Home / ComeDonChisciotte / FURGONCINI DA ESECUZIONE: LA SOLUZIONE AL PROBLEMA BANCARIO AMERICANO

FURGONCINI DA ESECUZIONE: LA SOLUZIONE AL PROBLEMA BANCARIO AMERICANO


DI MARK AMES
exiledonline.com

“Così tanti banchieri corrotti e così pochi tavoli per l’iniezione letale”.

Quante volte avete sentito questa frase negli ultimi tempi? Già, è una lamentela comune nell’America di oggi. In questo difficile periodo economico, abbiamo un sacco di giustizia da somministrare alla gente che ha distrutto le nostre vite. Ma non abbiamo molti soldi per farlo, e neppure vogliamo contribuire al riscaldamento globale. Come risolvere tutti e tre questi problemi? Come possiamo mettere a morte tutti i banchieri e i loro leccapiedi senza svuotare i nostri portafogli o alterare il delicato equilibrio di GAIA? La risposta è “made in China”: una flotta di nuovissimi furgoncini per esecuzione mobile che possono rendere gli incombenti arresti di massa in America efficienti, puliti ed economici. Diciamocelo: perché mai noi contribuenti dovremmo tenere vivi questi criminali in lussuose prigioni dotate di TV, pagando i loro “diritti dei detenuti” e i costi delle infinite udienze d’appello? E ai nostri diritti chi ci pensa, eh? Chi provvede a noi, che siamo le vittime? Pare che il cosiddetto sistema giudiziario si preoccupi più dei diritti dei criminali che di quelli delle vittime! Noi vogliamo che i banchieri e i loro sostenitori vengano processati, condannati e messi a morte nel modo più rapido, ecologico ed economico possibile. Oggi, dopo anni che questi plutocrati delocalizzano in Cina il lavoro americano, possiamo finalmente dire che una camera della morte in grado di giustiziare un banchiere mentre si dirige a tutta velocità verso la banca successiva, è qualcosa che vale la pena di comprare. E’ economica, affidabile e fottutamente divertente!

Proprio così, i cinesi ci stanno finalmente ripagando per tutti i posti di lavoro che gli abbiamo regalato offrendoci la perfetta unità mobile da esecuzione per questi difficili tempi di Nuova Grande Depressione. La camera da esecuzione mobile si chiama “Jinguan Automobile” e viene prodotta nelle province di Jiangsu e Shandong. La si può acquistare ad un prezzo ragionevole, compreso nella fascia tra i 37.000 e i 75.000 dollari, che è nulla se pensate a quanti soldi potremo risparmiare in spese legali per i processi d’appello, senza contare il vitto e alloggio di questi assassini seriali nelle loro prigioni di lusso. Detto in altri termini: se poteste riavere solo i 3,6 miliardi di dollari dei contribuenti che i banchieri della Merrill Lynch vi hanno rubato nel dicembre scorso per pagarsi bonus illegali mentre la compagnia andava a picco, potreste usare quel denaro per acquistare 100.000 furgoncini da esecuzione. Dite che non rivelerebbero mai chi ha ricevuto quei pagamenti? No problem: appena sentiranno avvicinarsi il Bus della Morte, potete scommettere che quei banchieri inizieranno a squittire e ad accusarsi l’un l’altro in un batter di ciglia. Ma troppo tardi: si succhieranno lo stesso una bella endovenosa di veleno.

L’efficienza prima di tutto: 100.000 di questi furgoncini potrebbero giustiziare una quantità di banchieri, consiglieri strapagati, giornalisti, accademici, politici nel giro di pochi mesi. L’America diverrebbe un luogo assai più sicuro, più pulito e più economico in cui vivere. Infinitamente più economico, il che per noi già basta e avanza.

