Il Nuovo Messia

Da occidente a oriente, l’evoluzione del moderno culto del Dio Vax

Di Giacomo Ferri
comedonchisciotte.org

Anno 2021, 25 dicembre, Natale. In Italia il messia è finalmente sceso tra di noi, scortato ancor meglio di un capo di Stato, preceduto e seguito da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e agenti delle polizie municipali. Nello stesso giorno, anche se a distanza di 2021 anni (seguendo la narrazione ufficiale), il tanto atteso messia è giunto, stavolta non in una grotta riscaldato da bue ed asinello ma conservato, per la sua salute, a -80 gradi centigradi all’interno di un furgoncino dei surgelati, circondato da ghiaccio secco.

Il suo nome è Vaccino Anti-covid19, ma come una divinità che si rispetti, ha molti nomi con il quale viene chiamato: Comirnaty (Pfizer), Spikevax (Moderna), Vaxzevria (AstraZeneca) e Janssen Ad26 (J&J), gli ortodossi lo chiamano Спу́тник V, ovvero, Sputnik V, gli ebrei di Israele hanno accettato unitamente Comirnaty come loro nuovo ed unico Elohim: “non avrai altro Elohim all’infuori di Pfizer”.
Anche in Oriente è apparso un messia, più di uno in realtà, ma è una questione millenaria quella del politeismo, si sa che loro non professano e non accettano i culti occidentali, infatti in India venerano il Covaxin ed il Covishield, anche se sono davvero molto poche le persone che hanno abbandonato le divinità storiche; lo stesso in Cina, non è dato sapere quanti si siano convertiti ai nuovi messia, ma sappiamo che li chiamano BBIBP-CorV e New Crown Covid-19 (Sinopharm) e CoronaVac (Sinovac Biotech).

D’altronde la fede è una cosa seria ed è giusto che ognuno veneri il proprio dio (o i propri dei) chiamandolo come più lo aggrada.

Pare che le prime parole dette dal nuovo messia, per bocca del suo profeta Penna di Corvo, siano state “andate e vaccinatevi tutti!” ed all’unisono, quasi facendo il controcanto, l’Imperatore Dragone, con un impeto gender fluid da telegramma ha aggiunto “non ti vaccini · ti ammali · contagi · lui/lei muore”.

Tra i capi religiosi è da notare come Papa Francesco abbia ricevuto entrambe le comunioni con Comirnaty, non a caso è arrivato in Italia il 25 dicembre, non poteva scegliere altrimenti!
Le sue parole sono state “vaccinarsi è un atto d’amore”.

Mentre il Dalai Lama, Tenzin Gyatso, ha preferito rinforzare la sua aurea, creando così uno scudo contro il male con l’indiano Covishield; si sa, da quando ha lasciato il Tibet con la Cina non vuole avere più niente a che fare, il suo buddismo tibetano fuori porta si è ricongiunto con quello indiano, d’altronde il Buddha trova i suoi natali proprio in India!
Le sue parole sono state “siate coraggiosi, vaccinatevi”.

Prima di queste odierne manifestazioni “divine” i credenti avevano fede cieca nei loro credi, nei loro dei e andavano in pellegrinaggio in luoghi spirituali per farsi guarire da malattie e traumi non reversibili, o si prostravano dinanzi a quei sacerdoti e santoni che promettevano loro una cura grazie al potere divino che defluiva attraverso il loro corpo.
Oggi vengono negate persino le estreme unzioni, figuriamoci le visite ai malati ed agli infermi, adesso la fede cieca è solo nella scienza, così personaggi mistici come Filippo Neri o Madre Teresa di Calcutta, per non parlare di Gesù Cristo, che frequentavano malati di ogni genere, non dimenticando i lebbrosi, sono diventati miti e leggende.

Così il Dio Vaccino, o Dio Vax, ha iniziato ad elargire miracoli ai popoli, a chiunque lo accettasse nel proprio corpo, inizialmente promettendo una protezione totale dal maligno, il Satan-Sars-Cov2, poi correggendo il tiro, dicendo che non esiste protezione totale dal maligno ed ha promesso protezione dai suoi effetti nefasti.

