Home / Notizie dal Mondo (pagina 30)

Notizie dal Mondo

La terra inabitabile

DI DAVID WALLACE-WELLS nymag.com Carestia, collasso economico, un sole che ci cuoce: cosa possono infliggerci i cambiamenti climatici – più presto di quello che pensiamo. 1. Il giorno del giudizio Sbirciando oltre le reticenze scientifiche… Vi posso assicurare che è peggio di quello che pensate. L’ansia per il riscaldamento globale, perché vi fa paura l’innalzamento del livello del mare, scalfisce appena la superficie dei terrori possibili, che si realizzeranno talmente a breve da essere incidere nella vita di chi oggi …

Leggi tutto »

Putin: “È difficile parlare con chi confonde l’Austria con l’ Australia”

FONTE: THESAKER.IS “È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia. Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio. Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.” Vladimir Putin Wow. Anche se ho appena scritto un articolo sul livello di frustrazione e, francamente, disprezzo che i russi sentono verso i loro omologhi americani, queste parole di Putin sono veramente uno schiaffo …

Leggi tutto »

La Corea ha veramente le armi che ostenta?

DI CARLO BERTANI carlobertani.blogspot.it Quando, nel 2001, pubblicai “L’impero colpisce ancora” per Malatempora, avvertii che, lassù in un angolo dell’Asia, qualcosa si stava muovendo…ma si sa…Malatempora era una piccola casa editrice ed io uno scrittore sconosciuto. Oggi, quei frutti sono maturati, e l’intero Pianeta ha paura. La vicenda politica, il dissidio fra Corea del Nord e Stati Uniti, sta lentamente venendo alla luce: in un quadro di sessant’anni di guerra fredda ai suoi confini, la Corea del Nord ha deciso …

Leggi tutto »

Datemi la testa di Jeff Bezos

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Questo è ciò a cui Trump dovrebbe puntare, stamane. È il momento giusto per alzare la posta in gioco contro la Lügenpresse. Tutti i suoi sforzi per evitare che la società americana affondi sono vani se c’è una falla nello scafo della nave. Se delle notizie false plaudono ad ogni sciocco col mantello che ferma un decreto presidenziale, gli sciocchi si moltiplicheranno e a quel punto quale valore avranno i decreti presidenziali? Diventeranno una rarità da …

Leggi tutto »

Il Columbus day: Una falsificazione della storia ?

DI ANTONIUS AQUINAS antoniusaquinas.com Il consiglio comunale di Los Angeles ha deciso di sostituire il Columbus Day con una celebrazione di “popoli indigeni”. Un altro tassello nel progetto di denigrazione dell’uomo europeo, partita negli anni ’60 dal mondo accademico. È anzi sorprendente che fino ad ora la festa per l’esploratore genovese non sia mai stata attaccata. Considerata l’attuale sinistra imperante, non è detto che il riconoscimento federale di Colombo terrà a lungo. La maggior parte di quel che viene insegnato …

Leggi tutto »

Quel che i media non dicono sulle prove missilistiche della Corea del Nord

DI MIKE WHITNEY counterpunch.org Lunedì scorso, la RPDC ha lanciato un missile balistico Hwasong-12 su Hokkaido. Il missile è atterrato nelle acque oltre l’isola, non provocando danni. I media hanno immediatamente condannato la prova come un “atto audace e provocatorio”, una prova del disprezzo del Nord contro le risoluzioni ONU e contro “i suoi vicini”. Trump ha duramente criticato i test dicendo: “Azioni minacciose e destabilizzanti non fanno altro che aumentare l’isolamento del regime nordcoreano, nella regione e nel mondo. …

Leggi tutto »

I robot RADAR di Google completeranno il monopolio dell’informazione

  DI ANDREW KORYBKO Oriental Review Nel corso del week-end Sputnik ha pubblicato un articolo sull’accordo dal valore di 800.000 dollari siglato tra il leader tecnologico della Silicon Valley e la UK Press Association per il progetto «Digital News Initiative», un progetto triennale di Google dal valore di 170 milioni di dollari, che comprende tra i suoi numerosi obiettivi, la creazione di «informazioni» automatizzate o scritte dai robot. Questo specifico programma è formalmente conosciuto con il nome di «Reporters and …