Ma aspettate, non è tutto: non solo è economico, rapido ed efficiente, ma anche ecologico! Già, perché i cadaveri dei banchieri giustiziati possono essere riciclati e riutilizzati da cittadini più responsabili. Come i cinesi hanno ben presto scoperto, gli organi dei banchieri, bulbi oculari e varie estremità, possono essere raccolti, immagazzinati e distribuiti ai proprietari di casa americani privi di assicurazione sulla salute. Ogni parte dei banchieri e dei membri dei loro think-tank, dopo l’esecuzione, può essere reintrodotta nell’ecosistema, facendo risparmiare denaro ai contribuenti, migliorando la qualità delle loro vite e salvando una o due civette maculate. Come direbbe il nostro amico Zach Wamp, quegli organi non sono un diritto, sono un privilegio. Ecco come un esperto descrive queste macchine della morte eco-friendly:

“Le iniezioni lasciano intatto il cadavere e sono eseguite sotto assistenza medica. Gli organi possono essere “espiantati in maniera più rapida ed efficace di quanto non avvenga in caso di esecuzione per fucilazione”, afferma Mark Allison, ricercatore di Amnesty International per l’Asia Orientale operante a Hong Kong. “Abbiamo raccolto una quantità di prove che evidenziano il coinvolgimento della polizia, dei tribunali e degli ospedali (cinesi) nel traffico d’organi”.

Ehi, Amnesty, grazie per la dritta! Vedete amici, questi piagnucolanti liberali al soldo dell’elite non difendono sempre i criminali a scapito degli innocenti. Ci forniscono anche valide informazioni di cui possiamo fare buon uso!

Il miliardario cinese Yuan Baojing, recentemente giustiziato in un furgoncino per le esecuzioni. Gli americani sono forse così impauriti dalle loro elite da non saper essere all’altezza della giustizia cinese?

Ecco allora come funziona: ogni veicolo per esecuzione mobile è lungo da 6 a 9 metri e può viaggiare fino a 130 km/h, il che significa che queste macchine della morte semoventi eliminano i criminali alla massima velocità! I furgoncini sono divisi in tre sezioni: abitacolo di guida; zona di osservazione a metà del veicolo, con un finestrino che divide gli spettatori (fino a un massimo di 6) dalla camera di esecuzione; e infine la camera di esecuzione in coda al veicolo, con finestrini oscurati (noi potremmo anche farli trasparenti, nell’interesse della trasparenza) che impediscono la visione del tavolo per l’iniezione letale e con posti a sedere per il medico e le guardie, insieme a una serie di strumenti per la sterilizzazione dei macchinari e a un lavandino (Noi potremmo tagliare anche i costi della sterilizzazione: di cosa si preoccupano, che il cadavere si prenda un’infezione?).

Dall’epoca in cui la Ford Model T uscì dalle catene di montaggio, non è più esistita una “automobile del popolo” così perfettamente adeguata ai tempi. In effetti, i banchieri della Morgan Stanley, che hanno mandato in bancarotta la Ford per ottenere rapidi profitti, sarebbero perfetti come “volontari per il riciclaggio” in una campagna promozionale che mostrasse a tutti come si amministra la giustizia in America.

Pensate alle possibilità: con i soli fondi che i banchieri della Merrill Lynch ci hanno rubato, potremmo mettere 100.000 furgoncini da esecuzione sulle strade d’America. Ciò vuol dire una camera da esecuzione mobile ogni 3.000 americani, che dovrebbe essere sufficiente. Potremmo ingaggiare un’agenzia di marketing per decorare i furgoncini con scritte e immagini che esemplifichino il servizio reso alla collettività. Ad esempio “Riciclaggio Bancario” o “Unità di Raccolta Rifiuti Tossici” o anche “Acquistato con contributi volontari”. Gli autisti dei furgoni potrebbero personalizzarli con immagini di loro gradimento. Ad esempio dandogli il nome di noti criminali della Nuova Grande Depressione. Guardate, Bobby ha chiamato il suo furgoncino “Madoff Mobile”! E Juanita ha chiamato il suo “Betsy Buggy” in onore di Betsy McCaughey!

