Dottor Stramezzi: “Dopo il vaccino ho visto paralisi, ischemie, emorragie e trombosi”

“Noi sappiamo sin dai primi di gennaio, quando era stato approvato solo Pfizer, che ci sono stati casi con questi eventi avversi: trombocitopenia, pancitopenia, paralisi di Bell, problemi emorragici anche gravi, perdita di udito per ischemia monolaterale del nervo auditivo. Glielo posso dire con certezza, avendo molti colleghi che sin dai primi dell’anno riportavano nelle nostre chat casi di sanitari vaccinati con eventi avversi. Ma tutti questi casi non sono mai stati segnalati ad EMA”. Così il dottor Andrea Stramezzi nell’intervista rilasciata al quotidiano online ‘RomaIT’ che riproponiamo ai nostri lettori.

Sempre più medici e operatori sanitari stanno testimoniando in merito ai danni da vaccini anti-covid ed è pericoloso che si voglia continuare a negare a tutti costi questa evidenza. Anche chi crede nei vaccini come mezzo di prevenzione dovrebbe avere tutto l’interesse a chiarire la questione.

Al momento (dati aggiornati al 5 giugno) in Europa sono state depositate 13.867 segnalazioni di decessi temporalmente associati ai vaccini Anti-COVID-19. Si tratta di segnalazioni quasi totalmente spontanee, il che significa che il dato è molto inferiore alla realtà.
Il silenzio della stampa generalista in merito è pesantissimo.
Di questo numero di morti e danneggiati da vaccino che aumenta ogni giorno (QUI le segnalazioni spontanee USA, dati VAERS aggiornati all’11/06/21: siamo a 5993 morti – di cui 7 ragazzi tra i 12 e i 17 anni – e 4874 invalidità permanenti) sono moralmente responsabili tutti coloro che sanno ma tacciono: giornalisti, politici, medici, intellettuali e, purtroppo, anche ampie gerarchie del clero.

* * *

 

di Anna Mirabile
www.romait.it

Camilla Canepa, 18 anni, non aveva una malattia ereditaria, era sana, bella e giovane. Il chirurgo che l’ha operata per tentare di salvarla dalla trombosi, dopo una dose letale del siero AstraZenecaha ammesso di non avere mai visto un cervello nelle sue condizioni.

Nessuno potrà mai risarcire i genitori della ragazza per una perdita così grave, ma qualcuno ne deve rispondere. Un’ingiustizia troppo grande. I morti per i nuovi vaccini genici si susseguono, come il 54enne di Brescia, l’insegnante di Gela, la docente di Napoli. Molti vaccinati  finiscono in ospedale per malesseri di vario genere. I giornali lo raccontano ogni giorno, ma molti casi vengono liquidati in fretta con un “non c’è correlazione’’ ed è invece evidente che la causalità sussiste.

Basta volerla cercare con onestà. In molti, pur di  attuare il piano della vaccinazione a tutti i costi e risultare così fra i primi d’Europa, restano in silenzio. Come se fosse una gara da vincere a qualunque prezzo. La televisione minimizza sulla pelle dei pazienti cavia. Quello che fa indignare è l’ineluttabilità dalla quale trapela che esistono morti di serie A e altri di Serie B. Quelli dei sieri vengono di solito ignorati.

Questo clima da sagra di paese, in cui tutti fanno a spallate per vaccinarsi, fa paura. Birra e vaccino, incentivi e vaccino. Gli Open Day affollati come un concerto rockSenza un serio consulto con un medico di fiducia, senza fare prima delle analisi, senza attenzione, al punto che un paio di volte sono state inoculate 6 dosi invece di una. Si va avanti e basta. Come in guerra. Costi quel che costi. Ma il nemico è il virus e non il popolo.

L’intervista al dottor Andrea Stramezzi

Per capirne di più abbiamo incontrato il Dott. Andrea Stramezzi, medico chirurgo  di lunga esperienza, volontario Covid 19 della squadra del Ministero della Salute.

Dottor Andrea Stramezzi un commento a caldo sui decessi e le improvvise malattie per cui  molti dei neo vaccinati finiscono in ospedale. Marco Cavalieri dell’Ema vorrebbe vietare AstaZeneca a tutti.

‘’Il Direttore della Task Force di Ema, Marco Cavalieri, suggerisce di ritirare il vaccino AstraZeneca anche per gli over 60, come aveva già fatto la Danimarca sia per questo vaccino che per Johnson & e Johnson in aprile. Io continuo a non capire come mai non si rendano conto che tutti questi sieri, utilizzando la proteina spike, possano fare correre seri rischi di trombosi.

