Perché sono diventato un negazionista Covid.

Spiegato ai “principianti” in 15 minuti.

 

Kevin Smith – off-guardian.org – 18 gennaio 2021

 

C’è un’ampia selezione di articoli pubblicati nell’ultimo anno riguardanti la Covid 19 e i vari “lockdown”, da marzo in poi il pensiero di molti di noi si è evoluto di pari passo col tono di questi articoli.

Se torniamo con la mente ad aprile e maggio scorsi, il punto focale della narrazione erano la scienza, la presentazione di dati scientifici e la loro interpretazione, le prove a favore o contro le restrizioni. Attualmente, visto che le prove sui nuovi dati sono emerse e sono state analizzate, il dibattito si è spostato sui punti in agenda e i problemi che nascono dai lockdown.

A metà dello scorso anno ho notato un grande aumento dei commenti in questa pagina, aumento che continua tuttora; tuttavia recentemente, leggendo tra le righe, ho notato nei nuovi lettori l’emergere di profondi dubbi su quanto ci viene detto dall’informazione ufficiale, credo che sempre più persone inizino a porsi domande fondamentali e a dubitare della propaganda mainstream. Allo stesso tempo, comprensibilmente, di fronte a narrazioni tanto contrastanti, nascono in loro quesiti e obiezioni.

Per questa ragione ho deciso di riordinare le idee, mettere a confronto i vari punti di vista contrastanti e raccontare il percorso che mi ha portato a comprendere la crisi che stiamo vivendo.

A prima vista potrebbe non sembrare corretto parlare in questa sede di argomenti complessi riguardanti la Covid 19; ritengo tuttavia che questi ragionamenti potrebbero aiutarci a fare ordine nei nostri pensieri e a strutturarli al meglio. Cercherò di esporre i concetti in maniera comprensibile, esattamente nello stesso modo in cui, una sera, li ho spiegati alla mia anziana mamma: nel corso degli ultimi mesi, infatti,  guardando le notizie in TV e Piers Morgan, continuava a chiedermi perché mettevo in dubbio ogni singola narrazione riguardante la Covid 19. Così, alla fine mi sono deciso ad alleggerire me stesso e caricare lei e le ho spiegato l’intera questione, punto per punto in 15 minuti.

Può essere che ancora non mi creda fino in fondo, ma sembra apprezzare il mio pensiero, e questo è già un buon inizio.

In linea di massima ci sono tre tipi di narrazione riguardanti la Covid 19 e i lockdown; le ho elencate qui di seguito, alcune di loro si sono sovrapposte e in qualche modo evolute nel corso del tempo. Esistono altri punti di vista riguardanti il 5G, le origini del virus, la sua esistenza (o non esistenza) e sul vaccino. Comunque, secondo me, attualmente le prove a sostegno di queste ultime teorie non sono ancora abbastanza solide, ma alcuni di questi elementi pongono questioni importanti e quindi tratterò anche loro.

Le principali narrazioni:

1 – Il Governo e la cronaca dei media mainstream

Sostanzialmente si dice che la Covid 19 sia una terribile minaccia per la salute pubblica e che i governi stanno seguendo i dettami scientifici; i governi hanno a cuore il nostro interesse ed hanno reagito in maniera proporzionale al pericolo che correvamo. Quelli che sostengono queste tesi potrebbero avere dei dubbi e delle critiche sul modo di gestire la crisi e sulle misure adottate, spesso si irritano seguendo Piers Morgan e le sue ridicole digressioni al dibattito principale ma, in linea di massima, si conformano al pensiero generale.

2 – Il Governo non ha seguito i dettami della scienza e ha reagito in maniera sproporzionata

Ecco quella che io chiamo “la cronaca del casino” di Peter Hitchens, il quale fin dall’inizio ha sostenuto il suo punto di vista e, per quello che ne so, lo sostiene tuttora e cioè che il governo è andato in panico e ha basato le sue decisioni sui lockdown su supposizioni piuttosto che su evidenze scientifiche. Il governo sta cercando una strategia di uscita che gli permetta di salvare la faccia.

Questo punto di vista ha raccolto sempre più sostenitori man mano che i dati scientifici venivano compresi e molti studiosi hanno pubblicato studi che provano che i lockdown e l’uso delle mascherine sono inutili o hanno benefici irrisori.

Colonna portante di queste argomentazioni è stata, sin dall’inizio, l’idea che a prescindere dai dati scientifici, i lockdown fossero una misura sproporzionata rispetto al rischio effettivo legato al virus e alla sua mortalità e che ogni decisione presa a livello centrale era basata sull’ottusità, sul panico e sul pensiero di massa.

All’inizio anche io sostenevo questa tesi e tuttora credo che l’interpretazione scientifica si basi su dati incompleti e inesatti; tuttavia adesso ho cambiato in parte opinione e credo che dietro le decisioni ci sia un progetto deliberato, non un’ignoranza antiscientifica.

3 – La Covid 19 è stato usato come un mezzo per realizzare un nuovo piano sociale ed economico

Ho impiegato un po’ di tempo per accettare questa narrazione finché, pochi mesi fa, ho osservato con attenzione il grande “reset” dell’agenda del World Economic Forum (WEF). Questa agenda propone un grande reset economico e sociale, che include cambiamenti climatici, la sostenibilità e la distribuzione della ricchezza, stabilendo che la Covid 19 rappresenta un’opportunità unica per creare un mondo nuovo e glorioso che, però, somiglia a un incubo totalitario per i suoi abitanti. Praticamente ci dicono: nel 2030 non possiederai nulla e sarai felice.

Dal dal punto di vista delle prove, però, non è sufficiente dire che questo scenario si verificherà soltanto perché c’è un’agenda mondiale ideata da Klaus Schwarb del WEF, un tizio che talvolta assume le sembianze di un cattivo dei film di James Bond. Io sono arrivato alla conclusione che la Covid 19 fosse un mezzo per attuare un terrificante reset sociale quando si sono verificati tutti gli altri aspetti di una sequenza temporale durata 5 mesi.

È ovvio che misure come i lockdown, il distanziamento sociale in un primo momento e poi l’obbligo della mascherina estiva post-pandemica sono sproporzionate e non hanno senso, ma è stato solo quando questa follia è continuata dopo la revisione dell’agenda che mi è stato chiaro ciò che stava accadendo: lockdown ripetuti, obbligo di mascherine, propaganda e sofferenza generale sono progettati per creare le condizioni necessarie per resettare la società e ricominciare quasi da zero.

Un clima di terrore, distruzione, sottomissione e dipendenza dallo stato sono tutti aspetti necessari per introdurre la nuova agenda, hanno bisogno di una crisi perpetua per spingerci verso la conformità e una mite accettazione.

