Obbligo vaccinale: ecco il comunicato della Corte Costituzionale

Emesso il dispositivo della sentenza. Ieri una lunga e intensa giornata di lavori

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Dopo una lunga giornata di lavoro, iniziata ieri intorno alle ore 9:30, durante la quale si è celebrata l’udienza pubblica innanzi la Corte Costituzionale chiamata a decidere sulla legittimità dell’obbligo vaccinale per i sanitari, oggi in prima serata è stato pubblicato dall’Ufficio Comunicazione e Stampa della Consulta il comunicato contenente la decisone presa.

Riportiamo integralmente:

Ufficio Comunicazione e Stampa della Corte Costituzionale

Comunicato del 1° dicembre 2022

OBBLIGO VACCINALE A TUTELA DELLA SALUTE

La Corte ha ritenuto inammissibile, per ragioni processuali, la questione relativa alla impossibilità, per gli esercenti le professioni sanitarie che non abbiano adempiuto all’obbligo vaccinale, di svolgere l’attività lavorativa, quando non implichi contatti interpersonali.

Sono state ritenute invece non irragionevoli, né sproporzionate, le scelte del legislatore adottate in periodo pandemico sull’obbligo vaccinale del personale sanitario.

Ugualmente non fondate, infine, sono state ritenute le questioni proposte con riferimento alla previsione che esclude, in caso di inadempimento dell’obbligo vaccinale e per il tempo della sospensione, la corresponsione di un assegno a carico del datore di lavoro per chi sia stato sospeso; e ciò, sia per il personale sanitario, sia per il personale scolastico.

È quanto rende noto l’Ufficio comunicazione e stampa della Corte costituzionale, in attesa del deposito delle sentenze.

Roma, 1° dicembre 2022

La decisione della Consulta, per quanto prevedibile, non può comunque lasciare indifferenti. L’inammissibilità sulla previsione più censurabile della normativa al vaglio, la legittimità tout court delle scelte adottate dal legislatore nel periodo pandemico, l’infondatezza delle istanze finalizzate a concedere al personale sospeso almeno il diritto al sostentamento. Una Caporetto ampiamente annunciata da chi ebbe modo di confrontarsi con Codesta Corte in materia di obbligo vaccinale pediatrico. I comunicati non si commentano, si recepiscono con amara disillusione, in attesa di conoscere le sforzo argomentativo messo in campo dal Giudice delle Leggi.

Tornando indietro con la mente difficilmente si ricordano nella nostra storia momenti di così intenso interesse verso una decisone dell’organo di massima garanzia del nostro ordinamento. Per questo motivo, oltre quanto detto, preferiamo non prendere posizioni ulteriori, in quanto riteniamo che la decisione della Corte (il dispositivo) potrà essere approfondita solo alla luce della lettura delle motivazioni, che sappiamo saranno pubblicate più avanti.

Per rivedere l’udienza di ieri, nella quale sono state discusse le 8 ordinanze di rimessione, è disponibile il video QUI.

Qui il PDF del Comunicato del 1° dicembre 2022 – Obbligo vaccinale a tutela della salute


Massimo A. Cascone e Ivana Suerra, 01.12.2022

I canali Telegram ufficiali di comedonchisciotte.org sono i seguenti e SOLO questi:

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
118 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
118
0
È il momento di condividere le tue opinionix