Al via il vertice del G7 in Germania

I leader del Gruppo dei Sette discuteranno soprattutto del conflitto tra Russia e Ucraina e della crisi energetica

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Da oggi, domenica 26 giugno, i leader del Gruppo dei Sette (G7) sono in Germania per un vertice di tre giorni, che si prevede sarà dominato dal dibattito sul conflitto tra Russia e Ucraina. All’ordine del giorno ci saranno ulteriori sanzioni contro Mosca, possibili soluzioni diplomatiche e l’eventuale imposizione di tetti di prezzo sul petrolio russo.

Il G7, come sappiamo, comprende Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Giappone. Agli eventi del gruppo partecipano solitamente anche funzionari dell’UE, e perchè no anche qualche funzionario ucraino potrebbe fare la sua apparizione, tanto oramai sono ovunque.

Si tratta del primo incontro di questo tipo da quando la Russia ha lanciato la sua campagna militare in Ucraina a fine febbraio. Durante l’incontro ci si aspetta che i leader discuteranno di ulteriori pressioni sulla Russia e di assistenza all’Ucraina. I Paesi occidentali però sono “sempre più frustrati” per il fatto che i divieti sul petrolio russo hanno provocato un aumento dei prezzi della benzina. Il Segretario del Tesoro statunitense Janet Yellen ha proposto per questo un tetto massimo al prezzo del greggio di Mosca per far fronte all’aumento dei prezzi e limitare le entrate della Russia. Proposta che è all’ordine del giorno del G7.

Oltre al conflitto ucraino, riporta Reuters citando fonti statunitensi, il G7 dovrebbe affrontare anche le “pratiche economiche coercitive” della Cina.

Mentre Mosca e Pechino saranno probabilmente al centro delle discussioni dei leader del G7, si prevede che anche le sfide climatiche globali avranno la loro parte di attenzione.

“Vogliamo lavorare insieme per combattere il riscaldamento globale, realizzare la trasformazione industriale verso la neutralità delle emissioni di carbonio e avere ancora buoni posti di lavoro in tutto il mondo”, ha dichiarato il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, in vista dell’incontro.


Massimo A. Cascone, 26.06.2022

Fonte:

https://www.reuters.com/markets/commodities/g7-considering-ways-capping-russian-oil-price-german-official-2022-06-25/

https://www.reuters.com/business/energy/eus-michel-oil-services-price-cap-must-hit-russia-not-g7-partners-2022-06-26/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix