Home / Rosanna (pagina 8)

Rosanna

La mia insolita passione è quella di andare a caccia della "verità" nelle vicende contemporanee, attraverso gli interstizi dell'informazione, il mio vizio assurdo invece consiste nell'amare l'anonimato più della notorietà, la responsabilità più del narcisismo, l'impegno sociale più del letargo intellettuale. Allergica al pelo di capra e alle fake news.

La legge sulla “deoccupazione del Donbass”. Reazione in Ucraina, Russia ed Europa

DI НОВОСТИ. СОБЫТИЯ fondsk.ru Il 18 gennaio, la Verchovna Rada ha adottato a maggioranza dei voti la cosiddetta legge sulla «deoccupazione del Donbass», che è stata immediatamente soprannominata «legge sulla guerra» e i deputati che hanno votato a favore, «coalizione di guerra». L’Ucraina, secondo il documento, intende riprendersi solo con la forza i territori della DNR e dell’LNR, dichiarati «occupati dalla Russia». Questa legge già ora «legalizza» la futura aggressione contro il Donbass. Ucraina. Opinioni e commenti  «Continuiamo a spianare …

Leggi tutto »

Nazismo fase suprema del Capitalismo

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Autore di una trilogia dedicata ad Auschwitz in onda su Arte (Sonderkommando Auschwitz-Birkenau nel 2007, ad Auschwitz, primi rapporti, nel 2010, e Medici penale Auschwitz nel 2013), Emil Weiss si è recato molte volte nella Polonia meridionale, vicino alla piccola città di Oswiecim (Auschwitz). A proposito della sua produzione Weiss ha affermato «Dopo aver completato la trilogia sull’annientamento, ho voluto mostrare il progetto nazista globale sviluppatosi all’interno e intorno ad Auschwitz. Perché ogni viaggio che ho fatto sul posto è stato accompagnato da nuove scoperte che mi hanno fatto …

Leggi tutto »

La missione dell’OSCE nel Donbass è a una svolta – L’Ucraina si sta preparando per la «fase calda dell’operazione per il mantenimento della pace»

DI НОВОСТИ. СОБЫТИЯ fondsk.ru Il primo Vicepresidente della Missione Speciale di Monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, Alexander Hug, in un briefing nella cittadina di Kramatorsk, ha detto che l’anno scorso nel Donbass sono state registrate 400mila violazioni del cessate il fuoco, e durante l’anno ci sono state 478 vittime civili, tra cui 40 bambini. «Dati che la missione ha riferito durante l’anno scorso, e in 336 rapporti pubblicati in tre lingue sul nostro sito.  In questi rapporti, abbiamo registrato oltre 400 …

Leggi tutto »

Previsioni 2018 – Che cosa potrebbe andare storto?

DI JAMES HOWARD KUNSTLER russia-insider.com “…avanti tutta verso una lunga fase di emergenza” Se voi prendete i vostri riferimenti a partire dal “Consenso disinformato”(1)  (“Consensus Trance Central” nell’originale -N.d.T.), dalle reti di informazione cablate, dal New York Times, dal Washington Post, e dall’ Huffington Post, Trump  è responsabile di tutto ciò che affligge questo Impero che sprofonda. E anche si possono associare Trump e la Russia, perché il Golem d’Oro della grandeur ha fatto comunella con Vladimir Putin per saccheggiare …

Leggi tutto »

The National Interest: i «Javelin» sono davvero necessari all’Ucraina?

    НОВОСТИ. СОБЫТИЯ fondsk.ru Nella foto: La “guida sanguinaria” che ha scatenato la guerra, O. Turčinov, e il Ministro degli Affari Interni dell’Ucraina A. Avakov si vantano, di fronte alla macchina fotografica, degli ATGM «Stugna-P», che non hanno mai avuto la meglio su un solo carro armato – i razzi hanno mancato completamente il bersaglio, riporta The National Interest. Già nel giugno 2015, Petro Porošenkoaveva presentato una richiesta, divenuta famosa, per la fornitura di 1.240 sistemi missilistici «Javelin» – …

Leggi tutto »

Salvini e la volpe di Machiavelli

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Fu Gola Profonda (Mark Felt) a pronunciare la famosa frase «follow the money», divenuta la chiave di volta di tutte le inchieste giornalistico giudiziarie … e Gola Profonda era per precisione l’informatore segreto di  Bob Woodward e Carl Bernstein, i due reporter del Washington Post che scrissero «All the President’s Men», sullo scandalo Watergate. Lo stesso slogan si adatta perfettamente anche alla Lega del nuovo Salvini, il partito parallelo nato per seppellire il vecchio Carroccio, su cui pendono sequestri e …

Leggi tutto »

Hoka hey, è un buon giorno per morire Renzi !

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org La parabola di Matteo Renzi, colui che avrebbe dovuto essere il “capitano della nuova sinistra”, quella che avrebbe posto fine agli intrallazzi e agli “alibi” del sistema, mostra parallelismi singolari e un po’ inquietanti con quella del generale George Armstrong Custer, comandante del 7° cavalleggeri alla battaglia del Little Big Horn. All’epoca della guerra civile americana l’allora sconosciuto Custer divenne in breve tempo uno dei più famosi comandanti di brigata e a soli 23 anni fu …

Leggi tutto »

L’economia è troppo importante per essere lasciata agli economisti (accademici)

DI STEVE KEEN rt.com L’economia moderna è conformista e blanda come la musica country e western. I pensatori radicali cantano inascoltati il proprio blues. Ho avuto un’illuminazione sul mio posto nell’universo, e lo devo alla Oxford Review of Economic Policy ed al suo numero speciale su “Ricostruire la teoria macroeconomica”. Mi sento come se fossi Elwood Blues e l’universo (o perlomeno la parte in cui abito) fosse il Bob’s Country Bunker. A metà dei Blues Brothers, Jake Blues raggira la …

Leggi tutto »

Elezioni

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org La sagra del maiale è cominciata e la posta in gioco si alza, promesse da saldi goderecci da parte di tutti i partiti: via riforma Fornero, studi di settore, tasse universitarie, vaccini, Buona Scuola, bollo auto, Iva sui cibi per i cani fino alla cancellazione della povertà … cosa potranno inventarsi ancora da qui al 2 marzo? Intanto il nuovissimo Berlu, asfaltato e incatramato, tirato a lustro con una cera color terracotta/guerlain, ha annunciato che il …

Leggi tutto »

Rifiuti, in Italia record di inceneritori

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Facciamo un po’ di chiarezza … i centri di raccolta dei rifiuti, così come le forme di vita che ultimamente «stanno infestando» Roma, i diversamente umani topi, cinghiali, volpi, capre, sono di competenza della Regione Lazio, guidata da Nicola Zingaretti (Pd), e la regione non dà le autorizzazioni necessarie ad approvare il piano rifiuti, che è rimasto fermo e stantio al 2012. Quindi anche un bradipo affetto da ritardo psicofisico capirebbe che i rifiuti non si …

Leggi tutto »

Leadership ed Improvvisazione; dal M5S alla movida

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Lo storico militare John Keegan sosteneva che ogni stato porta avanti il tipo di guerra che meglio riflette la propria cultura e la propria guida politica; per questo l’Italia fascista non seppe condurre decentemente nessun conflitto moderno, in quanto la leadership che volle la guerra, in particolar modo che decretò l’entrata dell’Italia nella Seconda Guerra Mondiale, era rappresentata principalmente da personaggi privi delle vere caratteristiche che un capo militare e politico deve avere, incapaci di capire …

Leggi tutto »

Russiagate è in realtà Israelgate, Trump è un agente di Israele, non della Russia

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Quando il Congresso autorizzò Robert Mueller e il suo team di avvocati a indagare su rapporti tra il governo russo e la squadra elettorale di Trump, gli avversari del presidente sperarono che prima o poi sarebbero emerse delle prove concrete sulla collusione di Trump con il governo russo. Alla fine però la prova principale del Consigliere speciale Robert Mueller, sostenuta nella sua indagine «Russiagate», non ha rivelato la possibile collusione russa, ma un’altra collusione, quella fra  …