Sì, amici americani, oggi possiamo immaginare questo meraviglioso futuro: 100.000 Furgoni per Riciclaggio Bancario, alimentati da motori elettrici eco-compatibili, che pattugliano lentamente i sobborghi finanziari di questa grande nazione, da Manhattan, a Boston, a Chicago, a San Francisco… che suonano i loro clacson giustiziali mentre attraversano folle di banchieri in fuga, esibendo smile che recitano “Il benessere dell’America è più importante dei miei osceni profitti”… un “Betsy Buggy” scivola placidamente tra le ville di West Hartford, Back Bay, Chevy Chase, e Pacific Heights, suonando un divertente motivetto da gelataio per non spaventare i bambini, mentre papà banchiere e mamma amministratrice delegata vengono trascinati all’interno per un appuntamento con la giustizia… Perciò ricordate, se volete un po’ di sana giustizia, fate un colpo di clacson! E fatene due se vedete un banchiere che cerca di nascondersi: vi garantiamo che i nostri Veicoli da Riciclaggio si occuperanno del problema con un sorriso!

Versione originale

Mark Ames
Fonte: http://exiledonline.com/
Link: http://exiledonline.com/mobile-execution-bus-fleets-the-solution-to-americas-banker-problem/
6.07.2009

Versione italiana

Fonte: http://blogghete.blog.dada.net/
Link: http://blogghete.blog.dada.net/archivi/2009-08-13
13.08.2009

Traduzione a cura di GIANLUCA FREDA

Pubblicato da Davide

  • rosarossa

    Ma che cazzo di articolo è mai questo?

    Trattato ironicamente? Sarcasticamente? Cinicamente? tra il serio e il faceto?
    Ma è maniera di fare giornalismo questa? cos’è informazione in luce grottesca?

    ..si trattano così temi come la pena capitale? questo articolo cola squallore da ogni poro, al di là dell’opinione che si può avere della notizia in sé.

    Uno schifo averlo pubblicato.

  • rosarossa

    PS:

    caro Mark Ames … datti all’ippica o al giardinaggio.. scegli tu.

  • Affus

    maddai, il motto di donchisciotte sai quel’ é ?

    Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo
    Evelyn Beatrice Hall, The Friends Of Voltaire

    così parlò zaraustra .

  • vraie

    divertente! se non fosse probabile che l’abbiano già prenotato proprio i banchieri grazie alle “iniezioni di liquidità” elargite loro per “salvare” le banche … liquidità che sarà causa futura dell’inflazione, e dell’ira (nostra): potrebbe così rendersi necessario far salire sul pulmino i più riottosi di noi

  • Boero

    la pena di morte è una cosa disgustosa e i furgoncini della morte sono una realtà ulteriormente triste,le persone che invocano la pena di morte come giustizia sono ridicole,alla fine a finire nel braccio della morte chi credete che andranno?i potenti?sacrificare un capro espiatorio per tenere buono lo stomaco del popolino,perennemente assetato di sangue.
    Il popolino assetato di sangue si interroghi,è davvero colpa del ”banchiere cattivo” questa crisi?è una crisi finanziaria o è una crisi sistemica?
    nel momento stesso in cui tu cittadino americano compri qualcosa che viene fuori dagli Stati Uniti stai contribuendo a delocalizzare le industrie e con esso il reddito di milioni di lavoratori che non depositeranno più soldi in banca nè pagheranno più mutui.
    Caro popolino finchè puoi comprare qualcosa sottocosto la compri,poi però quando il sistema crolla è colpa del banchiere cattivo e allora viva le impiccagioni…tutto il sistema economico è profondamente interconnesso e dunque tutti più o meno compartecipano nelle colpe.I cinesi non sono meno colpevoli degli americani…perchè svalutano la loro moneta del 50%?e la gente perchè compra la roba made in China?Perchè conviene.Ecco tutto.Solo che quando il sistema va gambe all’aria ecco tutti che blaterano e vogliono vedere il sangue dei colpevoli.Ma nel furgoncino sappiano che ci dovrannop andare anche loro.
    Idem per i cinesi che sbottano:oh gli americani ci hanno rovinato!già e prima però gli investimenti degli americani te li cuccavi tutti e costringevi loro a comprarsi la tua merda,poi a un certo punto si sono stufati di comprare la merda subprime e casualmente gli americani hanno smesso di comprare la merda made in china…ma guarda caso che strano…globalizzazione significa interdipendenza cercare un colpevole da lapidare è stupido.Che senso ha dare 100000 anni di carcere a Madoff quando il debito pubblico degli stati nazionali e la borsa sono un sistema Madoff?Nessuno semplicemente fornire un capro espiatorio.Ps solidarietà al tipo nella foto,sarà un miliardario sarà un truffatore anzi non so chi sia,ma vedere un uomo finito con un’iniezione per far contento il popolino mi disgusta profondamente.