Dietro a tutto questo e al modo in cui ci viene presentato c’è la grande influenza di una lobby potente: l’agenda del cambiamento climatico

Leader mondiali come Johnson e Trudeau stanno introducendo più o meno sottilmente il linguaggio del WEF, ripetendo slogan come “ricostruire meglio”. Parlano di passaporti sanitari e sanzioni per chi rifiuta test e vaccini e propongono soluzioni come la distribuzione della ricchezza e la limitazione agli spostamenti, tutte misure che si prestano perfettamente alla distruzione economica e sociale cui stiamo assistendo.

Questi leader compaiono regolarmente con il WEF, l’OMS, l’ ONU, il FMI, Bill Gates e Greta Thunberg, insomma tutti quelli che tirano il carrozzone.

Una montagna di denaro, potere e forse coercizione potrebbero ben essere il mezzo con cui questo cancro si è diffuso e ha convinto i leader con tendenze globaliste a schierarsi a favore dell’ agenda.

Coloro che hanno osservato la politica americana si saranno accorti dello sforzo prolungato e coordinato di rimuovere Trump che si opponeva al reset, almeno nel breve periodo. Ii risultati sospetti delle elezioni americane e le proteste del BLM sono arrivate con tempismo perfetto a sostegno del grande progetto e adesso lo sostengono.

Il passato e la storia recente costituiscono anch’essi pezzi fondamentali del puzzle. I presunti legami di Biden col Partito Comunista Cinese e le suddette organizzazioni globaliste, le prove dei possibili tentativi di reset attuati in passato con l’influenza suina e aviaria sembrano corrispondere perfettamente al modello attualmente emergente.

I noti tentativi passati di devastare il mondo (Siria, Iraq e Libia) sono tutti indicatori che provano come abbiamo a che fare con criminali psicopatici; il solo dubbio che avevo in precedenza era se avessero il coraggio di rivolgere quel male contro la loro stessa gente.

In sintesi: i mezzi, le motivazioni e le opportunità ci sono; dal mio punto di vista è in atto un colpo di stato mondiale.

Alcune incognite e anomalie

Alcuni commentatori hanno affermato che il virus non esiste, che l’influenza e persino gli attacchi di cuore sono stati classificati erroneamente come Covid-19. Ci sono anche molte prove che le morti da Covid siano state esagerate con test PCR difettosi e classificando in modo fraudolento ricoveri ospedalieri e decessi come Covid-19. Chiedetevi perché cercano in continuazione di esasperare e travisare i dati al rialzo. Durante una crisi i politici, storicamente, cercano di sottovalutare i rischi.

È importante tenere bene a mente tutto ciò quando si considera il quadro generale ma un principiante dovrebbe concentrarsi su ciò che sappiamo, non su ciò che non sappiamo. Tuttavia dobbiamo considerare i seguenti punti.

Origini della Covid 19

I media hanno speculato all’infinito su dove e come si sia originato questo virus. Dai mercati, ai pipistrelli ai laboratori. Alla luce di tutto quello che ho visto non scarterei la possibilità che un virus sia stato rilasciato intenzionalmente, con la connivenza dei personaggi sopra citati per perseguire il reset.

È aberrante solo pensare a un quadro simile ma è una possibilità concreta che dobbiamo considerare d’ora in poi.

Vaccini contro la Covid

Questa forse sarà la chiave di ciò che accadrà in futuro. Se il grande piano di ripristino avrà successo o se porterà alla rovina e alla rimozione forzata dei leader.

La preoccupazione irrazionale per i vaccini può essere in gran parte legata al profitto ma, in realtà, potrebbe essere una parte importante dell’agenda in gioco.

Questi vaccini del 2021 non testati e sperimentali che potrebbero avere effetti collaterali seri anche sulla fertilità sono uno scenario imprevedibile e terrificante se consideriamo anche i 10 mesi di false dichiarazioni dei media, e dei governi, della pseudo scienza, gli allarmismi e le menzogne.

Tutti dovrebbero aver paura di questi vaccini.

Obiezioni e domande alla contro narrativa

Naturalmente in 10 mesi sono successe molte cose. Le persone tendono a vedere gli eventi dal loro isolamento e poi ad andare avanti dimenticando ciò che è accaduto prima; tendono quindi a essere confuse e a porsi numerosi interrogativi. Proprio alcuni di questi interrogativi hanno caratterizzato l’inizio del mio percorso.

“La maggior parte dei governi sta adottando misure anti-Covid simili; possibile che stiano tutti sbagliando oppure fanno tutti parte di un complotto?”

 Questo è il quesito che più mi ha turbato all’inizio. Sappiamo che stanno seguendo teorie scientifiche sbagliate, stanno distruggendo le loro economie e società, eppure deve esserci un limite alla loro stupidità assoluta.

Ma dato il background, l’influenza e il denaro dei miliardari e il loro controllo sulle istituzioni mondiali, è possibile vedere come questo abbia, nel tempo, infiltrato i governi, i media controllati, gli scienziati in conflitto e il sistema giudiziario.

Questo piano non è nuovo e, come ho detto, forse è già stato tentato in passato. Per me, alla fine, non è stato così difficile accettare che questa infiltrazione del male sia andata avanti per molti anni e che ora stiamo assistendo alla realizzazione e alla perfezione di quel piano.

“Il grande reset è solo un’altra teoria del complotto?”

Beh, no, non lo è. Come ho detto sopra, è un vero programma. La vera domanda è se attualmente sia in “stand by” o se stiano continuando la sua realizzazione. Tutte le prove sopra menzionate suggeriscono che sia in piena fase di attuazione.

“Le persone non accetteranno che la loro ricchezza venga confiscata o ridistribuita. Perché i nostri governi dovrebbero voler adottare sistemi di credito sociale e comunismo? 

Se Boris Johnson avesse annunciato in TV stasera: “Non possiederai nulla e sarai felice”, ovviamente sarebbero esplose rivolte. Questo è il motivo per cui il reset viene introdotto in questo modo, cioè sotto forma di una crisi.

In sostanza, la maggior parte dei leader mondiali e dei politici è privo di principi o convinzioni. In questo contesto, avere un piano globale come questo non rappresenta un grosso problema per loro poiché l’1% dei più ricchi del pianeta non verrà toccato dai principi comunisti. A noi piacerebbe ma non sarà così.

C’è una pianificazione enorme dietro, le loro compagnie verranno mantenute, la loro sete di potere soddisfatta e con i vari incentivi non è difficile capire perché i nostri leader hanno ceduto, più o meno volontariamente, potere ai globalisti.

