Roma, 18 novembre – CORTEO NO ZTL!

Zona Tiburtina, via Monti Tiburtini (fermata metropolitana) ore 14:30

Riceviamo e Pubblichiamo 

* * *

 

Il 1º Corteo autorizzato e apartitico del dissenso per dire NO ZTL FASCIA VERDE tenutosi sabato 21 ottobre a Roma, da Piazza Vittorio a Piazza San Giovanni in Laterano, ha radunato circa 4.000 cittadini residenti e non.

Gli organizzatori della protesta Angelo Distefano – Presidente dell’Associazione Partite Iva Italia da anni in difesa del popolo produttivo – e da Simona Boccuti – Presidente de “Il Popolo delle Mamme” e attivista da sempre contro la tirannia sanitaria – continuano a portare avanti la battaglia partecipata da tantissimi cittadini per dire NO alla NUOVA ZTL FASCIA VERDE nella capitale d’Italia.

Appuntamento CORTEO NO ZTL!
Sabato 18 novembre ore 14:30, partenza fermata metro Monti Tiburtini.

Simona Boccuti sottolinea:

La nuova mobilitazione contro la Ztl Fascia Verde, proposta a Roma dalla giunta Gualtieri, è nata sui social e ha unito tanti romani e non solo. Le motivazioni di ogni cittadino seppur diversificate, portano ad un unico obiettivo: annullamento totale di questo abominio che nulla ha di “green”, il cui unico scopo è rinchiuderci in prigioni a cielo aperto, continuando la farsa dal lockdown sanitario a quello ambientale.

Di pochi giorni fa la notizia ufficiale di una nuova Sala Operativa di Sicurezza per la Polizia Locale, dotata di 15.000 telecamere costate a noi cittadini ben 14,5 milioni, che consentirà un monitoraggio più sofisticato e capillare della città per governare il traffico, come dichiarato da Gualtieri.

L’estensione della ZTL dal centro storico (in cui già vi è ZTL) in fascia allargata, arriverà nelle borgate e periferie. Sono già pronti e istallati ben 51 varchi videosorvegliati.

Da questo anno 1º novembre 2023 è STOP fino ad euro 3 Diesel e Motocicli euro 1.

Dal 1º novembre 2024 sarà STOP euro 4 e 5 Diesel e euro 3 Benzina.

Esentati saranno i veicoli autorizzati dei disabili e gli autobus, quest’ultimi i più inquinanti e provocatori di tanti incidenti a causa delle macchie d’olio sull’asfalto che rilasciano nel percorso quotidiano.

Nella capitale si vive in una pessima situazione dovuta a una gestione logistica; totalmente inefficienti i servizi, strade disastrate con buche e voragini, spazzatura che arriva sotto le finestre di abitazioni in ogni quartiere dal centro alle periferie. Roma è una discarica a cielo aperto tra gabbiani, piccioni, topi e cinghiali.

Mi chiedo, dove istalleranno le colonnine per ricaricare le auto “green”?
Forse nei garage delle abitazioni con obbligo di attivazione della seconda utenza elettrica?
E chi si potrà permettere questa automobile?
Come la manterrà?

Ma l’altro quesito più interessante:

Come mai non vi è la sospensione della compravendita USATO dei veicoli banditi nella nuova ZTL fascia allargata? A cosa serve a questo punto la REVISIONE AUTO fino a euro 3 Diesel per quest’anno e dal prossimo anno per euro 4 e 5 Diesel e euro 3 Benzina?

Se le auto sopracitate passano il controllo dei gas di emissione, rientrando nei limiti, perché bloccano le vetture nella nuova ZTL?

Quest’ultime domande devono accedere la lampadina a milioni di cittadini, non solo romani, ma di tante altre città come Trento e Milano, in cui è già attiva la ZTL anche dietro pagamento di ticket per accesso nelle aree…un vero e proprio carnet di ingressi. 

Infine ricordo anche la “scatola nera” chiamata MOVE- IN che verrà istallata nelle vetture e che ci consentirà una percorrenza massima annuale dell’automobile. L’auto è un bene di prima necessità per lavorare, portare e riprendere figli a scuola, recarsi in ospedale o strutture sanitarie, andare a trovare i cari, fare acquisti.

Noi rifiutiamo il controllo della popolazione. Il popolo non ha intenzione d’indietreggiare e intende protestare ogni mese. Non prendiamo in considerazione il rinvio di un anno che penalizzerebbe le vetture, incluse le euro 5.

Le nostre proteste continueranno fino a quando questo chiaro e nitido piano globalista mascherato da “green” non verrà abolito in maniera definitiva.

Il 21 ottobre eravamo 4.000 cittadini liberi del dissenso in corteo da piazza Vittorio fino a piazza San Giovanni.

no ztl roma

Prossimo appuntamento CORTEO NO ZTL!
Sabato 18 novembre ore 14:30, partenza fermata metro Monti Tiburtini.

Ogni mese alzeremo la protesta nelle borgate e la completeremo poi con 2 grandi mobilitazioni infrasettimanali in Regione Lazio e al Campidoglio.

Saremo un fiume in piena.

Noi siamo il popolo di Roma che grida:
“Ma quale ambientalismo ma quale ecologia, ZTL ti spazzeremo via”

 

Simona Boccuti, fondatrice e presidente deIl Popolo delle Mamme” per la tutela della famiglia e dei bambini.

Sito CORTEO NO ZTL: www.noztlroma.it

Gruppo Facebook gestito da Andrea Bova (imprenditore che collabora attivamente con gli organizzatori) Fermiamo la nuova ZTL in fascia verde:  https://www.facebook.com/groups/874419699323670/?ref=share_group_link&exp=93fa

Gruppo WhatsApp ROMA CORTEO NO ZTL: https://chat.whatsapp.com/GY3lG5aTnJJCzadLRCxCwO

no ztl roma

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
8 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
8
0
È il momento di condividere le tue opinionix