Leggi tutto »

Rimbaud e la mondializzazione nel 1875

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org La falsa ribelle Viviane Forrester doveva il suo successo a un prestito di qualità: l’orrore economico le deriva da Rimbaud. Non so nemmeno più se questo era stato riconosciuto nel marasma di allora che vedeva i socialisti (DSK-Jospin) adoperarsi negli affari. Ma veniamo a Rimbaud. Rimbaud nacque nel 1854, in piena rivoluzione industriale ed educativa, tra traffici coloniali ed esposizioni universali. Ho spiegato in un breve libro il legame tra l’opera di Dostojevskij e la mondializzazione …

Leggi tutto »

Con le migliori intenzioni

FONTE: ROSSLAND (BLOG) Sembrava un fake, l’immagine qui sopra, quando un paio di giorni fa l’ho trovata che girava su Twitter. Invece no, è davvero inserita nel pieghevole che promuoveva una manifestazione culturale – “Insegui l’arte” – organizzata dal comune di Badolato e Sant’Andrea Apostolo dello Ionio, in quel di Catanzaro, Calabria. Leggendo il programma del volantino qui sotto, scovato in rete, apprendo che l’iniziativa proponeva un itinerario artistico e culturale allo scopo di far conoscere i bei borghi della …

Leggi tutto »

Le cause dell’uragano Harvey

DI NAOMI KLEIN theintercept.com È giunto il momento di parlare del cambiamento climatico che rende disastri come Harvey catastrofi umane. In tv dicono che questo tipo di precipitazioni non ha precedenti. Che nessuno l’avesse previsto, e come quindi nessuno potesse prepararsi adeguatamente. Quel che non sentirete è il motivo per cui eventi climatici del genere stiano avvenendo con tale regolarità. Ci è stato detto che non si vuole “politicizzare” una tragedia umana, il che è comprensibile. Ma ogni volta che …

Leggi tutto »

Come fermare le rivoluzioni colorate

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Le rivoluzioni colorate di solito avvengono solo in paesi benedetti dalla presenza diplomatica statunitense. Avete bisogno di un’ambasciata americana per varie cose: pescare il futuro leader da mettere al potere, portare abbastanza denaro per coprire le spese del caos organizzato, proteggere i ribelli e detronizzare il dittatore reggente. Potrebbe essere che un’ambasciata americana sia oggi in America? La grande rivoluzione colorata americana continua. Lo script è molto simile a quello usato oltreoceano. Di solito include alcuni …

Leggi tutto »

Complottismo

DI PAUL CRAIG ROBERTS informationclearinghouse.info Negli Stati Uniti le spiegazioni che differiscono da quelle date dall’oligarchia dominante vengono chiamate “teoria della cospirazione”. In realtà, le uniche cospirazioni sono le spiegazioni imposteci. Ad esempio, l’11 settembre. Alcuni musulmani, principalmente arabi, avrebbero inferto la più grande umiliazione ad una superpotenza dai tempi di Davide contro Golia. Avrebbero beffato tutte le 17 agenzie di intelligence statunitensi oltre a quelle di NATO e Israele, il Consiglio di Sicurezza Nazionale, l’Amministrazione della Sicurezza dei Trasporti, …

Leggi tutto »

GRECIA : Basta con la Tassa Speciale sul Vino – dice il ministro

FONTE: KEEPTALKINGGREECE.COM Il governo greco cancellerà la tassa speciale sul consumo dei vini entro fine anno, ha annunciato sabato scorso il Ministro per lo Sviluppo Rurale, Vaggelis Apostolou. La tassa non solo non ha raggiunto il gettito previsto ma ha dato spazio al commercio illegale di vino e di uva. Inaugurando Le Giornate del Vino di Nemea 2017, in una delle regioni vitivinicole della Grecia, Apostolou ha affermato che il suo ministero sta lavorando su una legge per smantellare l’imposta …