Però ci vuole fede, molta fede, anche perché i profeti del Dio Vax non sono stati molto chiari e si sono più volte contraddetti e tra le varie incoerenze c’è quella relativa al battesimo: prima sostenevano il bisogno di un solo battesimo; poi uno di andata ed uno di ritorno, una sorta di battesimo d’acqua e di fuoco; ora è già stato annunciato il terzo, per quelli duri di cuore, che non si immunizzano facilmente, sarà un battesimo d’aria?

Ultimamente, però, oltre alla fede c’è la coercizione, un po’ come quando andarono a “colonizzare” le Americhe, per il loro bene iniziarono ad obbligare i popoli nativi a battezzarsi, per mondarli dai loro peccati e dai loro credi fantasiosi; adesso si tenta di colonizzare i non credenti, prima promettendo la loro salvezza e poi accusandoli di infettare chi ha la protezione del Dio Vaccino.

Ma la fede è una cosa seria ed i seguaci del Dio Vax prendono di petto le loro posizioni divulgando il verbo, attraverso i mezzi a loro disposizione, la televisione ed i quotidiani, schernendo e sminuendo le posizioni dei pericolosi atei che, poveretti, mai vorrebbero limitare i credi altrui, figuriamoci quello dei Vacciniani, anzi, sostengono la libertà di scelta e rispettano quelle altrui e giustamente non vogliono imposizioni sulla loro.

Purtroppo i Vacciniani hanno le mani in pasta in tutti i vertici del potere e della comunicazione, quindi non consentono un equo dibattito delle parti e i loro araldi censurano, limitando e manipolando, le parole degli atei che vorrebbero dire la propria liberamente.

Nel frattempo si iniziano ad avere delle reazioni avverse alle guarigioni del Dio Vaccino, gente che sta male, che ha reazioni allergiche, reazioni fisiche molto forti ed anche la morte inaspettata, per problemi al cuore e trombosi cerebrali.
I Vacciniani respingono con forza queste accuse e quando non è più possibile girarsi dall’altra parte o fingere che non sia successo, tirano fuori il rosario ed iniziano a recitare un mantra con cui annullano le forze maligne degli atei: “non c’è correlazione, non c’è correlazione, non c’è correlazione…”.

Niente, neanche difronte alle evidenze, la fede vacilla e con la stessa forza d’animo con cui essi sostengono il loro Dio Vaccino, il loro salvatore, arrivano a minare le libertà degli atei.
Oltre un anno fa, a causa del Satan-Sars-Cov2, i profeti decisero di stabilire la Santa Quarantena, il tutto per voce del Vescovo Giuseppe che scandì le penitenze e la suddivisione liturgica delle Tempora di Quarantena, a seguire l’imposizione dei paramenti sacri a tutta la popolazione, come la mascherella benedetta ed il sanctum gel in sostituzione dell’acquasanta e poi, dopo l’estate, vennero istituite le Sacre Limitazioni Colorate stabilendo, inoltre, anche quali lavori fossero puri e quali no.

Con le continue ed incalzanti testimonianze che a breve sarebbe arrivato il messia, decisero anche di applicare un coprifuoco, per rendere migliori le persone, d’altronde si sa, la notte è da sempre rappresentazione di ciò che è male, il mistero che avvolge il buio e quindi le persone dovevano rientrare prima del tramonto o, al massimo, mentre era ancora sera!

Oggi, le voci insistenti degli atei instillano il dubbio nei credenti ed è necessaria, più che mai, una nuova iniziativa che protegga i Vacciniani e limiti maggiormente le azioni perfide degli atei, ma cosa?
Un attestato di fede e di appartenenza alla religione dell’unico pensiero, un lasciapassare, un lasciapassare verde. Il colore verde, preso a prestito dalla liturgia cattolica, è simbolo di speranza e di ascolto perseverante ed è il colore che accompagna il cammino quotidiano del fedele.

