Gli Usa attaccheranno la Nord Korea ? (Twettare a voce alta e brandire un grosso bastone)

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

DI ERIC MARGOLIS

lewrockwell.com

Panmunjom, il “villaggio della pace” nervosa zona demilitarizzata (abbreviato DMZ) tra Nord e Sud Korea, è uno dei più strani posti che mi sia capitato di visitare. Rudi militari Nord Koreani appostati, tenuti sotto stretta sorveglianza da altrettanto rudi truppe militari Sud Koreane in aggressive pose da judo e occhiali a specchio.

Quando filmavo a Panmunjom, ero stato avvisato della possibilità che soldati Nord Koreani entrassero in qualsiasi momento in sala conferenze e trascinassero me e i miei colleghi in Nord Korea.

È in questo contesto isterico che il nuovo segretario di stato americano, ancora sotto l’effetto del jet lag, Rex Tillerson è stato trasportato dalla turbolenta Washington. Dopo una rapida occhiata alla DMZ, Tillerson annuncia “mai più Mr. Nice Guy”. Gli Stati Uniti hanno esaurito la “pazienza strategica” con la Nord Korea, e le dichiareranno guerra per porre fine alla “minaccia” koreana che grava sugli USA, ha dichiarato. Gli Stati Uniti stanno pagando la pressante attenzione alla Sud Korea dopo la cacciata del presidente donna pro-USA, Park Geun-hye, per incompetenza e possibile corruzione.

Tillerson, ex CEO di EXXON, è esperto di affari di portata internazionale ma le complessità della penisola koreana potrebbero essere troppo per lui, e inghiottirlo in fretta. Minacciare immediatamente con proclami guerrafondai non è certo il modo migliore per iniziare una missione diplomatica. Ma Tillerson stava ovviamente leggendo un proclama scritto dal suo capo, Donald Trump, le cui conoscenze delle dinamiche politiche asiatiche fa apparire Tillerson come uno scolaro di Confucio.

Eccovi introdotto il credo di Trump: Twettare a voce alta e brandire un grosso bastone.

Cosa significherebbe un guerra tra Stati Uniti e Nord Korea? Un truce scenario se si verificasse.

Gli USA possono contare su un organico militare di circa 80,000 unità di stanza tra Sud Korea e Giappone, così come numerose unità d’attacco in Guam, paese conquistato alla Spagna nel 1898. La 7° flotta statunitense pattuglia la regione, ed è attrezzata con armi strategiche nucleari. Altre armi nucleari si trovano nelle basi militari in Sud Korea e Guam. Come abbiamo potuto constatare recentemente, le pattuglie aeree pesanti americane, bombardieri B-1 e B-52 possono volare dal Nord America alla Korea.

La Sud Korea ha un formidabile apparato di 600,000 uomini armati con attrezzature all’avanguardia. Sono stato nella DMZ affianco alla 2° divisione ROK. Da ex militare sono rimasto impressionato dalla preparazione e dallo spirito guerriero delle truppe.

La Nord Korea può contare su un milione di uomini male attrezzati. La grande forza dell’artiglieria pesante compensa solo parzialmente l’obsolescenza degli armamenti anni 60 delle forze aeree. La strategia portante dell’apparato militare della DPRK consta nell’arroccarsi fra le montagne appena a nord della DMZ, con 20,000 unità che puntano i fucili a sud. In caso di guerra, la Nord Korea ha dichiarato che distruggerà la Capitale Sud Koreana Seul, che dista appena 30km, e conta circa 20 milioni di abitanti.

Negli USA si parlava di guerra in Korea già dieci anni fa, stimando una perdita di 250,000 uomini, in un conflitto che avrebbe visto circa 1 milione di vittime koreane. Per questo motivo gli Stati Uniti hanno evitato l’attacco diretto alla Nord Korea. Diversamente rispetto a siriani, iracheni, libanesi e somali, in Nord Korea sanno come combattere una guerra difensiva.

Gli USA hanno comunque avuto la tentazione di usare armi nucleari strategiche contro le truppe koreane abbarbicate tra le montagne. Senza quest’ultime le potenti flotte aeree di Trump perderebbero tutto il loro potenziale distruttivo. Certamente la Nord Korea ne uscirebbe rasa al suolo come dopo la guerra di Korea del 1950.

La Sud Korea progetta un massiccio attacco aereo al quartier generale Nord Koreano e al nascondiglio di Kim Jung-un.

Il piano d’attacco statunitense prevede l’utilizzo di mezzi anfibi lungo le vulnerabili coste nordkoreane. Questa minaccia obbligherebbe la Nord Korea a schierare regolarmente numerose unità lungo entrambe le coste.

Le forze aeree e l’insufficiente flotta navale verrebbero spazzate via nel primo giorno di ostilità. Ma è altrettanto plausibile che la DPRK sia in grado di lanciare un attacco missilistico verso il Giappone. Se la guerra diventasse nucleare, il Giappone certamente soffrirebbe attacchi nucleari, assieme al Guam. Tokyo e Osaka sarebbero i bersagli principali.

Le forze Nord Koreane potrebbero essere in grado di spingersi a sud fino a raggiungere Seul, ma non più in là dove affronterebbero il feroce contrattacco delle forze aeree americane e sudkoreane, che operano dalle basi nel sud della penisola. Il massiccio delle forze del nord, circa 100,000 unità, attaccherebbe gli obbiettivi chiave in Sud Korea, uno di questi è la base aerea condivisa con gli USA, di vitale importanza. Questi raid sarebbero altamente distruttivi ma non decisivi, sempre che la DPRK decida di utilizzare armi chimiche e biologiche contro le basi aeree e i porti di Busan e Inchon.

Gli USA e la Sud Korea sarebbero sicuramente in grado di vincere la guerra ma ciò comporterebbe un enorme spargimento di sangue, per non parlare dell’aspetto economico. C’è inoltre il pericolo di un intervento armato da parte della Cina se l’operazione degli Stati Uniti apparisse come un tentativo di occupazione del suolo Nord Koreano. E anche la Russia è dietro l’angolo…..

Segretario Tillerson la prego lasci le minacce di guerra ai generali e cominci a prodigarsi per un approccio diplomatico. Se vi è un’occasione nella quale la guerra non serve è proprio questa.

 

Eric Margolis

Fonte: www.lewrockwell.com

Link: https://www.lewrockwell.com/2017/03/eric-margolis/will-us-attack-north-korea/

18.03.2017

 

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ALE.OLIVI

 

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
5 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
5
0
È il momento di condividere le tue opinionix