Leggi tutto »

Disordini civili Pre-fabbricati: documenti trapelati dimostrano che l’obiettivo reale è la Federalizzazione della polizia americana

DI MELISSA DYKES activistpost.com La gente ha paragonato il moderno stato di polizia americano come ad un ritorno delle SS della Germania nazista. Ora, documenti trapelati dalla Open Society Foundation di George Soros mostrano che l’obiettivo dell’organizzazione dietro il finanziamento del movimento Black Lives Matter è in definitiva quello di federalizzare le forze di polizia americane. Il documento è giustamente chiamato “Riforma della polizia: come trarre vantaggio dalla crisi del momento e guidare il cambiamento istituzionale a lungo termine nella pratica …

Leggi tutto »

Se sò magnati tutto: Frignolo e lo spirito del Natale

DI ALBERTO BAGNAI goofynomics.blogspot.it Tanto tuonò che piovve: alla fine, dopo anni di rapido e inesorabile declino, i nodi del Sole 24 Ore vengono al pettine. Il crollo della diffusione è impressionante. Nel settembre 2008, quando si scatenò la crisi alla quale devo il piacere di conoscervi, la sua diffusione media era di 335.687 copie (Il Corriere: 597.170; La Repubblica: 520.179; La Stampa: 307.439). Gli ultimi dati certificati disponibili sul sito dell’ADS ci dicono che oggi la diffusione media è scesa a …

Leggi tutto »

Aumento della povertà ? Tranquilli, arriva Fedez !!

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Due alberi di Natale a Parma, uno per i ricchi ed uno per i poveri. Uno, quello dei ricchi, alto 15 metri, decorato con fiocchi di neve e stelle luminose, inaugurato nella piazza centrale della città, con tutti i crismi della sontuosa cerimonia prenatalizia: Sindaco e assessori, quelli che dicevano di “volare alto”  e che in poco tempo si sono accontentati delle luminarie e della stella cometa, in prima linea e Coro di voci bianche della …

Leggi tutto »

The Donald: cosa c’è di sbagliato in lui ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Ventisette psichiatri hanno pubblicato un libro intitolato «The Dangerous Case of Donald Trump», che afferma che il destino del mondo è nelle mani di un pazzo molto pericoloso. Trump viene descritto  come edonista, narcisista, prepotente, disumano, bugiardo, misogino, paranoico, razzista, egocentrico, sfruttatore, antipatico, inaffidabile, arrogante, insensibile, delirante, e apertamente sadico.  Sarebbe affetto da disturbo narcisistico di personalità, disturbo antisociale di personalità, disturbo paranoide di personalità, disturbo delirante. Per di più queste patologie sarebbero in netto peggioramento negli …

Leggi tutto »

Come la blockchain restituirà i media alle persone, per salvare il pianeta

DI NAFEEZ AHMED medium.com/insurge-intelligence I media non funzionano. Non funzionano dal punto di vista finanziario. Non funzionano in termini di contenuto che nei fatti si riferisce a qualcosa, qualsiasi cosa. Non funzionano in termini di proprietà. Non funzionano in termini di relazione con il pubblico. E non possono essere ripristinati. Devono essere trasformati. Ecco perché INSURGE, la mia piattaforma di giornalismo indipendente e investigativo, sta costruendo un nuovo progetto blockchain, PressCoin, per trasformare i media dal basso verso l’alto. Non …

Leggi tutto »

Glifosato ? PD, Forza Italia e Lega hanno detto SI’ !

