Kazakistan: ecco la risoluzione del Parlamento europeo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Mercoledì 19 Gennaio, il Parlamento europeo ha presentato una bozza di risoluzione riguardo la situazione della protezione dei Diritti Umani in Kazakistan. I parlamentari, in particolare, hanno chiesto l’apertura di un’indagine internazionale, nonché l’imposizione di sanzioni contro funzionari kazaki per violazioni dei diritti umani.

Pronta la risposta del governo kazako a tale documento, che attende di essere dibauttuto in seduta plenaria e votato:

“Il ministero degli Affari esteri della Repubblica del Kazakistan afferma che la risoluzione adottata dal Parlamento europeo sulla situazione nel nostro Paese è parziale e basata su conclusioni e dati distorti. Siamo preoccupati per la mancanza di una valutazione obiettiva dei tragici eventi di gennaio in Kazakistan” – queste le parole del ministro degli Esteri

Proposta di risoluzione Parlamento europeo

Comunicato Ministro degli Esteri kazako

Massimo A. Cascone, 22.01.2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x