Home / Attualità / DOPO XI-JINPING ARRIVA PUTIN PER L’INTERESSE PUBBLICO. (DEMOCRATICI COME CAZZO SIETE MESSI?)

DOPO XI-JINPING ARRIVA PUTIN PER L’INTERESSE PUBBLICO. (DEMOCRATICI COME CAZZO SIETE MESSI?)

DI PAOLO BARNARD

paolobarnard.info

Perché, chiedo, io sono l’unico giornalista che pur avendo due gambe, due braccia e un cervello in una scatola cranica vedo le cose che nessun altro vede? Putin è l’oggetto di questo tragico articolo, uno come Puntin… pensate come siamo messi.

Io vedo che fra Eurozona, Partito Democratico USA, e PPPs (le Public Private Partnerships) in Africa, Asia, Sud America, la democrazia che iniziammo a conoscere con Montesquieu nel diciottesimo secolo è diventata oggi una pustola che puzza da far vomitare.

Per trovare leader capaci ancora di atti che vagamente si avvicinano a qualcosa di democratico bisogna leggere i decreti legge dei DITTATORI delle moderne potenze, come Cina e Russia. Ma vi rendete conto?

No, ripeto, qualcuno di voi che sta leggendo se ne rende conto? Forse sarà perché la democrazia in USA è nata da un tizio come James Madison, che riteneva che mai, ma veramente mai, il popolo avrebbe dovuto aver voce. O perché la democrazia in Europa è stata dirottata da uno come Friedrich Von Hayek, che diceva che il Welfare e il voto, erano strumenti che andavano usati solo “per tenere le classi inferiori calme affinché non aggredissero fisicamente le elite meritevoli del comando”.

Scusate questa nota: ma qualcuno di voi si è mai reso conto che la democrazia moderna è nata da gente vomitevole al 90%? (escludiamo uno come Calamandrei e pochi altri). Konrad Adenauer partner degli autori della dittatura UE di oggi come Schuman, Monnet e De Gaulle, che era vicino a Hitler come pochi in Europa, si legga Algeria. O J.F. Kennedy, l’entusiasta sostenitore dei National Security States in America Latina che significarono, documenti declassificati alla mano, Auschwitz-Birkenau parlati in spagnolo per milioni di latinamericani. Altiero Spinelli, un rutto ideologico che con la sinistra parlava di Europa delle utopie ma con la destra inculava gli operai Fiat italiani col PCI che approvava i 100 miliardi di lire regalati agli Agnelli per aprire catene di montaggio a Mosca che, ops!, toglievano il lavoro ai meridionali italiani. Dai basta, per pietà, basta. Giorgio Napolitano che alla Fondazione Rockefeller a Bellagio prometteva profitti da sogno alle multinazionali americane, mentre poi sta merda faceva il compagno coi poveracci italiani.  Dai basta, per pietà, basta, così è nata la ‘democrazia’ da noi.

Infatti vedete tutti oggi in che razza di (conati) democrazie ci troviamo, dove i referendum (Grecia 2015, Irlanda 2008 e 2009, Italia 2016) contano come peti di una capra. Ci dicono: che cazzo volete voi gente? Andate a prendere il gelato. Ok stop.

Come ho già scritto in diversi pezzi precedenti, le mosse per L’INTERESSE PUBBLICO più clamorose dalla storia contemporanea le stanno facendo personaggi che di tradizionalmente democratico non hanno neppure, e scusate il linguaggio giornalistico, il buco del c… (finisce per ulo). Ma le stanno facendo. Su Xi-Jinping ho scritto alla nausea, rileggetevi paolobarnard.info. Ora Putin.

Putin è un mostro umano che ha ereditato da un altro abominio della Storia, Boris Yeltsin, il genocidio per calmare chi chiedeva un pezzo di libertà in Cecenia. Ma oggi questo stesso Putin ha fatto un passo che Gentiloni, la Merkel, la May, e neppure la Le Pen, avrebbero i coraggio di fare. Eccolo.

Putin ha semplicemente ordinato ai giganti pubblici russi come Alrosa, Gazprom, Rosneft, Aeroflot, di sborsare almeno la metà dei loro profitti agli investitori, e chissenenfrega se gli azionisti pubblici dovrebbero aver di meno. Tradotto: Putin dice ai super manager statali di non fare i furbi e di distribuire i loro profitti come dice lui, senza trucchetti e tranelli. Vi sembrerà una cosa strampalata, ma chiedetevi quale percentuale di profitti i giganti statali italiani ridistribuirono allo Stato e ai cittadini investitori dagli anni ’60 a oggi e vi spaventerete. Oggi l’ENI incassa puliti 68,1 miliardi e passa allo Stato di Roma, di fatto l’azionista di maggioranza, meno di 900 milioni.