Leggi tutto »

Emmanuel Todd e il micro-teatro militare statunitense

  DI NICOLAS BONNAL reseauinternational.net C’è urgente bisogno di una guerra per risalire nei sondaggi (leggetevi Ralph Raico). Quel pagliaccio di Trump sa a cosa aggrapparsi, con la benedizione dei fake site come Infowars.com! Ripresa della quadrupla terza guerra mondiale, benedizione dei burocrati mondialisti, della sinistra societaria e degli umanisti neocon. Detto questo, sarà difficile infliggere una batosta a tutto il mondo contemporaneamente. Siria, Russia, Iran, Corea, Cina, Venezuela… L’impero del bene non sa dove iniziare la festa! Ora, la …

Leggi tutto »

ONG E MIGRANTI: Amnesty International, Oxfam, Human Rights Watch

DI FRANCESCA TOTOLO lucadonadel.it (Come operano, chi le finanzia e i punti oscuri) Amnesty International è un’organizzazione non governativa internazionale impegnata nella difesa dei diritti umani. Lo scopo di Amnesty International è quello di promuovere, “in maniera indipendente e imparziale”, il rispetto dei diritti sanciti nella Dichiarazione universale dei diritti umani e quello di prevenirne specifiche violazioni. Fondata il 28 maggio 1961 dall’avvocato inglese Peter Benenson, l’organizzazione conta oggi oltre sette milioni di soci sostenitori, che risiedono in più di 150 nazioni. Ogni gruppo Amnesty riceve periodicamente delle missioni …

Leggi tutto »

Corea, Afghanistan e l’infinita trappola della guerra

DI PEPE ESCOBAR counterpunch.org Ci sono molti paralleli tra una guerra incompiuta negli anni ’50 nel nord-est asiatico ed una di 16 anni in corso nel crocevia tra l’Asia centrale e quella meridionale. Cominciamo con la Corea del Nord. Ancora una volta gli hunger games tra U.S.A. e Corea vanno avanti. Non era necessario. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha infatti spiegato come: “La Russia insieme alla Cina ha sviluppato un piano che propone un doppio congelamento: Kim …

Leggi tutto »

La rubrica dell’Economist, ovvero come le élite non vivano nella realtà

FONTE: GEFIRA.ORG Le élite globaliste occidentali non hanno ancòra digerito la Brexit e la vittoria di Trump. Non sopportano che le proprie ideologie vengano rigettate. Ma quando la realtà non corrisponde ai loro sogni, basta creare online un mondo parallelo. Il portale dell’Economist, chiamato “what if”, un’echo chamber neo-liberale, ne è appunto un esempio. Il suo ultimo pezzo attribuisce poteri magici al nuovo eroe delle élite, Emmanuel Macron, che ha sconfitto con forza il “male” Marine Le Pen a maggio. …

Leggi tutto »

In America ti pagano per protestare contro Trump

DI MASSIMO BORDIN micidial.it Succede solo in #America – Se solo penso a tutte le manifestazioni di piazza a cui ho partecipato senza ricevere il becco di un quattrino mi vien su una rabbia.. Eppure la cosa è fattibile, e in America pare sia stata realizzzata tramite annuncio di lavoro rivolto ad attori diposti a manifestare a pagamento. C’è chi parla di fake news e non c’è modo di avere certezza che la notizia non sia stata divulgata ad arte, …

Leggi tutto »

“Terrorismo, Terrorismo, Terrorismo”

DI SIMON BLACK SovereignMan.com C’è qualcosa che ho sempre trovato affascinante nel guardare gli animali in natura. Hanno gli istinti più incredibili e sono il frutto di innumerevoli generazioni di sopravvivenza che hanno vissuto contro minacce costanti. Gli animali hanno un forte senso del pericolo. Percepiscono immediatamente quando c’è qualcosa che non va bene e reagiscono senza esitazioni. Ne ho visto un esempio incredibile l’anno scorso, mentre visitavo una riserva di fauna selvatica in Zimbabwe. Era un tardo pomeriggio di …