Ema si è accorta proprio ieri del rischio di piccola perdita dei capillari che può causare dei gonfiori localizzati. Ebbene io ho visto tante persone che presentano questi problemi dopo la vaccinazione, effetti avversi  provocati da tutti i vari vaccini anticovid. Io ho avuto anche segnalazioni da parte dei figli di pazienti over 60 con pregressi episodi d’ischemia che, dopo l’inoculazione, hanno avuto un infarto e sono morti. Vengono semplicemente considerati  casi d’infarto e non correlati col vaccino. Ma invece probabilmente hanno avuto microtrombi, il rischio a cui espongono proprio questi vaccini sperimentali.

Il Covid si cura, questa è la vera notizia

Bisognerebbe essere molto più prudenti, anche perché le cure per il Covid per fortuna esistono. Le sperimentazioni invece non sono ancora state portate a termine. Questa corsa alla vaccinazione obbligatoria per alcune categorie e, addirittura consigliata ai bambini  e ai ragazzi, è estremamente imprudente, dato che noi oggi sappiamo come curare la malattia. Non c’è più l’urgenza di arrivare a un’immunità di gregge che non otterremo mai a causa delle varianti, il virus continuerà a mutare. E’ come l’influenza. Tutti noi l’ abbiamo avuta almeno una volta nella vita. Molti di noi si sono vaccinati, io stesso faccio il vaccino tutti gli anni, ma l’influenza continua ad esserci, anche se nell’ultimo inverno l’abbiamo evitata  grazie alle mascherine.’’

Come Lei sottolinea questi vaccini sperimentali possono causare trombi a tutti, ma gli esperti ci girano intorno senza prendere decisioni drastiche.  Eppure parliamo della nostra salute. Come si giustifica tutto questo?

‘’Non c’è giustificazione alcuna. Una cosa del genere non si era mai vista. Anche se nell’Hub vaccinale si riempie una scheda anamnestica nella quale vengano magari indicati stati quali immunodepresso,  piastrinopenico o altro, non cambia nulla, nessuno ferma il paziente, se inidoneo alla vaccinazione. In alcuni posti si chiede al vaccinando di compilare e firmare il consenso informato, prima ancora d’ incontrare il Medico. Dove sta l’informazione per cui si chiede il consenso? Questo è il punto tragico.

Paralisi, pancitopenia, emorragie e ischemie

Questa corsa ad essere fra le prime regioni ad avere completato la campagna vaccinale per poter mostrare  numeri più alti degli altri, è legata a indicazioni venute dall’alto. Indicazioni ben precise per cercare di vaccinare tutti. Questo è il vero problema.

Noi sappiamo sin dai primi di gennaio (quando era stato approvato solo Pfizer) che ci sono stati casi con questi eventi avversi: trombocitopenia, pancitopenia, paralisi di Bell, problemi emorragici anche gravi, perdita di udito per ischemia monolaterale del nervo auditivo.

I vaccini sono sperimentali fino al 2023

Glielo posso dire con certezza, avendo molti colleghi che sin dai primi dell’anno riportavano nelle nostre chat casi di sanitari vaccinati con eventi avversi. Ma tutti questi casi non sono mai stati segnalati ad Ema. I vaccini sono ancora farmaci genici in sperimentazione fino a fine dicembre del 2023. La vigilanza delle attività regolatorie, EMA per noi e FDA per gli Americani, dev’essere attiva. Se in fase di sperimentazione io somministro un farmaco, qualunque effetto collaterale lieve o serio porti con sé, lo dovrei segnalare.

Andrebbe riempita una scheda per qualunque evento avverso, anche se, al parere di chi scrive, non correlato. Questo va fatto per obbligo sia per un farmaco che per un dispositivo medico per il Regolamento UE 2017/745 entrato in vigore il 26 maggio. Se dopo il vaccino a una persona esce un foruncolo, il medico, pur ritenendo che non dipenda dal farmaco, è obbligato a dichiararlo. Poi sta all’ente regolatore valutare se un numero rilevante di pazienti abbia presentato la stessa conseguenza.

