Francia: allevatori in rivolta contro la grande distribuzione

Oggi in mattinata gli allevatori suini e bovini della Bretagna bloccheranno l'attività dei grandi supermercati nella zona di Saint-Brieuc contro l'abbassamento dei prezzi imposto dalla grande distribuzione

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Nella mattinata di oggi centinaia tra allevatori suini e produttori di latte bretoni attueranno una protesta bloccando i grandi e medi supermercati. Hanno iniziato giovedì scorso, 20 gennaio, quando 300 allevatori di maiali da tutta la Bretagna si sono presentati davanti alla prefettura di Saint-Brieuc per esprimere il loro malcontento rispetto ai profitti sempre più bassi che riescono a ricavare dal loro lavoro a causa della speculazione operata dalla grande distribuzione alimentare.

Così riporta Ouest France:

La ragione di questa rabbia? Le trattative commerciali estremamente tese che si svolgono attualmente tra i trasformatori (cooperative), che comprano i prodotti dai contadini, e i distributori, che li vendono nei negozi. “I distributori ci stanno dissanguando sempre più”, ha lamentato Didier Lucas, presidente della Camera dell’agricoltura, giovedì sera [27 gennaio NdT] in una riunione a Plérin che ha riunito 150 agricoltori. In altre parole, stanno facendo abbassare i prezzi durante le negoziazioni. I prodotti sono acquistati a un tasso che non permette agli agricoltori di far quadrare i conti.

Dopo la riunione di giovedì 27 gli allevatori, in un moto di rabbia popolare e anche per avvertire che fanno sul serio, si sono recati dopo le 23 in un ipermercato di Plérin, il Leclerc, dando fuoco a decine di carrelli, mentre all’Yper U di Affiniac, nonostante la direzione li avesse nascosti, li hanno trovati e utilizzati per bloccare l’ingresso alla struttura.

Nella giornata di oggi, dunque, tra le 8 e le 10, diversi convogli di trattori partiranno da Broons, Lamballe e Guingamp rallentando l’autostrada RN12 per convergere nei grandi supermercati della zona di Saint-Brieuc e bloccarne l’attività.

MDM 29/01/2022

Fonte https://www.ouest-france.fr/bretagne/saint-brieuc-22000/manifestation-des-agriculteurs-a-quoi-s-attendre-ce-samedi-dans-les-cotes-d-armor-1204b7fa-8069-11ec-be7c-6adc9f4bf6f7

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x