  • marcop

    E un articolo perfetto, va solo applicato!

  • marcop

    Perché forse i banchieri non condannano a morte tutti i giorni milioni e milioni di innocenti senza farsi scrupoli, giocano a risiko con la vita vera di persone, fanno attentati in offerta speciale spari su 2 e butti giu 3 Offerta speciale dell’11 Settembre, quanti uomini sono stati condannati a morte quel giorno, chi c’era dietro? E vero i polli difenderanno sempre il loro macellaio altrimenti non si chiamerebbero polli!!!

  • Santos-Dumont

    Mi associo alla valutazione, tanto più che se la figura del capitalista sfruttatore d’assalto appartiene all’immaginario collettivo, stessa cosa può dirsi del giustizialista massimalista che ingenuamente crede di risolvere i problemi con la pena di morte.

  • Santos-Dumont

    Lui vorrebbe darsi al… furgonaggio, ovviamente. LOL

  • cris79

    ma se ci sono vermi (non ho altra definizione per descriverli) che uccidono o condannano alla morte persone..io non mi devo trasformarmi in una bestia assasina per pareggiare il conto!…a quel punto sarei come loro…non mi piace propio questo articolo! io non mi sentirei più una persona con una dignità!! se un criminale sbaglia che paghi con la galera! non con la morte!
    veramente pessimo articolo…io lo toglierei

  • Lestaat

    Qualcuno cortesemente mi darebbe il nuovo indirizzo di comedonchisciotte?
    O_O

    Seriamente, che diamine vi sta succedendo ragazzi?

  • Boero

    del tutto inutile e superfluo il sangue,vuoi uccidere il banchiere?togli i soldi dalla banca e avrai ucciso tutti i banchieri.Io mi limito a non dare i miei soldi al banchiere,un anno prima della crisi li ho ritirati dalla banca.Pollo è chi da i propri soldi alla banca,li perde e poi vuole uccidere il banchiere perchè è incazzato.

  • Boero

    Volete uccidere i banchieri?bhe allora togliete i soldi dalla banca,e poi comprate oro,e vedrete che i banchieri muoiono tutti……DI INFARTO.

  • Kevin

    Spero stia solo facendo della satira. No, dai, non può dire sul serio.

  • AlbaKan

    Sono contraria alla pena di morte! Però potrei fare qualche eccezione per i Rockefeller, Bernake, Trichet, qualche decina di presidenti Usa, tutti i Chigago Boys fino alla 7° generazione, tutti i partecipanti del Bildenberg…e…ho dimenticato qualcuno????

  • Sassicaia

    Io avrei una soluzione ancora piu’ economica per l’Italia:ad esempio
    rinchiudere un banchiere o un imprenditore corrotto, tipo Tanzi per capirci,
    in una stanza con una cinquantina di risparmiatori che hanno perso tutto a
    causa dei suoi traffici e dei suoi maneggi.Ci sarebbe da divertirsi e sarebbe
    di monito per il futuro.

  • vic

    eh, no carissimo, se compri un lingotto stamattina dal banchiere e glielo rivendi questo pomeriggio, lui ci guadagna il 10% almeno, solo sulla differenza prezzo di acquisto / prezzo di vendita. Sono dei ladri legali in tutto, vogliamo capirlo?

