Cane robot della Boston Dynamics inviato in Ucraina

Secondo il rapporto di Foreign Policy, Spot della Boston Dynamics sgombererà i dintorni di Kiev da granate e munizioni

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo quanto riferito dal direttore esecutivo del gruppo Chris Whatley, che ha parlato con Foreign Policy, HALO Trust, un’organizzazione di sminamento con sede negli Stati Uniti che ha ricevuto diversi contratti governativi per lavorare in Ucraina, utilizzerà Spot – il cane robot di Boston Dynamics – per rimuovere mine, proiettili di mortaio e munizioni inesplose nelle aree precedentemente controllate dai russi vicino alla capitale Kiev.

Whatley sostiene che in una sessione di test dello scorso anno, Spot ha “funzionato bene” nell’eliminazione di proiettili simili a quelli usati oggi in Ucraina. Dotato di un braccio robotico al posto della testa, il robot è in grado di raccogliere le munizioni inesplose, per farle poi brillare in modo sicuro, senza che ciò presenti alcun rischio né per i civili né per le squadre di HALO che attualmente lavorano in Ucraina.

Grazei a Spot “si riesce a trasportare un oggetto senza mettere in pericolo un essere umano e a spostarlo abbastanza lontano da poterlo portare in un luogo dove può essere fatto esplodere in sicurezza insieme ad altri oggetti” ha dichiarato Whatley, aggiungendo che l’apporto del robot è fondamentale poiché gli sminatori necessitano di almeno sei settimane di addestramento e le risorse umane sono scarse.

Foreign Policy sostiene però di non aver ricevuto alcun commento sulla questione né da Boston Dynamics, che sviluppa e costruisce i cani robot Spot, né dall’Esercito degli Stati Uniti, che avrebbe approvato il trasferimento.

In un’e-mail inviata a Foreign Policy, il direttore marketing e comunicazione di Boston Dynamics, Nikolas Noel, ha ammesso che “in generale, Spot è uno strumento efficace per tenere le persone lontane dal pericolo, e il robot viene spesso utilizzato per ispezionare materiali potenzialmente pericolosi da una distanza di sicurezza”.

Tuttavia, Noel ha aggiunto che i termini e le condizioni di Boston Dynamics impediscono che il robot “venga utilizzato come arma o a scopo di offesa o intimidazione” e mentre Spot può essere addestrato a svolgere automaticamente diversi compiti semplici, gli ambienti imprevedibili del campo di battaglia fanno sì che possa essere utilizzato efficacemente solo se controllato manualmente da un operatore umano.

Attualmente, secondo il viceMinistro degli Interni ucraino Meri Akopyan, sono circa 300.000 i chilometri quadrati di territorio ucraino che necessitano di essere bonificati dalle mine, e l’operazione potrebbe durare da cinque a dieci anni.

A maggio, anche le Nazioni Unite hanno dichiarato che potrebbero essere necessari decenni per eliminare “le mine antiuomo e anticarro, così come altre munizioni inesplose o abbandonate lasciate in Ucraina”, che “minacciano la vita di milioni di persone”.

Come abbiamo sostenuto precedentemente, l’Ucraina è un laboratorio a cielo aperto e anche la robotica, tra cani sminatori e droni d’attacco, vuole la sua parte.


Massimo A. Cascone, 27.06.2022

Fonte: https://foreignpolicy.com/2022/06/22/ukraine-bomb-quad-robotic-dog/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix