Il governo “screma” le statistiche sulle morti legate al vaccino

Dr. Joseph Mercola – 18 maggio 2021

 

Secondo il dottor Peter McCullough, vice capo di medicina interna al Baylor University Medical Center e noto per essere uno dei primi cinque ricercatori medici più pubblicati negli Stati Uniti, i vaccini Covid-19 stanno uccidendo “un numero enorme” di persone e il governo sta semplicemente ignorando la cosa.

In un’intervista video con il giornalista investigativo e fondatore di Liberty Sentinel, Alex Newman, McCullough dice che il governo degli Stati Uniti, la Bill & Melinda Gates Foundation e le agenzie sanitarie di tutto il mondo si sono tutti impegnati a vaccinare la popolazione globale, mentre nascondono sotto il tappeto i dati che mostrano che i “vaccini” Covid-19 si stanno rivelando i vaccini più letali mai creati.

Trattamenti sicuri soppressi a favore di “vaccini” pericolosi

McCullough, che ha anche un master in salute pubblica, ha testimoniato in tre diverse audizioni al Senato, presentando i trattamenti che ha utilizzto per aiutare i pazienti a riprendersi dalla Covid-19 ed evitare l’ospedalizzazione. Nell’intervista McCullough riassume il suo protocollo.

Queste strategie sono anche dettagliate in “Pathophysiological Basis and Rationale for Early Outpatient Treatment of SARS-CoV-2 Infection”, pubblicato nel numero di gennaio 2021 dell’American Journal of Medicine 1. È stato anche un editore consulente di “A Guide to Home-Based Covid Treatment” 2.

Durante una recente audizione della Commissione per la Salute e i Servizi Umani del Senato del Texas, McCullough ha osservato che, secondo i dati disponibili, il trattamento precoce avrebbe potuto prevenire fino all’85% dei decessi per Covid-19 3. Il trattamento precoce a domicilio riduce anche la diffusione, poiché il periodo di tempo in cui si è infetti può essere ridotto da due settimane a circa quattro giorni.

Eppure, nonostante siano poco costosi e facilmente disponibili, questi primi trattamenti sono stati tutti censurati e soppressi, apparentemente al fine di garantire questa campagna globale di vaccinazione di massa. Infatti, come nota McCullough, non c’è stata alcuna guida chiara sul trattamento della Covid, e neppure protocolli ospedalieri.

L’intera attenzione delle nostre agenzie sanitarie si è concentrata sulle mascherine, sulle chiusure e sull’attesa di un “vaccino” a terapia genica. I risultati sono stati devastanti. Dopo cinque mesi di campagna di vaccinazione di massa, negli Stati Uniti e nell’Unione Europea sono già morte più di 10.000 persone dopo la somministrazione del vaccino. Qualsiasi altro vaccino sarebbe già stato ritirato dal mercato.

Statistiche scioccanti che mostrano quanto siano pericolosi i “vaccini” Covid

Per fare un esempio, nel 1976, il governo degli Stati Uniti vaccinò 45 milioni di persone contro l’influenza suina pandemica. Secondo Fox News 4 L’intero programma fu cancellato dopo la segnalazione di soli 53 morti. Nota: il numero di morti segnalate dopo il programma di vaccinazione del 1976 varia da 3 a 53 a seconda della fonte 5, 6, 7.

Ora, le autorità sanitarie stanno scremando più di 3.800 morti 8 dopo la vaccinazione Covid-19 come coincidenze o non conseguenti. Pensate a questo: a cinque mesi dall’inizio della campagna di vaccinazione Covid-19, ci troviamo di fronte a un numero di morti superiore del 7.000% rispetto alla campagna di vaccinazione contro l’influenza suina, che è stata annullata dopo che il vaccino è stato considerato troppo rischioso.

Il “vaccino” Covid-19 è anche di gran lunga più pericoloso del vaccino dell’influenza stagionale. Come riportato da McCullough, in media, ci sono dai 20 ai 30 decessi riportati in seguito al vaccino contro l’influenza stagionale, che viene somministrato a circa 195 milioni di americani ogni anno 9.

Confrontate questo dato con le nuove terapie geniche Covid-19. Finora si stima che 124 milioni di americani siano stati completamente vaccinati contro la Covid-19 e il conteggio dei morti al 30 aprile 2021 è già a 3.837 10.

Peggio ancora, sembra che il sistema di segnalazione degli eventi avversi da vaccino (VAERS) sia indietro di circa tre mesi 11; è probabile quindi che questo sia un conteggio seriamente sottostimato. Anche se il VAERS fosse completamente aggiornati, si tratterebbe comunque di una sottovalutazione, in quanto viene segnalato solo dall’1% 12, 13 al 10% 14 degli eventi avversi successivi alla vaccinazione. Quindi, in realtà, potremmo trovarci di fronte a una cifra compresa tra 38.370 e 383.700 morti legate al vaccino Covid.

Un terzo confronto può essere fatto a fronte dei vaccini nel loro complesso. Come riportato da Tucker Carlson 15, il 6 maggio 2021, i vaccini Covid-19 hanno già provocato più morti di tutti i vaccini disponibili messi insieme dalla metà del 1997 alla fine del 2013 – un periodo di 15,5 anni.

Nessun altro vaccino ha danneggiato così tante persone

 In un recente rapporto, il Comitato popolare israeliano (IPC), un organismo civile di esperti sanitari, ha concluso allo stesso modo che “non c’è mai stato un vaccino che abbia danneggiato così tante persone“. Il Comitato ha ricevuto 288 rapporti di decessi in seguito alla vaccinazione Covid-19, il 90% dei quali si è verificato entro 10 giorni. Secondo questo rapporto (tradotto dall’ebraico) 16:

“Secondo i dati dell’Ufficio Centrale di Statistica nel periodo gennaio-febbraio 2021, al culmine della campagna israeliana di vaccinazione di massa, c’è stato un aumento del 22% della mortalità complessiva in Israele rispetto all’anno precedente.

Infatti, gennaio-febbraio 2021 sono stati i mesi più letali dell’ultimo decennio, con i più alti tassi di mortalità complessiva rispetto ai mesi corrispondenti degli ultimi 10 anni.

Tra il gruppo di età 20-29 l’aumento della mortalità complessiva è stato più drammatico. In questo gruppo di età, rileviamo un aumento del 32% della mortalità complessiva rispetto all’anno precedente.

L’analisi statistica delle informazioni dell’Ufficio Centrale di Statistica, combinata con le informazioni del Ministero della Salute, porta alla conclusione che il tasso di mortalità tra i vaccinati è stimato a circa 1: 5000 (1: 13000 in età 20-49, 1: 6000 in età 50-69, 1: 1600 in età 70+).

Secondo questi dati, è possibile stimare il numero di morti in Israele poco dopo la vaccinazione, ad oggi, a circa 1.000-1.100 persone”.

Il CDC nega i rischi letali

 Il contrasto della risposta del governo ai decessi provocati dal vaccino Covid-19 rispetto alla campagna di vaccinazione contro la pandemia di influenza suina del 1976 è “allarmante”, dice McCullough.

Il 19 febbraio 2021, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) rilasciarono una dichiarazione in cui si affermava che non c’erano “problemi di sicurezza” con i vaccini mRNA di Pfizer e Moderna 17. Dei 113 decessi segnalati in quel momento, nessuno fu ritenuto collegato ai vaccini.

Successivamente, nel maggio 2021, dopo aver esaminato 1.600 decessi segnalati al VAERS con un gruppo non specificato di medici della Food and Drug Administration degli Stati Uniti, il CDC ha dichiarato che nessuno dei decessi era legato al vaccino – questo nonostante il 24% dei decessi si fosse verificato entro 48 ore dalla somministrazione e il 16% entro 24 ore. Il problema è che sarebbero necessari diversi mesi per indagare su così tanti decessi, quindi la probabilità che si sia trattato di un’indagine approfondita è minima o nulla.

“È impossibile per medici “amministrativi” anonimi e senza alcuna esperienza con la Covid-19 ipotizzare che nessuna delle morti era legata al vaccino”, dice McCullough a Newman.

“Ritengo quindi che questa sia stata, di fatto, una scrematura, come abbiamo visto altrove … In questo stesso momento abbiamo il più grande numero di morti da vaccino [e] ci sono state decine di migliaia di ricoveri, tutti attribuibili al vaccino, e [stanno ancora] aumentando velocemente”.

Il motivo per cui non si sentono notizie negative su questi “vaccini” è perché le principali reti di media e le parti interessate ai vaccini Covid-19 hanno formato una “coalizione di credibilità delle notizie” che cerca di evitare che qualsiasi informazione negativa sui vaccini Covid compaia nei media popolari “perché sono preoccupati per l’esitazione verso il vaccino”, dice McCullough.

Soppressione dei dati VAERS preoccupanti in corso

Al 30 aprile 2021, erano morte 3.837 persone e 16.014 persone avevano riportato lesioni o patologie gravi e disabilità in seguito a iniezioni di Covid-19. Tra queste morti ci sono due quindicenni e un sedicenne. Alla stessa data erano stati segnalati anche 235 aborti o parti prematuri.

Potete controllare voi stessi le ultime statistiche usando openvaers.com 20. I cosiddetti fact checkers stanno ovviamente facendo gli straordinari per occultare le voci sulle tendenze che si vedono nei dati VAERS.

Un recente articolo di fact-check 21 del Post and Courier cita oscuri esperti senza nome che affermano che morire a causa del vaccino Covid-19 “non è un evento di cui la gente dovrebbe preoccuparsi” e che “nonostante la disinformazione condivisa sui social media che fa riferimento a un database federale sulla sicurezza dei vaccini” – cioè il database VAERS – “non c’è prova che alcun paziente sia morto in seguito all’assunzione del vaccino Covid-19 negli Stati Uniti“.

“Più di 80 college e moltissimi di datori di lavoro stanno ora richiedendo la vaccinazione obbligatoria Covid, e l’unico modo per loro di capire quali potrebbero essere le implicazioni di questa decisione è esaminare i dati VAERS. Non otterranno alcun indizio altrove, grazie alla soppressione universale delle informazioni.”

PolitiFact ha anche recentemente liquidato VAERS come un “terreno fertile per la disinformazione22. Ha avvertito che i post dei social media che riportano i dati VAERS non sono affidabili, poiché “i rapporti [VAERS] non sono verificati” e “non sono abbastanza per determinare se un vaccino causa un particolare evento avverso“.

Mentre entrambe queste affermazioni sono vere, PolitiFact evita di ad affrontare il problema lampante che sia il CDC che la FDA, che gestiscono congiuntamente il VAERS, stanno ignorando le tendenze chiaramente emergenti di danno. Il Defender ha contattato il CDC l’8 marzo 2021, con una lista di domande sui rapporti sulle lesioni da vaccino, e all’11 maggio – 64 giorni dopo – non aveva ricevuto alcuna risposta 23.

[Il VAERS] è l’unico posto cui l’America, i politici e gli altri, possono rivolgersi per avere un’equa comprensione della sicurezza“, dice McCullough. Sottolinea che più di 80 college e un certo numero di datori di lavoro stanno ora richiedendo la vaccinazione obbligatoria Covid, e l’unico modo per loro di capire quali potrebbero essere le implicazioni di tale decisione è esaminare i dati VAERS. Non otterranno alcun indizio altrove, grazie alla soppressione universale delle informazioni.

Nel complesso, sembra che l’intera missione del VAERS e di altri database simili sia stata accantonata. L’obiettivo primario del sistema è quello di “rilevare eventi avversi ai vaccini nuovi, insoliti o rari” come un modo per monitorare la sicurezza dei vaccini.

Come notato da McCullough, dopo cinque morti segnalate in cui si sospetta che un prodotto medico possa essere coinvolto, la FDA emetterà un avviso “scatola nera”: un avviso che avverte i consumatori che quel farmaco potrebbe causare la morte. A circa 50 morti sospette, il prodotto viene ritirato dal mercato.

Il sistema sta chiaramente fallendo se ogni singolo rapporto di lesioni gravi o morte, compresi tutti quelli che si verificano in poche ore e in persone senza problemi di salute sottostanti, viene ascritti a coincidenze. Semplicemente non è credibile.

L’UE segnala più di 7.700 decessi

Segni di rischi letali sono evidenti anche nei dati dell’Unione Europea, dove il sistema EudraVigilance ha ricevuto, al 17 aprile 2021, 7.766 segnalazioni di decessi dopo la vaccinazione Covid 24.