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Matteuccio nostro lo ha impostato come slogan della nuova Leopolda. «Termineremo la giornata lottando contro le fake news. Il New York Times ha pubblicato un pezzo su quello che sta avvenendo in Italia: sono state oscurate pagine con sette milioni di like che spargono veleno e falsità contro di noi». In realtà un’accozzaglia elettoralmente utile di siti e profili che avrebbero sparso notizie e immagini false sul Pd. L’articolo, naturalmente non è solo farina del sacco del NYT, ma è stato …

Leggi tutto »

Il Bitcoin, denaro per un mondo limitato

DI ALEXIS TOULET noeud-gordien.fr Quale potrà essere il futuro del Bitcoin, denaro crittografato privo di un centro di controllo, il cui valore è cresciuto in un anno di un fattore 10, da circa 700 € a 7000 €? La banca BNP Paribas ha redatto un rapporto che conclude che l’avvenire del Bitcoin sarà limitato, sia a causa della mancanza di un prestatore di ultima istanza, sia per la sua natura deflazionista: in quanto moneta sarà condannata al fallimento. Contrariamente ad …

Leggi tutto »

Che Guevara, La Morte ed il Mito

D ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org Cosa resta oggi del mito di Ernesto Guevara? Riceviamo e volentieri pubblichiamo, ricordando Che Guevara (1928-1967), 50 anni dopo la morte. Fu ucciso in Bolivia nel 1967. Alle 13.10 del pomeriggio di Lunedì 9 Ottobre 1967, moriva all’età di 39 anni Ernesto Che Guevara, marxista rivoluzionario che insieme a Fidel Castro era stato l’anima della rivoluzione cubana del ’59 che portò alla caduta della dittatura di Batista. Nell’autunno del 1966 Guevara andò in Bolivia in incognito, …

Leggi tutto »

Parlano i cecchini di Maidan. Tacciono i media di regime

DI ORIENTAL REVIEW orientalreview.org Le interviste a tre cecchini di nazionalità georgiana, condotte dal giornalista italiano Gian Micalessin e trasmesse  la scorsa settimana come un documentario mozzafiato sul Canale 5 di Milano (programma Matrix), non hanno ancora aperto la strada ai media mainstream internazionali. Ciò non sorprende se si tiene conto delle prove a sorpresa contro i veri colpevoli e gli organizzatori del colpo di stato del 2014 a Kiev, generalmente noto come la «rivoluzione della dignità». Il documentario presenta Alexander Revazishvili , Koba Nergadze e Zalogi …

Leggi tutto »

La storia la scrivono i vincitori ma state tranquilli: posto libero accanto a Mladic ne resta parecchio

DI MAURO BOTTARELLI rischiocalcolato.it Ieri attendevamo una risposta da Strasburgo, è arrivata invece dall’Aja. Sempre di tribunali si tratta ma fra la decadenza di Silvio Berlusconi e quella dell’Occidente, la differenza esiste. Perché la sentenza che ha condannato all’ergastolo Ratko Mladic per crimini di guerra non è un atto di giustizia, né tantomeno un pilastro attorno al quale riscrivere la storia del mattatoio balcanico: è una vergognosa coperta di Linus che servirà da precedente per, paradossalmente, garantire le attenuanti generiche …

Leggi tutto »

Baudelaire e la cospirazione geografica

DI NICOLAS BONNAL dedefensa.org Leggiamo I Fiori di Baudelaire meglio di come l’abbiamo fatto a scuola. Ecco ciò che offre: La vecchia Parigi non esiste più (la forma di una città Ahimé, cambia più velocemente del cuore di un mortale!)… Siamo intorno al 1850, all’inizio della trasformazione haussmanniana di Parigi. Baudelaire coglie qui l’essenza del potere proto-fascista bonapartista così ben descritto da alcuni suoi contemporanei come Maurice Joly o Karl Marx nel diciotto Brumaio. Questa società sperimentale si è estesa …

Leggi tutto »

Vietnam

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Secondo John Pilger, uno dei più attesi eventi tv della rete PBS riguarda la guerra del Vietnam, ed è un lungo documentario della durata di 18 ore, realizzato dai registi Ken Burns e Lynn Novick, che hanno raccontato «la storia epica della guerra del Vietnam, come non è mai stata raccontata prima». L’intento è chiaro fin dall’inizio, dove il narratore dice che la guerra «è stata iniziata in buona fede da persone oneste per gravi equivoci, …

Leggi tutto »

Alcune gustose notizie sulla difesa europea

FONTE: DEDEFENSA.ORG Il mostro di Loch Ness sta bene, nonostante il susseguirsi delle stagioni e della robaccia tecnologica. Parliamo della “difesa europea”, della quale era innamoratissima la Merkel e che Macron ha reso il suo cavallo di battaglia al grido di “Europa! Europa!”, ritenendo che possa essere un campo capace di ridare lustro alla sua pseudo leadership, e che sarà in realtà una pseudo co-leadership con la Germania. L’idea è vecchia come l’Europa, ovvero quella di riequilibrare i rapporti tra …

Leggi tutto »

Rivoluzione e controrivoluzione dal 1789 ai giorni nostri

DI ALESSANDRO GUARDAMAGNA comedonchisciotte.org L’articolo prende in considerazione alcune spinte populiste presenti nella rivoluzione Francese e Russa, e dimostra come il processo controrivoluzionario di tali esperienze sia stato causato in larga misura da due uomini che hanno finito per concentrare il potere nelle proprie mani, sopprimendo le aspirazioni ed i bisogni reali del popolo: Napoleone Bonaparte e Joseph Stalin. Inoltre l’articolo analizza brevemente l’impulso populista del M5S e gli aspetti rivoluzionari e controrivoluzionari che sono emersi dal 2009 nella sua …

Leggi tutto »

Uno studio del Pentagono dichiara che l’impero americano è “Al Collasso”

DI NAFEEZ AHMED medium.com Nel primo [articolo – aggiunta del traduttore] di una serie, riportiamo nuove prove sbalorditive che il Dipartimento della Difesa degli USA si sta rendendo conto del declino del primato americano e della rapida dissoluzione dell’ordine internazionale, creato dal potere statunitense dopo la Seconda Guerra Mondiale. Ma l’idea del Pentagono che emerge riguardo a ciò che verrà dopo, ispira fiducia a fatica. In questa visione scomponiamo sia le intuizioni che i vizi di percezione [che stanno alla …

Leggi tutto »

Perché Google è stato un vantaggio per l’NSA

Di NAFEEZ AHMED medium.com All’interno della rete segreta che sta dietro la sorveglianza di massa, la guerra infinita e Skynet… Seconda parte  INSURGE INTELLIGENCE, un nuovo progetto di giornalismo investigativo finanziato per mezzo di crowdfunding, fa breccia nella notizia esclusiva di come la comunità d’intelligence degli Stati Uniti ha finanziato, promosso e incubato Google, come parte di un impulso per dominare il mondo per mezzo del controllo delle informazioni. Finanziato in avvio dall’NSA e dalla CIA, Google è stato solo il …

Leggi tutto »

Il sonno, caro Chevalley, il sonno è ciò che i Siciliani vogliono, ed essi odieranno sempre chi li vorrà svegliare

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org P.P.Pasolini nella sua lungimiranza profetica disse che «Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi. Il fascismo proponeva un modello, reazionario e monumentale, che però restava lettera morta. Le varie culture particolari (contadine, sottoproletarie, operaie) continuavano imperturbabili a uniformarsi ai loro antichi modelli: la repressione si limitava ad ottenere la loro adesione a parole. Oggi, al contrario, l’adesione ai modelli imposti dal Centro, è tale e incondizionata. …

Leggi tutto »

Volker a Kiev e il “telefono guasto”

fondsk.ru Il gioco del “telefono guasto” è noto. In sostanza quando le informazioni trasmesse da una persona all’altra danno un risultato distorto, a volte addirittura irriconoscibile. A questo gioco non giocano solo i bambini per divertimento. Ma, ad esempio, in Ucraina a questo gioco partecipano il presidente, i deputati, i ministri e i giornalisti; c’è anche un partecipante straniero: il rappresentante speciale statunitense Kurt Volker che solo l’altro giorno inaspettatamente si è precipitato a Kiev. Ovviamente, con informazioni ricevute dal …

Leggi tutto »