No, dice Vladimir, no cazzate giganti russi. Adesso cacciate i soldi per il governo e alla grande, poi anche agli investitori privati ma dopo, e il suo governo si aspetta d’incassare una bella cifra da 2,1 miliardi di dollari nel 2017 e poi a crescere, così da rimpolpare un po’ le casse dello Stato e conseguentemente la spesa pubblica. E già Gazprom e Rosneft hanno iniziato a storcere il naso, ma… eh, mica si scherza con Putin.

Non sono certo un fan di Vladimir, ma immaginate se lo Stato italiano avesse mai imposto questa ridistribuzione a tutto il vecchio e ricchissimo comparto dell’IRI, ENI, ENEL ecc., invece di lasciare miliardi ai… Boiardi di Stato.

Mi guardo intorno, e mentre vedo che Xi-Jinping sega le gambe all’uomo più ricco della Cina, tal Yao Zhenhua, padrone del gigante assicurativo privato Baoneng, perché incassava troppo sulle spalle dei cittadini, e mentre vedo Putin bastonare i suoi giganti, vedo da noi dei flaccidi piselli, pentastellati inclusi, che certe mosse d’Interesse di Stato un pelo drastiche neppure le pensano. Eh, e ci tocca di ammirare i Dittatori oggi, pensate dove è arrivata la democrazia in occidente.

 

Paolo Barnard

Fonte:

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1728

1.05.2017

Pubblicato da Davide

  • redfifer

    Vergognosamente devo ammettere che hai ragione…

  • ws

    le mosse per L’INTERESSE PUBBLICO più clamorose dalla storia
    contemporanea le stanno facendo personaggi che di tradizionalmente
    democratico non hanno…

    “clamorose” perché è stato dimenticato che qua in italia le leggi costitutive del nostro ( ormai moribondo ) “stato sociale” le fece un puzzone poi appeso per i piedi …

    • il gobbo

      Ma cosa stai dicendo? Vai a leggerti la Storia, quella vera, e vai a istruirti su
      tutte le misure sociali che ha fatto il “puzzone”, ignorante, una sola cosa e poi non voglio sporcare la tastiera a rispondere a una “zecca rossa” disinformata e di parte piena di preconcetti come te: fatti un giro sul Web e cerca il filmato : Le cento cose utili che ha fatto il Fascismo, molte ancora in vigore e operative ancora oggi (es: la pensione)e poi commenta, stupido volgare ignorante, sei una persona (animale) spregevole, mi hai fatto incazzare, è per gentaglia come te se il Paese è ridotto a un mero mercatino delle pulci,in rovina, disastrato, vergognati! Quando non avete argomenti o scuse alle vostre catastrofiche decisioni (mal governo) date sempre la colpa al “puzzone”…..Buona giornata asino! (senza offesa al nobile quadrupede)

      • MarioG

        Sicuro che non ha frainteso il commento di ws?

      • Rolmas

        Credo anch’io che tu abbia interpretato male il commento di ws…

      • furibondius

        preciserei, a sostegno di quanto affermato da ws, che vi è continuità non solo dello stato sociale creato dal fascismo, ma anche di coloro che lo sostennero, ed ancora ne sostengono valori e paternità. Mai infatti vi fù un vero repulisti di tale substrato, con la conseguenza che ancora oggi la tua ignobile risposta a ws può leggersi……..

      • Luigi za

        @il_gobbo:disqus

        guarda che hai interpretato al contrario il commento di ws. Lui sostiene esattamente ciò che scrivi tu.

      • ws

        cribbio! per te l’ ironia è un derivato del ferro…
        colpa mia perché ho dimenticato di mettere la giusta “faccina” per i “minus habens” ( senza offesa per i poveri onesti e dignitosi )

      • Giovanni Cairo

        Questo “Il gobbo” non è neanche in grado di capire un semplice testo scritto e si permette di insultare un utente. Siamo alla frutta!

    • MarioG

      …e per chi dice che de Gaulle era “vicino a Hitler come pochi in Europa”.
      E per chi chiama Putin “mostro umano”, perchè non ha permesso a nessun costo l’afganistizzazione della Cecenia.

