY MAKOW Tre delle peggiori catastrofi nella storia americana sono avvenute durante l’amministrazione di George W. Bush. E’ forse una coincidenza? Le sciagure in questione sono l’undici settembre, la guerra in Iraq e la distruzione di New Orleans. L’obiettivo è quello di scioccare, umiliare e demoralizzare gli americani così accetteranno la perdita della sovranità sulla propria nazione. Lo strumento dei banchieri Illuminati, il Consiglio per le Relazioni con l’Estero (CFR), sta spingendo per un’”alleanza economica” fra Canada, Messico e …

Leggi tutto »