Di questi, il vaccino mRNA di Pfizer ha presentato il maggior numero di morti, 4.293, seguita da Moderna con 2.094 morti, AstraZeneca con 1.360 morti e Johnson & Johnson con 19 morti. Come notato da McCullough:

Secondo la mia opinione professionale, il vaccino più sicuro sul mercato era quello della J&J, che è stato ritirato per eventi molto rari di coagulazione del sangue. Abbiamo avuto 7 milioni di persone vaccinate, ma le stime per gli altri due vaccini disponibili [Pfizer e Moderna], mostrano tassi di coagulazione del sangue probabilmente 30 volte superiori a quelli di J&J, e anche questi altri stanno andando forte“.

La sorveglianza attiva sui vaccini è lontana mesi

La FDA ha anche ammesso che la sua analisi dei dati sulla sicurezza dei vaccini sarà ritardata di settimane, se non di mesi. Proprio quando la pandemia ha colpito, era nel processo di transizione dalla sua rete Post-Licensure Rapid Immunization Safety Monitoring (PRISM), che è stata utilizzata per monitorare gli effetti collaterali del vaccino H1N1 pandemico, ad un nuovo sistema chiamato Biologics Effectiveness and Safety System (BEST).

Nel frattempo, si basano su un mosaico di sistemi di segnalazione passiva, tra cui VAERS, il Vaccine Safety Datalink e un sistema di auto-segnalazione telefonica chiamato V-safe.

Poiché tutti questi si basano sull’auto-segnalazione volontaria, possono mancare reazioni potenzialmente letali e impreviste. Alla fine di marzo 2021, per esempio, solo il 6,4% di tutti gli individui vaccinati si era iscritto a V-safe 25, il che significa che una grande maggioranza non viene sorvegliata per gli effetti collaterali.

Mentre BEST sarà un sistema di sorveglianza attiva in grado di esaminare i dati di 100 milioni di persone e confrontare effettivamente i tassi di eventi avversi tra individui vaccinati e non vaccinati per rilevare le tendenze, siamo lontani mesi da questo tipo di analisi.

Nel frattempo, la gente continua a morire, e senza una buona ragione, considerando che la letalità del COVID-19 è alla pari con l’influenza stagionale per la maggior parte dei gruppi di età 26, 27, 28, 29, 30.

I segni di illeciti abbondano

A questo punto, la lista delle prove di illeciti è estremamente lunga. Per un riepilogo di diverse questioni chiave, si veda il documento “COVID-19: Restoring Public Trust During a Global Health Crisis – An Evidence-Based Position Paper to Ensure Ethical Conduct” 31.

In esso, l’autore conferma le accuse di McCullough sulla dilagante e sfrenata negligenza tra i funzionari della sanità pubblica, la soppressione attiva di trattamenti sicuri ed efficaci e l’attuazione di misure pandemiche basate su presupposti errati e vere e proprie bugie.

Come notato da McCullough nell’intervista presentata, la pubblicità dei vaccini Covid-19 è stata lanciata in violazione della legge prima che la procedura di licenza della FDA fosse completa. Gli studi iniziali non erano nemmeno stati completati. Ad oggi, nessuno dei “vaccini” Covid-19 è stato autorizzato.

Hanno solo l’Autorizzazione per l’Uso di Emergenza (EUA), e non c’è nessun modo possibile per nessuno di assicurare la loro sicurezza. Tutti questi fatti sono il motivo per cui sono completamente facoltativi, e legalmente non possono ancora essere resi obbligatori, anche se molte scuole e aziende stanno cercando di farlo.

McCullough sottolinea anche che negli studi sul vaccino Covid-19, sia i gruppi vaccinati che quelli di controllo hanno avuto un tasso di infezione inferiore all’1%, che è il più basso possibile in termini di rischio. Ciò significa che anche l’impatto complessivo sulla salute pubblica della vaccinazione Covid-19 è destinato ad essere inferiore all’1% – in altre parole, senza significato.

McCullough fa anche notare che in tutto il mondo stiamo ora riscontrando circa il 60% dei casi attivi di Covid-19 in individui completamente vaccinati. Nello studio di McCullough, dei pazienti Covid-19 che ha visto nelle due settimane precedenti questa intervista, circa il 60% era completamente vaccinato, e non c’è differenza nella presentazione della malattia tra individui vaccinati e non vaccinati.