Leggi tutto »

Castrati e uomini (Kastraten und Männer)

DI ALCESTE alcesteilblog.blogspot.it Soriano nel Cimino, 21 agosto 2017 Si rimane sempre sbigottiti davanti agli attentati: le nostre preziose vite falciate da bestie senza pietà! La vittima bambina, la vittima ragazza, la vittima giovane ed ebbra di speranza nel futuro! I giornali grufolano e si rivoltano nel brago dell’angoscia occidentale, declinata secondo lo stile puerile e piagnucoloso degli occidentali alla fine dei tempi. Il sangue, il sangue! Ma di sangue ne abbiamo visto poco dal ’45 a oggi. L’Italia ha …

Leggi tutto »

Nessuno doveva sopravvivere (VIDEO)

DI MAURIZIO BLONDET maurizioblondet.it Era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non  opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria.  Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La  loro sopravivenza non è contemplata.  ” (Alba Giusi) http://www.altreinfo.org/terrorismo/11721/video-di-uno-dei-cinque-terroristi-uccisi-a-cambrils-era-disarmato-aveva-le-mani-alzate-e-urlava-no-alba-giusi/#comment-3688 Il video è stato pubblicato da El Pais e mostra l’uccisione del  “quinto terrorista” a Cambrils. Altri amici mi mandano questo: i vu’cumprà che di solito occupano lo spazio pedonale alla Rambla, quel giorno erano scomparsi prima.     Qualcuno  ha una spiegazione? …

Leggi tutto »

TECH-GLEBA ANCHE PER TE, BISTURIMAN, MEDICO. (noi civili ammalati crepiamo, punto.)

DI PAOLO BARNARD paolobarnard.info Sorridi chirurgo, sorridi medico, si chiamano: Freenome, Cloud Medx, Zebra, Enlitic, Two&AR, Babylon, ICarbonX, Atomwise, Deep Genomics, BenevolentAI, Lunit… Sono le principali Start-Up di Artificial Intelligence (A.I) che oggi stanno viaggiando nell’iperspazio del tuo futuro. E il tuo futuro, bisturiman, o medico, sarà in queste fasi: Fase Iniziale: Elettrizzante entusiasmo, senso di potere, perché i nuovi giocattoli da sala operatoria o da diagnosi che BIG-TECH & A.I. (di JP Morgan o Goldman, o Accenture o BoC) …

Leggi tutto »

Il katziatone di Rita Katz: o zitti e buoni, o l’attentatone

DI FULVIO GRIMALDI Mondo cane ISIS/SITE: tocca a voi! A proposito dell’annuncio post-Barcellona di un imminente attentato in Italia,  ce ne sono stati altri che minacciavano sfracelli in Vaticano, al Colosseo, la conquista di Roma. Ma stavolta potrebbe essere diverso. Intanto la notizia proviene da fonte autorevole e credibile: il sito SITE di Rita Katz, portavoce e diffusore da anni del jihadismo più efferato, in particolare dell’ISIS, con il quale la collaborazione nella promozione di quel panico che si sa …

Leggi tutto »

Nel mezzo tra Cersei e Daenerys

DI ISRAEL SHAMIR unz.com Firmerà o non firmerà? Gli avventori del pub John Bull di Mosca provano a indovinare cosa farà il Presidente degli USA. Il pub in Nikitsky Boulevard, al centro di Mosca, é un buon posto dove andare a bere, perché é frequentato da funzionari minori del Ministero degli Esteri e da vari intellettuali. “Non firmerà la propria resa”, dice veemente La Pinta Scura. “Non è possibile. Non credo gli piacerebbe diventar un anatra zoppa dopo solo sette …

Leggi tutto »

Boaventura de Souza Santos: “Perché continuo a difendere la Rivoluzione Bolivariana” in Venezuela

