Home / ComeDonChisciotte / FIRMATO ACCORDO SEGRETO PER UNIRE CANADA, USA E MESSICO

FIRMATO ACCORDO SEGRETO PER UNIRE CANADA, USA E MESSICO

di BOB CHAPMAN

Il Presidente Bush, Fox e Martin si sono segretamente incontrati a Crawford, Texas per definire la “fusione” tra Canada, Stati Uniti e Messico alla quale farà seguito l’”annessione” degli Stati che già aderiscono al CAFTA, allo scopo di formare uno stato unico del Nord America. L’ accordo é stato siglato senza l’approvazione dei governi e dei cittadini di questi tre paesi. Il 99% della popolazione non sa neppure che un tale accordo esista.

Gli oligarchi definiscono questi regolamenti, che non vengono resi noti né al Congresso né alla popolazione, una fusione trinazionale, o NAFTA Plus o ancora Cooperazione per la Sicurezza e la Prosperità del Nord America. I media non vi hanno informato di tutto ciò, non é vero? I Congressi dei paesi coinvolti non approvano mire espansionistiche globali e quindi gli illuminati si servono di regolamenti, decreti esecutivi e ordini per aggirare i rappresentati eletti dal popolo. La maggior parte del lavoro viene svolta da ONG attraverso fondi messi a disposizione da fondazioni e istituti di ricerca controllati e adoperati dagli oligarchi per i loro fini.

Gli Stati Uniti saranno i principali beneficiari di tale processo ottenendo manodopera a basso costo, controllo dei prodotti e monopoli. Vi possiamo assicurare che l’avanzare della globalizzazione non ha nulla a che vedere con la sicurezza. Agli Stati Uniti interessa impadronirsi del petrolio, del gas e dei minerali del Canada ma, soprattutto, delle sue riserve d’acqua. Le multinazionali esistenti in Canada e Messico godranno di accesso libero al mercato americano. I vincitori di questo processo saranno le multinazionali ed un governo teso a distruggere la sovranità nazionale e la sicurezza. Alla fine dei conti la fusione non sarà tra eguali.

Va da sè che i mezzi di informazione non fanno trapelare nulla di negativo sul NAFTA. Fanno solo propaganda in positivo. Gli Stati Uniti sono stati invasi da immigrati illegali e il deficit negativo della bilancia dei pagamenti con il Messico e il Canada é salito vertiginosamente. Coloro che maggiormente patiscono di questa situazione sono i messicani, in particolare la classe dei contadini meno abbienti e poco istruiti, che si ritrovano a soffrire a causa della disoccupazione, della povertà e delle disparità sociali. Infatti, i ricchi sono diventati ancora più ricchi in Messico. Negli ultimi undici anni, nel paese sono stati creati ben pochi nuovi posti di lavoro. Le alternative sono quelle di emigrare clandestinamente, di lavorare nel sommerso o di far parte della criminalità. É stupefacente, alla luce di queste condizioni, che il tasso di criminalità in Messico sia così basso. Il Presidente Vincente Fox non ha creato un solo posto di lavoro in Messico. É stato una delusione totale per la popolazione e per questo motivo ci si aspetta che il socialista Lopez Obrador, ex sindaco di Città del Messico, possa essere il prossimo presidente. Sempre a patto che non venga eliminato dagli Stati Uniti, così come successe con Donaldo.

L’obiettivo principale del NAFTA Plus, non é solo il governo dell’ intera area, ed eventualmente, mondiale, ma anche quello di abbassare il livello dell’economia e del benessere negli Strati Uniti fino a renderlo simile a quello di una nazione del cosiddetto Secondo Mondo. Attraverso questa fusione tra gli stati e con un livello economico inferiore almeno del 50% gli americani saranno portati ad accettare praticamente tutto.

Le misure di sicurezza implementate dopo i fatti dell’undici settembre, comprese quelle sugli scambi economici, hanno raggiunto livelli di crisi tali, specialmente con il Canada che da uno degli istituti di ricerca neocon é venuto il suggerimento di procedere all’abolizione delle frontiere, tramite l’unificazione delle politiche, delle leggi, delle normative etc. e, cosa principale, di equiparare le misure di sicurezza e di intelligence agli standard americani. Gli Stati Uniti, attraverso l’apertura delle frontiere vogliono ottenere in realtà il libero accesso alle risorse naturali del Canada. Questo piano é già in fase avanzata. L’esercito e i corpi di polizia interna e internazionale del Canada sono stati pressoché unificati, e questo li rende di fatto agli ordini degli interessi degli oligarchi statunitensi.

Nel caso del Messico, Fox ha proposto di lasciare entrare quanti più immigrati possibili negli Stati Uniti, così che possano restarvi lavorando, e quindi inviare 16.8 miliardi di dollari a casa in Messico ogni anno. Faceva parte dell’accordo anche la militarizzazione delle frontiere nel sud del paese così da impedire l’accesso ad immigrati clandestini, la maggior parte della quale in transito per gli Stati Uniti. Sembra anche che ci fosse l’intenzione di privatizzare Pemex, la compagnia petrolifera nazionale, e anche la CFE, Commissione Federale per l’Elettricità.