Il conteggio dei morti può aumentare durante l’autunno e l’inverno

Mentre il tasso di mortalità per i vaccini Covid-19 è già ad un livello storico, temo che possa salire di molto mentre ci spostiamo attraverso l’autunno e l’inverno. La ragione di questo è che uno dei più grandi jolly di questi vaccini è il potenziamento anticorpo-dipendente (ADE) o potenziamento immunitario paradossale (PIE).

Ho dettagliato questo problema in diversi articoli, tra cui “Come il vaccino COVID-19 può distruggere il tuo sistema immunitario” e “Le persone vaccinate saranno più vulnerabili alle varianti?” In sintesi, ADE significa che piuttosto che aumentare la tua immunità contro l’infezione, il vaccino in realtà aumenta la capacità del virus di entrare e infettare le tue cellule, causando una malattia più grave di quella che avresti avuto se non fossi stato vaccinato 32, 33.

L’autunno e l’inverno sono le stagioni in cui si verifica la maggior parte delle infezioni da coronavirus, che si tratti di SARS-CoV-2 o di altri coronavirus responsabili del comune raffreddore. Se l’ADE si rivela essere un problema comune con queste iniezioni, allora gli individui vaccinati potrebbero in effetti rivelarsi a rischio significativamente più elevato di Covid-19 grave e di una reazione immunitaria potenzialmente letale a causa del priming patogeno.

Un altro rischio potenziale è quello dell’immunopatologia Th2, una forma di potenziamento cellulare in cui una risposta T-cellulare difettosa scatena l’infiammazione allergica. Questa condizione può in alcuni casi sovrapporsi all’ADE e può, come l’ADE, essere pericolosa per la vita 34.

Dal mio punto di vista, ci sono ancora così tante potenziali possibilità di danno e così tante incertezze, che vorrei incoraggiare tutti a “fare i compiti a casa”, continuare a leggere e imparare, pesare i potenziali pro e contro, ignorare tutte le tattiche di pressione e prendere il proprio tempo per decidere se sottoporsi ad una di queste terapie geniche Covid-19.

 

Link: https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2021/05/18/covid-vaccine-mortality.aspx?ui=59ed2e7639939da92ff0e3fd8a4becd1e38e467e8312fec7760fac1ab9753aaf&sd=20210422&cid_source=dnl&cid_medium=email&cid_content=art1HL&cid=20210518&mid=DM887789&rid=1160825309

 

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli per ComeDonChisciotte

 

Notifica di
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
VincenzoS1955
Utente CDC
24 Maggio 2021 16:44

Vaccini o non vaccini quella sulla Covid-19 è una gigantesca farsa atta ad ingannare la maggior parte della popolazione.
Anche se può sembrare banale e ripetitivo la realtà è che siamo in un distruttivo, irreversibile circolo vizioso di degrado ambientale, sociale e di valori che la casta dominante sta tentando inutilmente di tenere sotto il suo controllo per non perdere privilegi e potere.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da VincenzoS1955
danone
Utente CDC
24 Maggio 2021 17:11

“BEST sarà un sistema di sorveglianza attiva in grado di esaminare i dati di 100 milioni di persone e confrontare effettivamente i tassi di eventi avversi tra individui vaccinati e non vaccinati per rilevare le tendenze”

Non sono in grado di stabilire se il sistema Best sia davvero utile, riuscendo a riportare numeri più veritieri del sistema Vaers (1-10%), circa le reazioni avverse e le morti da vaccino, così da poter sperare in chi ci incorre, in un ristoro di giustizia più garantito, ma sicuramente posso capire che disporre dei dati sanitari di 100 milioni di persone in un unico data-base è il sogno proibito proprio della stessa Big-pharma.
Qualcosa mi dice che qualcosa non torna.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
24 Maggio 2021 20:34