DI ARTURO WALLACE BBC Mundo Boaventura de Souza Santos è uno dei cervelli principali del Forum Sociale Mondiale e uno degli intellettuali di sinistra più rispettati nel vecchio continente. E’ stato definito “sociologo-anti-globalizzazione ” e “stella dei pensatori  dei movimenti sociali”. Il portoghese Boaventura de Souza Santos è uno degli intellettuali più rispettati della sinistra europea. Il suo lavoro esula dai confini nazionali ed accademici e,  oltre che dirigere il Centro di Studi Sociali dell’Università di Coimbra, è anche ricercatore presso …

Leggi tutto »

GOLDEN STANDARD E BIGIOTTERIA – GLI INFAMI DELLE FAKE NEWS – Ordigno Regeni su Medioriente e Mediterraneo

DI FULVIO GRIMALDI Mondo Cane Da quelli che danno la caccia alle informazioni che disturbano l’establishment dei ladri, corrotti, mafiosi, massoni, assassini seriali, che governano i vari paesi dell’area euro-atlantica, che hanno già stabilito sanzioni, radiazioni, eliminazioni, punizioni per chi insiste a diffondere quelle per le quali hanno inventato il termine “fake news” (notizie farlocche), o che, come la Boldrini, le promuovono da noi, il New York Times, house organ della lobby insraelo-talmudista internazionale viene giudicato la Bocca della verità, …

Leggi tutto »

C’é dittatore e dittatore: Maduro é brutto, Al-Sisi é bello

DI MASSIMO FINI ilfattoquotidiano.it Slobodan Milosevic (1999), Saddam Hussein (2003), Muhammar Gheddafi (2011). Il prossimo obbiettivo è Nicolàs Maduro.  Nel 1999 avevo capito che gli americani avevano l’intenzione di attaccare la Serbia di Milosevic, che non era un dittatore ma un autocrate, tipo il Putin di oggi, ma aveva il gravissimo torto di essere il capo dell’unico Paese rimasto paracomunista in Europa, quando vidi che la CNN trasmetteva ogni giorno, ripresa senza nessuna verifica dalla Televisione italiana, gli eccidi che avvenivano quotidianamente in Serbia a danno degli albanesi. Le immagini erano autentiche, ma si …

Leggi tutto »

Lettera aperta da Guam

  DI VICTORIA LULA LEON GUERRERO giornaledelribelle.com Cara America, Sono contenta che finalmente ti sia accorta che esiste Guam visto quanto sta succedendo. Molti di voi, come leggo online, si chiedono per la prima volta, “Che cosa è Guam, dove sta?” Ogni giorno, essendo io cresciuta qui, ci è stato invece detto tutto su di te. Mi spiace che sia solo quando siamo oggetto di minaccia di bombe che salta fuori la parola Guam; ci sono tante cose più interessanti …

Leggi tutto »

La Corea del Nord ci fa vedere un Imperatore Nudo?

DI PEPE ESCOBAR Sputniknews.com In mezzo alle dense ( retoriche) delle nebbie di guerra tra Washington e Pyongyang, è ancora possibile scorgere  qualche affascinante scrittura sui muri (simbolici). Potremmo leggere -per esempio –  che il presidente Trump sta usando la Corea del Nord per dare qualche calcio a chi ancora parla solo della storiella del Russia-Gate, sette giorni su sette. E pare che funzioni bene . Dopo tutto, nel Weltanschauung – nella visione del mondo – dell’ Eccezionalismo la prospettiva …

Leggi tutto »

“Dunkerque”: una Versione sbianchettata della Storia

DI ROBERT FISK Counterpunch.org “Dunkirk” un nuovo film  – che racconta la Storia Sbianchettata e che Ignora il Coraggio dei Soldati Neri e Musulmani – una storia che piace tanto a Farage. Nell’album di famiglia di mia madre c’è una piccolissima foto di un giovanissimo Robert mentre guarda il  “molo”, distrutto dalla Luftwaffe che si allunga verso  il mare dal porto di Boulogne – sedici anni dopo che le truppe inglesi erano evacuate sotto il fuoco nemico, a maggio del …

Leggi tutto »