  • PietroGE

    PB ha finalmente aperto gli occhi sulla triste situazione delle istituzioni in occidente. Credevi veramente al governo del popolo? Chi comanda sono i gruppi di potere, le lobby e, da noi la criminalità organizzata, altro che istituzioni democratiche. Si privatizzano, con le “lenzuolate”, imprese pubbliche per arricchire gli amici degli amici, si svendono le poche aziende che hanno tecnologia avanzata credendo, come fessi, che chi compra abbia veramente interesse a produrre in Italia. Ti perseguitano se affitti una mansarda in nero ma chiudono gli occhi se le multinazionali non pagano le tasse per centinaia di milioni. Putin e Xi-Jinping possono imporre le loro multinzionali a contribuire di più alla spesa pubblica e al welfare ma noi, se continua la svendita dell’Italia agli investitori stranieri con questo ritmo a chi chiederemo i soldi? E mentre noi dobbiamo tirare la cinta con l’austerità per obbligo alle regole europee chi non soddisfa neanche uno dei criteri di adesione alla UE continua ad essere candidato e riceve i miliardi estorti con il ricatto dei migranti.
    Chi crede poi, come consolazione, nei diritti fondamentali di libertà garantiti dalle costituzioni occidentali farebbe bene a riflettere un secondo. Libertà di parola? Ma se ti impongono persino di credere a eventi “storici”, pena la galera e ti bollano come populista inelegibile se sei contro l’invasione dell’Europa o la delocalizzazione delle imprese. Bel ca..volo di democrazia!

  • il gobbo

    L’Italia intesa come sistema di governo e di Patriottismo, non si dovrebbe nemmeno
    prendere a paragone,essendo il primo totalmente inefficace,inutile,nocivo e parassitario,
    e il secondo, inesistente,anzi svendiamo il Paese per 30 d$nari, ops, 35 € pro capite./g.
    Un cittadino che ama la sua Patria e la vuole vedere prosperare e crescere, il minimo
    che deve fare è pagare le tasse,ma lo dovrebbe fare di sua spontanea volontà, invece
    lo sport preferito degli italiani da diversi decenni pare sia diventato: la ricerca costante
    e prioritaria di sistemi ed escamotage per evadere le tasse, con le tasse si finanzia
    il wellfare e tutto il sistema articolato di aiuti ai cittadini in difficoltà. Se i cittadini giocano
    sporco il risultato sarà passivo, se poi si prendono in conto anche fattori esterni es:
    immigrazione senza controllo e totalmente a carico delle disastrate casse Italiane il
    risultato sarà inevitabilmente :il fallimento, la ridistribuzione della ricchezza è inesistente,
    il povero sempre + povero,il ricco sempre+ ricco, non può continuare, inoltre, non è
    ammissibile che : fai morire di fame il tuo popolo e al contempo acquistare bombardieri
    atomici e spendere decine e decine di milioni al giorno per le guerre non nostre, o azioni militari imposte, semplicemente vergognoso. Buon 1 Maggio a tutti….

  • giorgio peruffo

    Caro Barnard, condivido tutto o quasi.
    In special modo condivido la definizione di Napolitano: una merda. Mi sembra una definizione un po’ leggera, rapportata all’individuo, ma per quanto mi rigiri il cervello non ne trovo una più centrata. Mi devo accontentare anche se non ne sono soddisfatto.

  • johnny rotten

    “il genocidio per calmare chi chiedeva un pezzo di libertà in Cecenia” a me sta storia di chi continua a confondere la sharia sunnita predicata e diffusa dai sauditi e armata dalla nato, come un pezzo di libertà mi ha scassato il c…o, con questa menzogna hanno ucciso milioni di persone e sono tuttora sotto attacco la Syria, la Libya, l’Afghanistan, l’Irak, lo Yemen, e quei sub-umani che stanno direttamente attaccando questi paesi non chiedono che la libertà di abusare e massacrare decine di milioni di persone, bella libertà che hanno portato in Syria i jihadisti ceceni, io sono dell’avviso che sia suicida innalzare costoro allo status di combattenti della libertà, chi inventò l’istituzione della dittatura furono gli antichi Romani che a tale istituzione davano limiti, ambiti e vincoli precisi, a volte la dittatura durava il tempo di una cerimonia religiosa, in ogni caso meglio la dittatura di un uomo che potenzialmente sarebbe predisposto al bene del suo popolo che una tirannia di poche famiglie che tramite le loro banke ed il diritto di signoraggio ci hanno convinto di vivere una sorta di democrazia mentre in realtà depredevano il resto del mondo, e adesso che il loro obbiettivo siamo diventati noi occidentali, ecco che sta democrazia non ci appare più come tale, senza onestà non ci può essere pace e prosperità per tutti, è passata nenche una settimana da che si celebrava la liberazione, ma quale liberazione sarebbe passare da un’occupante nazista ad un altro anglo-sionista? se non parliamo chiaro parliamo a sproposito, caro Barnard.