“È impossibile che il governo, i media, gli scienziati e gli infermieri mentano sull’attuale pandemia.”

No, non tutti mentono. Alcuni sono complici, alcuni sanno o sospettano qualcosa, ma hanno troppa paura di parlare, molti probabilmente non hanno la più pallida idea di quello che sta succedendo e del piano più ampio che c’è dietro, la maggior parte di loro vive conflitti di interesse legati all’avanzamento o al proseguimento della carriera.

Ci sono anche la paura, la propaganda generalista, i dati falsi e le distrazioni che causano confusione, un pensiero “di massa” e una visione a tunnel. La combinazione di questi fattori può creare l’illusione che quanto esposto sopra sia, completamente o solo in parte, falso. Le persone vengono controllate attraverso una combinazione di quanto sopra. Essenzialmente, è come la Germania nazista è riuscita ad ottenere così tanto sostegno dalla sua popolazione.

TAMPONI PCR E PROPORZIONALITA’- DUE ARGOMENTI KILLER

Per concludere, nel caso in cui qualcuno avesse bisogno di ulteriori prove per convincersi, presenterò due argomenti “killer”.

Prima di tutto il test PCR, eseguito fino alla morte. Questo test è scientificamente inutile per diagnosticare al Covid-19 e, considerando che tutte le misure e l’intero approccio si basano su di esso e sui “casi”, e non sulle persone ricoverate o che muoiono direttamente di Covid-19, il castello di carte cade completamente.

Quindi, chiedete ad un familiare o ad un amico che contesta i punti della contro-narrazione: come puoi avere fiducia nella narrazione ufficiale quando le probabilità di diagnosi certa sono più alte lanciando in aria una monetina?

Allo stesso modo la proporzionalità: un altro fattore che è andato perso nel clamore per diffondere la paura, distrarre e fuorviare. La proporzionalità sarebbe ovvia a qualsiasi risolutore di problemi matematici, sulla base di un calcolo basilare costi /benefici che però il governo, fino ad oggi, si è guardato bene dall’effettuare.

Ad oggi, nel Regno Unito, a fronte di 60.000 decessi (il totale dei decessi è calcolato entro 28 giorni dal test positivo, il numero da marzo è 89.860 secondo PHE – Ed.) con un’età media della mortalità da o per Covid-19 di 82 anni, abbiamo milioni di posti di lavoro persi, un’economia al collasso, scuole chiuse e cure mediche mancate per i tumori, ecc. senza contare i problemi di salute mentale saliti alle stelle.

Lord Sumption, la più grande mente legale del Regno Unito, ha risolto questo calcolo molto velocemente, ma ad oggi, Gennaio 2021, non ci vuole un genio per comprenderlo.

ISTINTO

Infine, se la persona a cui lo spiegate rifiuta gli argomenti basati sulle informazioni e le prove, chiedetele: “Cosa ti dice l’istinto? Senti che c’è qualcosa di sbagliato o che qualcosa di sinistro si sta svolgendo dietro le quinte?”

Sono in fase di negazione, spesso una delle emozioni che precedono la realizzazione? Ponete la domanda e lasciate che la risolvano da soli.

CONCLUSIONI

Non sto suggerendo necessariamente di scaricare queste domande su parenti, giovani o vecchi, ma se i vostri cari ed i vostri amici vi domandano in continuazione di confutare la narrazione ufficiale, quando viene presentata in TV, spiegate loro le cose come ho fatto io qui sopra, possibilmente senza le continue interruzioni di Piers Morgan. Potreste aiutarli a sviluppare un proprio pensiero indipendente e a far nascere in loro consapevolezza e rabbia, due ingredienti essenziali per togliersi dai piedi il grande reset, e, come omaggio aggiuntivo, anche Morgan.

 

Link: https://off-guardian.org/2021/01/18/why-i-became-a-covid-denier/

Traduzione di Ilaria Pagliarini per ComeDonChisciotte

 

74 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Quasar
Quasar
18 Aprile 2021 6:15

quando passeranno alla coercizione saremo in guerra

e bisognera’ scegliere da che parte stare tutti nessuno escluso

MarioG
MarioG
18 Aprile 2021 6:59

Tutto giusto, eccetto l’ormai usuale spruzzatina di prezzemolo di reductio ad Hitlerum.
Come la Germania nazista è riuscita a ottenere così tanto sostegno dalla sua popolazionenon è radendo al suolo la propria economia, facendo felici i tedeschi di non possedere nulla. No, hanno fatto l’esatto contrario: allora c’erano i “globalisti” di Weimar a fare il lavoro opposto.
Ora, un po’ di reductio ad hitlerum non si nega a nessuno, ci sono tanti spunti per spargerne un po’, ma in modo avveduto. Se per disgrazia non vi viene in mente nulla di plausibile, è meglio astenersi (nell’interesse del vostro articolo) dal ricorrere vere e proprie assurdità, di pari grado di quelle della narrativa pandemica.

R66
R66
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 7:49

Quando si tira in ballo la Germania nazista si intendono le analogie in determinate operazioni, non su vuole dare adito alla storia scritta nei libri di scuola.
Come è possibile andare a finire sempre sul “è successo così”, “non è successo cosà”?
Lo sappiamo che ci sono state delle enormi distorsioni nella narrazione, ma non sono questi i concetti tirati in causa.
In Germania, le signorine e i signorini dell’epoca ballavano il charleston come quelli di oggi ballano Jerusalema.
Questo si vuol sottolineare, la propaganda e il menefreghismo popolare.
Difficile?

R66
R66
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 7:49

Quando si tira in ballo la Germania nazista si intendono le analogie in determinate operazioni, non si vuole dare adito alla storia scritta nei libri di scuola.
Come è possibile andare a finire sempre sul “è successo così”, “non è successo cosà”?
Lo sappiamo che ci sono state delle enormi distorsioni nella narrazione.

Risulterebbe più appropriato prendere ad esempio il Sud Africa o l’America del ‘700-‘800 per fare delle similitudini sull’aver fatto digerire il concetto di serie A e serie B alla popolazione?

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 8:35

Diciamo che Hitler è stato solo l’ovvia conseguenza di Weimar. Chissà cosa succederà al IV Reich… ehm… intendevo la UE…

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  Holodoc
18 Aprile 2021 11:25

Come no, “ovvia conseguenza”, solita banalizzazione. Anche oggi ci sarebbero tutti i presupposti perché si attivino moti rivoluzionari, eppure non si muove foglia, se non qualche isolato spasmo muscolare di quelli che precedono la morte per infarto.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  Haytham
18 Aprile 2021 13:18

Ancora la gente non è alla fame. E quando anche la maggioranza avrà capito la fine che faremo è probabile che i sistemi di controllo e repressione (eliminazione del contante, tracciatura a mezzo chip) renderanno molto difficile ogni ribellione.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 7:44

Infatti stanno riprendendo il discorso da dove l’avevano lasciato un secolo fa. Sono passati dalla strategia marxista a quella del covid: le due ideologie hanno perlopiù gli stessi risvolti socio-economici, differiscono soltanto per il pretesto sanitario.

