Categoria

Eurasia

Russia e Cina ne hanno abbastanza

Pepe Escobar strategic-culture.su All'inizio della settimana è accaduto qualcosa di molto importante ad Astana, durante la riunione del Consiglio dei ministri degli Affari esteri dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO). Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi è andato dritto al punto: ha chiesto ai membri della SCO di "mantenere la propria autonomia strategica" e di "non permettere mai a forze esterne" di trasformare l'Eurasia in una "arena geopolitica". Wang Yi ha…

Ballando il Khorumi in Rustaveli Avenue

Scott Ritter scottritter.substack.com Il Khorumi, scrive Elene Kintsurashvili, analista di programmi del German Marshall Fund (GMF), in un post in cui commenta un video di giovani georgiani che ballano in un parco vicino a Rustaveli Avenue, la strada principale della capitale georgiana Tbilisi, "è un capolavoro assoluto". Poiché la Georgia ha visto molte guerre nel corso della sua storia, il Khorumi è un richiamo al passato. Serve a ricordare che per avere la pace, dobbiamo essere…

Caucaso: la polveriera Armenia & Azerbaigian che fa Storia (e non solo)

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org Il Caucaso ribolle e si paventa come una delle aree di scontro feroce Unipolarismo vs Multipolarismo. Uno scontro che, come in Ucraina, lambisce l’Occidente politico e dovrebbe portare ad una profonda ridefinizione strategica e geopolitica le élite che lo governano. Prima che si arrivi al punto di non ritorno (ahimé sempre più dietro l’angolo). Questa ebollizione dell’area caucasica è dovuta a una molteplicità di fattori, fra i…

Transnistria e Moldova, un altro fronte di guerra?

Le politiche guerrafondaie e di scontro del governo sottomesso ai diktat occidentali e della NATO, stanno chiudendo la piccola repubblica della Pridnestrovie in una situazione pericolosa e molto delicata, da qui la richiesta ufficiale di aiuto del Parlamento di Tiraspol alla Federazione Russa per autodifesa. Ma in caso di conflitto, c’è un fattore che potrebbe essere un detonatore che investirebbe e incendierebbe a domino anche i paesi vicini: la base militare di Kolbasna sotto protezione…

Afghanistan fra mito e realtà

Questa è la seconda parte della serie sull’ Afghanistan; la prima parte è stata pubblicata il 17 febbraio 2024: MUQARNAS مقرنص D’AFGHANISTAN – FRAMMENTI D’ AFGHANISTAN     -   L’Afghanistan e gli Afghani nella Storia del mondo Di Gianfranco Bosco per ComeDonChisciotte.org In Afghanistan, dopo la fuga della Coalizione Internazionale, fuga a guida statunitense, da poco più di un paio d’anni si è instaurato per la seconda volta un governo autoctono a guida “Talebana”, definizione questa…

Alti ufficiali militari tedeschi complottano di attaccare il ponte di Crimea – Trascrizione completa

Il 19 febbraio 2024 ha avuto luogo una conversazione tra Grafe (capo dipartimento per le operazioni e le esercitazioni presso il comando delle forze aeree della Bundeswehr), Gerhartz (ispettore dell'aeronautica della Bundeswehr), Fenske e Frohstedte (dipendenti del comando delle operazioni aeree all'interno della Centro Operativo Spaziale della Bundeswehr).

Tensioni altissime nella penisola coreana: un nuovo fronte di conflitto?

Il 15 gennaio 2024, il leader supremo della Repubblica Popolare Democratica di Corea (RPDC), Kim Jong-un, ha tenuto un durissimo discorso alla 10° sessione dell'Assemblea Suprema Popolare (APS) nord coreana. Nel suo discorso Kim Jong-un, stante le politiche ostili e le provocazioni avvenute negli ultimi mesi da parte della Corea del sud, su direttive statunitensi, ha ribadito che eventuali aggressioni troveranno una risposta durissima e che le forze popolari militari del Paese sono già pronte…

L’egemone accetterà mai un nuovo ordine mondiale westfaliano?

Pepe Escobar – Strategic Culture – 31 gennaio 2024 Il nuovo libro dello studioso Glenn Diesen, “The Ukraine War & The Eurasian World Order”, in uscita a metà febbraio, pone la domanda che deciderà le sorti del giovane XXI secolo: l'Egemone accetterà una nuova realtà geopolitica, o diventerà il Capitano Achab di Moby Dick e ci trascinerà tutti nelle profondità di un abisso - nucleare? Un ulteriore tocco di bellezza poetica è che l'analisi è condotta da uno…

Febbre di guerra: ecco perché la Cina deve prepararsi al peggio

Mike Whitney unz.com La distruzione del Nordstream è la chiave per capire come Washington intende affrontare la Cina. Il gasdotto aveva di fatto cancellato i confini geografici tra Russia e Germania, creando una zona di libero scambio interessava entrambi i continenti e aumentava la prosperità dei partner commerciali. L'accordo prevedeva un'area comune molto più ampia, che si sarebbe estesa da "Lisbona a Vladivostok", come esplicitamente auspicato da Vladimir Putin. Washington in questo ha…

L’Asia centrale è il primo campo di battaglia del Nuovo Grande Gioco

Pepe Escobar new.thecradle.co Samarcanda, Uzbekistan - L'Heartland storico - o Eurasia centrale - è già, e continuerà ad essere, il principale campo di battaglia del Nuovo Grande Gioco, combattuto tra gli Stati Uniti e il partenariato strategico Cina-Russia. Il Grande Gioco originale aveva contrapposto alla fine del XIX secolo gli imperi britannico e russo e, di fatto, non era mai veramente terminato: si era solo metastatizzato nell'intesa USA-Regno Unito contro l'URSS e,…