“Eventi avversi degli individui non vaccinati”…quindi, se fossi statunitense, anche miei? Ma in che modo? chi segnalerebbe eventuali patologie oltre la covid? E qui mi riallaccio per esprimervi un dubbio che mi gira per la testa da quando ho letto due giorni fa un articolo su Blondet che ipotizzava che alcuni lotti di vaccini contenessero placebo, e questi non provocassero effetti avversi. Lo collego ad una strana (mi era parsa, allora, due mesi fa circa) notizia che sia la Pfizer sia Moderna avessero chiesto all’Ema e alla corrispondente americana di sospendere la sperimentazione con il gruppo placebo, e non è stata data poi la risposta, non so se qualcuno l’abbia trovata. Mi spiego: per ottenere l’autorizzazione non solo di emergenza un farmaco deve portare dati randomizzati a doppio cieco con l’uso dei gruppo placebo. In questo caso, chi rappresenta il gruppo placebo: noi? cioè quelli che non sono vaccinati? e in che modo saremmo monitorati? e mi sembra strano, visto che non lo sono i vaccinati. All’interno della grande sperimentazione mondiale di massa, allora, dov’è il gruppo placebo? possono essere veramente alcuni che credono di essere vaccinati e non lo sono? come quel tipo che avevo visto in tv, nonso… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da emilyever
danone
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
24 Maggio 2021 21:42

Sapendo che fanno quello che vogliono, quando vogliono, senza chiedere il permesso a nessuno, possono benissimo aver creato e monitorare in incognito gruppi di vaccinati placebo, possibilissimo cara Emily.
Monitorare le tendenze penso significhi che in futuro potranno controllare quanti vaccinati avranno problemi di salute, in generale, e accederanno alle strutture sanitarie, in rapporto ai non vaccinati, sulle medie degli anni precedenti.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
24 Maggio 2021 23:22

Buonasera Emily, ho ascoltato un video che mi ha fatto capire che la situazione è peggiore di quanto pensassi. Una psicologa della zona del Lago di Costanza, nelle cui vicinanze, in un ospizio per anziani, molti sono deceduti dopo la vaccinazione, ha cercato di organizzare un incontro per parlare dell’accaduto e nessuno voleva affittarle la sala. In seguito, diversi giornali si sono rifiutati di pubblicare un suo annuncio. Pare quindi che il tema “decessi dopo la vaccinazione” sia un tabù di cui nessuno vuole parlare. L’incontro è poi avvenuto per videoconferenza su internet, con l’intervento del prof. Bhakdi. Bhakdi ha raccontato che la Biontech/Pfizer ha anticipato la sua richiesta di autorizzazione definitiva del vaccino e, da quel che è trapelato, pare che questa arriverà in autunno. Bhakdi dice che non ci sono controlli e che nessuno sa cosa ci sia dentro alle bottigliette del vaccino. La UE avrebbe già ordinato dalla Biontech/Pfizer 1,8 miliardi di dosi di vaccino, quanto basta quindi per vaccinare la popolazione europea più di una volta, probabilmente contro le prossime varianti. Bhakdi ha ribadito che esiste il pericolo della formazione di trombi dopo la vaccinazione e che questi possono formarsi subito dopo, ma anche dopo settimane.… Leggi tutto »

Holodoc
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
24 Maggio 2021 23:51

La tua amica avrà di sicuro firmato il modulo di consenso informato prima dell’intervento, quindi il chirurgo non ha responsabilità.

Ma una cosa è rischiare quando si è malati, un’altra quando si è sani!

Pfefferminz
Utente CDC
24 Maggio 2021 18:14

“… vorrei incoraggiare tutti a “fare i compiti a casa”, continuare a leggere e imparare, pesare i potenziali pro e contro…”

Missione quasi impossibile, se i media mainstream non riportano le notizie relative a VAERS e EudraVigilance. E se le voci critiche, come quella di Luc Montagnier, vengono oscurate da Youtube.

https://t.me/Prohom4you/2693
Breve articolo in tedesco con il video dell’intervista a Luc Montagnier, oscurato da Youtube (in francese con i sottotitoli in inglese).
Dopo le vaccinazioni si osserva un aumento dei contagi Covid e dei decessi. Secondo Montagnier, sono le vaccinazioni che causano le varianti. Aggiunge che tutti conoscono il fenomeno denominato ADE, ma che nessuno ne parla.