  • vic

    Per rimanere nello stile dell’autore, la versione italiana potrebbe essere la vecchia berlina, magari fatta di bambu’ cinese. Se ne appende una per piazza con dentro il furbo della finanza locale di turno. Meglio appenderla il giorno che in piazza c’e’ il mercato dei pomodori e delle uova.

    Poi la sera, lasciamo tornare a casa il nostro furbastro, che sara’ contentissimmo di essersi fatto un’immagine pubblica colorita. Di sicuro si dara’ una bella lavatina.

  • rosarossa

    se tu avessi studiato Nietzsche, sapresti che Zaraustra si scrive Zarathustra intanto, e che il buon Zarathustra avrebbe destrutturato senza pietà un simile scempio di mediocrità e faziosità

    ..qui non si tratta di quello che dice (e l’ho anche sottolineato) ma la forma con cui sostiene ciò che dice. Di cui non ho dato ancora la mia opinione. Non difendo fino alla morte un cazzo di nessuno se costui è un tipo vestito da giullare che mi viene a parlare dei bambini che muoiono di fame mentre balla e calpesta una tavola imbandita di cibo.

    Perché di fatto questo è il modo con cui Ames tratta la questione. Quindi ribadisco e riporto questo commento anche nella pagina principale dei commmenti.

    Ames vergognati! ..e rifletta bene chi ha postato questo articolo di merda

  • rosarossa

    Affus ha così commentato il mio intervento:

    maddai, il motto di donchisciotte sai quel’ é ? Disapprovo quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo Evelyn Beatrice Hall, The Friends Of Voltaire così parlò zaraustra .

    Rosarossa ha così risposto:

    se tu avessi studiato Nietzsche, sapresti che Zaraustra si scrive Zarathustra intanto, e che il buon Zarathustra avrebbe destrutturato senza pietà un simile scempio di mediocrità e faziosità

    ..qui non si tratta di quello che dice (e l’ho anche sottolineato) ma la forma con cui sostiene ciò che dice. Di cui non ho dato ancora la mia opinione. Non difendo fino alla morte un cazzo di nessuno se costui è un tipo vestito da giullare che mi viene a parlare dei bambini che muoiono di fame mentre balla e calpesta una tavola imbandita di cibo.

    Perché di fatto questo è il modo con cui Ames tratta la questione. Quindi ribadisco e riporto questo commento anche nella pagina principale dei commmenti.

    Ames vergognati! ..e rifletta bene chi ha postato questo articolo di merda

  • rosarossa

    Quoto pienamente

  • ambrosia

    bell’articolo

  • adriano_53

    chi può descrivere, senza cadere nel ridicolo, un giustizialista massimalista?

    chi può essere un “lettore” di Nietzsche ed essere, allo stesso tempo, contrario alla pena di morte?

    chi può essere così “semplice” da credere che, minacciare di chiudere il conto corrente, sia sufficente per contrattare con il sistema finanziario?

    Ahime, anche alcuni lettori di CDC.

    A costoro vorrei ricordare che Voltaire, il padre del motto di questo sito, non solo era pesonalmente abbastanza intollerante, il che dovrebbe consigliare una lettura sfumata della sua massima, ma era pure l’autore del “Candido, o dell’ottimismo”, la cui lettura è sempre un buon antidoto per coloro che si ritrovano un’anima troppo candida.

  • rosarossa

    ciccio, tu di Nietzsche hai una visione distorta e non poco..

    rimani con quella che i comunisti mangiano i bambini, Nietzsche è il padre del nazismo, ecc. ecc. ..la massima di Voltaire non dice che bisogna essere degli idioti. Così come Cristo dice che bisogna amare il prossimo come sé stessi e allo steso tempo che non bisogna dare le perle ai porci. La cultura non è nera o bianca: è un percorso – un continuum – che nell’arco di un percorso letterario o filosofico dimostra il proprio senso. E non nel fraseggio fine a sé stesso e basta. A te manca una visione di insieme..

    ..insieme a una buona dose di obiettività sulla forma e sull’importanza che ha nelle discussioni..