Ecco la cartina che dice tutto

Mike Whitney unz.com Osservate attentamente la cartina qui sopra. Cosa vedete? Vedete lo sviluppo di un sistema ferroviario ad alta velocità che non ha eguali nel mondo. Vedete la realizzazione di un piano per collegare tutte le parti del Paese con infrastrutture moderne che riducono i costi di trasporto, migliorano la mobilità e aumentano la redditività. Vedete una visione del XXI secolo in cui il capitale statale viene usato per collegare le popolazioni rurali con i centri urbani,…

Putin e ciò che veramente conta nella grande scacchiera

Pepe Escobar strategic-culture.org L'incontro del Presidente Putin con un gruppo di corrispondenti di guerra russi e blogger di Telegram - tra cui Filatov, Poddubny, Pegov di War Gonzo, Podolyaka, Gazdiev di RT - è stato uno straordinario esercizio di libertà di stampa. Tra loro c'erano giornalisti veramente indipendenti che possono essere molto critici nei confronti del modo in cui il Cremlino e il Ministero della Difesa (MoD) stanno conducendo quella che può essere definita come…

Putin e Xi: l’integrazione economica nel mondo multipolare

Karl Sanchez – vk.com – 24 maggio 2023 Invece di fornire solo il discorso di Putin a questo evento dell'Unione Economica Eurasiatica, riceviamo i contributi di tutti i membri nazionali, dei membri della Commissione Economica Eurasiatica, del Presidente cinese Xi Jinping e del moderatore Alexander Shokhin, Presidente dell'Unione Russa degli Industriali e degli Imprenditori,. Sono molto contento che la lunghezza della trascrizione non abbia superato i limiti di lunghezza di VK.…

La rivoluzione colorata in Georgia e le bugie dei Neoconservatori sulla guerra del 2008 nell’Ossezia del sud

Kurt Nimmo kurtnimmo.substack.com Non riesco a leggere l'articolo di Foreign Affairs sulla Georgia. È blindato dietro un paywall, disponibile solo a chi è disposto a sborsare soldi per la propaganda bellica del Council on Foreign Relations. L'articolo in questione, "Make Russia Pay: Lessons From the West's Botched Response to Moscow's 2008 Assault on Georgia," è stato scritto da Vasil Sikharulidze, ex ministro della Difesa della Georgia, ora Senior Fellow del Foreign Policy Research…

Il Neo-Bizantinismo della Russia

Laurent Guyénot unz.com C'è qualcosa di irresistibilmente attraente nella difesa dei valori tradizionali e religiosi da parte della Russia (che potrebbe essere chiamato neo-conservatorismo russo, se questa etichetta non fosse stata usurpata dai guerrafondai ebrei americani). Ma quali sono le vere origini? Tendiamo a pensare che sia una reazione alla decadenza postmoderna dell'Occidente. Ma c'è qualcosa di più profondo. Che cos'è la Russia? Come si definisce la Russia e come concepisce il…

Xi d’Arabia e la spinta al petroyuan

Pepe Escobar thecradle.co Sarebbe così allettante parlare del presidente cinese Xi Jinping atterrato a Riad una settimana fa e accolto in pompa magna, come lo Xi d'Arabia che proclama l'alba dell'era petroyuan. Ma è più complicato di così. Per quanto il cambiamento sismico implicito nella mossa del petroyuan sia fattibile, la diplomazia cinese è troppo sofisticata per impegnarsi in un confronto diretto, specialmente con un Impero ferito e feroce. Evidentemente c'è molto di più di quanto…

Dimenticatevi la Russia; perché la Cina è così interessata alla Polonia?

John Mac Ghlionn – The Epoch Times – 31 agosto 2022 Un vero amico, si dice, è colui che arriva quando gli altri se ne vanno. Mentre il mondo volta le spalle alla Russia, un paese ha scelto di fare il contrario. Quel paese è la Cina. L'alleanza tra Pechino e Mosca si rafforza di giorno in giorno. Dopo che la presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, si è recata a sorpresa a Taiwan, il Cremlino ha subito fatto eco all'avvertimento del…

I tre fronti della NATO

Declan Hayes strategic-culture.org Nella sua recente visita in Israele, il presidente Biden ha ribadito l'impegno della NATO, degli Stati Uniti e delle sue satrapie, in altre parole, a conseguire una vittoria totale sui tre fronti di Russia, Cina e Iran. Bisogna impedire che l'Iran possa acquisire armi nucleari, che costituirebbero una minaccia per Israele, le cui armi nucleari illegali sono una minaccia reale, vera e criminale per tutto il Levante e oltre. L'Arabia Saudita, che rimane un…

In Eurasia la guerra dei corridoi economici è in pieno svolgimento

Pepe Escobar thecradle.co La guerra dei corridoi economici sta procedendo a pieno ritmo, con i primi flusso di merci che dalla Russia arrivano all'India attraverso il Corridoio Internazionale di Trasporto Nord-Sud (INSTC). Pochi, sia a est che ad ovest, sono consapevoli del fatto che si tratta di un'iniziativa in corso da tempo: l'accordo Russia-Iran-India per l'attuazione di una rotta commerciale eurasiatica più breve e più economica (rispetto al Canale di Suez) attraverso il Mar Caspio…

Il Bilderberg pensa alla Cina

Pepe Escobar strategic-culture.org In modo discreto, quatta quatta come un virus incombente, è in corso a Washington la 68a riunione del Bilderberg. Niente teorie cospiratorie su una "cabala segreta," per favore. Si tratta solo di un docile "gruppo eterogeneo di leader politici ed esperti" che si fa una chiacchierata, qualche risata e un brindisi. Tuttavia, non si può fare a meno di notare che la scelta del luogo parla più dell'intera (già bruciata fino alle fondamenta) Biblioteca di…