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Pfefferminz
emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
24 Maggio 2021 20:40

Grazie pfeffer, l’hai ritrovato quel video di Montagner che io, salvatolo su you tube una notte per poi ascoltarlo per bene la mattina dopo, l’avevo trovato già cancellato

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
24 Maggio 2021 23:42

A Berlino, durante tutto il fine settimana prolungato, oggi è festa, la polizia ha impedito le manifestazioni dei pensatori laterali. Il seguente video è eloquente:
https://t.me/AllesAusserMainstream/4814

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
24 Maggio 2021 23:44

Qui i manifestanti festeggiano, dopo che finalmente la polizia se n’è andata. Troppo bello!
https://t.me/Haintz/8683

Pfefferminz
Utente CDC
24 Maggio 2021 18:44

Ecco come dovrebbe essere il “consenso informato”, prima della vaccinazione, formulato da un medico della Svizzera francese. Traduzione: “Buongiorno, Ecco il testo ricevuto questa mattina da un utente di Internet che ringrazio di cuore. Questo è un testo preparato da una dottoressa che lavora nella Svizzera romana, per allertare i suoi pazienti prima che accettino di essere vaccinati contro il Covid-19. “Il tuo consenso informato prima di ricevere il vaccino COVID-19 RNA Alcune verità da accettare prima di iniettarti il ​​vaccino: 1. Capisco che sto ricevendo un vaccino sperimentale completamente nuovo con nuovi ingredienti, che non sono mai stati somministrati in massa prima dell’estate del 2020. 2. Accetto di partecipare a un esperimento internazionale, condotto da aziende farmaceutiche e politici che non si assumono alcuna responsabilità per eventuali danni causati. 3. Accetto di fornire i miei dati medici personali per un periodo di due anni, durante questa fase 3 e poi 4 studio post-autorizzazione. 4. Capisco che i vaccini sono ancora in fase sperimentale e che sono in corso studi clinici di Fase 3 – il loro completamento è previsto per ottobre 2022 per Moderna e gennaio 2023 per Pfizer-BioNTech Comirnaty. 5. Sono consapevole che i risultati finali sulla sicurezza… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Pfefferminz
Deheb
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
24 Maggio 2021 23:24

Non serve a niente.
Inchiostro sprecato. Gran parte delle persone sa qualcosa, hanno tra il timore e la paura di questo vaccino MA….

Se invece dicessero in TV che il vaccino è un pochettino rischiosetto e lo ripetessero per almeno una settimana notte e dí allora forse, FORSE, ma forse, qualcosa si muoverebbe.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Deheb
25 Maggio 2021 8:43

Una cosa mi chiedo: sento sempre dire che i giovani non guardano la televisione, vivono sulla rete dalla quale traggono le informazioni, ma da quali fonti si informano? perchè non sono loro a scendere in piazza reale e virtuale, per smascherare questi criminali che vogliono vaccinare anche i bambini? il pericolo per loro è sempre la Co2? Non c’è nessun influencer che snoccioli i dati dei morti per vaccini? leggo che la sacca di resistenza in Italia in cui ci sono molti non vaccinati sia quella intorno ai 55-70 anni, quindi i pensionati, tanto detestati da qualcuno qui, sono quelli che ragionano ancora.

Deheb
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
25 Maggio 2021 12:10

Dipende da dove si informano e soprattutto se verificano la veridicità delle fonti (non credo).
Se usi la rete per vedere corriere.it o rainews24.it cambia niente rispetto alla tv. Oppure ci sono quelli che sanno ogni virgola dei collaterali ma non discriminano e non verificano, questi sono quelli che vengono presi ad esempio come no-vax in tv, sono solo un danno. Ho visto resistenze nelle persone solo quando si è venuto a sapere di Astra ma sono durate poco.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Deheb
25 Maggio 2021 16:15

Un volantinaggio davanti ad un centro vaccinale non sarebbe male.

Maurizio
Utente CDC
24 Maggio 2021 19:40

Sempre di sorveglianza passiva parliamo… quindi di dati ulteriormente sottostimati.

Se poi il decesso entro 24/48/ ecc ore dal vaccino è “coincidenza”, come affermano i porc! che lo affermano, significa che:

sono finito sotto al tram il giorno dopo il vaccino e i parenti hanno segnalato il decesso al VAERS;

ero malato terminale o comunque gravemente compromesso e ho fatto lo stesso il vaccino… sia mai che il covid mi ruba 1 settimana di vita;

ho fatto il vaccino e 1 settimana dopo, casualmente, la signora con la falce mi porta con sé.

… soppesiamo?

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa effettuato da Maurizio
Violetto
Utente CDC
26 Maggio 2021 7:50

Ma io questo “famosissimo” dott. Peter McCullough non lo trovo da nessuna parte.

Certamente non significa per forza che quello che dice non è vero ma certo non è un bel bigliettino da visita

17
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x