    Infatti solo i “lettori” di Nietzsche non comprendono Nietszche.. Poichè studiare quanto ha lasciato è ben altra cosa. Solo Hiddegar ha dedicato 10 anni per comprendere le basi fondamentali del percorso scientifico di Nietzsche.. Nietzsche non pone questioni in termini di Pro e/o contro.. ignorante

    intervento frivolo il tuo. Se all’ A B C dell’analisi..
    salutami tuo cugino, cioè quello che ha scritto questo articolo di merda

  • Kevin

    “Percorso scientifico di Nietzsche”. E cosa avrebbe di scientifico Nietzsche?

  • rosarossa

    ..studia

  • marcop

    E bravo! Pensi di aver risolto il problema? Questo che è il più grande problema dell’umanita. Giusto non tenere i soldi in banca, ma è veramente troppo poco! Forse non ti è chiaro il concetto che questi di moneta di carta o elettronica se ne accreditano quanta ne vogliono “chi controlla il denaro controlla il mondo!” OK! Capito! Controllano il mondo! Ed il mondo siamo anche noi! Dispongono a piacere dell’esistenza di tutti noi (base) o chiamala pure alqaeda tanto il significato è lo stesso, e ci prendono pure per il ulo con i giochini di parole! Osama Bib Laden – Obama – Biden … e chi più ne ha piu ne metta. E chi risponde come non fa altro che accreditare la considerazione che loro hanno delle masse ovvero goym (cercalo su google) … ovvero polli! Hanno ragione! Ma in fondo ugnuno fa il proprio mestiere, e loro il loro lo fanno molto bene, sarebbe preferibile smettere di far bene il mestiere di pollo.
    Cosa ne vorresti fare di simili fuguri? Coccolarli e dargli un bacetto?
    Chissà forse piano piano un numero sufficiente di persone inizieranno a svegliarsi.

  • AmonAmarth

    Aaaah si! Dimenticavo! La pena di morte, si si che cosa intelligente… Mi stupisce la stupidità lampante che coglie certe teste di cazzo nel riproporre cose orrende e becere come la pena di morte… Ah gli piaciono i “pulmini della morte” dei simpaticoni fascisti cinesi? Beh metteteci lui a lavorarci dentro per ammazzare persone che non conosce! Chi è in grado di sancire la morte di un suo simile? Solo la natura, i deviati e le ideologie totalitariste. Dignità per ogni morto ammazzato dagli stati o da ogni giustificazione metafisica. E povera la coscienza di chi è in grado di proporre ancora certe aberranze. PS: al posto di sta merda potevate linkare qualcosa di molto più interessante, per esempio il post di antonella randazzo ( http://lanuovaenergia.blogspot.com/2009/08/rebus-signoraggio-la-grande-truffa-15.html ). Capire, pensare e agire è l’inizio per tutti, ammazzare è un errore vecchio come la storia dei regimi.

  • rosarossa

    Grande! .. credo che questo articolo possa essere qualificato al primo posto nel decennio degli articoli più offensivi, maleodoranti, e maleducati nella storia del giornalismo mondiale. Veramente uno schifo anche solo considerarle queste tematiche attraverso un approccio simile. Vergogna veramente

  • Kevin

    Quando sarai in grado di leggere un testo scientifico potrò darti lo stesso consigilio. Per ora non posso fare altro che provare tenerezza.

  • marcop

    Infatti anche le elites illuminate la pensano esattamente come voi!

  • AmonAmarth

    Chi? Ah non accettare di ammazzare un uomo su giudizio di chiunque fa di me “un illuminato”? Cazzo siamo messi bene.. Sono contro qualsiasi tipo di violenza, non è difficile da capire. Nella pena di morte a morire non è solo il morto ammazzato ma anche la coscienza del boia destinata al logorio per mano del sistema che lo ha permesso, e della sua ingenuità nel credere in esso. Nessuna ideologia che accetti la violenza ha la risposta per redimere l’umanità dall’ingiustizia. Ma scusa, destinare quell’uomo ad un eterno servizio sociale non risulterebbe più utile e meno becero? Da dove avresti tratto tali conclusioni caro marcop? Pensaci bene.