Nel caso in cui fosse considerato un evento unico, verrà derubricato in quanto non collegato. Tutto questo non è stato fatto: esistono probabilmente indicazioni ministeriali non scritte, che chiedono di segnalare solo eventi sicuramente correlati, per dimostrare che i sieri siano innocui ed efficaci. Si sta cercando di dimostrare che i nuovi vaccini non sono pericolosi? Io ricordo che a gennaio andai sul sito dell’EMA (chiunque ci può andare, anche se è un po’ complesso il percorso, ma se uno persevera, ci arriva) la UE con le 26 nazioni in totale aveva riportato solo 400 eventi avversi, mentre solo nel Regno Unito, ne erano già stati segnalati più di 2400. Il Regno Unito è uscito dall’Europa, ma essendo un’area d’influenza economica, vede i propri dati riportati dall’EMA.  C’è un interesse a nascondere la verità, aggirando l’obbligo stringente della segnalazione, violando le leggi internazionali?’’

Dagli studi di sorveglianza attiva a me risulta che siano stati segnalati 4.000 morti ogni 100.000 vaccinazioni  senza contare gli effetti avversi collaterali e i lesionati. Sarà un dato confermato?

‘’Non lo escludo.’’

Sconsigliare pubblicamente il vaccino: possibilità di essere radiato dall’albo medico

Lei come medico può dire ai pazienti di non vaccinarsi?

‘’Per una norma inserita dalla Lorenzin  se lo dicessi pubblicamente, potrei essere radiato dall’Albo dei Medici. E’ successo già a vari colleghi.

La signora Lorenzin, quando era Ministro, chiese e ottenne che l’Italia fosse capofila del passaggio all’obbligo vaccinale per più vaccini possibili. Questo lo posso accettare per il morbillo o la poliomelite, io stesso nel 2021 mi sono inoculato 3 vaccini diversi, ma un conto sono i vaccini conosciuti, che hanno creato dei grandi benefici per debellare alcune patologie gravi. Un altro è arrivare all’obbligo per dei sieri ancora in fase sperimentale.

E su un virus che muta continuamente. Tant’è che già prevedono la terza dose ad ottobre. Pensi che il Regno Unito, che ha 67 milioni di abitanti,  ha già ordinato 500 milioni di dosi, cioè 8 a soggetto. Continuerà questa campagna per cui ci diranno che c’è una nuova variante e bisognerà vaccinare a oltranza, fare un richiamo e così via. Naturalmente la colpa della risalita dei contagi, che molto probabilmente ci sarà in autunno,  quando non avremo più il sole a proteggerci, quando dall’emisfero sud arriveranno nuove varianti, verrà data a chi non si è ancora vaccinato..’’

Imporranno l’ obbligo vaccinale ad altre categorie?

‘’Mario Draghi tre settimane fa, ha detto che la fascia  dei sessantenni non sta correndo a vaccinarsi perché stanno scendendo i contagi. E che per questo il governo sta valutando, se estendere l’obbligo a questa fascia d’età. ‘’

E cosa accadrà ai  disobbedienti?

‘’Un sanitario avrà l’interdizione dal lavorare con i pazienti quindi perderà il lavoro e il sostentamento. A un altro  sessantenne impediranno magari di andare al ristorante, non so cosa abbiano in mente questi signori.  I bambini, invece, se non vaccinati, forse non potranno rientrare a scuola.’’

La pandemia si controlla con farmaci conosciuti non con vaccini sperimentali

Cosa si nasconde dietro a questa serrata agenda?

‘’Non hanno capito che questa pandemia non è controllabile, solo con i vaccini, possiamo superarla soltanto con le terapie che già esistono. La vera notizia è: il Covid si cura, le persone si curano a casa e guariscono, con farmaci semplici poco costosi e con bassissimi effetti collaterali.

Perciò se i governi con in testa  la Von Der Leyen, imparassero che il covid, una brutta bestia che può portare alla morte e a danni permanenti  in molti organi e anche al cervello, si può curare, decadrebbe l’inutile e pericoloso obbligo vaccinale, peraltro anticostituzionale. Inoltre, automaticamente verrebbe meno la possibilità di fare i vaccini sperimentali a soggetti non reclutati come volontari, in quanto l’autorizzazione sia di FDA che di EMA è in deroga alle norme. Si sappia che i vaccini sono sperimentali fino a fine 2023 e che in presenza di una terapia efficace, l’utilizzo di vaccini sperimentali, non è più legittimo”.