CptHook
CptHook
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 10:44

Caro MarioG, la tua osservazione è sicuramente centrata ma, forse, non tiene conto di un fattore, cioè, presumo, l’età dell’autore, che ritengo non molto anziano, sicuramente non ultra-70enne come me e, probabilmente, abbastanza più giovane anche di te.
Già prima dei miei dieci anni sono stato bombardato di film sulla cattiveria dei tedeschi, lo ricordo perfettamente, poi è cominciata la storia dei “campi di sterminio”, un bombardamento a tappeto sulle nostre menti molto giovani. Addirittura, nel 1967, io ed i miei compagni di scuola sognavamo di andare a combattere in Israele contro quel cattivone di Nasser. Al tempo stesso Reza Pahlavi era un simpaticissimo e brillante sovrano…, questo per dire come bevevamo tutto quello che ci propinavano.
Ecco, noi abbiamo avuto la possibilità di sviluppare la nostra capacità di pensare e discriminare, abbiamo avuto tempo e modo per farlo. L’autore dell’articolo, per quanto brillante, è probabilmente troppo giovane, lui la narrativa l’ha trovata confezionata e non ha avuto la capacità o le possibilità (o forse la predisposizione) di andare a verificarla.

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  CptHook
18 Aprile 2021 11:15

A parte l’età, che non è più giovane della mia se è quel Kevin Smith regista, naturalmente bisogna tenere conto anche dell’estrazione anglosassone. Non è certo il solo. Naturalmente so che per uno storico britannico c’è “l’Enigma del consenso“… Si creano di queste cose buffe, a partire da determinati presupposti.

In fondo in quest’articolo si trattava di un peccato veniale.
Ma inutile commentare quello che si condivide, si tende a mettere in evidenza quello che meno si condivide.

Haytham
Haytham
Risposta al commento di  CptHook
18 Aprile 2021 11:18

Io ho 32 anni, quindi non è una giustificazione. Muovendo i primi passi dalle menzogne odierne, sono andato a ritroso nella storia. Se è vero, com’è vero, che la verità rende liberi, non ci si può appoggiare su delle versioni di comodo. La mistificazione non è iniziata nel ’45, anzi il periodo precedente è quello che ne ha subite il maggior numero ed ininterrottamente fino ad oggi. Se non si comprende a fondo il passato, come si può cambiare il futuro? Solo in peggio.

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 10:54

quale sarebbero le assurdità di grazia??? La reductio ad hitlerum credo sia solo un modo per far capire quanto sia facile condizionare e plagiare le masse facendogli credere qualunque cosa… la propaganda ha sempre funzionato e la dinamiche che la muovono sono le stesse oggi come allora

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 11:21

Evidentemente non ha afferrato nè quello che ho detto, nè la natura peculiare della situazione in cui ci troviamo.
Qui noi, noi popolazione generale, siamo i perseguitati e affamati mentre la propaganda ci convince che siamo curati e protetti dallo stato-dottore.
Nella Germania, dove pure operava la propaganda nazista, il “mistero” del sostegno della popolazione non era poi così misterioso, un’artefatto della “visione a tunnel”, visto che c’era dietro una ricetta economica di rinascita, non di azzeramento, e sfido a sostenere il contrario.
Ecco, se proprio vogliamo riportarci allo schema di quei tempi, è come se la propaganda di Goebbels volesse convincere gli ebrei, mentre il Fuhrer promette tanti ‘ristori’ dopo la notte dei cristalli…

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 11:21

Evidentemente non ha afferrato nè quello che ho detto, nè la natura peculiare della situazione in cui ci troviamo.
Qui noi, noi popolazione generale, siamo i perseguitati e affamati mentre la propaganda ci convince che siamo curati e protetti dallo stato-dottore.
Nella Germania, dove pure operava la propaganda nazista, il “mistero” del sostegno della popolazione non era poi così misterioso, un’artefatto della “visione a tunnel”, visto che c’era dietro una ricetta economica di rinascita, non di azzeramento, e sfido a sostenere il contrario.
Ecco, se proprio vogliamo riportarci allo schema di quei tempi, è come se la propaganda di Goebbels volesse convincere gli ebrei, mentre il Fuhrer promette tanti ‘ristori’ dopo la notte dei cristalli…

R66
R66
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 11:58

Io leggo diversamente gli schemi, per me ti concentri troppo sull’aspetto storico, sulle forme di governo e sul chi voleva cosa, perdendo di vista le analogie.

Nella prima parte ci hai azzeccato, siamo i perseguitati, almeno la parte che ne è cosciente, continuando si potrebbe ​identificare i favorevoli al passaporto di oggi, con i favorevoli appunto al passaporto ieri.
Come avevo già scritto, loro ballavano il charleston, oggi ballano Jerusalema e se ne strafregano ugualmente.

Anche il clima di rinascita di allora può esser visto come un’altra analogia, pure adesso c’è in ballo la rinascita, la ormai attesissima uscita dalle grinfie della terribile pandemia, proprio per il miraggio della rinascita alcuni stanno accettando la discriminazione (cittadino di serie A e cittadino di serie B).
Che poi la rinascita non c’è non cambia nulla, la percezione detta legge e da questa ne stanno uscendo meccanismi mentali già sperimentati e non solo in Germania.