  • Rolmas

    Paolo Barnard oscilla tra chi vede e chi non vede, tra chi capisce e chi non capisce, tra chi sa e chi non sa. Alcune delle cose che scrive sono interessanti, altre contraddicono quelle interessanti, altre ancora ti fanno cadere le braccia… Fa una grande confusione. Nello stesso pezzo riesce a dire cose esilaranti ed altre sconfortanti. Però una cosa lo rende diverso dagli altri. E’ intellettualmente onesto, non dice nulla che non pensa, non fa nulla per piacere. E dà sempre spunti per pensare, comunque.

  • Adriano Pilotto

    Quando Barnard in pizzeria deve ordinare la pizza cosa succede?
    Chiamano la polizia, il pronto soccorso?
    Ci sono rischi per gli altri clienti?
    Spero non sia armato.

  • cristina cappugi

    Ma che ha tanto da sbraitare questo. E comunque Putin non è un dittatore

  • RUteo

    Pura realtà !

  • Vamos a la Muerte

    Sulla Cecenia non condivido: andarsi a rivedere cosa riuscirono a combinare i Terroristi Ceceni nella scuola di Beslan, in Ossezia del Sud, settembre 2004, e non solo.
    Il Presidente Putin ha ripulito la Cecenia dalle orde di TERRORISTI armate e addestrate dagli Usa attraverso le quali si cercava di portare via a Mosca una regione ricca di petrolio (si calcola il 18% delle intere riserve russe).
    All’indomani dell’infame attacco alla scuola osseta, il Presidente Putin parlò così dei Terroristi Ceceni: “LI PRENDEREMO E LI STRANGOLEREMO NEL CESSO”.
    Giusto così! Nessuna pietà per questi subumani, altro che “genocidio per calmare chi chiedeva un pezzo di libertà in Cecenia”! Terroristi che meritavano (e meritano tutt’oggi) di essere strangolati nel cesso.

  • Glock

    Questa cosa che Putin tartassa Gazprom è preoccupante. Significa che il bilancino del potere si sta spostando verso l’ex Armata Rossa e che alla prossima provocazione USA la Russia risponderà.

    • Divoll79

      Non definirei la cosa preoccupante, ma confortante. Gli Usa sono come il gatto del proverbio, che va tanto al lardo, finche’ ci lascia lo zampino.

  • gix

    Ma per fare certe cose è ovvio che ci vuole la dittatura, non certo la democrazia. Certe volte c’è da stupirsi dell’ingenuità di Barnard, che pure di solito vede lontano. Certo, per fare quelle cose, ci vuole un dittatore illuminato, uno che ha ben presente come si deve esercitare il potere, e soprattutto come si deve mantenere. Ma quanti dittatori illuminati si contano nella storia? Appunto, contiamoli…

  • Divoll79

    Putin dittatore? Mi sono fermato qui.
    “L’unico a rendersi conto…”. Ho letto analisi politiche dello stesso senso, ma scritte molto meglio e con meno supponenza.

  • Divoll79

    La Cecenia e’ stata la Siria di allora, il primo tentativo di destabilizzare la Russia con l’arma dei combattenti islamici. Al punto, che molti di quei combattenti non erano nemmeno ceceni, ma provenivano da altri paesi musulmani. E gia’ allora tagliavano gole e teste, ci furono addirittura casi di soldati russi torturati orribilmente, scuoiati vivi. Questi erano i “liberatori” della Cecenia. Gli stessi che hanno tentato di liberare” la Siria. I veri giornalisti, con gambe, braccia e scatola cranica, questi fatti ormai li conoscono, sia attraverso la documentazione esistente, sia analizzando obiettivamente con quanto sta avvenendo oggi nel Medioriente, in quanto si osserval’esatta stessa sceneggiatura.

  • Adriano Pilotto

    Censurare un commento che evidenzia il tono isterico con cui Barnard espone il suo pensiero non mi sembra essere un indice particolarmente elevato di flessibilità intellettuale.

  • Weininger85

    Barnard forse incomincia a capire che la democrazia occidentale di matrice statunitense è marcia fino al midollo.