Anna Mirabile
www.romait.it – 16 giugno 2021
FONTE: https://www.romait.it/dottor-stramezzi-dopo-il-vaccino-ho-visto-paralisi-ischemie-emorragie-e-trombosi.html

Scelto e pubblicato da Valentina Bennati – ComeDonChisciotte.org

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
AlbertoConti
AlbertoConti(@albertoconti)
Redazione CDC
20 Giugno 2021 15:07

“Questa corsa alla vaccinazione obbligatoria per alcune categorie e, addirittura consigliata ai bambini e ai ragazzi, è estremamente imprudente, dato che noi oggi sappiamo come curare la malattia.”

Estremamente imprudente = gravemente criminale.

Draghi, camerieri dei banchieri, servi vari del potere, portatori d’interessi illeciti, corrotti, conformisti acritici, aspiranti neonazi, semplici stupidi, sono tutti ugualmente colpevoli, e la pagheranno cara, dopo che milioni e milioni di innocenti l’avranno già pagata cara.

Una lezione così non capita spesso nella storia, va imparata per forza.

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da AlbertoConti
gix
gix(@gix)
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
20 Giugno 2021 16:37

Sono d’accordo, dovranno pagare, ma occorre essere realisti, ci sono carceri così grandi da accogliere il 70/80% dell’umanità? Perchè è vero che i responsabili che comandano sono relativamente pochi, ma coloro che hanno replicato la lezione della pandemia, come dici, sono milioni, e sappiamo chi sono, gente che incontriamo tutti i giorni, o che magari ci vivono a fianco. Saremo disposti a vederli come prima della pandemia, ovvero un prossimo magari poco affine, ma comunque sempre un nostro simile? Cominciamo a porci questi interrogativi fin da ora, avremo la voglia di tornare a frequentare persone (o anche solo la semplice tolleranza per rapporti di tipo superficiale) che magari dal nostro punto di vista hanno tenuto comportamenti non necessariamente indegni, ma comunque complici della narrazione? Occorrerà fare un bello sforzo di tolleranza, di perdono e persino, forse, d’amore: anche questa è una lezione che dovremo imparare.

gnorans
gnorans(@gnorans1)
Utente CDC
Risposta al commento di  gix
20 Giugno 2021 17:24

Se davvero dovesse affermarsi la verità su cure, vaccini, mascherine. ecc, avremo 60 milioni di italiani che “non ci avevo mai creduto”.
Gli unici a portare la mascherina eravamo noi di CDC.

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da gnorans
Simsim
Simsim(@simsim)
Utente CDC
Risposta al commento di  gix
21 Giugno 2021 11:59

Non si tratta di incarcerare chiunque ci abbia creduto, ma chiunque abbia avuto in mano i fili della vicenda e abbia avuto comportamenti atti a facilitare l´esecuzione del crimine. Il resto probabilmente si é vaccinato, e pagherá “naturalmente” a tempo debito.

guru2012
guru2012(@guru2012)
Utente CDC
20 Giugno 2021 15:26

Solo una cosa, questa storia che l’influenza è scomparsa per via delle mascherine io non riesco a comprenderla. Sarà un problema mio.

emilyever
emilyever(@emilyever)
Utente CDC
Risposta al commento di  guru2012
20 Giugno 2021 20:55

no, non è un problema solo tuo, se l’è posto anche il prof Didier Raoult di Marsiglia, che cito sempre, quando in un video di qualche mese fa postò un grafico in cui si mostrava che effettivamente non solo l’influenza propriamente detta quest’anno non ci sia stata, ma anche le infezioni gastrointestinali sono state incredibilmente basse. La sua ipotesi è che soprattutto la migliorata igiene, a partire dal lavaggio delle mani abbia portato a questo risultato, e le mascherine possono aiutare contro le infezioni batteriche, mentre il coronavirus, virus misurato in nanoparticelle, dato che stava ancora circolando,dimostrava che le mascherine non servono a nulla, se non ai sanitari a stretto contatto con il paziente. E purtroppo concludeva che su come avvenga veramente il contagio deve ricominciare a studiare perchè non ha più certezze. Leggendo l’articolo vorrei chiedere: ma perchè dapprima i sanitari, che dovevano essere consci più di altri di far parte di un esperimento, non hanno denunciato all’Ema o all’Aifa? Oppure lo hanno fatto all’Aifa e questa non l’ha comunicata all’Ema? E poi: ma è possibile che i parenti di questi morti stiano tutti zitti? Ora che hanno risperto il sito nessunaesclusione.it, è terribile la sequenza di morti sospette… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da emilyever
Pfefferminz
Pfefferminz(@pfefferminz)
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
20 Giugno 2021 23:58

“…le mascherine possono aiutare contro le infezioni batteriche… ”

Sarebbe interessante sapere quante nuove malattie sono sorte a causa delle mascherine, ad esempio allergie, irritazioni della pelle, micosi, infezioni dei bronchi o dei polmoni causate dall’inalazione di microbi, ecc. Anche per il prof. Bhakdi, l’unica giustificazione della mascherina è quella di proteggere un malato o un anziano debilitato.