Emilia2
Emilia2
Risposta al commento di  MarioG
19 Aprile 2021 0:21

Appunto, noi adesso siamo un po’ come gli Ebrei per i nazisti

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  nicolass
19 Aprile 2021 8:03

Si tranne che la propaganda non è un invenzione tedesca, ancorché venga sempre banalmente riferita a Goebbels. Si dovrebbe fare una reductio ad Bernays, come molti articoli qui ci hanno insegnato.

uparishutrachoal
uparishutrachoal
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 9:08

Con i vaccini vogliono uccidere i deboli e disabili come Hitler..e come Hitler vogliono dominare il mondo aiutati dall’eugenetica..(hahaha)

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 16:21

Poteva fare la reductio ad Leninum o ad Stalinum tanto che c’ha girato intorno

Tanto è sempre questione di inutili, stantie e surrettizie sfumature rispetto all’essenziale, almeno per me.

christian
Risposta al commento di  MarioG
19 Aprile 2021 15:02

si hai perfettamente ragione.
Mica i tedeschi di 80 anni fà erano rincoglioniti come quelli di oggi. e Gli italiani ? (no comment).
Il discorso è che a liv retorico è un’efficace strumento il parallelismo tra l’ascesa di hitler al poter ed il come si sia formato il suo consenso in Germania. Facendo questa parallelismo è molto utile per chi si oppone al “cinema covid” xchè quasi automaticamente ci si può identificare con gli ebrei europei. Il loro triste destino è arcinoto a tutti e genera empatia ed vicinanza con l’interlocutore.
Si risponde al mito usando lo stesso mito.

gix
gix
18 Aprile 2021 8:02

In linea di massima, con i dovuti adattamenti alle situazioni locali specifiche, è il percorso che hanno fatto molti di coloro che, dopo tutto, si sono resi conto che si tratta di un piano vero e proprio. Personalmente, come tanti, sarà un sesto senso innato, o semplice osservazione dei fatti, fin dall’inizio ho avuto il sospetto che qualcosa non andasse per il verso normale, con il beneficio del dubbio che si poteva ricavare dal fatto di trovarsi o meno davanti ad un virus pericoloso, valutazione che si è potuta fare dopo un tempo relativamente breve. Ma soprattutto un elemento rimane ancora oggi fortemente sospetto: i primi giorni governo e sottobosco politico qui da noi erano per tenere tutto aperto e abbracciare un cinese, come se non esistesse un reale pericolo, e tutto è cambiato dalla sera alla mattina, senza reali motivazioni e concrete verifiche quantitative (tolti gli allarmi improvvisi in alcuni ospedali del nord), si può immaginare dietro solleciti avvertimenti. Il che fa presupporre che molta della nostra politica (ma anche altrove pare sia stato così) non avesse ben compreso ancora la reale portata del fenomeno. Quindi si può pensare che molti aspetti del piano siano stati implementati in corso… Leggi tutto »

R66
R66
Risposta al commento di  gix
18 Aprile 2021 9:26

Riguardo le tue ultime osservazioni, in effetti c’è stata un fase quasi a “step”, prima questo, poi quello, poi quell’altro.
Prima tutti fermi, quasi in attesa e poi all’improvviso mossi in blocco in un unica direzione.
Forse bisognava aspettare il successo o meno in alcuni punti cruciali per muovere gli altri pezzi.
A proposito dei politici di basso rango, risulta più credibile che siano stati avvertiti all’ultimo, piuttosto che abbiano sempre saputo e siano stati perfettamente al gioco nel fare inizialmente gli “gnorri”.
Caso a parte Speranza, lui è ancora all’oscuro di tutto, non gli hanno detto nulla, non serve.

R66
R66
Risposta al commento di  gix
18 Aprile 2021 9:26

Riguardo le tue ultime osservazioni, in effetti c’è stata un fase quasi a “step”, prima questo, poi quello, poi quell’altro.
Prima tutti fermi, quasi in attesa e poi all’improvviso mossi in blocco in un unica direzione.
Forse bisognava aspettare il successo o meno in alcuni punti cruciali per muovere gli altri pezzi.
A proposito dei politici di basso rango, risulta più credibile che siano stati avvertiti all’ultimo, piuttosto che abbiano sempre saputo e siano stati perfettamente al gioco nel fare inizialmente gli “gnorri”.
Caso a parte Speranza, lui è ancora all’oscuro di tutto, non gli hanno detto nulla, non serve.

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  gix
18 Aprile 2021 13:22

Beh, lo stato di emergenza se l’erano già preparato per il 30 gennaio 2020.
Sicuramente le ultime ruote del carro del governo (fossero anche il 90%) non aveva capito.
Ma chi di dovere aveva capito, aspettava solo che il numero dei morti nelle province lombarde fosse abbastanza congruo per partire.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 16:29

MIca solo le ruote del carro del governo .. pure delle carrozze di certe regioni.

LuxIgnis
LuxIgnis
18 Aprile 2021 6:59

Non male quest’articolo. Uno dei migliori che ho letto. Non salta a facili conclusioni ma pone giuste domande.
Domande che ci possono portare a capire e far uscir fuori tutti i punti oscuri di questa faccenda.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  LuxIgnis
18 Aprile 2021 8:28

Esatto. Chi ha seguito i miei commenti sul CDC sa che ho avuto non poche difficoltà a metabolizzare il fatto che si trattasse veramente di un complotto globale. Ma lo svolgimento della vicenda, l’allineamento di tutti (o quasi) i governi sulle stesse contromisure ridicole, sui vaccini, sul coprifuoco, ha fugato in me ogni dubbio.

christian
Risposta al commento di  Holodoc
19 Aprile 2021 14:54

Lo 0.01% di dubbio sulla possibile attendibilità del “cinema covid” lo ho avuto mezzo pomeriggio del giorno 12 marzo dell’anno scorso.
Poi quanto la sera ho visto in tv la simpatica combricola di Buriglione, Borrelli, Locatelli, etc … il residuo 0.01% di dubbio si è dissolto.
Zero dubbio.

christian
Risposta al commento di  Holodoc
19 Aprile 2021 14:54

Lo 0.01% di dubbio sulla possibile attendibilità del “cinema covid” lo ho avuto mezzo pomeriggio del giorno 12 marzo dell’anno scorso.
Poi quanto la sera ho visto in tv la simpatica combricola di Buriglione, Borrelli, Locatelli, etc … il residuo 0.01% di dubbio si è dissolto.
Zero dubbio.

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  christian
19 Aprile 2021 17:00

Io guardo poca TV…

Holodoc
Holodoc
Risposta al commento di  christian
19 Aprile 2021 17:00

Io guardo poca TV…

Mario Poillucci
Mario Poillucci
18 Aprile 2021 7:01

Per cortesia passate alla ”coercizione”!!! Le mie armi si annoiano e mi chiedono, sempre, quando tornerai ad usarci??? Risposta: non temete, a breve!!!!! E mi prudono le mani!!! Venite da me figluolastri! Vi attendo con ansia!!!

CptHook
CptHook
Risposta al commento di  Mario Poillucci
18 Aprile 2021 10:32

Forse non con ansia, questo no…, però, certo, quel momento liberatorio da tutte le repressioni esterne ed interne, sì, quello lo stiamo aspettando…, se fine anticipata dev’essere, allora facciamola finita in una grande fiammata, e non come lo stoppino di una candela ormai consumata.