Ebbene con questo lasciapassare i Vacciniani saranno liberi di muoversi, senza dover per forza incontrare i fastidiosi ed insolenti atei e rischiare di essere inquinati nel corpo e nello spirito; mentre per gli atei, che comunemente ormai vengono etichettati con il nomignolo No Vax, sostituendo definitivamente quello di anticristo, se vogliono essere liberi di socializzare ed andare a cena o sedersi a fare colazione al bar, dovranno adeguarsi e scegliere se diventare Vacciniani o farsi certificare come esenti dal maligno, con una sorta di esorcismo eseguito con l’inserimento di un’asticella attraverso il naso, qualcosa di simile alla preparazione egizia dei cadaveri, ma senza tirar giù il cervello dal narici.
Per coloro che si rifiutano di sottostare all’uno o all’altro rimedio, ovvero i più rancorosi ed aggressivi miscredenti, non ci sono alternative se non i marciapiedi o le panchine dove poter mangiare.

Nelle ultime notizie, tratte dai giornali dei fedeli, si legge che gli atei non dovrebbero neanche fare la spesa negli stessi luoghi dove vanno i Vacciniani e che dovrebbero creare dei posti solo per loro, stanno persino attrezzando, nelle città, dei container abitativi per casi, dicono loro, di disastri naturali, ma sembra di assistere alla realizzazione di veri e proprio centri di degenza per i potenziali untori che, come abbiamo capito, possono essere solo e soltanto gli atei. Si arriverà alla lapidazione degli atei? Non si sa, per adesso un po’ di aggressività e di insulti non costituiscono peccato tra i seguaci del Dio Vax.

La fede è una cosa seria, certo, ma dove stiamo arrivando per la cieca fede di alcuni?

Quando vedo le immagini dei treni usati per le deportazioni o quelle dei campi di lavoro e di concentramento, mi si stringe il cuore pensando che per una fede cieca milioni di persone hanno subito dei trattamenti atroci, disumani ed infine sono morte.

La fede cieca in un ideale, che oggi possiamo definire sbagliato, che allora era supportato da tesi scientifiche e sostenuto e fomentato da quella parte di popolazione definita come acculturata, formata da scienziati, professori, dottori, scrittori, filosofi e quant’altro e che per paura, costrizione o realmente per fede, hanno dato il via ad un capitolo oscuro della storia del nostro Paese e non solo. Le “leggi razziali”, da sempre definite come l’errore/orrore più grave commesso da Mussolini, se non avessero trovato riscontri e supporti da quella comunità di cui parlavo, probabilmente non sarebbero state adottate neanche dal popolo, passatemi il termine, più ignorante e si sarebbe arrivati ad una ribellione interna.

La scienza non ha dogmi ed è la libera espressione del pensiero e delle teorie elaborate dai pensatori, non la si può imbrigliare umanizzandola e sostenendo che “la scienza dice”, perché la scienza non dice niente, sono gli scienziati a parlare, talvolta in modo giusto e talvolta in modo sbagliato, talvolta facendo una scoperta e talvolta prendendo una cantonata.
Stephen Hawking è uno dei più egregi esempi di cosa significhi essere uno scienziato, teorizzando una cosa e poi mettersi in dubbio ed arrivare a teorizzare il suo contrario.

Non esiste un pensiero unico, neanche quando sono 10 scienziati a sostenerlo e dall’altra parte solo uno, perché la verità, se così vogliamo chiamarla, la può avere quel solitario e non il gruppo e viceversa.

Tutte le più importanti scoperte degli ultimi secoli sono state fatte da un singolo personaggio, non da un gruppo di scienziati, inventori o medici. Limitare il singolo per favorire una collettività non porta niente di buono, se non a ragionare in termini di gregge ed il gregge sappiamo benissimo essere sinonimo di controllo, assoggettamento, limitazione e paura.