“Nessuna protesta, nessuna richiesta d’autopsia? io mi aspetterei tribunale intasati di denunce…”

Concordo. In realtà capita spesso che i familiari non acconsentano all’autopsia, secondo gli avvocati del Corona-Ausschuss impegnati nel chiarire le cause dei decessi post-vaccinali. Ci sono però anche familiari che incaricano gli avvocati di far eseguire un’autopsia a proprie spese, costo ca. 800 €, quando la Procura si rifiuta di intervenire. In quei casi, è praticamente il cittadino che deve sostituirsi alla magistratura inattiva.

emilyever
emilyever(@emilyever)
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
21 Giugno 2021 8:42

Posso raccontare, per quello che riguarda l’Italia, quello che sta succedendo con le autopsie, indipendentemente dal covid. Il marito di una mia ex studentessa, 40 anni, muore improvvisamente d’infarto a fine gennaio.L’autopsia è d’ufficio, e serve pure per l’assicurazione. La moglie ha dovuto prendere un avvocato per sbloccare una situazione, a tutt’oggi ancora ferma, perchè non ha ancora in mano il referto dell’autopsia, e il giro che ha fatto nei vari uffici e le risposte che ha avuto, sarebbero degne di una novella di Pirandello. La spiegazione del rimpallarsi le responsabilità e del trovare porte chiuse:- Eh, c’è il covid, signora-

danone
danone(@danone)
Utente CDC
20 Giugno 2021 20:33

Se è vero, ed anch’io sinceramente stento a crederci, ma ammettiamolo, che ci siano 4000 morti ogni 100.000 vaccinazioni, più tutte le reazioni avverse più o meno invalidanti, siamo già dentro scenari, che dovranno palesarsi e credo proprio che succederà, da apocalipse now, nel senso che sono di quelle faccende talmente grandi e sporche, come le guerre, che cambieranno le premesse e gli scenari di convivenza futura, i veri big reset sono questi.
L’unica cosa che non può succedere è che ci si passi sopra senza nessuna ripercussione, perchè queste “operazioni pianificate” sono fabbricate apposta per scatenare conseguenze precise, che noi non conosciamo, ma chi di dovere si e molto bene.
Questo vero e proprio olocausto, ovviamente, è stato previsto da qualcuno e il big reset forse partirà proprio dalla presa d’atto collettiva di questa tragedia programmata, prodotta dalla più grande farsa sanitaria mondiale mai attuata.
Chiediamoci però se il ruolo del collaborazionista inconsapevole di milioni di persone, necessario per realizzare questa sceneggiata immensa, non sia proprio il ruolo che i registi occulti hanno pianificato per impedire una vera presa di coscienza dei reali obiettivi e dei suoi veri diretti artefici.

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da danone
Maurizio
Maurizio(@maurizio1973)
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
21 Giugno 2021 10:05

Dai, parliamo di numeri che sin d’ora sarebbero praticamente impossibili da occultare o mascherare.

Ad oggi quasi 16 milioni di italiani hanno avuto 2 dosi, facendo le dovute proporzioni equivale a dire circa 600000 morti… “diluiti” in pochi mesi.

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da Maurizio
danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
21 Giugno 2021 10:13

Credo anch’io siano numeri eccessivi, anche perchè qualunque giornalista potrebbe farsi un giro negli obitori e chiedere ai necrofori che aria tira.