Nicola Morgantini
Nicola Morgantini
18 Aprile 2021 9:37

Bisogna anche tenere conto di un aspetto importante: non tutti sono disposti ad accettare il fatto di essere stati ingannati. E questo è ancora più difficile da parte di coloro che più hanno subito gli effetti dell’inganno. Un conto è considerare la propria attuale miseria come il prodotto di un inevitabile catastrofe, un altro è attribuirla alla malvagità di alcuni e alla compiacenza dei loro servi.

A IX century man
A IX century man
Risposta al commento di  Nicola Morgantini
19 Aprile 2021 1:42

Infatti sta gente alla fine, pur tra le sciagure, rimane nella confort zone, a differenza di noi che vediamo la nostra salute mentale messa a dura prova.

nicolass
nicolass
18 Aprile 2021 10:27

Non deve sorprendere il fatto che sembri una congiura globale in cui siano coinvolti la maggior parte degli Stati e dei Governi…. ci sono strutture sovranazionali (OMS, WEF, FMI etc) capaci di piegare chiunque ai loro dettami. Faccio solo una considerazione che è già stata messa in evidenza in questo blog… dietro i vaccini ci sono i maggiori fondi finanziari speculativi tra i quali il principale è Blackrock che compare tra i principali azionisti di Pfiser, Moderna e AstraZeneca….. i principali azionisti di Blackrock sono a loro volta Google, Amazon e Facebook. per cui non deve sorprendere che le BigTech che sono finanziariamente molto più potenti dei singoli Stati spingano per superare la sovranità nazionale per imporre il loro incontrastato dominio e i vaccini sono il principale strumento con cui intendono realizzare tutto ciò. Chi non si piega al nuovo ordine mondiale viene semplicemente fatto fuori come è successo al Presidente della Tanzania

nicolass
nicolass
18 Aprile 2021 10:27

Non deve sorprendere il fatto che sembri una congiura globale in cui siano coinvolti la maggior parte degli Stati e dei Governi…. ci sono strutture sovranazionali (OMS, WEF, FMI etc) capaci di piegare chiunque ai loro dettami. Faccio solo una considerazione che è già stata messa in evidenza in questo blog… dietro i vaccini ci sono i maggiori fondi finanziari speculativi tra i quali il principale è Blackrock che compare tra i principali azionisti di Pfiser, Moderna e AstraZeneca….. i principali azionisti di Blackrock sono a loro volta Google, Amazon e Facebook. per cui non deve sorprendere che le BigTech che sono finanziariamente molto più potenti dei singoli Stati spingano per superare la sovranità nazionale per imporre il loro incontrastato dominio e i vaccini sono il principale strumento con cui intendono realizzare tutto ciò. Chi non si piega al nuovo ordine mondiale viene semplicemente fatto fuori come è successo al Presidente della Tanzania

Nuvola Rossa
Nuvola Rossa
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 12:59

nei giorni scorsi hanno tentato un golpe in bielorussia contro lukashenko e grazie a putin e’stato sventato. Da noi sui vaccini: a palermo, molti hanno rifiutato astrazeneca e altrettanti, forse piu’, si sono incolonnati per prendere il loro posto.quando la gente preferisce rischiare la vita per far contenta la finanza, siamo alla pazzia. penso che sia sempre stato…il popolo schiavo in italia non ha mai lottato per la democrazia. o vogliono un dux, il che sempre sudditi li fa o si inchinano alla tv, altro dux. Sono poco piu’che bestie.Ci vorrebbe putin, come minimo.

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  Nuvola Rossa
18 Aprile 2021 13:19

Con Lukashenko è un po che ci provano a farlo fuori .. da quando ha rifiutato 940 milioni di euro del Fondo Monetario Internazionale per fare un lockdown all’italiana ma lui si è rifiutato

Nuvola Rossa
Nuvola Rossa
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 13:44

lo so e per fortuna putin lo ha poi rimesso sulla giusta strada. la bielorussia e’un importante avamposto russo.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  Nuvola Rossa
19 Aprile 2021 8:08

Concordo, qui il maggiordomismo è la regola storica.

Annibal61
Annibal61
18 Aprile 2021 11:53

Io sono fortunato, non guardo la TV e quindi non posso confutare alcunchè. Noto solo che ci stanno militarizzando.

Annibal61
Annibal61
18 Aprile 2021 11:53

Io sono fortunato, non guardo la TV e quindi non posso confutare alcunchè. Noto solo che ci stanno militarizzando.

nicolass
nicolass
18 Aprile 2021 10:20

Due considerazioni….. la prima il piano mi è stato chiaro fin dall’inizio della pandemia.. mi sfuggivano forse i dettagli ma non le finalità dei criminali che lo portano avanti… secondo è davvero difficile far aprire gli occhi a chi crede ciecamente alla versione ufficiale.. ho esempi anche in famiglia di persone talmente plagiate che è quasi inutile discutere con loro

R66
R66
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 10:31

Ho un idea che non riesco a togliermi dalla testa, il piano A era Greta & friends, la Covid-19 è il piano B.
Entrambi potevano far perno su un nemico esterno per cui nessuno poteva essere incolpato e per cui bisognava sacrificarsi.
Per me hanno tentato prima in maniera morbida e poi vedendo il poco interesse popolare e le troppe obiezioni tecniche, sono passati al piano B.
Non è mi stato difficile trasportare il pensiero da un fenomeno ad un altro, il mio primo messaggio riguardante la bugia risale a gennaio/febbraio 2020.
Il piano C è la finta invasione, ma magari non si renderà necessario. 🙂

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  R66
18 Aprile 2021 10:42

in realtà sono convinto che i due piani a cui alludi siano sullo stesso livello ovvero che non esista un piano A e un piano B ma che sia piuttosto una manovra a tenaglia … ti faccio solo un esempio: la narrazione ufficiale ha trasmesso il messaggio che le pandemia siano in qualche modo una diretta conseguenze degli allevamenti intensivi (ovvero delle zoonosi causate dai metodi di allevamento industriale) ma questo è perfettamente in linea col Green New Deal che predica l’eliminazione della carne da allevamento a favore di quella sintetica creata in laboratorio… e ci sarebbero molti altri esempi da fare

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  R66
18 Aprile 2021 10:42

in realtà sono convinto che i due piani a cui alludi siano sullo stesso livello ovvero che non esista un piano A e un piano B ma che sia piuttosto una manovra a tenaglia … ti faccio solo un esempio: la narrazione ufficiale ha trasmesso il messaggio che le pandemia siano in qualche modo una diretta conseguenze degli allevamenti intensivi (ovvero delle zoonosi causate dai metodi di allevamento industriale) ma questo è perfettamente in linea col Green New Deal che predica l’eliminazione della carne da allevamento a favore di quella sintetica creata in laboratorio… e ci sarebbero molti altri esempi da fare