Per tornare all’argomento iniziale ed alle restrizioni volute da un’élite, proprio in previsione di questo tipo di eventi sono state scritte certe leggi, al fine di evitare una deriva autoritaria, in questo caso di sapore oligarchico, che prendesse il sopravvento in modo irreparabile.

Noi in Italia abbiamo una lungimirante Costituzione, voluta e scritta dalla neonata Repubblica in virtù delle esperienze subite durante la Seconda Guerra Mondiale e, pertanto, troviamo articoli che tutelano la libertà individuale sia di movimento, di espressione, che di scelta ed in tal proposito un articolo, il 32, che ci garantisce una sanità pubblica e la possibilità di scegliere come e se essere curati. Alla Costituzione Italiana è da aggiungere la Convenzione di Oviedo (tutta), la Dichiarazione di Helsinki ed il Codice di Norimberga con i suoi dieci punti, in particolare il punto 1 che recita quanto segue:

Il soggetto volontariamente dà il proprio consenso a essere sottoposto a un esperimento. Prima di dare il consenso, la persona deve conoscere: natura, durata e scopo della sperimentazione clinica, il metodo e i mezzi con cui sarà condotta, eventuali effetti sulla salute e sul benessere della persona, eventuali pericoli cui sarà sottoposta.

In questi giorni abbiamo letto la notizia che la sperimentazione del farmaco di Pfizer, tramite dichiarazione dell’FDA, è terminata e questo porta a diversi problemi, in caso di obbligo, per chi sostiene la propria libertà in forza del succitato articolo.
La cosa strana, per continuare ad essere “atei”, è che sul sito governativo, sempre americano, ClinicalTrials.gov si può leggere che la sperimentazione del farmaco Comirnaty terminerà il 2 maggio 2023 e quindi che significa? La sperimentazione è finita o finirà nel 2023? Hanno dichiarato la fine della sperimentazione ma volevano intendere fine della Fase 2 (la Fase 1 è quella di laboratorio) ed inizia la non meglio specificata Fase 3, ma sempre di sperimentazione si tratta?

Io, nell’attesa di conoscere le risposte, continuo a ricercare e ad osservare gli eventi, quasi come l’antico astrologo che osservava gli astri ed i loro movimenti ricercando, proprio nelle stelle, le risposte ai suoi cruciali dilemmi.

Di Giacomo Ferri
Comedonchisciotte.org

Fonti citate e citate tra le righe

https://www.repubblica.it/cronaca/2020/12/25/news/vaccino_arrivato_in_italia_il_primo_furgone_con_i_vaccini-279823515/
https://www.fanpage.it/attualita/vaccini-figliuolo-presto-gli-over-55-poi-diremo-ai-trentenni-andate-vaccinatevi/
https://www.youtube.com/watch?v=kVLbh8k3wXY
https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/01/13/papa-francesco-si-e-vaccinato-contro-il-covid-le-fiale-ricevute-dal-vaticano-basteranno-per-tutti-i-cittadini-e-i-dipendenti/6064426/
https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-il-dalai-lama-si-vaccina-and-8220siate-coraggiosi-fatelo-anche-voi-and-8221/377504/378114
http://www.vita.it/it/article/2020/03/17/fedeli-senza-confessione-una-soluzione-ce/154506/
https://www.ilgiorno.it/cronaca/lockdown-1.6111968
https://www.quotidiano.net/cronaca/terza-dose-vaccino-1.6727377
https://qds.it/green-pass-supermercato-stazioni/
https://www.senato.it/documenti/repository/istituzione/costituzione.pdf
https://www.uslcentro.toscana.it/images/ComEC/Convenzione_di_Oviedo.pdf
https://www.partecipasalute.it/cms/files/Dichiarazione%20di%20Helsinki.pdf
https://pmcomunicazione.com/il-codice-di-norimberga/
https://www.fda.gov/…/fda-approves-first-covid-19-vaccine
https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT04368728

Pubblicato da Tommesh per Comedonchisciotte.org

06.09.2021

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
63 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
63
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x