GioCo
GioCo(@gioco)
Utente CDC
20 Giugno 2021 21:27

La pandemia virtuale è l’elezione della “cosa virutale“. Il dato, l’informazione, è di per se un epifenomeno. Ma nel mondo digitale “è” il fenomeno. In questo modo chi gestisce il dato digitalizzato per alimentare l’informazione virtuale, crea la realtà virtuale. Che corrisponde a una allucinazione, ma più vera della realtà sensibile. Cioé più intensa, perché gestita apposta per toccare le corde emotive del bersaglio. Ecco allora che ci vuole un interfaccia tra il sistema nervoso dell’ospite e il mondo virtuale perché la realtà sensibile possa sovrapporsi a quella digitale, confondendosi con essa. Per esempio integrando nello sguardo e nel pensiero google maps per sapere sempre dove stiamo andando. Questo significa che l’interfacccia deve interagire con il sistema nervoso umano ma non ci sono per ora tecnologie che possano “preparare” il terreno biologico (il corpo umano) per accogliere tale interfaccia. Bisogna creare il “sofware” adatto per il sistema biologico. Manca per ciò un vettore, l’equivalente della chiavetta USB per installare questo sofware nel sistema biologico ospite. Per esempio un vettore adenovirale o una qualche capsula sintetica con istruzioni RNA in grado di penetrare nella cellula. Noi non sappiamo quale istruzioni poi possano passare attraverso questo vettore. Esattamente come non sappiamo cosa… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da GioCo
danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  GioCo
20 Giugno 2021 22:20

Difficile orientarsi in questa era distopica e bugiarda, ma credo proprio che la tua analisi Gioco sia fra quelle più lucide, a nostra disposizione al momento.

Pfefferminz
Pfefferminz(@pfefferminz)
Utente CDC
Risposta al commento di  GioCo
21 Giugno 2021 0:11

“Ad esempio a ottobre quando l’influenza stagionale potrà coprire di nuovo gli effetti dello sconvolgimento genetico sulle vittime. No?”

La mistificazione pandemica sarebbe quindi una sperimentazione per creare in un momento successivo l'”interfaccia” fra realtà virtuale e sistema biologico umano, affinché si confondino i confini fra vero e falso? Interessante! Allora in ottobre potrebbe essere una delle ultime occasioni di fare appello alla ragionevolezza: “Ecco, vedete, noi non ci siamo fatti vaccinare e ci ammaliamo in percentuale meno dei vaccinati”, che è poi quello che sta accadendo ora con la variante Delta.

https://blogs.mercola.com/sites/vitalvotes/archive/2021/06/17/report-vaccinated-are-nearly-6-times-more-likely-to-die-from-covid-variant.aspx
(articolo in inglese)

Pazienti ricoverati in ospedale muoiono 6 volte più spesso a causa di un contagio con la variante Delta, se sono stati vaccinati due volte, rispetto a pazienti non vaccinati.

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da Pfefferminz
Violetto
Violetto(@violetto)
Utente CDC
21 Giugno 2021 7:07

Non capisco
“Glielo posso dire con certezza, avendo molti colleghi che sin dai primi dell’anno riportavano nelle nostre chat casi di sanitari vaccinati con eventi avversi. Ma tutti questi casi non sono mai stati segnalati ad EMA”.

e perché mai non vengono segnalate?
Ora dovremmo tirare fuori le responsabilità dei medici che dovrebbero essere quelli che raccolgono dati e denunciano alle autorità e invece segnalano reazioni anche gravi ai vaccini e non li segnalano neanche all’EMA?
why?

mimmo002
mimmo002(@mimmo002)
Utente CDC
21 Giugno 2021 7:45

4000 morti ogni 100.000 vaccinazioni
se togliamo gli zeri dovrebbe essere
4 morti ogni 100 vaccinati ?
sono cifre troppo grandi e difficili da nascondere e forse vi e un errore in queste cifre

emilyever
emilyever(@emilyever)
Utente CDC
Risposta al commento di  mimmo002
21 Giugno 2021 9:59

Potrebbero essere anche di più, se considerate possibile quello che mi ero chiesta mesi fa: dov’è il gruppo placebo, indispensabile per l’autorizzazione definitiva nel’23 di questi interventi genici? se, come ipotizza il sito disinformazione.it, almeno il 30 % degli italiani sta ricevendo soluzione fisiologica (e, aggiungo io, potrebbero essere quelli che si vantano di non avere avuto nessuna reazione), i numeri delle vittime e gravemente lesi ogni 100 sarebbe terribile
https://disinformazione.it/2021/06/11/placebo-contro-vaccino-ecco-le-cavie-del-nuovo-millennio/
Quella stranissima circolare che vi avevo postato sotto un altro articolo che sconsigliava ai medici di base di prescrivere test sierologici prima e dopo il vaccino serve forse a nascondere questo, che in alcuni non si formano anticorpi perchè hanno avuto il placebo?

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa effettuato da emilyever
mimmo002
mimmo002(@mimmo002)
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
22 Giugno 2021 10:10

semplifichiamo:
se ci sono queste percentuali o maggiori, in una qualsiasi cittadina italiana di poche migliaia di abitanti dove “tutti si conoscono” un aumento di morti si dovrebbe facilmente notare.