Home / Attualità / Al prossimo che mi chiede, “ma non hai Whatsapp? E’ tanto comodo!”

Al prossimo che mi chiede, “ma non hai Whatsapp? E’ tanto comodo!”

DI MIGUEL MARTINEZ

kelebeklerblog.com

Presumo che  il rancoroso medio di Destra, che usa giorno e notte Facebook per insultare gli immigrati, si immagini il Grande Capo di Facebook come un nerd ecologista antirazzista che si preoccupa del riscaldamento globale.

Ora, il Grande Capo di Facebook, che attualmente impiega la forza lavoro gratuita di un miliardo e mezzo di persone, è anche il Grande Capo di Whatsapp, che oggi di utenti ne ha un miliardo.

Un po’ di tempo fa, Whatsapp ha annunciato al mondo che avrebbe introdotto delle innovazioni, inconciliabili con le versioni di smartphone di qualche anno fa.

E’ stata una decisione sofferta, annuncia Whatsapp nel comunicato ufficiale, “ma quella giusta per permettere alle persone di tenersi meglio in contatto con amici, famiglia e persone care usando WhatsApp.”

Grazie a questa decisione sofferta, quindi l’umanità butterà nella pattumiera qualche centinaio di milioni di telefonini.

Sapete, i buttarifiuti si dividono in due categorie: gli ignoranti che buttano tutto insieme, e i bravi cittadini che differenziano per bene.

Ora, i rifiuti che i bravi cittadini differenziatori mettono nel contenitore corretto, una volta finivano in Cina.

Solo che i cinesi hanno capito – meglio tardi che mai – che si stavano avvelenando in maniera irreversibile, in cambio di quattro soldi immediati.

E così hanno chiuso la frontiera alla nostra immondizia.

Quindi i telefonini che non sono più in grado di godere di Whatsapp, finiranno in Tailandia, dove gli imprenditori cinesi in pochi mesi hanno aperto un centinaio di impianti per rifiuti elettronici.

In pochi mesi, anche i tailandesi hanno scoperto che i veleni che escono da questi improvvisati laboratori stanno distruggendo velocemente aria, acqua, terra e pesci.

Una soluzione ci sarebbe. Il signor Zuckerberg potrebbe accogliere tutti gli smartphone di cui ha decretato l’obsolescenza, nella sua villa a Kauai, da cui i suoi avvocati stanno diligentemente cacciando i proprietari indigeni.

Una foto del posto dimostra che il nostro sicuramente ama la natura,  e quindi non esiterà a fare la sua parte per salvare la Tailandia dall’avvelenamento.

 

Miguel Martinez

Fonte: http://kelebeklerblog.com

Link: http://kelebeklerblog.com/2018/07/02/al-prossimo-che-mi-chiede-ma-non-hai-whatsapp-e-tanto-comodo/

2.07.2018

Pubblicato da Davide

5 Commenti

  1. 200 mln di telefonini occupano cm3=1x14x6= 0,086 Lt. Ce ne stanno circa 10.000 in un metro cubo. In una piscina olimpionica da 2x15x50 ce ne stanno 1500 x 10000 = 15 milioni. In una buca da 100x50x4 ci stanno tutti i 200 milioni di telefonini. Lo scavo fatto in italia dalle società della Ndrangheta costa 4€/m3 quindi con 80.000 euro si fa la buca e con 2 milioni di euro si impermeabilizza e si copre con uno scafandrodi cemento. Sopra ci costruisci un campo di calcio o un parco con i fiorellini. Dove cavolo è il problema? Che articolo idiota.

  2. 200 milioni di telefonini ci stanno in una buca da 50×100 mt profondità 4 mt. Sono inerti chimicamente. Uno scafandro di cemento impermeabile che li contenga costa 2 milioni di euro. Sopra ci si realizza un campo di calcio o un parco con i fiorellini e il problema è risolto. Articolo insulso fatto tanto per sparare cazzate ecologiche.

  3. Zukerberg è solo un povero demente figlio dei tempi moderni, che è diventato un riccone (e si comporta secondo i canoni del riccone) solo grazie ai pennuti che svendono le loro identità (e non mi riferisco solo ai dati personali) volontariamente.
    Si potrebbe usare Facebook con account FALSI per fare VERA sana controinformazione, usandolo cioè CONTRO la categoria dei ricconi, e invece i pennuti lo usano con account veri per postare il nulla, foto idiote del cui contenuto inutile (gattini, vacanze, feste di ubriachi strafatti ecc..) non frega niente a nessuno, tranne a Zukerberg ovviamente, che rivende tutto alle aziende (che vi schedano) per farci i miliardi, e li fa ispezionare alla cia (che vi scheda) per tenervi sotto controllo.
    Facendo arricchire Zukerberg non avete fatto altro che aggiungere un altro nome alla lista dei nemici del popolo, ai nemici di voi stessi, perché ovviamente Zukerberg, essendo un povero idiota, non riesce ad essere se stesso a prescindere dalle tasche, il suo cervello è incastrato nel dogma che chi è povero può essere onesto e idealista, mentre il riccone non può fare altro che comportarsi da str0nzo nemico del popolo altrimenti viene escluso dal club dei ricconi str0nzi nemici del popolo (e del pianeta).
    Sono dunque ben altri i motivi per cui Facebook e letame simile andrebbero rifiutati, o al limite ritorti contro agli scopi di chi li ha creati, e invece gli stessi che usano ogni sorta possibile e immaginabile di social (facendo esattamente il gioco dei nemici del popolo)sono quelli che vorrebbero dire agli altri cosa è giusto e cosa è sbagliato nella odierna società. Effe a enne nguulooo.

  4. Checché ne diciate state utilizzando tutti questa parte di sistema statevene zitti e accettate supinamente, solo se vi ritirate a fare gli eremiti e andate a predicare l’onestà nelle piazze al modo di San Francesco potrò dire che siete degni di considerazione!