R66
R66
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 10:46

Si effettivamente potrebbe trattarsi di un unico grande disegno da sfoderare per gradi.
Un finale con il piano C lo scarteresti a priori? 🙂

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  R66
18 Aprile 2021 10:52

potrebbe esserci anche un piano C… a volte mi ci aggrappo con tutte le mie forze per darmi qualche speranza…. si insomma qualcosa che possa far deragliare questo progetto infernale in cui siamo intrappolati… però sono arrivato al punto di credere che ormai solo una grande guerra potrebbe far riazzerare tutto e ripartire. Certo ci sarebbe da attraversare un inferno di distruzione e morte per tornare finalmente a rivedere la luce.. sempre che ben inteso a prevalere siano le forze del bene e non quelle del male. Ma ho sempre preferito una morte violenta ad una lenta ed estenuante agonia.. sono fatto così

R66
R66
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 10:31

Ho un idea che non riesco a togliermi dalla testa, il piano A era Greta & friends, la Covid-19 è il piano B.
Entrambi potevano far perno su un nemico esterno per cui nessuno poteva essere incolpato e per cui bisognava sacrificarsi.
Per me hanno tentato prima in maniera morbida e poi vedendo il poco interesse popolare e le troppe obiezioni tecniche, sono passati al piano B.
Non è mi stato difficile trasportare il pensiero da un fenomeno ad un altro, il mio primo messaggio riguardante la bugia risale a gennaio/febbraio 2020.
Il piano C è la finta invasione, ma magari non si renderà necessario. 🙂

nicolass
nicolass
Risposta al commento di  nicolass
18 Aprile 2021 10:36

da assiduo lettore di comedonchisciotte anch’io mi sono accorto come è cambiato l’approccio di molti commentatori nei confronti della narrazione della pandemia.. molti all’inizio erano scettici sul fatto che potesse trattarsi di un complotto contro le varie democrazie dei popoli e questo mi lasciava alquanto basito. Il mio ragionamento era semplice: se nemmeno i lettori di questo blog che dovrebbero essere si presume più sgamati su come gira il mondo si rendessero conto dell’impostura che si ciela dietro la pseudo pandemia allora forse davvero l’umanità era spacciata. Poi nel tempo mi sono ricreduto man mano che sempre più persone hanno aperto gli occhi questo però non vuol dire che l’umanità non sia spacciata lo stesso

nicolass
nicolass
18 Aprile 2021 10:20

Due considerazioni….. la prima il piano mi è stato chiaro fin dall’inizio della pandemia.. mi sfuggivano forse i dettagli ma non le finalità dei criminali che lo portano avanti… secondo è davvero difficile far aprire gli occhi a chi crede ciecamente alla versione ufficiale.. ho esempi anche in famiglia di persone talmente plagiate che è quasi inutile discutere con loro

RUteo
RUteo
18 Aprile 2021 12:55

I tribunali del popolo risolverebbero ogni questione

Pfefferminz
Pfefferminz
18 Aprile 2021 13:24

A parte il fatto che mai e poi mai farei mio un termine coniato dal nemico (“negazionista”), i consigli dell’autore non funzionano. Ho provato decine di volte a spiegare come funziona il test PCR, che è sbagliato parlare di “contagiati”, che in realtà si tratta di “positivi al test”, che non ha senso sottoporre a test persone che non presentano alcun sintomo. Niente da fare, il messaggio menzognero della TV è più forte.

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  Pfefferminz
18 Aprile 2021 13:25

Certo, sono pefino impazienti di fare il test: si sentono bene e vogliono dimostrare di stare bene! Dire “io sono negativo”, certificato in mano, non ha prezzo… Che benedizione quando tanti di loro rimangono tanto delusi!

IlContadino
IlContadino
Risposta al commento di  MarioG
18 Aprile 2021 14:29

C’è anche l’altro lato della medaglia. Noto amici che dopo un test positivo godono come ricci nel dire di essere in quarantena col covid (neanche fossero in compagnia di Giovannona coscia lunga). Poi gli fai notare che in realtà non hanno abbordato Giovannona, sono solo positivi al test, quindi chiusi in casa, ma senza conquista. Chissà cosa faranno durante i lunghi giorni di solitudine..?! Me lo diceva il prete: a fare il PCR si diventa cechi!

albertos
albertos
Risposta al commento di  IlContadino
20 Aprile 2021 4:59

grazie per il “Giovannona coscia lunga”, era da un po’ che non lo sentivo 😉

emilyever
emilyever
18 Aprile 2021 14:28

Fortunato l’autore dell’articolo, al quale i suoi cari e i suoi amici chiedono in continuazione di confutare la reazione ufficiale,perchè io sono appena reduce dalla telefonata con un’amica che voleva conoscere la data della mia vaccinazione eventualmente per accompagnarmi, e alla mia risposta mi ha scaricato contro tutte le argomentazioni: che meglio morire di trombosi che di covid, che è la morte più orribile, e che dovrei saperlo io che ho sofferto d’asma, che non bisogna leggere i bugiardini dei medicinali, e cos’ bisogna fare per i vaccini, fidarsi della scienza, che non ci sono cure, che l’idrossiclorochina è una bufala, che chi si è curato a casa poi è finito in ospedale ecc, e non mi lasciava opporre le mie argomentazioni, dicendo che queste cose non le aveva mai sentite, e che la gente, giustamente, comincia a dire che chi non si vaccina se va in ospedale, non deve essere curato. Ora, se mi sfogo con voi è perchè da molti anni considero quest’amica un mio riferimento culturale e di grande empatia. E’ un altro mondo addosso che mi è crollato. Scusate lo sfogo, ma è davvero duro restare umani.

MarioG
MarioG
Risposta al commento di  emilyever
18 Aprile 2021 14:40

Preziosa testimonianza: merita tutta la nostra comprensione e compassione. Se potessimo osservare, da un posto dove non ci tocca, lo spettacolo degli esiti di questa suprema arte (manipolazione) resteremmo estatici e ammirati.

“Meglio morire di trombosi che di covid” è impagabile.
(Potenza delle immagini: ci hanno fatto vedere gli “intubati” per un anno intero, sì o no? Mica ci hanno fatto vedere i trombotici!)

Cangrande65
Cangrande65
Risposta al commento di  emilyever
18 Aprile 2021 14:52

So che è dura, ma non devi rimanerci male.
È una “prova” per selezionare i migliori.
Uno spartiacque.
O dalla parte del male (anche se inconsapevoli, ma così è) o dalla parte del bene (anche se faremo una brutta fine, ma la loro sarà peggiore.).