Il Canada permette da anni che l’Immigrazione americana controlli direttamente sul suo territorio i passeggeri diretti negli Stati Uniti. Adesso gli agenti americani avranno il diritto legale e giuridico di effettuare questi controlli anche all’interno del territorio messicano. Il programma é già in atto per i viaggi tra Cancun, Città del Messico e gli States. Se qualcuno é considerato indesiderabile gli viene negato il permesso di entrare negli USA. Gli avvocati messicani sottolineano la illegalità e la non-competenza da parte degli agenti americani che violano la sovranità e le leggi dello stato messicano secondo le quali ciò costituirebbe un crimine soggetto ad una pena. Ovviamente il Presidente Fox e il PAN (Partito di Azione Nazionale) non se ne preoccupano.

Gli oligarchi americani intendono prosciugare le risorse petrolifere messicane nei prossimi 12 anni. Vogliono il controllo sugli abbondanti giacimenti di gas naturale e di argento così come sulle risorse di acqua della regione del Chiapas.

CAFTA e NAFTA Plus sono mezzi per andare in direzione della FTAA – Area di Libero Commercio nelle Americhe -. Il saccheggio di Canada e Messico viene considerato determinante per gli oligarchi americani per la sopravvivenza stessa degli Stati Uniti. Cio’ verra’ realizzato anche attraverso ingenti traferimenti di somme di denaro verso i due paesi, denaro che la Federal Reserve provvedera’a stampare su richiesta. In passato si é verificato lo stesso nei confronti di Irlanda, Portogallo, Spagna e Grecia, quando questi paesi sono entrati a far parte delle UE. Lo stesso avverrà in Messico.

La FTAA e la creazione di un’ area regionale unica delle Americhe viene consolidata dal Consiglio Canadese dei Dirigenti Aziendali, Il Consiglio Messicano per gli Affari Internazionali e il Consiglio per gli Affari Esteri degli Stati Uniti. Il loro scopo é la creazione immediata di un Piano di Azione Comune per i Confini in Nord America. Nonché la creazione delle istituzioni necessarie a sostenere una Comunità Nord Americana. L’adozione di una tariffa esterna “Comune”. Di stimolare la crescita in Messico. Di creare una strategia di sicurezza nord americana per l’energia e le risorse naturali e in ultimo di rafforzare i legami culturali.

Nel giugno scorso i tre paesi hanno firmato 300 regolamenti che contengono la standardizzazione delle politiche di monitoraggio per il movimento dei viaggiatori e delle merci da paesi terzi, inclusi sistemi di controllo dei visti, classificazione dei passeggeri tra quelli ad alto rischio e quelli sicuri, e la futura introduzione di una smart card per coloro che vogliono transitare velocemente dalle frontiere in comune nell’area.

I cittadini dei tre paesi sono stati traditi. Gli Stati Uniti e il Messico sono gia’ stati danneggiati in modo che “i pochi” possano diventare ancora piu’ ricchi. Sentite qua. Solo il 10% della popolazione messicana ha tratto dei vantaggi dal NAFTA. Di questi solo il 10% ha un reddito di oltre $1,000.00 al mese. Ciò dimostra che i veri beneficiari sono il 2% della popolazione. Cioè 2 milioni di persone su un totale di 102 milioni.

I cittadini dei tre paesi vengono ingannati. La prossima mossa é la creazione di un corpo di agenti della dogana unificato che possa passare da un paese all’altro. Quindi la creazione di una moneta comune per le Americhe, l’”AMERO”. Tutto ciò porterà all’abolizione della sovranità nazionale. Di fatto consentirà alle famiglie di banchieri che controllano la Federal Reserve di avere il controllo sulle ricchezze delle Americhe.

Fonte: http://www.thetruthseeker.co.uk/
Link: http://www.thetruthseeker.co.uk/article.asp?ID=3601
18.10.05

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SARA ROSSI

Pubblicato da Olimpia

  • RedErik

    Ecco una notizia che rovina il Lunedì mattina.
    Pensate che ieri sera ho scoperto di avere un zio canadese: passando per l’Italia per una fiera internazionale di arte a cui è stato premiato per le sue poesie, lo zio Emilio ha fatto una tappa anche qui a Genova.
    La cosa strabiliante è che non ho ancora introvato fisicamente un italiano scettico.
    Il primo canadese che incontro già sapeva tutto delle falsità di Bush&co.
    Cmq non demordo ed ora mi informo su come si faccia per andare a lavorare in Canada 🙂

  • Zret

    Cinque anni fa molti autori l’avevano già previsto, quindi non sono sorpreso: il Canada è succubo degli USA, tant’è vero che furono areei USA a spargere sostanze velenose, con l’operazione SCIE CHIMICHE, attuata anche in Italia.

  • LilacWine

    se scopri come si fa ad andare a lavorare in canada, fammi sapere….non mi dispiacerebbe proprio ma non ho idea di come fare.