Volta pagina. La “salvezza”, in questa truffa satanica, è SOLO individuale.

Elric
Elric
Risposta al commento di  emilyever
18 Aprile 2021 18:00

Ti sono vicino perchè due giorni fa, ho sentito anch’io il bisogno di sforgarmi qui su CdC.

Dobbiamo essere forti e allontanare da noi questi poveretti che preferiscono le balle dette da sconosciuti, piuttosto che la verità donata da un caro amico. Sono anime perse e in questo momento non ha nessun senso tentare di salvarle. Se si risveglieranno, offriremo loro tutto il nostro aiuto perchè è questo quello che fa un amico: esserci nel momento del bisogno.
Non mollare! 😉

emilyever
emilyever
Risposta al commento di  Elric
18 Aprile 2021 20:00

Grazie

A IX century man
A IX century man
Risposta al commento di  emilyever
19 Aprile 2021 1:40

Questa vicenda mi ha fatto prendere tante di quelle delusioni sul piano umano… Persone che ritenevo “illuminate” ci sono cascate come delle pere cotte.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  emilyever
19 Aprile 2021 8:12

Non mollare e se ci devi stare male fallo, senza paura, accogli il dolore e la delusione con nel cuore la certezza che la vita e l’amore vincono sempre. Verranno altri tempi, purtroppo ci sarà ancora molto da ballare – cura il corpo e lo spirito – e non farti trovare a pezzi dopo il primo ballo. Sursum corda!

Marco Tramontana
18 Aprile 2021 15:18

Ma a pensarci, vi ricordate nel marzo 2020 i video da wuhan dove si vedevano cinesi tremare e cadere a terra stremati dal “virus”?
E i camion militari in Lombardia.
E la mappa del mondo con i dati dell’esplosione dei contagi in tempo reale.
E i medici che dovevano scegliere chi salvare.
E gli applausi dai balconi.

Che tempi, che suggestioni.

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Marco Tramontana
18 Aprile 2021 16:37

Si, e a me sembra che adesso è peggio dell’anno scorso.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  a-zero
19 Aprile 2021 8:15

Beh, per esempio il coprifuoco non c’era, vedi te se è poco

a-zero
a-zero
Risposta al commento di  Bertozzi
21 Aprile 2021 15:50

La tragedia è che mi sento proprio sotto presisone, il ricatto arriva fino a chi mi vive più prossimo. Non mi riferisco solo elle restrizioni autoritarie decretate, ma all’atteggiamento intollerante di molti. E’ molto pesante.

Bertozzi
Bertozzi
Risposta al commento di  a-zero
21 Aprile 2021 15:58

Ti capisco in pieno, sono tempi davvero duri.

Pfefferminz
Pfefferminz
18 Aprile 2021 13:24

A parte il fatto che mai e poi mai farei mio un termine coniato dal nemico (“negazionista”), i consigli dell’autore non funzionano. Ho provato decine di volte a spiegare come funziona il test PCR, che è sbagliato parlare di “contagiati”, che in realtà si tratta di “positivi al test”, che non ha senso sottoporre a test persone che non presentano alcun sintomo. Niente da fare, il messaggio menzognero della TV è più forte.

A IX century man
A IX century man
Risposta al commento di  Pfefferminz
19 Aprile 2021 1:38

Infatti. La pandemia finisce quando vuole la TV. La salvezza non giungerà dal basso, almeno non nei prossimi 4 o 5 anni. Se giungerà prima, ci avranno salvato dall’alto. Magari anche dei cieli, chi può dirlo….

Pfefferminz
Pfefferminz
Risposta al commento di  A IX century man
19 Aprile 2021 6:50

“La salvezza non giungerà dal basso…”

Può darsi. Io intanto confido nei tedeschi, che dopodomani vogliono recarsi in massa a Berlino per bloccare l’ennesima modifica di legge che vuole stringere il cappio intorno alle loro gole. Allora, mercoledì 21 aprile 2021, massima attenzione a quello che succede a Berlino…

a-zero
a-zero
18 Aprile 2021 16:48

Non so come stanno le cose nel resto del mondo rispetto ai paesi occidentali. L’autore pone uno schema. Non sappiamo quanto sia preciso il suo o quello di ciasucno di noi. Forse non è importante questo aspetto. Ci perderemmo nel nodo gordiamno del dominio. Hanno fatto un salto di qualità nel dominio, dopo la globalità terraquea, adesos è nella profondità dell’essenza umana, della libertà come caratteristica umana intrinsecamente biologica. Schiacciandoci sulla paura della morte e della fame quale ineluttabili fattori della realtà, solo il loro intervento artificiale può tenerci in vita, una non vita da sopravvissuti. Tuttavia seguono meccanismi che li conducono. I meccanismi del dominio non sono poi così imprevedibili. Essi stessi sono condotti dai loro meccanismi. La narrativa converge, da un anno, sui “Vaccini Unica Soluzione”, prospettando addirittura che hanno vaccini per il cancro. Smascherare la favoletta del veterinario di Salonicco vuol dire aguire sul puntale di convergenza della loro lancia. Contrapporre la medicinanaturale, la capacità di autorigenerazione dell’organismo umano alla loro affabulazione menzogneracredo sia una buona strada. La maggior parte delel perosne non ha fiducia in se stessa e viene demoralizzata, spaventata e terrorizzata. Stanno spostando tutto su virus e vaccini nascondendo gli effetti scatenanti delle nocività… Leggi tutto »

A IX century man
A IX century man
19 Aprile 2021 1:35

Ma pure una scimmia capirebbe che sta pandemia è na puttanata.
Troppe cose che non tornano, proverò a scriverne qualcuna:
La pandemia era stata profetizzata già dagli anni 80 azzeccando tutto, 2020, virale, respiratoria.
Ci sono cartoni animati “per adulti” che hanno descritto questa situazione 10 anni fa.
Hanno incominciato con la finte pandemie 20 anni fa con la mucca pazza.
La Lorenzin che tre anni fa voleva togliere la patria potestà ai genitori che non facevano vaccinare i figli.
Copiosa letteratura cinematografica sulle pandemie
Ristoranti chiusi autogrill aperti
Pandemia vuol dire malattia che prende tutto il mondo, in tre quarti di mondo sono tornati alla normalità, che pandemia è?
Scuole chiuse autobus funzionanti.
Mascherina da soli all’aperto ma puoi toglierla al ristorante seduto a 30 cm dal tuo prossimo.
Il tampone è uscito quasi prima che isolassero il virus.

Mi fermo qui ma avrò enumerato forse solo il 10% delle incongruenze. Scrivetene altre qui sotto se avete voglia.